La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Valutazione comparativa di repertori La procedura di valutazione dei repertori trova diverse occasioni di applicazione pratica nel lavoro del bibliotecario.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Valutazione comparativa di repertori La procedura di valutazione dei repertori trova diverse occasioni di applicazione pratica nel lavoro del bibliotecario."— Transcript della presentazione:

1 Valutazione comparativa di repertori La procedura di valutazione dei repertori trova diverse occasioni di applicazione pratica nel lavoro del bibliotecario. L'acquisto di un repertorio, generale o disciplinare, è solitamente un impegno economico non indifferente che deve essere attentamente valutato. È anche possibile che si abbiano risorse limitate che non ci consentano per esempio di acquistare tutti i repertori fondamentali relativi ad unarea disciplinare; o, ancora, siano disponibili repertori su supporti diversi.

2 Valutazione comparativa di repertori I criteri che hanno costituito la griglia di rilevamento Sono copertura disciplinare; copertura linguistica (nel caso di repertori internazionali, con particolare riguardo alla presenza di segnalazioni in italiano); copertura quantitativa; tipologia di documenti presi in considerazione; criteri di spoglio; impianto e tipologia di accesso semantico; elementi utili alla consultazione (guida all'uso; elenco delle testate spogliate; tavola di corrispondenza fra abbreviazioni usate nella citazione e titoli estesi).

3 Valutazione comparativa di repertori AREA FILOSOFICA Philospher Index: è disponibile in tre edizioni (cartacea, Cd-rom e on-line) Oltre alla filosofia propriamente detta, in tutte le sue articolazioni (compresi gli aspetti storici) include anche settori limitrofi, come la pedagogia (ma non la psicologia). L'impianto è internazionale, ma non vengono esplicitate eventuali esclusioni. Il numero delle riviste spogliate non è costante: su una base di spoglio di oltre 700 testate, nel 2002, ad esempio ne sono state utilizzate circa 570, di cui solo una ventina italiane). Contiene monografie e spogli di periodici; non sono affatto chiari, perché non esplicitati, i criteri di inserimento delle monografie; quasi del tutto assenti sono gli spogli di atti di congressi.

4 Valutazione comparativa di repertori AREA FILOSOFICA Le notizie relative ai criteri di spoglio non sono ricavabili né dalla versione a stampa, né dal Cd-rom, bensì dal volume del Thesaurus, pubblicato separatamente nel I fascicoli di un'annata sono spogliati completamente, ma non vengono indicizzati lettere, necrologi, recensioni, resoconti. Le riviste interdisciplinari non vengono spogliate completamente. Fra le opere monografiche sono esclusi gli opuscoli. L'abstract che segue le citazioni è fornito dall'autore e resta nella lingua in cui è arrivato; in sua assenza solo raramente viene integrato dalla redazione.

5 Valutazione comparativa di repertori AREA FILOSOFICA Il Thesaurus è fruibile in modo completo solo on-line. Le altre due versioni hanno un'impianto per soggetti (formulati in inglese). La versione a stampa contiene una guida all'uso, in cui vengono spiegati i criteri di formulazione dei soggetti. Il Cd-rom ha un help in linea e la possibilità di visualizzare la lista delle voci che formano nomi di soggetto (i nomi di persona formano una lista separata). In tutte le liste visualizzabili, comunque, è evidenziato il numero di citazioni connessi. Solo la versione a stampa avverte però della possibilità di errori di grafia e dell'assenza di normalizzazione fra le voci. L'elenco completo e aggiornato delle testate dei periodici è quello della versione a stampa, che comprende anche i titoli dei periodici cessati o non più indicizzati. La tavola di corrispondenza fra abbreviazioni e titoli estesi è consultabile solo nella versione a stampa. Solitamente nelle schede il titolo della rivista compare in forma completa, anche nelle edizioni automatizzate; quando questo non si verifica, è disponibile una funzione specifica per sciogliere la eventuale sigla di abbreviazione del titolo.

6 Valutazione comparativa di repertori AREA FILOSOFICA International philosophical bibliography: disponibile su carta, on- line, con due basi dati distinte (Full edition, dal 1997 in poi e Retrospective, fino al 1996) e su disco ottico, con copertura La copertura disciplinare è più ristretta: la bibliografia è relativa solo alla filosofia e alle sue ripartizioni; relativamente alle discipline contigue e ausiliarie sono prese in considerazione solo le pubblicazioni di carattere metodologico e critico. L'impianto è internazionale, ma si precisa che vengono presi in considerazione i lavori pubblicati in francese, italiano, latino, olandese, portoghese, spagnolo, catalano, tedesco e inglese. Quelli usciti in altre lingue sono presi in considerazione solo se hanno un abstract nelle lingue specificate.

7 Valutazione comparativa di repertori AREA FILOSOFICA Il numero delle riviste spogliate era nell'ultima annata disponibile di circa 500, di cui quelli italiani circa 50. Contiene spogli di periodici, di congressi e di opere miscellanee, monografie. Non si specificano i criteri di selezione di queste ultime. Oltre agli articoli, sono indicizzate anche le recensioni. L'impianto è sistematico: è divisa in due sezioni. La prima, relativa alla storia della filosofia, presenta suddivisioni cronologiche, all'interno ordinate alfabeticamente per nome dei filosofi. La seconda è la sezione tematica, suddivisa secondo le partizioni della disciplina (metafisica, logica, filosofia della scienza, etica, etc.), ciascuno con un certo numero di sottodivisioni. Nella versione cartacea sono disponibili l'elenco delle testate spogliate; la lista delle abbreviazioni e vari indici: dei nomi, dei libri recensiti, degli autori.

8 Valutazione comparativa di repertori AREA FILOSOFICA Grado di sovrapposizione fra i due repertori Phil. IndexInt. Phil. Bibl. Lettera A3868 In comune 23 Lettera R3877 In comune 26

9 Valutazione comparativa di repertori AREA FILOSOFICA Scomposizione geografica delle testate: decisamente prevalenti le testate nordamericane in Philospher Index più attenzione alla produzione europea nell'International philosophical bibliography.

10 Valutazione comparativa di repertori AREA FILOSOFICA Bibliografia filosofica italiana: disponibile su supporto cartaceo. Comprende tutto l'ambito disciplinare filosofico, sia sotto l'aspetto storico che teoretico, ma anche discipline contigue (semiotica, psicologia, antropologia culturale, sociologia, pedagogia, parapsicologia, etc.). L'impianto è nazionale: comprende la produzione in lingua italiana, senza limiti geografici o cronologici.

11 Valutazione comparativa di repertori AREA FILOSOFICA Spoglia circa 330 periodici. Oltre ad articoli di periodici, comprende anche monografie e opere collectanee, di cui viene eseguito lo spoglio. Non sono specificati i criteri di selezione per queste due tipologie.. È organizzata in quattro classi: due di carattere generale e formale (I. Enciclopedie, dizionari, antologie e bibliografia; II. Congressi, convegni, incontri; con suddivisioni per autori e movimenti). La terza, dedicata alla storia della filosofia, è organizzata cronologicamente: ogni sottosezione comprende due divisioni, studi generali e autori. La quarta è organizzata in sottosezioni disciplinari. Comprende l'elenco delle riviste, con le abbreviazioni usate; Indice generale per autori e soggetti.

12 Valutazione comparativa di repertori AREA FILOSOFICA Conclusioni. Una ricerca in area filosofica che avesse come obiettivo anche il reperimento di studi italiani non può prescindere dalla Bibliografia filosofica italiana; quanto alle altre due bibliografie internazionali è indubitabile che siano fondamentali per l'allargamento dell'area di ricerca in ambito internazionale, tenuto però conto delle loro caratteristiche: sicuramente più esaustiva l'International philosophical bibliography, meno soddisfacente, anche dal punto di vista della copertura geografica, il Philosopher index.

13 Valutazione comparativa di repertori AREA STORICA Historical abstract: disponibile in tre versioni, a stampa, su disco ottico e on-line. Le informazioni sono desunte dal cartaceo; per il cd-rom disponiamo di quelle comunicate dal distributore. Comprende la storia mondiale dal 1450 ad oggi, esclusa la storia dell'America del Nord (esiste un repertorio parallelo: America. History and life, prodotto e distribuito separatamente). Oltre alla disciplina storica (in tutti gli aspetti, politico, sociale, militare, compresa la storia delle scienze, della tecnica, della medicina, etc.), sono compresi anche ambiti disciplinari affini (studi di carattere interdisciplinare o con taglio storico) e le discipline ausiliarie (archivistica, biblioteconomia, metodologia e didattica della storia, storiografia, etc.).

14 Valutazione comparativa di repertori AREA STORICA Impianto internazionale; non ci sono indicazioni sull'eventuale esclusione di qualche lingua. Spoglia circa 2100 periodici, di cui circa 50 sono gli italiani. E' da ricordare che il concetto di periodico è ampio e sconfina nel concetto di seriale: sono infatti comprese le riviste indicizzate nell'Historical periodical directory, dove è possibile constatare la presenza di molte tipologie assimilabili alle collane. Comprende articoli di riviste, monografie e tesi di dottorato.

15 Valutazione comparativa di repertori AREA STORICA I criteri di inclusione delle monografie sono esplicitati: si comprendono quelle recensite in 13 significative riviste (ma non si dice quali sono), mentre le tesi di dottorato derivano da Dissertation Abstracts International, un repertorio a impianto internazionale dal 1976, esaustivo per l'area nord-americana, ma decisamente selettivo per le altre aree geografico-linguistiche. Gli abstract per gli articoli provengono o dai singoli autori, o dalla redazione; talvolta mancano.

16 Valutazione comparativa di repertori AREA STORICA La versione cartaceo è divisa in due parti: e 1914 in poi. La divisione scompare nella versione su disco ottico. L'impianto è analogo: Parte generale; parte dedicata a singoli aspetti o momenti; parte geografica (storia di singoli paesi). La versione cartacea contiene l'elenco dei periodici e l'indice per autori e soggetti. I soggetti sono costruiti con descrittori di carattere geografico, formale e biografico, che vengono ruotati in modo tale da consentire l'accesso attraverso ciascun descrittore (ovviamente sono in inglese). Nella versione su disco è possibile aprire l'elenco alfabetico dei periodici oltre che scorrere la lista delle voci.

17 Valutazione comparativa di repertori AREA STORICA Bibliografia storica nazionale: oltre alla tradizionale versione cartacea (l'ultimo volume è stato pubblicato nel 2001, con copertura 1999), dal 2000 è disponibile una versione gratuita on line. Copre l'ambito storico in tutti i suoi aspetti; la copertura geografica è mondiale, mentre quella cronologica va dall'antichità ai giorni nostri. Sono comprese anche le discipline ausiliarie. Disciplinarmente, quindi, la copertura è analoga a quella dell'Historical abstract, se si escludono ovviamente le limitazioni cronologiche e geografiche di quest'ultimo. Prende in considerazione la produzione in lingua italiana. I periodici spogliati sono oltre 450 Comprende articoli, recensioni, monografie. Spoglia le opere collectanee.

18 Valutazione comparativa di repertori AREA STORICA Nella lista dei periodici da spogliare sono incluse testate di livello scientifico o di buona divulgazione. La fonte da cui derivano le monografie è la BNI. Impianto sistematico: metodologia e sussidi; opere generali; quindi ripartizioni classiche della materia a partire da Preistoria (le singole ripartizioni hanno un'articolazione molto complessa). Nella versione a stampa è disponibile l'indice dei periodici spogliati con le relative abbreviazioni; l'elenco delle testate è accessibile, nella versione on-line, direttamemte dalla pagina iniziale. La versione on-line prevede un help in linea e consente la ricerca per liste, per campi e libera; è prevista la possibilità fare la ricerca tramite un thesaurus, consentendo la visualizzazione dei termini.

19 Valutazione comparativa di repertori AREA STORICA Periodical contents index (PCI): disponibile on line e su CD-Rom. È una base dati multidisciplinare che copre l'area umanistica (storia, letteratura, filosofia, scienze economiche e sociali), distribuita su abbonamento. Oltre alla base dati bibliografica (Periodical index on line), è oggi disponibile anche un archivio di testate digitalizzate (Periodical archive on line) La base dati offre la possibilità di visualizzare l'elenco dei periodici spogliati divisi per materia. La copertura non è facilmente definibile: sicuramente copre gli ambiti di Historical abstract, ma suddivisi in modo diverso.

20 Valutazione comparativa di repertori AREA STORICA Impianto internazionale. I periodici di storia spogliati sono attualmente 712, ma si constatano continui inserimenti. Il numero corrisponde a quelli inseriti sotto la voce "History". Probabilmente devono essere aumentati, se si prende in considerazione una copertura disciplinare come quella offerta dai due repertori precedenti. Quelle italiane sono 56, comprendendo però anche alcune testate ormai cessate. Non comprende monografie, ma solo articoli. Le testate incluse nella lista sono, in linea teorica (ma non effettiva) spogliate dal primo numero della prima annata fino al Di conseguenza ha carattere esclusivamente retrospettivo, mentre le altre due sono correnti, anche se la Bibliografia storica nazionale è arretrata. La ricerca è molto flessibile: per autore, per titolo del periodico, per soggetto, per lingua, per parole chiave (in questo caso la ricerca viene effettuata in tutti campi). Esiste la possibilità di utilizzare filtri per delimitare la ricerca (p.e. archi cronologici più o meno ristretti).

21 Valutazione comparativa di repertori AREA STORICA Conclusioni. In questo caso la comparazione fra i tre strumenti non è del tutto agevole, viste le differenze: comunque qualche dato significativo è possibile trarlo. In primo luogo balza agli occhi la scarsa rappresentazione della produzione italiana (50 e 56 testate, contro le oltre 450): anche tenendo conto della differenza di copertura cronologica fra Historical Abstract e Bibliografia storica, questo dato ha una certa rilevanza.

22 Valutazione comparativa di repertori AREA STORICA Non esiste una coincidenza apprezzabile neppure fra i due repertori internazionali: il numero delle testate che compaiono sia nella lista di spoglio di Historical abstract che in quella di PCI non supera le 200: di conseguenza, pur tenendo conto delle differenze, se ne può dedurre una diversa copertura.

23 Valutazione comparativa di repertori AREA STORICA Per quanto riguarda le testate in lingua italiana quelle spogliate da PCI solo in parte compaiono nella lista della Bibliografia storica nazionale, mentre quelle comprese nella base di spoglio di Historical abstract compaiono tutte nella lista del repertorio italiano. Nonostante che questi dati siano parziali e le tre realtà difficilmente paragonabili al cento per cento, si può concludere che, fermo restando la consultazione indispensabile della Bibliografia storica nazionale per la produzione italiana, Historical abstract, per quanto selettivo è disciplinarmente più rilevante di PCI.


Scaricare ppt "Valutazione comparativa di repertori La procedura di valutazione dei repertori trova diverse occasioni di applicazione pratica nel lavoro del bibliotecario."

Presentazioni simili


Annunci Google