La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Conspectus Il metodo Conspectus consente una mappatura delle raccolte esistenti e, di conseguenza è di supporto nella definizione delle priorità di acquisizione,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Conspectus Il metodo Conspectus consente una mappatura delle raccolte esistenti e, di conseguenza è di supporto nella definizione delle priorità di acquisizione,"— Transcript della presentazione:

1 Conspectus Il metodo Conspectus consente una mappatura delle raccolte esistenti e, di conseguenza è di supporto nella definizione delle priorità di acquisizione, che sono due elementi fondamentali nella progettazione di una politica di sviluppo delle raccolte e nella preparazione della carta delle collezioni.

2 Conspectus La metodologia Conspectus nasce nel 1978 allinterno del Research Library Group (RLG), un consorzio di biblioteche di ricerca, quindi specializzate, che aveva iniziato in quel periodo una forte attività di cooperazione.

3 Conspectus In questo contesto fu elaborato un metodo che, attraverso una griglia di valutazione, consentisse a ciascuna biblioteca di misurare la consistenza, ma anche la copertura delle collezioni nei singoli ambiti disciplinari o tematici. In un contesto di cooperazione, avere una mappatura precisa poteva consentire a ciascuna biblioteca di individuare filoni di specializzazione su cu imperniare la propria attenzione e le proprie risorse in vista di una pianificazione dello sviluppo coordinato di tutte le biblioteche aderenti al consorzio.

4 Conspectus Fine degli anni Ottanta e linizio del decennio successivo: si inizia a sperimentare questa metodologia anche in Italia, soprattutto allinterno delle biblioteche specializzate. Successivamente il metodo si è diffuso ed è stato applicato soprattutto nelle biblioteche pubbliche, in particolare quelle aderenti a sistemi territoriali, con gli adattamenti opportuni adattamenti

5 Conspectus Gli adattamenti e i correttivi che sono stati introdotti nella sperimentazione fatta a livello di biblioteche pubbliche italiane riguardavano soprattutto la scansione in aree disciplinari e una maggiore flessibilità e semplicità dei livelli di valutazione utilizzati.

6 Conspectus I motivi della necessità di adattamenti sono, essenzialmente : Diversità del contesto in cui era nato il progetto Utilizzo per la scansione disciplinare della classificazione della Libray of Congress

7 Conspectus Negli anni Novanta negli Stati Uniti Conspectus veniva ripreso e rivisto allinterno di unaltra rete cooperativa il Washington Library Network (WLN), che nel 1997 produsse un manuale in cui furono condensate le proposte di modifica alla precedente versione, che lo rendevano più adatto alle esigenze di biblioteche di carattere generale e ad unutenza costituita non solo da specialisti. Inoltre furono incluse anche le collezioni di risorse elettroniche, che ormai sono parte integrante del patrimonio delle biblioteche.

8 Conspectus Il manuale ( Using the Conspectus method: a collection assessment handbook ), è stato tradotto a cura dellAIB, nel 2008 con il titolo Il metodo Conspectus. Manuale per la valutazione delle collezioni.

9 Conspectus Lanalisi quantitativa non è sufficiente a fornire una fotografia attendibile delle raccolte. Conspectus ci consente di segmentare le raccolte, per soggetto, per consistenza, per formato, e di far emergere le zone sfuocate, i vuoti, le carenze, etc.

10 Conspectus La struttura di Conspectus WLN Le divisioni disciplinari Gli indicatori di consistenza Gli indicatori di copertura linguistica Gli indicatori di tutela Gli indicatori di consistenza della collezione alternativi

11 Conspectus Le divisioni disciplinari Conspectus utilizza come primo livello una divisione in 24 grandi macroaeree disciplinari, che non sono legate a nessun schema specifico di classificazione. Le 24 divisioni sono a loro volte divise in circa 500 categorie: a questo livello è possibile agganciarci alla classificazione specifica che ci interessa (LC o CDD). Infine cè un terzo livello che fornisce soggetti dettagliati (circa 4000) allinterno delle varie categorie.

12 Conspectus Le 24 divisioni sono Agricoltura Antropologia Arte e architettura Scienze biologiche Lavoro e economia Chimica Informatica Educazione Ingegneria e tecnologia Geografia e scienze della terra Storia e scienze ausiliarie

13 Conspectus Lingua, linguistica e letteratura Diritto Biblioteconomia Matematica Medicina Musica Arti dello spettacolo Filosofia e religione Educazione fisica e svago Scienze fisiche Scienze politiche Psicologia Sociologia

14 Conspectus Ci si può fermare nella segmentazione a questo livello, oppure utilizzare anche quelli successivi. E chiaro che più il segmento è piccolo, più lanalisi diventerà particolareggiata. Spetterà al bibliotecario decidere fino a dove spingersi.

15 Conspectus Gli indicatori di consistenza Sono valori numerici che vengono usati per descrivere le collezioni sotto tre aspetti e possono essere applicati a livello di divisione, di categoria e di soggetto.

16 Conspectus I tre aspetti specifici sono La collezione corrente (CL): lindicatore esprimerà quindi il livello corrente, quanto a copertura, scopo e utilizzo del segmento analizzato Limpegno di acquisizione (AC): esprime il tasso di crescita e sarà il risultato dellanalisi degli ultimi incrementi Lobiettivo della collezione (GL) indica il livello che si intende raggiungere, in rapporto a quello che si presume siano i bisogni dellutente e quello che già si possiede.

17 Conspectus La struttura base di Conspectus, nella prima formulazione RLG, comprendeva 5 indicatori di consistenza, da 1 (livello minimale) a 5 (livello omnicomprensivo). Conspectus WLN ne prevede 10: si aggiunge il livello 0 (fuori ambito) e si articolano i livelli 1, 2 e 3 in sottolivelli, a, b e c., proprio per venire incontro alle biblioteche di piccole e medie dimensioni, per collocare più precisamente le proprie raccolte nella scala.

18 Conspectus Allinterno di ogni indicatore vengono indicate le tipologie di materiale necessario per supportare questo livello: non il numero dei volumi/titoli, ma la forma editoriale (enciclopedie, monografie, periodici), le caratteristiche (opere di divulgazione, di studio, di ricerca), etc. Vengono inoltre fornite indicazioni di carattere generale su tempi e modi di manutenzione.

19 Conspectus Se nelle indicazioni di materiale necessario al livello ci sono anche risorse elettroniche, viene utilizzato il concetto di accesso definito. Per accesso definito si intende non semplicemente la possibilità di accedere al Web, ma allofferta di risorse elettroniche possedute o ad accesso remoto, selezionate dalla biblioteca (VRD). Laccesso definito può essere, a seconda del livello, limitato, esteso o molto esteso.

20 Conspectus 0 – Fuori ambito La biblioteca non raccoglie intenzionalmente materiale in un determinato ambito.

21 Conspectus 1 - Livello minimanale La collezione in un determinato ambito risponde a domande minimali e comprende risorse di carattere generale (monografie e opere di consultazione), ma non periodici specializzati o risorse elettroniche approfondite. Questo livello è ulteriormente suddiviso in

22 Conspectus 1a - Livello minimale, copertura disomogenea Documenti selezionati non in modo sistematico 1b – Livello minimale, copertura focalizzata Comprende gli autori principali, le opere di base; garantisce più punti di vista. Per questo livello è consigliata una manutenzione costante per mantenere laggiornamento, eliminare le edizioni invecchiate. La conservazione è limitata ai classici.

23 Conspectus 2 – Livello di documentazione di base Il secondo livello in generale indica collezioni che siano in grado di introdurre e definire un determinato argomento. Dal punto di vista dellutente dovrebbe servire a supportare le esigenze fino al secondo anno di università.

24 Conspectus Compaiono qui oltre a opere di consultazione e a monografie, anche periodici, nonché laccesso definito limitato a strumenti elettronici di varia tipologia. Anche per questo livello è necessaria una manutenzione costante per mantenere laggiornamento e per eliminare le edizioni i superate (salvo eventualmente i classici)

25 Conspectus Ci sono due sottolivelli: 2a Livello di documentazione di base, introduttivo Sufficiente a soddisfare bisogni di utenti e studenti delle scuole superiori e per localizzare informazioni generali su un soggetto. Dovrebbe comprendere opere introduttive di base, opere che illustrino dal punto di vista storico levoluzione dellargomento; opere generali sullargomento, ma anche di carattere biografico su personaggi, enciclopedie, indici di periodici, fonti statistiche.

26 Conspectus 2b Livello di documentazione di base, avanzato Sufficiente a soddisfare i bisogni informativi e ricreativi di utenti istruiti e di studenti dei primi anni di università. Oltre a quanto già visto al precedente sottolivello, dovrebbe comprendere un apparato di enciclopedie, di indici periodici e fonti statistiche più consistente, nonché prevedere la presenza di una collezione, anche se limitata, di periodici significativi, e garantire laccesso definito ad una collezione di strumenti elettronici.

27 Conspectus 3 – Livello di studio e di supporto allistruzione La collezione dovrebbe essere in grado di fornire in modo sistematico informazioni in un certo ambito, ad un livello inferiore a quello della ricerca. Come destinazione la collezione dovrebbe essere in grado di supportare i bisogni degli studenti a livello universitario, compresa la preparazione del lavoro di tesi. Dal punto di vista della manutenzione, oltre che laggiornamento, è prevista la conservazione di un numero significativo di materiali retrospettivi. Qui i sottolivelli sono tre:

28 Conspectus 3a – Livello di studio e di supporto allistruzione di base Destinata a supportare lo studio universitario (esami universitari), ma anche leventuale studio indipendente ai fini di autoformazione. Dovrebbe comprendere: - Unalta percentuale della letteratura significativa del settore;

29 Conspectus - Unampia collezione di opere di consultazione generali - Unampia collezione di monografie - Unampia collezione di periodici e di indici generali - Accesso definito a risorse elettroniche appropriate Per quanto riguarda la presenza di pubblicazioni in lingue diverse, ci si limita alla presenza di strumenti utili ai non madrelingua, anche da punto di vista dellapprendimento linguistico

30 Conspectus 3b – Livello di studio e di supporto allistruzione intermedia In grado di sostenere gli studi universitari a livello di magistrale. A questo livello, oltre a quanto previsto dal 3a, la collezione viene arricchita dal punto di vista della specializzazione (ad esempio non solo opere di consultazioni generali, ma anche specializzate; periodici specializzati) E prevista inoltre la presenza di una selezione di risorse in altre lingue ed edizioni in lingua originale dei principali autori. La gamma di risorse elettroniche a cui è garantito laccesso si amplia e si specializza.

31 Conspectus 3c – Livello di studio e di supporto allistruzione avanzata La collezione dovrebbe essere in grado di rispondere a bisogni più specialistici e a supportare ad esempio corsi di master. A questo livello cominciano ad essere introdotti concetti di completezza e di presenza di materiali retrospettivi. La raccolta dovrebbe quindi comprendere: Una collezione quasi completa delle opere principali, comprese quelle retrospettive

32 Conspectus Collezione di autori noti, ma anche di minori Ampia collezione di opere di consultazione generale e specializzata Ampia collezione di periodici generali e specializzati Presenza consistente di risorse in altre lingue e di edizioni in lingua originale Accesso definito ad una vasta gamma di risorse elettroniche specializzate.

33 Conspectus 4 – Livello di ricerca La collezione dovrebbe essere in grado di rispondere alle esigenze di dottorandi e ricercatori e comprendere: Una collezione molto ampia di monografie e opere di consultazione generali e specializzate Una collezione molto estesa di periodici generali e specializzati

34 Conspectus Ampie collezioni di risorse in altre lingue Ampie collezioni di opere di autori noti e meno noti Accesso definito ad una collezione molto ampia di risorse elettroniche, comprese bibliografie, full text, periodici, etc. In questo livello lindicazione è di una conservazione sistematica di tutte le risorse, anche dei materiali retrospettivi.

35 Conspectus 5 – Livello omnicomprensivo La raccolta tende ad essere esaustiva in un determinato ambito (biblioteca specializzata). Compaiono in questo livello anche risorse manoscritte. Anche in questo caso lindicazione è di una conservazione sistematica.

36 Conspectus Indicatori di copertura linguistica Anche gli indicatori linguistici di Conspecuts WLN sono molto diversi rispetto alla versione RLG, proprio per favorire linternazionalizzazione del metodo. Come è facilmente comprensibile la presenza nelle collezioni di risorse in lingua diversa da quella del paese e della biblioteca è strettamente correlata con lindice di livello della collezione: più alto lindice di livello, maggiore sarà la presenza di documenti in lingue diverse.

37 Conspectus Gli indicatori di copertura linguistica sono normalmente 4: P = scarsa presenza o addirittura nulla di documenti in lingua diversa da quella del paese dove risiede la biblioteca S = Si prevede la presenza di materiale in altra lingua in aggiunta a quella predominante W = E presente una vasta selezione di documenti in altre lingue X = Le risorse sono prevalentemente in lingue diverse da quella predominante

38 Conspectus Un quinto indicatore è stato aggiunto per venire incontro alle esigenze di paesi in cui esiste un plurilinguismo ufficiale: D = Due lingue principali predominanti, con poco o nessun materiale in altre lingue.

39 Conspectus Indicatori di tutela Questo tipo di indicatore, collegato come gli altri alle caratteristiche delle raccolte e alla mission della biblioteca può dare indicazioni per la decisione in merito ai criteri di collocazione, sostituzione di risorse deteriorate e/o interventi di manutenzione, rilegatura, restauro. Gli indicatori di tutela corrispondono ai 6 livelli di copertura visti prima. Al livello 0 è chiaro che non è previsto nessun intervento: documenti che occasionalmente possono capitare, non sono soggetti a nessuna tutela.

40 Conspectus 1 = Usura normale I documenti rimangono sugli scaffali finché sono considerati utili, ma non subiscono nessun intervento di conservazione e/o restauro. 2 = Livello di tutela fisica Anche in questo livello prevale la tendenza a mantenere il materiale finché è utile, magari con piccoli interventi di rilegatura ad esempio; ovviamente le condizioni ambientali devono essere mediamente accettabili.

41 Conspectus 3 = Livello di tutela del contenuto/sostituzione pianificata Ferme restando le condizioni ambientali mediamente accettabili, lobiettivo di questo livello è quello di tutelare/conservare il contenuto intellettuale che quindi, nel caso di possibili rischi di deterioramento delloriginale e nellimpossibilità di una sostituzione, può essere trasferito su un supporto più stabile (digitalizzazione, ad es.).

42 Conspectus 4 = Livello di conservazione per la ricerca A questo livello interviene il restauro per mantenere i formati originali. Ovviamente in questo caso le condizioni ambientali devono essere ottimali. Nel caso si reputi necessario trasferire il contenuto intellettuale per maggiore sicurezza, si attuano pratiche di conservazione sia per i formati originali che per quelli aggiuntivi.

43 Conspectus 5 = Livello di archiviazione e tutela totale Oltre a prevedere condizioni ambientali ottimali, si mettono in pratica attività di prevenzione e restauro sistematico. Per i documenti in formati particolari, viene mantenuta la tecnologia necessaria per garantire la consultazione degli originali.

44 Conspectus Indicatori della consistenza della collezione alternativi Le modifiche introdotte da WLN al progetto originale di Conspectus, ne hanno aumentato la flessibilità in funzione della valutazione di collezioni particolari, soprattutto tenendo conto che ad esempio molte biblioteche pubbliche organizzano la narrativa e la sezione per ragazzi in modo separato e distinto dalle altre collezioni..

45 Conspectus Griglia per la valutazione delle collezioni di narrativa I livelli di profondità restano sempre cinque, ma sono diversamente segmentati. In linea di massima i livelli 1-2 soddisfano bisogni locali (piccole biblioteche), il livello 3 può essere in grado di supportare bisogni di un territorio di riferimento più ampio (per lItalia potrebbe essere la regione). Il livello 3 potrebbe corrispondere ad una biblioteca medio-grande, ad esempio la biblioteca centrale di un sistema che insista su un territorio ampio, oppure biblioteche anche comunali che abbiano una certa consistenza delle raccolte e siano ubicate in grandi città. I livelli 4-5 sono di supporto alla ricerca.

46 Conspectus Per la valutazione della raccolta di letteratura si possono, anzi è opportuno, usare anche gli indicatori linguistici. E opportuno valutare la collezione a partire dai generi o dai livelli di lettura: fantasy, noir, gialli, letteratura giovanile, classici, etc.

47 Conspectus 0 = Fuori ambito 1a = Livello minimale, copertura disomogenea La raccolta ha alcuni lavori di narrativa di questo tipo, ma non si presenta omogenea 1b = Livello minimale, copertura focalizzata Sono presenti gli autori più conosciuti. 2a = Livello di documentazione di base, introduttivo Comprende gli autori più importanti, presenti con le principali opere, ma non è sufficiente ad esaurire i bisogni di lettura amatoriale di un pubblico ampio, con livello di istruzione medio-alto.

48 Conspectus 2b = Livello di documentazione di base, avanzato Sono presenti gli autori più importanti, le opere principali, in doppia o tripla copia dei titoli più richiesti. 3 = Livello di sostegno al tempo libero, allo studio o allistruzione Sono presenti la maggior parte degli autori conosciuti e dei titoli principali. 4 = Livello di ricerca La collezione dovrà essere ampia, comprendere anche i classici, e conservare tendenzialmente anche il materiale retrospettivo. 5 = Livello omnicomprensivo La collezione dovrà comprendere tutti i lavori conosciuti nellambito di riferimento, in più lingue e in formati diversi: è una collezione che dovrebbe fungere da fonte per lo specialista.

49 Conspectus Sezione Ragazzi Fermo restando luso dei cinque livelli tipici della metodologia Conspectus, per la valutazione della sezione ragazzi, devono essere introdotti dei criteri specifici, idonei appunto a descrivere e a valutare questa specifica tipologia. Si dovranno quindi tenere presenti Laspetto grafico La tipologia dei formati e la loro idoneità alluso Presenza di autori che siano riconosciuti come autori per ragazzi Presenza di vincitori di premi Popolarità Programmi di studio

50 Conspectus I significati dei livelli restano sostanzialmente gli stessi, anche se in questa griglia non troviamo la segmentazione che abbiamo visto prima: 0 La biblioteca non ha la sezione ragazzi 1 Collezione generale dei titoli più famosi 2 Dovrebbe supportare il lavoro scolastico (ricerche, compiti, etc). Quindi la collezione dovrebbe registrare anche la presenza di strumenti di consultazione (enciclopedie), di materiale multimediale e di periodici. 3 Il livello dovrebbe supportare le necessità di chi studia la letteratura per linfanzia (quindi anche classici, presenza di edizioni in lingua originale, opere di consultazione) 4 E il livello che corrisponde alla ricerca in questo settore: si dovrà quindi conservare anche il materiale retrospettivo 5 Collezione esaustiva e diacronica

51 Conspectus Criticità e problemi I promotori di Conspectus hanno tentato di supportare il lavoro del bibliotecario producendo guide specifiche per particolari soggetti, ma questo non risolve i problemi soprattutto delle biblioteche pubbliche di carattere generale. Sono recenti alcune proposte operative che intervengono, semplificandola, sulla struttura di Conspectus.

52 Conspectus Proposta semplificata della Provincia di Milano: Prima informazione La raccolta consente un livello minimo di ricerca sul soggetto

53 Conspectus Divulgazione La raccolta introduce e definisce il soggetto, indica altre fonti di informazione disponibili altrove e risponde alle esigenze di utenti generali della biblioteca fino al compimento della scuola superiore

54 Conspectus Approfondimento La raccolta fornisce in modo sistematico informazioni su un soggetto, non però a livello specialistico e risponde alle esigenze di utenti fino al primo ciclo universitario.

55 Conspectus Opera di prima informazione Può essere definita come unopera, su qualunque supporto, che fornisce informazioni su un certo argomento, di carattere generale, che utilizza un consistente apparato iconografico ed un linguaggio semplice. Leventuale uso di termini tecnici è sempre accompagnato dalla spiegazione. Questo tipo di opera è concepito per un pubblico alfabetizzato, ma con un livello culturale di base. Opera di divulgazione Sono quelle opere il cui intento è fornire una conoscenza completa su un determinato argomento a un pubblico dotato di una buona preparazione culturale, ma non specializzato sullargomento.

56 Conspectus Esempio analitico della copertura (sui tre livelli) della divisione Agricoltura e tecnologie connesse. (la presenza della R segnala, che là dove esiste, è richiesta unequivalente dotazione di documenti nella sezione ragazzi, di livello e tipologia editoriale adeguati).

57 Conspectus Dotazione di primo livello (prima informazione) Enciclopedie sintetiche sullagricoltura e/o sullallevamento R Monografie dinsieme R Monografie dinsieme sulle principali forme di allevamento R Guide pratiche per gli animali domestici R Guide pratiche di giardinaggio R Guide illustrate sui funghi R Guide illustrate di piante medicinali e aromatiche Guide illustrate su fiori e piante ornamentali Guide pratiche per la coltivazione biologica R Monografie dinsieme sulle malattie delle piante R

58 Conspectus Dotazione di secondo livello (divulgazione) Enciclopedie in più volumi Atlanti delle principali coltivazioni R Dizionari su piante, fiori, piante medicinali e aromatiche Monografie tematiche R Monografie su singole colture R Monografie sullallevamento di specifici animali R Monografie sulle attrezzature Monografie generali sul suolo e sul suo uso R

59 Conspectus Monografie generali sulle piante da frutto Monografie generali sullorticoltura Manuali di giardinaggio e orticoltura Manuali sui pesci dacquario R Manuali divulgative sulle tecniche di rotazione delle colture Manuali generali sulle tecniche di propagazione delle piante Calendari lunari Videoregistrazioni su giardinaggio Siti web di carattere generale

60 Conspectus Dotazione di terzo livello (approfondimento) Enciclopedie di alta divulgazione Dizionari tecnici di agricoltura e allevamento Manuali di tecnica agraria e zootecnia Opere di storia dellagricoltura Classici dellagronomia e biografie Legislazione su aziende a attività agricole Monografie tematiche

61 Conspectus Manuali universitari di agronomia e botanica Manuali universitari di chimica agraria Manuali universitari di zootecnia Monografie tematiche sul suolo (irrigazione, concimazione, drenaggio, etc.) Monografie tematiche sulle malattie delle piante Trattati di giardinaggio Monografie generali e tematiche sulla pesca commerciale e tutela delle riserve biologiche Periodici specializzati Siti web tecnici


Scaricare ppt "Conspectus Il metodo Conspectus consente una mappatura delle raccolte esistenti e, di conseguenza è di supporto nella definizione delle priorità di acquisizione,"

Presentazioni simili


Annunci Google