La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Eneide 6.819-823 Consulis imperium hic primus saevasque secures accipiet, natosque pater nova bella moventes ad poenam pulchra pro libertate vocabit: infelix,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Eneide 6.819-823 Consulis imperium hic primus saevasque secures accipiet, natosque pater nova bella moventes ad poenam pulchra pro libertate vocabit: infelix,"— Transcript della presentazione:

1 Eneide Consulis imperium hic primus saevasque secures accipiet, natosque pater nova bella moventes ad poenam pulchra pro libertate vocabit: infelix, utcumque ferent ea facta minores! Vincet amor patriae laudumque immensa cupido.

2 Sarà il primo console e avrà come onore le crudeli scuri; condannerà a morte i figli in nome della libertà, cui porteranno guerra. Disgraziato, comunque lo giudichino i posteri! Lamor di patria e il volere di lode prevarranno.

3 Riassunto Eneide I Un principe (Enea), cacciato da casa (Troia), supera varie prove e peripezie e raggiunge una terra favolosa e lontana (lItalia) dove, dopo aver superato altre prove, sposa la figlia del re (Lavinia).

4 Riassunto Eneide II Un giovane (Enea), persa la casa e la famiglia, attraverso varie prove e peripezie giunge alla piena consapevolezza di sé, a ottenere il riconoscimento del suo rango sociale, al rientro nellordine costituito, sancito da un matrimonio adeguato (Lavinia).

5 Che cosè un eroe? Leroe è una figura granitica, esentata dallessere qualcuno, perché conta più per quello che fa che per quello che è, il suo essere si riassume nel suo agire. Da un eroe si pretende a priori il coraggio, senza bisogno di spiegazioni e di specificazioni. Leroe è implicitamente anche dalla parte del giusto, sempre: perché la sua figura serve a una giusta causa, garantire il lettore dalle paure, dalle insicurezze, dai dubbi. Il mondo è ostile e pericoloso, ma si danno gli eroi che sono in grado di vincerlo… (A. Baricco)

6 Enea è un eroe? pius, gli si attribuiscono facta impia (Aen ) desiste dallimpresa (Aen ) ha paura (Aen. 1.92) non raggiunge nessuna riconciliazione finale, salvo la legge del più forte (Aen ).

7 Quando Enea è eroico? Aen = il buon comandante spem vultu simulat, premit altum corde dolorem Aen = luomo forte me si fata meis paterentur ducere vitam / auspiciis et sponte mea componere curas, / urbem Troianam primum dulcesque meorum / reliquias colerem, Priami tecta alta manerent, / et recidiva manu posuissem Pergama victis Aen = luomo etico dextram tendebat inermem…«mihi ius concurrere soli…».

8 Alcune necessità nella lettura - lettura che tenga conto di progressione temporale, dellautore e dellepoca -lettura che tenga conto del testo, non di notizie e interpretazioni esterne -lettura che tenga conto di tradizione e cerchi di inferire significato e novità dallo scarto dalla tradizione.

9 Alcuni temi nuovi a) la figura di un nuovo eroe e un nuovo eroismo b) il legame necessario delleroe con la comunità c) il compito morale delleroe e della comunità (Roma) d) il labor inteso come impegno personale e) il tema virtus contro fortuna

10 f) la necessità di contemnere opes g) le doti di un vero capo h) la necessità di uneducazione nuova i) il rifiuto dellantica educazione patrilineare l) il rispetto per laltro, anche quando sconfitto m) rispetto per pochi valori forti e realmente fondanti.

11 Alcune date importanti 31 a.C. – battaglia di Azio 27 a.C. – Ottaviano assume il nome di Augusto 26 a.C. – probabile inizio composizione Eneide 23 a.C. – morte di Marcello 23 a.C. – Augusto rinuncia al consolato 23 a.C. – appannamento di Mecenate 19 a.C. – morte di Virgilio

12 Tre affermazioni singolari Aen «Disce, puer, virtutem ex me verumque laborem / fortunam ex aliis…» Aen «…haec – inquit – limina victor / Alcides subiit, haec illum regia cepit. / Aude, hospes, contemnere opes et te quoque dignum / finge deo, rebusque veni non asper egenis» Aen tu regere imperio populos, Romane, memento / (hae tibi erunt artes), pacique imponere morem, / parcere subiectis et debellare superbos.


Scaricare ppt "Eneide 6.819-823 Consulis imperium hic primus saevasque secures accipiet, natosque pater nova bella moventes ad poenam pulchra pro libertate vocabit: infelix,"

Presentazioni simili


Annunci Google