La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I TEST DI PROFITTO DI LINGUA ITALIANA NELLA SCUOLA ELEMENTARE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I TEST DI PROFITTO DI LINGUA ITALIANA NELLA SCUOLA ELEMENTARE."— Transcript della presentazione:

1

2 I TEST DI PROFITTO DI LINGUA ITALIANA NELLA SCUOLA ELEMENTARE

3 Qual è secondo te lobiettivo principale di un test? valutare la competenza disciplinare dellinsegnante S olo il 10% degli insegnanti intervistati esprime chiaramente il timore che il test possa essere usato per valutare la loro competenza disciplinare.

4 Qual è secondo te lobiettivo principale di un test? valutare il livello di competenza degli alunni Il test è quindi ritenuto uno strumento valido per esplorare il grado di competenza raggiunto da un alunno, da una classe in un segmento di apprendimento intenzionalmente enucleato.

5 Qual è secondo te lobiettivo principale di un test? consentire unautoanalisi rispetto al proprio intervento didattico La quasi totalità degli insegnanti intervistati ritiene che i risultati dei test siano molto utili per riprogettare la propria azione didattica

6 Qual è secondo te lobiettivo principale di un test? consentire un confronto sul piano didattico a livello di modulo, plesso, istituto Gli insegnanti apprezzano la possibilità di raffrontare i risultati della propria classe a quelli ottenuti in altri contesti

7 Per il docente la somministrazione di un test comporta ansia gratificazione Di fronte alloggettività dei risultati dei test timori e ansie riaffiorano, tuttavia è presente anche unattesa di conferme positive

8 Un confronto dei dati mi aiuta a valutare oggettivamente il rendimento della classe I dati emersi dai test entrano ormai largamente fra gli elementi utilizzati per la valutazione degli alunni e della classe

9 Hai avuto la possibilità di confronto di dati con altre classi della rete ? Il confronto fra classi diverse e fra scuole diverse di una rete è una prassi non ancora del tutto consolidata

10 Un confronto dei dati mi segnala i punti di forza e/o debolezza del mio intervento didattico Lapertura ad altri contesti arricchisce e rinforza linformazione.

11 Un confronto dei dati mi suggerisce elementi di modifica della programmazione La conoscenza della situazione reale è il presupposto indispensabile per il miglioramento

12 Un confronto dei dati mi disorienta nei confronti della valutazione quando i risultati si dissociano dalle mie attese Gli insegnanti accettano i suggerimenti emersi dai test anche quando non sono del tutto conformi alle attese perché attribuiscono il giusto peso ad ogni elemento della valutazione

13 Dal tuo punto di vista la somministrazione di un test per un alunno comporta motivo di preoccupazione possibilità di dimostrare le proprie capacità

14 Nelle scuole della Comunità Montana Alto Sebino sono stati somministrati i test A.L.CO.S. seconda Cleos L1 Censis Quarta Alice alunni 97 alunni 101 alunni 244 alunni 254 alunni

15

16

17

18 Pareri degli insegnanti sulla restituzione dei risultati dei test di profitto I dati restituiti sono apparsi chiari alla quasi totalità degli insegnanti intervistati Le informazioni acquisite vengono ritenute utili perché: Permettono la comparazione con standard Sostengono la programmazione retroattiva Evidenziano i livelli raggiunti rispetto alla struttura della disciplina

19 I risultati dei test suggeriscono cambiamenti-seppur marginali- nella programmazione e le principali innovazioni proposte sono: Utilizzare, per la programmazione, più strumenti di percezione/ valutazione (7 risposte) Introdurre nel processo di valutazione anche dati rilevati sistematicamente tramite strumenti oggettivi (10 risposte)


Scaricare ppt "I TEST DI PROFITTO DI LINGUA ITALIANA NELLA SCUOLA ELEMENTARE."

Presentazioni simili


Annunci Google