La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DETERMINAZIONE DELLA STRUTTURA DELLE PROTEINE CANALE Approccio classico (nAChR, canale del sodio): Trovare un tessuto ricco di proteina Solubilizzare e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DETERMINAZIONE DELLA STRUTTURA DELLE PROTEINE CANALE Approccio classico (nAChR, canale del sodio): Trovare un tessuto ricco di proteina Solubilizzare e."— Transcript della presentazione:

1 DETERMINAZIONE DELLA STRUTTURA DELLE PROTEINE CANALE Approccio classico (nAChR, canale del sodio): Trovare un tessuto ricco di proteina Solubilizzare e purificare la proteina Ricostituire la proteina in doppi strati lipidici per verificarne la funzione Separare le subunità Sequenziarne piccole parti Sintetizzare corrispondenti sonde di DNA per identificare gli RNA messaggeri che codificano la proteina Deteminare la sequenza dei mRNA Predire la struttura

2 DETERMINAZIONE DELLA STRUTTURA DEL RECETTORE IONOTROPO PER LACh Trovare un tessuto ricco di proteina: membrane plasmatiche delle cellule dellorgano elettrico di Torpedo. Ciascuna cellula genera un impulso di corrente attraverso lattivazione di un vasto numero di nAChR in risposta allarrivo di pda nel terminale presinaptico colinergico. Un altro buon preparato è costituito dallorgano elettrico del pesce Electrophorus electricus : è anche un ottima sorgente di canali del Na + voltaggio dipendenti e Na + -K + ATP-asi.

3 DETERMINAZIONE DELLA STRUTTURA DEL RECETTORE IONOTROPO PER LACh Solubilizzare e purificare la proteina: le proteine sono poste in soluzione con detergenti appropriati per formare piccole micelle contenenti una proteina. Le micelle contenenti un nAChR sono separate dalle altre su colonne di affinità utilizzando specifici ligandi colinergici o neurotossine ( -bungarotossina).

4 Separare le subunità: il materiale purificato viene dissociato in subunità mediante elettroforesi su gel di poliacrilamide in SDS (sodio dodecil solfato). Il recettore è risultato composto da 4 subunità con peso molecolare di ca 40, 50, 60 e 65 kDa. Il peptide è un complesso pentamerico Le due subunità contengono i siti di legame per bungarotossina e per ACh come dimostrato tramite esperimenti condotti ricostituendo il canale in doppi strati lipidici. DETERMINAZIONE DELLA STRUTTURA DEL RECETTORE IONOTROPO PER LACh

5 Sequenziarne piccole parti e determinare la sequenza dei mRNA: sono state determinate le sequenze di amino acidi del N-terminale (circa 50 residui). Questo ha permesso di disegnare corrispondenti sonde di DNA per clonare il gene. La totalità del mRNA dellorgano elettrico di Torpedo è stato copiato dallenzima trascrittasi inversa ottenendo trascritti di cDNA. Questi sono stati inseriti nel DNA di un plasmide usato per trasformare cellule di Esterichia Coli ottendo una libreria di cDNA. Centinaia di migliaia di cloni (colonie batteriche) sono state esaminate per ibridizzazione per trovare sequenze corrispondenti alle sonde. DETERMINAZIONE DELLA STRUTTURA DEL RECETTORE IONOTROPO PER LACh

6 Le sequenze delle 4 subunità di Torpedo sono identiche per il 43-64%; sono composte da 437 ( ) a 501 ( ) residui aminoacidici. Il complesso pentamerico è composto da 2380 residui e la massa molecolare della proteina è di 268 kDa Per verificare che la sequenza trovata corrisponda effettivamente ad una proteina funzionale se ne induce lespressione eterologa in cellule che normalmente non la esprimono. Gli mRNA sono iniettati in oociti (uova immature) di Xenopus Laevis, oppure linee cellulari vengono transfettate (COS, CHO, HEK) e che vengono poi studiate con tecniche elettrofisiologiche. DETERMINAZIONE DELLA STRUTTURA DEL RECETTORE IONOTROPO PER LACh

7 I cDNA e gli mRNA da loro ottenuti per le 4 subunità sono stati coiniettati nelloocita: dopo alcuni giorni, sono state osservate correnti sensibili a ACh e -bungarotossina. Nel caso in cui venga omesso il messaggio per la subunità, non si osserva più alcuna risposta.

8 DETERMINAZIONE DELLA STRUTTURA DELLE PROTEINE CANALE Predire a partire dalla sequenza primaria la struttura atomica tridimensionale della proteina (piccole proteine) Utilizzare in combinazione tecniche biochimiche, di biologia molecolare, elettrofisiologiche e cristallografiche

9 TOPOLOGIA DI UNA PROTEINA CANALE QUALE PARTE DELLA SEQUENZA DI UNA PROTEINA ATTRAVERSA IL DOPPIO STRATO, QUALE E RIVOLTA NEL LATO CITOPLASMATICO, QUALE NEL LATO EXTRACELLULARE. Plot di idropatia Mutagenesi mirata Anticorpi diretti contro segmenti della sequenza o epitopi inseriti nella sequenza Fosforilazione di serine, treonine o tirosine da parte di proteine chinasi Utilizzo di sostanze che reagiscono con i gruppi cisteina-SH

10 Passaggi transmembrana: -eliche di residui orientate ad angoli di 10-30° dalla perpendicolare; foglietti di 9-13 amino acidi

11 PLOT DI IDROPATIA E TOPOLOGIA ASSUNZIONE: i segmenti transmembrana sono -eliche e gli amino acidi nella membrana sono idrofobici

12

13 DETERMINAZIONE DELLA STRUTTURA DEL RECETTORE IONOTROPO PER LACh CRISTALLOGRAFIA A RAGGI X CRIOMICROSCOPIA ELETTRONICA: PERMETTE L ANALISI CRISTALLOGRAFICA GRAZIE A TECNICHE DI RICOSTRUZIONE DI IMMAGINE COMBINANDO UN ELEVATO NUMERO DI MICROFOTOGRAFIE ELETTRONICHE OTTENUTE AD ANGOLI E PIANI FOCALI DIFFERENTI. IL PREPARATO E RAPIDAMENTE CONGELATO IMMERSO NEL DOPPIO STRATO LIPIDICO Torpedo AChRs SI TROVANO NELLE MEMBRANE IN ALTA DENSITÀ E IN UN RETICOLO ORDINATO: LA MEMBRANA FORMA SPONTANEAMENTE DELLE STRUTTURE TUBULARI IN CUI LE PROTEINE SI TROVANO ORDINATE IN ELICHE CHE SPIRALEGGIANO LUNGO IL TUBO. CIASCUNA IMMAGINE OTTENUTA DA UN TUBO CONTIENE PROTEINE ORIENTATE A VARI ANGOLI

14

15

16

17

18 STRUTTURA E FUNZIONE DEI CANALI IONICI VOLTAGGIO DIPENDENTI

19

20

21

22

23

24

25

26

27 RUOLO DELLE SUBUNITA AUSILIARIE regolazione dellespressione regolazione della cinetica di attivazione e di inattivazione (modello a palla e catena) regolazione delle proprietà farmacologiche

28

29

30

31


Scaricare ppt "DETERMINAZIONE DELLA STRUTTURA DELLE PROTEINE CANALE Approccio classico (nAChR, canale del sodio): Trovare un tessuto ricco di proteina Solubilizzare e."

Presentazioni simili


Annunci Google