La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lotta al tabagismo nellattività di routine del medico di medicina generale Dott. Alessandro Filippi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lotta al tabagismo nellattività di routine del medico di medicina generale Dott. Alessandro Filippi."— Transcript della presentazione:

1 Lotta al tabagismo nellattività di routine del medico di medicina generale Dott. Alessandro Filippi

2 Medicina generale: la prevenzione non è frammentata Un unico paziente Un unico medico Un unico obiettivo complessivo: la salute Ununica strategia globale concordata con il paziente e rispettosa delle sue esigenze

3 Perché il MMG ? Il fumo fattore di rischio per più patologie La lotta al tabagismo va inserita nel progetto salute del singolo paziente e della sua famiglia La lotta al tabagismo va modulata in relazione alla disponibilità del momento del paziente La lotta al tabagismo va continuata nel tempo

4 La lotta al tabagismo è parte integrante dellattività di prevenzione del MMG Sempre e per tutti Modulata a seconda del paziente e delle sue esigenze Integrata nella routine lavorativa Verificata periodicamente nel tempo Da gratificare e incentivare?

5 Su chi intervenire? Adolescenti a rischio per inizio fumo Fumatori Soggetti che hanno smesso di fumare a rischio di ricaduta NECESSITA DI SEGNALAZIONE DEL PROBLEMA AD OGNI CONTATTO = COMPUTER

6 Interventi minimi: sempre e in ogni occasione Semplice invito empatico a smettere di fumare Verifica del desiderio di abbandonare le sigarette Circa un minuto di tempo Dal 2% annuo di cessazione spontanea al 4% NNT = 43

7 Per chi desidera smettere Chi è motivato smette con più facilità (2-3 volte) Aumentando lintensità dellintervento aumentano i successi Stabilire la strategia Utilizzare i supporti farmacologici

8 Strategie Informare familiari, amici, colleghi, ecc. Preparare il terreno (ambienti abituali liberi da fumo) Stabilire una data Astinenza totale Programmare il follow-up

9 Mettere in preventivo le difficoltà Solo il 20% di chi smette è astinente a 1 anno la maggior parte di ricadute si ha dopo sei mesi illustrare e discutere le difficoltà valorizzare le esperienze del passato mettere in conto i fallimenti: quasi tutti gli ex fumatori hanno alle spalle più tentativi

10 Un aiuto dai farmaci Nicotina (gomma, cerotto, spray): successi 1,6-2,8 superiori a placebo Istruzioni per luso; come, quanto, quanto spesso al giorno e per quanto tempo Bupropion: raddoppio successi rispetto a placebo Importante preferenza del paziente

11 In the future, failure to treat smoking will keep someone out of the good doctors club, just as much as failure to treat hypertension Hughes JR JAMA 1999; 281:72-76

12 Interventi strutturati sui fumatori: impegno serio e gravoso Importante (obiettivo del PSN) Ben codificato nella realizzazione Verificabile Realizzabile a basso costo in MG Obiettivo da incentivare? Obiettivo da non ostacolare!!!

13 Per non demoralizzarsi Aspettative realistiche Scegliere il livello dimpegno desiderato Evitare gli sforzi inutili Verificare i risultati Incentivi?

14 Ma al SSN interessa veramente la lotta al fumo??


Scaricare ppt "Lotta al tabagismo nellattività di routine del medico di medicina generale Dott. Alessandro Filippi."

Presentazioni simili


Annunci Google