La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA CLASSE VI AL PRESENTA... PRESENTA... LA CLASSE IV AL PRESENTA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA CLASSE VI AL PRESENTA... PRESENTA... LA CLASSE IV AL PRESENTA."— Transcript della presentazione:

1 LA CLASSE VI AL PRESENTA... PRESENTA... LA CLASSE IV AL PRESENTA

2 SULLA STRADA SULLA STRADA DELL' UNIONE EUROPEA DELL' UNIONE EUROPEA

3 L'ALCOOL : UN POTENTE NEMICO PER CHI GUIDA Guidare richiede......Ogni anno troppi incidenti stradali sono causati da conducenti irresponsabili che guidano in stato di ebbrezza, aumentando perciò il rischio che possano essere protagonisti di sinistri... Capacità di giudizio Coordinazione dei movimenti Riflessi rapidi Vista efficiente Gli effetti dell'acool... si sottovalutano le situazioni di pericolo l'alterazione delle percezioni visive riduce il campo visivo, diminuisce la visibilità laterale e aumenta la sensibilità all'abbagliamento nella guida notturna rallentamento dei tempi di reazione produzione di sonnolenza e diminuzione di capacità di concentrazione

4 GUIDA IN STATO DI EBBREZZA: NORMATIVA E SANZIONI In tutti i paesi, la legge fissa un limite per la concentrazione di alcool nel sangue, al di sopra del quale la guida è considerata in stato di ebbrezza. Guidare in stato di ebbrezza è un reato punibile con arresto fino a un mese, ammenda e sospensione della patente. Al momento della contestazione, viene immediatamente ritirata la patente che viene sospesa....Conclusione: o bevi o guidi! Il consiglio è semplice: per non correre inutili pericoli e non farli correre agli altri, se devi guidare, non bere e se hai bevuto fai guidare qualcun altro che sia sobrio.

5

6 DROGA: UNA MINACCIA PER LA SICUREZZA STRADALE Le ricerche dell'Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze evidenziano il costante aumento sulle strade europee di guidatori in stato di alterazione dovuta all'uso di droghe e psicofarmaci. Il fenomeno della politossicomania: A destare le preoccupazioni nell'UE è il fenomeno della politossicomania. La politossicomania consiste nell'utilizzo contemporaneo di piu sostanze stupefacenti, il cui uso è illegale. Essa aumenta il rischio di guida pericolosa e provoca incidenti mortali Le conseguenze... L'uso di qualsiasi stupefacente determina riduzione delle capacitá cognitive e psicomotorie con diminuzione delle prestazioni del guidatore. La cannabis e gli oppiacei Sono le sostanze psicoattive più rilevate, sono state trovate almeno nel 27,5% dei conducenti deceduti. Principalmente ne fa uso la fascia d'etá compresa tra i 15 e I 24 anni; accentuano il calo dell'attenzione, il rallentamento dei riflessi e la sonnolenza. CONSEGUENZE ED EFFETTI: Uso di ecstasy o cocaina mescolati con alcool potenzia il senso di benessere e provoca la sopravalutazione delle proprie capacità. Droghe sintetiche Contengono principi attivi che agiscono su alcuni settori del sistema nervoso centrale e possono danneggiarlo, anche in modo permanente. I sintomi patologici più diffusi sono: difficoltà di concentrazione, depressione, instabilità emotiva, paranoia.

7 UN PO' DI STATISTICHE... Nel 2008 incidenti, vittime e feriti sono in diminuzione rispetto allanno precedente. Il rapporto ACI-ISTAT riporta le prime indicazioni sullandamento della situazione. 39 mila persone sono morte in Europa (UE27) nel 2008 per incidenti stradali. Rispetto al 2007 il calo è dell8,5%. La riduzione è positiva, ma pare non sufficiente a raggiungere lobiettivo di dimezzare le vittime degli incidenti nei periodo I miglioramenti più significativi spettano a Lussemburgo, Francia e Portogallo con una riduzione di quasi la metà delle vittime (-47%) seguiti da Spagna (-43%), Belgio (-38%) e Germania (-36%). Forti progressi anche da Estonia e Lituania con -33%, Slovenia (-27%) e Lettonia (-25%).

8 Al contrario, le strade di Bulgaria e Romania nel 2008 sono diventate più pericolose. Nella Ue, 79 persone per milione di abitanti hanno perso la vita in un incidente stradale nel 2008, rispetto ai 113 del Le strade più sicure sono quelle di Svezia, Olanda e Gran Bretagna insieme alla Svizzera dove la media delle vittime è di 50 ogni milione di abitanti.

9 SICUREZZA STRADALE Programma d'azione europeo per la sicurezza stradale ( ) Il trasporto su strada è di gran lunga il più pericoloso e paga il prezzo più alto in termini di vite umane. Per questo motivo il programma d'azione per la sicurezza stradale prevede una serie di misure... il rafforzamento e miglioramento dei controlli stradali; l'ampio ricorso a nuove tecnologie per la sicurezza; azioni intese a migliorare il comportamento degli utenti. L'obiettivo finale della Commissione è quello di ridurre di almeno il 50% il tasso dei decessi entro il 2010.

10 PREVENZIONE Incoraggiare gli utenti ad un migliore comportamento... Obiettivo: armonizzare le sanzioni a livello europeo, migliorare i controlli di polizia e promuovere campagne d'istruzione e di sensibilizzazione degli utenti. La Commissione darà la priorità alle campagne di educazione e di sensibilizzazione e inoltre procederà alla modifica della direttiva sulla patente di guida per stabilire requisiti minimi di attitudine individuale dei conducenti.patente di guida Sfruttare il progresso tecnico... Obiettivo: fissare migliori livelli di sicurezza per i veicoli, armonizzando le misure di sicurezza passiva (come l'obbligo dell'installazione delle cinture di sicurezza) e sostenendo il progresso tecnico. La Commissione continuerà a sostenere EuroNCAP (Programma europeo di valutazione dei nuovi modelli di automobili) per testare la sicurezza delle automobili nuove e a informare e sensibilizzare i consumatori.

11 Appoggiare il miglioramento delle infrastrutture stradali Obiettivo: sviluppo della strada intelligente Per raggiungere tale obiettivo, è opportuno migliorare le infrastrutture stradali identificando ed eliminando i punti pericolosi e organizzando la gestione della sicurezza in ambiente urbano e integrando le tecniche di riduzione della velocità. La Commissione proporrà di instaurare un sistema di gestione armonizzato dei punti pericolosi, e di audit della sicurezza stradale sulle strade che fanno parte della rete transeuropea. Sicurezza del trasporto professionale di merci e di passeggeri Obiettivo: ridurre il numero d'incidenti legati agli automezzi pesanti e disciplinare la formazione di conducenti professionisti e il rispetto dei tempi di guida e di riposo. La guida di automezzi pesanti è una delle professioni più pericolose, e i loro conducenti hanno diritto ad un ambiente di lavoro sicuro, perciò è opportuno rafforzare la normativa sulle condizioni di lavoro dei conducenti professionali e introdurre il tachigrafo digitale nei veicoli ad uso commerciale.

12 ...La vita non ha senso a priori. Prima che voi la viviate, la vita di per sé non è nulla; sta a voi darle un senso, e il valore non è altro che il senso che scegliete. Jean-Paul Sartre


Scaricare ppt "LA CLASSE VI AL PRESENTA... PRESENTA... LA CLASSE IV AL PRESENTA."

Presentazioni simili


Annunci Google