La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto IFTS TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI DI RACCOLTA E SMALTIMENTO RIFIUTI UFC 25 PROCESSI DI SELEZIONE Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto IFTS TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI DI RACCOLTA E SMALTIMENTO RIFIUTI UFC 25 PROCESSI DI SELEZIONE Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo."— Transcript della presentazione:

1 Progetto IFTS TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI DI RACCOLTA E SMALTIMENTO RIFIUTI UFC 25 PROCESSI DI SELEZIONE Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo

2 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 2 PROCESSI DI SELEZIONE Elenco delle tipologie di rifiuti previste, rivisto periodicamente. I rifiuti vengono individuati utilizzando un codice a 6 cifre da assegnare al rifiuto secondo specifiche modalità. Catalogo europeo dei rifiuti

3 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 3 PROCESSI DI SELEZIONE C.E.R. (Catalogo Europeo Rifiuti) Tale catalogo permette lindividuazione dei rifiuti sulla base di una codifica a 6 cifre di cui: Le prime 2 cifre identificano la classe di origine del rifiuto; Le seconde 2 cifre identificano lattività di provenienza del rifiuto; Le ultime 2 cifre individuano la tipologia di rifiuto; Catalogo europeo dei rifiuti

4 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 4 PROCESSI DI SELEZIONE Esempio: CER * Classe 07: Rifiuti da processi chimici organici Classe 05: Rifiuti da produzione di prodotti farmaceutici CER *: Soluzioni di lavaggio ed acque madri Catalogo europeo dei rifiuti

5 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 5 PROCESSI DI SELEZIONE In Italia il rilevamento più esteso su base nazionale riguardante la quantità prodotta di rifiuti urbani e la loro composizione è stato effettuato nellambito del Progetto Finalizzato Energetica del Consiglio Nazionale Ricerche (CNR), sottoprogetto Utilizzazione energetica dei rifiuti solidi. Lanalisi merceologica dei rifiuti

6 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 6 PROCESSI DI SELEZIONE In riferimento ai rifiuti urbani, sono stati condotti alcuni censimenti nel 1976 e 1979, i cui risultati sono riportati in un Libro Bianco pubblicato nel Tali censimenti hanno interessato comuni italiani. In seguito è stata condotta una seconda indagine (Progetto Finalizzato Energetica 2, sottoprogetto Caratterizzazione qualitativa e quantitativa di residui e rifiuti), pubblicata dal CNR nel Lanalisi merceologica dei rifiuti

7 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 7 PROCESSI DI SELEZIONE Le diverse metodiche: Metodica CNR (CNR, 1980, 1988) - metodo dellinquartamento, sei classi merceologiche (carta, tessili e legno, plastiche e gomma, metalli, vetri, ceramiche e pietre, sostanza organica, sottovaglio < 20 mm), ingombranti separati a monte, procedura maggiormente utilizzata in Italia; Lanalisi merceologica dei rifiuti

8 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 8 PROCESSI DI SELEZIONE CNR modificata (IPLA, 1992, 1998) - 18 classi merceologiche (sottovaglio 10 mm, 5-10 mm, 3-5 mm e < 3 mm), ingombranti separati a monte; Lanalisi merceologica dei rifiuti

9 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 9 PROCESSI DI SELEZIONE Metodica Ferrari (FERRARI, 1995) - 13 classi merceologiche (sottovaglio, scarti di mensa, carta e cartone, scarti verdi e legno, plastica leggera, plastica pesante, vetro e inerti, metalli, tessili, cuoio e gomme, vari, ingombranti, pannolini), applicata nellanalisi merceologica di numerose città italiane tra cui Milano, Roma, Palermo, Reggio Emilia, Bologna e Parma; Lanalisi merceologica dei rifiuti

10 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 10 PROCESSI DI SELEZIONE Metodica Morselli (MORSELLI ET AL, 1995) - 17 classi merceologiche (ossa, residui vegetali, pane, sfarinati cotti e crudi, residui carni, grassi, prodotti caseari, carta e cartone, residui legnosi, stracci, cuoio e pelli, lattami, materiali ferrosi, metallici non ferrosi, vetro, altri inerti, materiali amorfi putrescibili, amorfi non putrescibili, gomme, plastiche); Lanalisi merceologica dei rifiuti

11 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 11 PROCESSI DI SELEZIONE Metodica del Warren Spring Laboratory (W.S.L., 1993) – 33 classi merceologiche, applicata nel Regno Unito; Metodica della European Recovery and Recycling Association (ERRA, 1992, 1993) - sistema ad albero (classi merceologiche principali, tipo di oggetti raccolti, materiale, funzione duso del prodotto); Lanalisi merceologica dei rifiuti

12 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 12 PROCESSI DI SELEZIONE Metodica Valentini (VALENTINI ET AL, 1998) - vengono individuate le tipologie di rifiuto su cui effettuare la suddivisione nelle principali classi merceologiche ed ulteriori suddivisioni successive che permettono di definire i materiali componenti le singole categorie; Lanalisi merceologica dei rifiuti

13 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 13 PROCESSI DI SELEZIONE Metodica LE MODECOM dellAgence de lEnvironnement et de la Maîtrise de lEnergie (ADEME, 1993, 1997) - suddivisione del campione in tre frazioni granulometriche (frazione grossa, media e fine) e la selezione in categorie e sottocategorie; Metodica Centemero (CENTEMERO, 1998) – focalizza lattenzione sulla produzione dellorganico da utenze selezionate, metodo della diagonale, elimina la frazione < 20 mm. Lanalisi merceologica dei rifiuti

14 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 14 PROCESSI DI SELEZIONE Carta e cartoni Plastica leggera Vetro e inerti Scarti verdi e Legno Metalli (materiali ferrosi e alluminio) OrganicoPlastica pesante Pannolini Tessili Cuoio e Gomme Sottovaglio (20 mm) Beni durevoli e rifiuti ingombranti Categorie merceologiche

15 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 15 PROCESSI DI SELEZIONE CARTA e CARTONE (28% in peso) Categorie merceologiche Costituiscono la frazione più importante in un operazione di riciclaggio – recupero, sia perché presenti in percentuali elevate sia perché hanno un notevole valore commerciale come carta da macero

16 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 16 PROCESSI DI SELEZIONE PLASTICA (15% in peso) Il riciclo dei materiali plastici è utile solo se la raccolta viene fatta separando tra loro i diversi materiali come il polietilene (PE) e il polietilene tereftalato (PET), impiegati di solito per la fabbricazione di contenitori per liquidi, dal cloruro di polivinile (PVC). Categorie merceologiche

17 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 17 PROCESSI DI SELEZIONE VETRO (7% in peso) Il vetro è di grande interesse grazie alla sua buona potenzialità di assorbimento da parte del mercato, in quanto consente una riduzione nei consumi di energia e di materie prime (per ottenere una tonnellata di vetro è necessaria oltre una tonnellata di sabbia, calcare e soda, e una notevole quantità di acqua). Categorie merceologiche

18 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 18 PROCESSI DI SELEZIONE LEGNO (5 - 6% in peso) Gli imballaggi in legno possono essere recuperati garantendo le stesse prestazioni. Al termine del loro ciclo vitale sono facilmente riciclabili per la produzione di pannelli e truciolati, di paste cellulosiche e di energia termoelettrica. Categorie merceologiche

19 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 19 PROCESSI DI SELEZIONE I metalli costituiscono un materiale di recupero che trova un grande sbocco nel mercato del rottame, oppure possono essere riavviati alle fonderie. La selezione materiali può avvenire con grande facilità (con elettromagneti ad esempio) anche da una massa di rifiuto estremamente omogenea. Categorie merceologiche METALLI FERROSI E ALLUMINIO (3,5 % in peso)

20 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 20 PROCESSI DI SELEZIONE ORGANICO (29% in peso) Lo smaltimento della frazione organica in discarica comporta alcuni problemi, infatti la frazione organica produce percolato e gas nauseabondo (biogas), che creano problemi sanitari, tecnici ed economici rilevanti. Categorie merceologiche

21 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 21 PROCESSI DI SELEZIONE Sia i beni durevoli per uso domestico che i rifiuti ingombranti, a causa delle loro dimensioni e della loro natura non possono essere raccolti e smaltiti come gli altri rifiuti, ed in particolare i primi sono specificatamente indicati, nel titolo del decreto Ronchi come oggetto di raccolta differenziata. Categorie merceologiche BENI DUREVOLI E INGOMBRANTI (3,5 % in peso)

22 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 22 PROCESSI DI SELEZIONE TESSILI (4 - 5% in peso) Possono essere costituiti da fibre naturali o sintetiche. Rientrano in questa categoria indumenti tendaggi, moquette, etc. Lumidità e generalmente variabile ed il potere calorifico elevato. Categorie merceologiche

23 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 23 PROCESSI DI SELEZIONE FARMACI Sono costituiti da sostanze chimiche spesso tossiche che, disperse nellambiente o smaltite nei modi convenzionali, lo possono contaminare. E quindi necessario predisporre una raccolta differenziata attraverso la quale sia possibile lo smaltimento senza arrecare danno allambiente. Categorie merceologiche

24 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 24 PROCESSI DI SELEZIONE PILE E BATTERIE Costituiscono un materiale contenente sostanze quali il mercurio ed il piombo, ovvero sostanze fortemente inquinanti sia per lambiente che per luomo. Per questo motivo è necessario predisporre un circuito di raccolta differenziato dedicato Categorie merceologiche

25 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 25 PROCESSI DI SELEZIONE CONTENITORI T e/o F Sono imballaggi primari che hanno contenuto sostanze o prodotti di varia natura, comunque tossici ed infiammabili. In essi sono spesso presenti residui del materiale che contenevano, per cui si ha la presenza di una certa quantità di sostanza tossica. Categorie merceologiche

26 Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo 26 PROCESSI DI SELEZIONE OLII MINERALI E VEGETALI Un solo chilogrammo di olio è in grado di contaminare un milione di litri dacqua. Effettuando il recupero si hanno benefici sia ai fini della tutela ambientale, sia economici, dato che gli oli non rigenerabili e le emulsioni oleose possono essere utilizzati come combustibili. Categorie merceologiche

27 Progetto IFTS TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI DI RACCOLTA E SMALTIMENTO RIFIUTI UFC 25 PROCESSI DI SELEZIONE Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo


Scaricare ppt "Progetto IFTS TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI DI RACCOLTA E SMALTIMENTO RIFIUTI UFC 25 PROCESSI DI SELEZIONE Relatore: Ing. Vinciguerra Matteo."

Presentazioni simili


Annunci Google