La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore 2010 1 I viventi e la loro storia Levoluzione dei vertebrati.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore 2010 1 I viventi e la loro storia Levoluzione dei vertebrati."— Transcript della presentazione:

1 Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore I viventi e la loro storia Levoluzione dei vertebrati

2 Animali INVERTEBRATI VERTEBRATI Poriferi Cnidari Platelminti Nematodi Anellidi Molluschi Artropodi Echinodermi CORDATI Urocordati cefalocordati

3 I cordati I cordati sono animali caratterizzati dalla presenza di: Cordone nervoso dorsale Coda Notocorda Fessure branchiali Gli urocordati comprendono le ascidie, che sono animali sessili e le salpe, che invece sono planctonici. Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore

4 La notocorda e la colonna vertebrale Nei cefalocordati la notocorda si estende per tutta la lunghezza del corpo, come negli anfiossi. Nei vertebrati invece la colonna vertebrale sostituisce la notocorda, questi animali hanno scheletro interno, cranio, celoma e un sistema circolatorio. Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore

5 Vertebrati Agnati Gnatostomi Pesci, Anfibi, Rettili, Uccelli, Mammiferi

6 Vertebrati acquatici: gli agnati Gli agnati hanno la bocca circolare priva di mascelle e scheletro cartilagineo, vivono in mare (missine) o anche in acqua dolce (lamprede). Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore

7 Gnatostomi Con mascelle e cranio osseo

8 Vertebrati acquatici: i pesci Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore I pesci sono vertebrati acquatici dotati di mascelle articolate, branchie e pinne (pelviche, pettorali e caudale).

9

10 Pesci Cartillaginei Ossei attinopterigi sarcopetirgi

11 A.S Pesci Inquadramento sistematico Osteichthyes ActinopterygiiDipnoiCrossopterygii Condrostei Olostei Teleost ei Chondrichthyes Holocephali (chimera) Elastobranchii SqualiformiRaiformi Sottoclasse Classe Animalia Chordata Cefalocordati Urocordati Vertebrati Agnatha Gnathostomata Superclasse Subphylum Phylum Regno Tetrapodi

12 I pesci cartilaginei Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore I condroitti sono pesci con scheletro cartilagineo, pelle flessibile e coriacea.

13 I pesci ossei Gli osteitti hanno scheletro calcificato osseo e corpo rivestito di squame. Gli attinopterigi si differenziano per habitat, taglia e forma, respirano attraverso le branchie e galleggiano grazie alla vescica natatoria. Dai sarcopetirgi (celacanti e dipnoi) si sono evoluti i vertebrati terrestri, hanno pinne lobate e alcuni sia polmoni che branchie per respirare. Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore

14 Gli anfibi I primi tetrapodi a conquistare la terraferma sono stati gli anfibi, questi animali si disidratano rapidamente attraverso la pelle e dipendono strettamente dallambiente acquatico. Si dividono in tre ordini principali: apodi (cecilie), anuri (raganelle e rospi) e urodeli (salamandre e tritoni). Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore

15 I rettili I rettili sono vertebrati del tutto indipendenti dallacqua, gli adattamenti che permettono la vita sulla terraferma sono: luovo amniotico che consente lo sviluppo fuori dallacqua grazie al guscio, alle membrane extraembrionali e al vitello; la cute impermeabile e rivestita di scaglie modificate; i reni che eliminano urina molto concentrata. Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore

16 La classificazione dei rettili I rettili si suddividono in tre gruppi principali: cheloni (testuggini e tartarughe) che possiedono un guscio osseo composto di carapace e piastrone, questi animali hanno subito pochi cambiamenti nel tempo; lepidosauri (lucertole e serpenti) hanno la cute ricoperta di squame, i polmoni e il cuore suddiviso in camere; arcosauri (coccodrilli) vivono in ambienti tropicali o caldi, passano molto tempo in acqua e nidificano sulla terraferma. Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore

17 Gli uccelli sono rettili alati Questi animali hanno penne resistenti e leggere piume che rivestono e isolano il copro. Gli uccelli hanno ossa cave provviste di strutture di sostegno interne e potenti muscoli pettorali attaccati allo sterno che permettono il volo. Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore

18 I mammiferi Le caratteristiche distintive di questi animali sono: le ghiandole sudoripare per la regolazione della temperatura corporea; le ghiandole mammarie per la produzione di latte; la pelliccia come isolante termico protettivo; un cuore diviso in quattro camere. Le uova vengono fecondate allinterno del corpo materno e gli embrioni si sviluppano per un certo periodo nellutero. Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore

19 La classificazione dei mammiferi I monotremi depongono le uova, non hanno i capezzoli e il latte viene leccato direttamente dalla pelliccia. Nei marsupiali i piccoli nascono immaturi e terminano lo sviluppo in una tasca ventrale esterna della madre (marsupio). Nei placentati i piccoli nascono più sviluppati grazie alla placenta che connette lembrione ai tessuti materni. Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore

20 I mammiferi placentati I placentati manifestano forme e comportamenti estremamente diversi: alcuni si sono adattati nuovamente alla vita acquatica (per esempio i cetacei) mentre altri sono capaci di volare come gli uccelli (come i pipistrelli). Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore


Scaricare ppt "Sadava et al. Biologia La scienza della vita © Zanichelli editore 2010 1 I viventi e la loro storia Levoluzione dei vertebrati."

Presentazioni simili


Annunci Google