La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Novembre 2008 ITA08087 Gli Italiani di fronte alla crisi: a cosa rinunciano nel 2009? Report finale dei risultati.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Novembre 2008 ITA08087 Gli Italiani di fronte alla crisi: a cosa rinunciano nel 2009? Report finale dei risultati."— Transcript della presentazione:

1 Novembre 2008 ITA08087 Gli Italiani di fronte alla crisi: a cosa rinunciano nel 2009? Report finale dei risultati

2 Pag. 2 di 62 Field: novembre Interviste on line: gestite da Primisoft (programma CAWI proprietario IMR) mediante il panel on line proprietario IMR (oltre componenti). Target: universo della popolazione nazionale degli individui dai 18 ai 65 anni. Campione: interviste complete con quote per sesso, fascia detà, fascia di reddito ed area geografica. Metodologia

3 Pag. 3 di 62 IL CAMPIONE INTERVISTATO È stato coinvolto, mediante interviste on line ad appartenenti al panel proprietario Interactive, un campione complessivo di casi rappresentativi della popolazione italiana dai 18 ai 65 anni con quote per sesso, fascia detà e area geografica (ovvero per questi 3 parametri il campione ha rispettato in pieno il profilo della popolazione nazionale tout court). È stato controllato anche il livello di reddito netto familiare mensile in modo da ottenere una distribuzione equilibrata tra gli intervitati con reddito dichiarato inferiore a (42,1%) e quelli con reddito maggiore o uguale a (42,6%); con una quota residua (15,3%) di chi non dichiara il reddito. Per il resto delle caratteristiche socio-demografiche, il campione è influenzato dalla metodologia on line utilizzata per la raccolta dati. In particolare il campione è caratterizzato da una scolarità medio-alta (quasi 30% di laureati) e da una presenza più accentuata dei redditi fissi di tipo impiegatizio (impiegati, insegnanti, quadri) e, in minor misura, dei redditi elevati (imprenditori, libero professionisti e dirigenti). Sono invece sotto- rappresentati le professioni a reddito fisso quali operai e braccianti; i pensionati e le casalinghe. Nel complesso, tenendo conto anche della dimensione media delle famiglie contattate (più di 3 componenti) e della presenza di figli minorenni (piuttosto elevata), è possibile affermare che è stato intervistato un campione ben rappresentativo della classe media più attiva della popolazione italiana, quella dove si concentrano la forza lavoro, i consumi e di conseguenza anche le capacità di trasferire opinioni e vissuti diretti sullandamento delleconomia e della società in generale. Sintesi dei risultati principali

4 Pag. 4 di 62 IL SENTIMENT DEL MOMENTO Le interviste sono state effettuate allinizio di novembre Si può quindi affermare che i giudizi sulla situazione economica personale non possono essere influenzati in modo rilevante dagli effetti reali del crollo finanziario di settembre (che è troppo vicino allintervista). Vissuti e giudizi negativi sulla propria situazione poggiano quindi su due fenomeni: un processo di deterioramento della situazione economica e del tenore di vita in atto già da tempo a cui si aggiunge un sentiment psicologico negativo collegato alla fortissima pressione mediatica del momento che fa della crisi (nelle sue forme diversificate) uno degli argomenti clou di queste settimane. Sta di fatto che gli effetti sono molto rilevanti : Il 67,4% degli intervistati si considera molto o un po più povero rispetto a un anno fa; Il 75,1% è molto o abbastanza preoccupato al pensiero di dover affrontare una spesa imprevista pari a una mensilità della sua retribuzione; Il 56,5% prevede un periodo di crisi della durata di 2 o più anni. Altri fenomeni importanti che emergono dai dati: Un aumento significativo dellattenzione ai prezzi; Un cambiamento nelle abitudini dacquisto sempre più improntate alla selettività, al risparmio, al taglio delle spese superflue e alla riduzione degli acquisti; Sintesi dei risultati principali_2

5 Pag. 5 di 62 Tra i settori su cui si prevedono le maggiori rinunce spiccano labbigliamento, i consumi culturali (spettacoli, libri, DVD e CD), quelli voluttuari (ad esempio per la cura della persona). Tengono maggiormente gli acquisti di alimentari. Tiene lutilizzo dellauto e quello dei telefonini a cui gli italiano sembrano non poter proprio rinunciare. In entrambi i casi però si fanno strada comportamenti di risparmio mediante una razionalizzazione delluso dello strumento. La situazione abitativa è soddisfacente per oltre il 70%; la voglia di cambiare limitata (il 70% non prevede nessuna cambiamento). Tuttavia le rinunce sui piccoli interventi migliorativi (mobili, riparazioni, ecc.) sembrano limitate: per la casa si cerca ancora di spendere. In definitiva, gli italiani si sono già attrezzati psicologicamente alla crisi che verrà accettando e cominciando a mettere in pratica comportamenti di rigore, rinuncia e attenzione. Il sentiment è quello di un paese che sta già risparmiando per non farsi trovare impreparato. La speranza è quella che gli effetti reali siano meno gravi di quelli attualmente temuti e che nei prossimi mesi possa ritornare un po di fiducia. Sintesi dei risultati principali_3

6 Pag. 6 di 62 1.Percezione complessiva 2.Spesa alimentare 3.Vestiario 4.Automobili 5.Tecnologia 6.Hobby e cultura 7.Cura della persona e bambini 8.La casa 9.Profilo del campione Obiettivi/argomenti trattati

7 Pag. 7 di 62 Base: totale campione casi Sensazione di maggiore povertà rispetto a un anno fa: molto diffusa Q40. Rispetto allo scorso anno si sente … 67,4% 5,6%

8 Pag. 8 di 62 Tipologie basate sulla percezione di povertà: profilo socio-demografico Più poveri Più poveri: si percepiscono più poveri le persone meno giovani (over 45 anni); del Sud+Isole; operai, casalinghe e in cerca di occupazione; con una famiglia numerosa (5 o più componenti) e reddito familiare fino a netti mensili. Un po più poveri Un po più poveri: accentuazioni soprattutto al Centro, tra gli impiegati, in genere nelle famiglie con figli (soprattutto adolescenti). Uguale o più ricchi Uguale o più ricchi: si percepiscono così le persone più giovani (specie anni); con professioni elevate, in famiglie mono o bi-componenti, quindi senza figli, con reddito familiare dai netti mensili in su.

9 Pag. 9 di 62 Base: totale campione casi Difficoltà per la fine del mese e preoccupazione per spese impreviste: coinvolta gran parte della popolazione Q70. Ha difficoltà a raggiungere la fine del mese? / Q80. Quanto la preoccuperebbe una spesa imprevista pari a una mensilità del suo reddito? 43,5% 75,1% 26,9% 9,0%

10 Pag. 10 di 62 Base: totale campione casi Fiducia verso il futuro economico: poca Q90. Guardando in avanti da un punto di vista economico, quanta fiducia ha verso il futuro? 42,8% 23,3%

11 Pag. 11 di 62 Durata della crisi: la maggioranza pensa a un lungo periodo di 2 o più anni Q100. La crisi finanziaria è un argomento molto trattato. A suo avviso quanto durerà questa situazione? Base: totale campione casi 56,5% 39,4%

12 Pag. 12 di 62 Base: totale campione casi Cambiamenti nel modo di fare acquisti: radicali e indirizzati soprattutto allabbigliamento e agli alimentari Q50. Nel corso dellultimo anno il suo modo di fare acquisti è cambiato … 66,9% 12,0% Q120. Per quali categorie di prodotto ha avvertito questo cambiamento?

13 Pag. 13 di 62 Cambiamenti nel modo di fare acquisti: riduzione degli sprechi, meno acquisti (rinunce), attenzione a risparmiare Q60. Quali elementi sono cambiati maggiormente? (RISPOSTA SPONTANEA) Base: chi ritiene che il suo modo di fare acquisti sia molto o abbastanza cambiato 669 casi Meno spese superflue/sprechi (fumo/giornali) Sono più attento/oculato Compro meno/ Spendo meno Più risparmio prodotti alimentari/discount Cerco più offerte/sconti e promozioni Mi sono dovuto adeguare alle entrate Tutto più caro/ Stile di vita in generale Più risparmio sull'abbigliamento/ Outlet Meno divertimenti (cinema, teatro) Meno cene/pranzi fuori Più risparmio su viaggi/vacanze Meno uso di auto/risparmio benzina/meno usura Meno acquisti di elettrodomestici/tecnologia Più risparmio su cosmetici/detersivi Compro meno regali Acquisto su internet Più risparmio sull'acquisto di libri/CD Tasse alte Altro Non so

14 Pag. 14 di 62 Confronto dei prezzi: massima attenzione, aumentata molto rispetto a un anno fa Q110. Prima di affrontare un acquisto, le capita di confrontare i prezzi di diverse offerte o negozi? Base: totale campione casi

15 Pag. 15 di 62 Base: chi confronta i prezzi 994 casi Mezzi dinformazione per il confronto dei prezzi: internet e volantini gli strumenti più importanti Q110/bis. Quanto sono importanti i seguenti mezzi dinformazione per il confronto dei prezzi? 83,3% 87,9% 56,9% 76,7%

16 Pag. 16 di 62 Mix delle spese 2008 vs. 2009: non si prevedono cambiamenti Q140./150. Fatto 100 il totale delle sue spese, quanto ha dedicato nel 2008/2009 allacquisto di … Base: totale campione casi

17 Pag. 17 di 62 1.Percezione complessiva 2.Spesa alimentare 3.Vestiario 4.Automobili 5.Tecnologia 6.Hobby e cultura 7.Cura della persona e bambini 8.La casa 9.Profilo del campione Obiettivi/argomenti trattati

18 Pag. 18 di 62 Prodotti alimentari: la netta maggioranza valuta di più la convenienza rispetto a prima Q200. Rispetto ai prodotti alimentari, lei valuta la convenienza di ciò che acquista … Base: totale campione casi

19 Pag. 19 di 62 Prodotti alimentari: cresce la disponibilità vs. i prodotti di primo prezzo e della marca privata della catena Q210./220. Facendo la spesa le capita di scegliere alimentari di primo prezzo/della marca privata del suo pdv? Base: totale campione casi PRODOTTI PRIMO PREZZO MARCHE PRIVATE PDV

20 Pag. 20 di 62 Alimentari: per la maggioranza delle categorie si compra meno o prodotti meno costosi Q230. Ultimamente ha rinunciato ai prodotti elencati acquistandone meno o scegliendo prodotti meno costosi? Base: totale campione casi

21 Pag. 21 di 62 1.Percezione complessiva 2.Spesa alimentare 3.Vestiario 4.Automobili 5.Tecnologia 6.Hobby e cultura 7.Cura della persona e bambini 8.La casa 9.Profilo del campione Obiettivi/argomenti trattati

22 Pag. 22 di 62 Abbigliamento: nessun acquisto importante e orientamento verso i saldi e gli outlet/spacci Q300. Come si comporterà rispetto agli acquisti di abbigliamento per questo inverno? Base: totale campione casi

23 Pag. 23 di 62 Abbigliamento: meno della metà compra abiti firmati; la tendenza è alla contrazione Q310. Comprerà abiti firmati da stilisti famosi? Base: chi dichiara di acquistare abbigliamento 614 casi

24 Pag. 24 di 62 Abbigliamento: rinunce per la netta maggioranza del campione su tutti i prodotti Q230. Ultimamente ha rinunciato ai prodotti elencati acquistandone meno o scegliendo prodotti meno costosi? Base: totale campione casi

25 Pag. 25 di 62 1.Percezione complessiva 2.Spesa alimentare 3.Vestiario 4.Automobili 5.Tecnologia 6.Hobby e cultura 7.Cura della persona e bambini 8.La casa 9.Profilo del campione Obiettivi/argomenti trattati

26 Pag. 26 di 62 Possesso/uso auto: una necessità a cui non si rinuncia Q400. Possiede un automobile? Base: totale campione casi

27 Pag. 27 di 62 Base: chi dichiara di possedere o di essere il principale utilizzatore di unautomobile 927 casi Utilizzo auto: oltre il 50% del campione lo ha diminuito 56,5% 2,3% Q410. Rispetto allutilizzo dellauto, ha fatto/prevede di fare qualcuno di questi cambiamenti? 56,5%

28 Pag. 28 di 62 Perché si riduce luso dellauto: risparmio al primissimo posto, ma cè anche linizio di una coscienza ecologica Q420. Per quale motivo ha mutato/prevede di mutare lutilizzo dellauto? Base: chi dichiara di aver ridotto lutilizzo dellauto 524 casi

29 Pag. 29 di 62 Cambio dellauto: per il 75% non è il momento, ma chi pensa di farlo non si pone troppi limiti Q430. Vorrebbe cambiare automobile nel corso del prossimo anno? Base: chi dichiara di possedere o di essere il principale utilizzatore di unautomobile 927 casi Q440. Se dovesse cambiare auto, ne acquisterebbe una … 19,7% 29,5%

30 Pag. 30 di 62 Caratteristiche nuova auto: importante il metano/gpl e i consumi minori Q450. Sceglierebbe unauto alimentata a …? Q460.Cambierebbe la sua auto in cambio di una: Base: chi dichiara di possedere o di essere il principale utilizzatore di unautomobile 927 casi

31 Pag. 31 di 62 1.Percezione complessiva 2.Spesa alimentare 3.Vestiario 4.Automobili 5.Tecnologia 6.Hobby e cultura 7.Cura della persona e bambini 8.La casa 9.Profilo del campione Obiettivi/argomenti trattati

32 Pag. 32 di 62 Prodotti tecnologici: per la netta maggioranza rinunce su tutto; tengono un po di più telefonini e computer Q500. Ha dovuto rinunciare/ rinuncerà ad acquistare uno o più di questi oggetti? Base: totale campione casi

33 Pag. 33 di 62 Servizi tecnologici: la tv a pagamento è larea dove si taglia di più Q510. Ha dovuto rinunciare/cambiare qualcuno di questi servizi ? Base: totale campione casi

34 Pag. 34 di 62 Base: totale campione casi Telefonino: un must su cui però si comincia a fare qualche risparmio Q520. Possiede e/o utilizza regolarmente un telefonino? No 0,8% Si 99,2% Q520. Ha dovuto rinunciare/cambiare qualcuno di questi servizi?

35 Pag. 35 di 62 1.Percezione complessiva 2.Spesa alimentare 3.Vestiario 4.Automobili 5.Tecnologia 6.Hobby e cultura 7.Cura della persona e bambini 8.La casa 9.Profilo del campione Obiettivi/argomenti trattati

36 Pag. 36 di 62 Hobby: ce lha il 75% del campione, ma nel 2009, la maggioranza pensa di praticarlo risparmiando Q600. Ha un hobby? Q610. Nel 2009 prevede che per il suo hobby spenderà? 57,0% 3,9% Base: totale campione casi Si 76,8% No 23,2%

37 Pag. 37 di 62 Q620. Le capita di assistere ad eventi sportivi dal vivo? Eventi sportivi: unabitudine per meno della metà del campione, in netta diminuzione 2,8% 31,7% Base: totale campione casi

38 Pag. 38 di 62 Vacanze: un capitolo di spesa su cui si pensa di tagliare molto Q630. Andrai in vacanza nei prossimi 12 mesi? Base: totale campione casi 32,9% 67,1%

39 Pag. 39 di 62 Q700. Va al cinema, teatro, o ai concerti ? Cinema, teatri, concerti: 70% di frequentatori che, in netta maggioranza (65%), pensano di andarci di meno 3,6% 47,6% Base: totale campione casi

40 Pag. 40 di 62 Q710. Le capita di acquistare libri, CD, DVD ? Libri, cd, dvd: anche per questi prodotti la maggioranza di chi li acquista prevede una riduzione 4,5% 52,4% Base: totale campione casi

41 Pag. 41 di 62 1.Percezione complessiva 2.Spesa alimentare 3.Vestiario 4.Automobili 5.Tecnologia 6.Hobby e cultura 7.Cura della persona e bambini 8.La casa 9.Profilo del campione Obiettivi/argomenti trattati

42 Pag. 42 di 62 Cura del corpo e della persona: a parte ligiene è un settore di forti tagli Q900. Nel 2009 pensa che rinuncerà a qualcuno di questi prodotti/servizi ? Base: totale campione casi

43 Pag. 43 di 62 Bambini: rinunce soprattutto sui videogiochi, ma quasi il 25% farà risparmi anche sugli abiti nuovi Q800. Nel 2009 pensa che rinuncerà a qualcuno di questi prodotti ? Base: chi dichiara di avere bambini/ragazzi fino a 17 anni 404 casi

44 Pag. 44 di 62 1.Percezione complessiva 2.Spesa alimentare 3.Vestiario 4.Automobili 5.Tecnologia 6.Hobby e cultura 7.Cura della persona e bambini 8.La casa 9.Profilo del campione Obiettivi/argomenti trattati

45 Pag. 45 di 62 Base: totale campione casi Giudizio verso la propria casa: la situazione abitativa è soddisfacente Q1000. Si definirebbe soddisfatto della casa in cui vive? 6,9% 78,1%

46 Pag. 46 di 62 Base: totale campione casi Nuova casa: non è una necessità per il 70%; chi la cambierebbe ha soprattutto un problema finanziario Q100. Vorrebbe cambiare casa nel prossimo anno? No 70,9% Q330. Quale potrebbe essere il problema maggiore nel caso volesse cambiare casa? Si 19,3% Non so 9,8% Base: chi vorrebbe cambiare casa 193 casi

47 Pag. 47 di 62 Q340. Rispetto al tema casa farà o ha già fatto di recente una di queste rinunce? Rinunce casa: soprattutto piccoli interventi o acquisti di mobili evidentemente non così indispensabili Base: totale campione casi

48 Pag. 48 di 62 1.Abitudini generali 2.Spesa alimentare 3.Vestiario 4.Automobili 5.Tecnologia 6.Hobby e cultura 7.Cura della persona e bambini 8.La casa 9.Profilo del campione Obiettivi/argomenti trattati

49 Pag. 49 di 62 Base: totale campione 1000 casi Sesso Sesso ed età del campione Età Quote per SESSO: Uomini 49,0% Donne 51,0% Quote per ETA: ,5% ,5% ,0% ,0% ,0%

50 Pag. 50 di 62 Base: totale campione 1000 casi Area geografica di residenza 27,9% 16,9% 18,3% 36,9% Quote per AREA GEOGRAFICA: NORD-OVEST 26,0% NORD-EST 19,0% CENTRO 19,0% SUD + ISOLE 36,0% 27,9% 16,9% 18,3% 36,9%

51 Pag. 51 di 62 Base: totale campione 1000 casi Titolo di studio

52 Pag. 52 di 62 Base: totale campione 1000 casi Professione degli intervistati

53 Pag. 53 di 62 Base: totale campione 1000 casi Reddito mensile familiare Fino a : 42,1% Oltre : 42,6%

54 Pag. 54 di 62 Base: totale campione 1000 casi Numero di persone in famiglia Media 3,3 persone in famiglia

55 Pag. 55 di 62 Base: totale campione 1000 casi Presenza di bambini al di sotto dei 18 anni

56 Pag. 56 di 62 Base: totale campione 1000 casi Stato civile

57 Pag. 57 di 62 Interactive Market Research Contatti Sede Legale Filiale Via Scarlatti 150, NapoliVia Sebenico 13, Milano Tel Tel Fax Fax Bruno Lagomarsino – Dir. Commerciale Maurizio Pucci – Amm. Delegato


Scaricare ppt "Novembre 2008 ITA08087 Gli Italiani di fronte alla crisi: a cosa rinunciano nel 2009? Report finale dei risultati."

Presentazioni simili


Annunci Google