La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Sistemi di Trazione Lezione 33: L’analisi costi-benefici di un sistema di trasporto, applicazione a CTS PRT e ABRT A. Alessandrini - R. Alfonsi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Sistemi di Trazione Lezione 33: L’analisi costi-benefici di un sistema di trasporto, applicazione a CTS PRT e ABRT A. Alessandrini - R. Alfonsi."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Sistemi di Trazione Lezione 33: L’analisi costi-benefici di un sistema di trasporto, applicazione a CTS PRT e ABRT A. Alessandrini - R. Alfonsi – F. Cignini – C. Holguin – D. Stam AA

2 Argomenti Obiettivo e definizione di analisi costi- benefici (ACB) Struttura e caratteristiche dell’ACB Esame delle varie componenti di analisi Esempio di ACB (CTS, PRT, ABRT): il caso di Reggio Calabria

3 Obiettivo Facilitazione di un’efficiente allocazione delle risorse mediante verifica della convenienza di uno specifico intervento rispetto a possibili alternative

4 Definizione di analisi costi-benefici (ACB) Strumento di valutazione (differenziale) della variazione del welfare derivante da un investimento

5 Struttura dell’ACB Analisi finanziaria: valutazione della redditività e della sostenibilità finanziaria Analisi economica: valutazione della redditività economica Analisi di sensibilità/scenario: valutazione della stabilità dei risultati di redditività Analisi di rischio: analisi probabilistica (qualitativa e/o quantitativa) per particolari valori delle variabili Analisi distributiva: analisi della redistribuzione degli impatti tra le diverse categorie di soggetti riguardati dal progetto

6 Caratteristiche dell’ACB Strumento impiegato in diversi settori (trasporti, energia, ambiente, banda larga, ricerca e sviluppo, innovazione) Analisi di tipo differenziale (rispetto ad una “situazione di riferimento”) Analisi condotta su un determinato arco temporale Flussi netti di cassa (benefici – costi) attualizzati tramite impiego di un tasso di sconto

7 Caratteristiche dell’ACB (2) Quantificazione di tutti i tipi di impatti rilevanti (che influenzano il welfare) prodotti dall’intervento nella società Definizione indicatore monetario (VANF) e non monetario (TIRF) di redditività finanziaria Definizione indicatore monetario (VANE) e non monetario (TIRE) di redditività economica

8 Fasi dell’ACB Analisi finanziaria - Flussi di cassa per costi e ricavi, incluso il valore residuo - Fonti di finanziamento - Analisi di profittabilità e sostenibilità finanziaria Analisi economica - Correzioni fiscali - Passaggio da prezzi di mercato a prezzi ombra - Valutazione degli impatti che non hanno un mercato - Analisi di profittabilità economica

9 Fasi dell’ACB (2) Analisi di sensibilità e di scenario - Identificazione variabili sensibili - Calcolo degli switching values - Definizione di scenari per la variazione delle variabili e valutazione del loro impatto Analisi di rischio - Analisi quantitativa del rischio legato alla variazione di variabili - Analisi qualitativa del rischio Analisi distributiva - Analisi della redistribuzione degli effetti del progetto tra le diverse categorie di stakeholders - Analisi della ripartizione del VANE tra gli stakeholders ed identificazione di “winners” and “losers”

10 Analisi finanziaria L’analisi finanziaria permette di valutare: Profittabilità complessiva del progetto Profittabilità del capitale Sostenibilità

11 Analisi finanziaria - metodologia Discounted cash flow method Si considerano solo reali flussi monetari in entrata ed uscita (ad esempio, non si considerano gli ammortamenti) Analisi condotta dal punto di vista del proprietario dell’infrastruttura Analisi consolidata in caso di separazione tra proprietà e gestione (escludendo pagamenti interni tra i due soggetti)

12 Analisi finanziaria – metodologia (2) Arco temporale e relative previsioni in grado di riflettere la vita utile del progetto ed i suoi impatti di lungo periodo Analisi condotta a prezzi costanti/reali (opzione più comune) o a prezzi variabili/nominali Tasso di sconto reale o nominale a seconda delle assunzione sui prezzi

13 Analisi finanziaria – metodologia (3) Analisi al netto dell’IVA quando questa è recuperabile Tasse dirette (ad es, reddito, capitale) non considerate

14 Fasi dell’analisi finanziaria – Costi di investimento Stima dei costi complessivi di investimento Costi iniziali: assets fissi, assets non fissi, opere compensative Costi di sostituzione Valore residuo dell’investimento (valore attuale dei flussi di cassa negi anni di vita utile residua, formula di deprezzamento, valore di mercato dell’asset residuale)

15 Fasi dell’analisi finanziaria – Costi operativi Stima dei costi di gestione e manutenzione: Costo del lavoro Costo dei materiali Costo dell’energia Costo dei servizi Costi di gestione e di amministrazione Costi di assicurazione

16 Fasi dell’analisi finanziaria - Ricavi Stima dei ricavi del progetto Entrate derivanti dagli utenti per il godimento dei servizi o dei beni offerti

17 Analisi finanziaria – struttura (valori in M/€) Anno 1Anno2Anno Anno 20 Ricavi Start-up Terreni Manufatti Impianti Costo sostituzione Valore residuo Costi investimento Personale Energia Servizi Costi operativi ,6 0,65 0, ,6 0,68 0, Flusso netto di cassa

18 Analisi finanziaria – Fonti di finanziamento Fondi pubblici nazionali Fondi europei o provenienti da altre Istituzioni Fondi privati (equity o prestiti) Fondi privati in schema di Partenariato Pubblico Privato (equity o prestiti)

19 Analisi finanziaria – Redditività dell’investimento Redditività finanziaria del progetto (VANF/TIRF) (C) - capacità dei ricavi netti di coprire i costi di investimento, indipendentemente dalla fonti finanziarie - costo del finanziamento non considerato Redditività finanziaria del capitale (VAN/TIR) (K): performance del progetto dal punto di vista di uno specifico investitore (di solito, capitale nazionale) - costo del finanziamento considerato

20 Indicatori di redditività finanziaria - VANF Valore attuale netto finanziario: Un progetto risulta finanziariamente profittevole se il suo VANF è positivo

21 Indicatori di redditività finanziaria – VANF (2) Fattore di sconto (rappresenta il costo opportunità del capitale) In formule: –i = tasso di sconto –t = periodo (in anni)

22 Indicatori di redditività finanziaria – VANF (3) Valore attuale dei benefici: Valore attuale dei costi:

23 Indicatori di redditività finanziaria - TIRF Tasso interno di rendimento finanziario (TIRF) – tasso di sconto che rende nullo il VAN – indicatore di efficienza relativa di un investimento dove = flusso netto di cassa Progetto finanziariamente profittevole se TIRF>tasso di sconto finanziario

24 Analisi di sostenibilità finanziaria Valuta la disponibilità di risorse adeguate nel momento in cui si producono delle uscite Un progetto è sostenibile se, per ogni anno, il flusso netto di cassa (entrate – uscite) cumulato è ≥ 0

25 Analisi di sostenibilità finanziaria - Entrate Fonti di finanziamento Ricavi Trasferimenti, sussidi ed altre entrate non provenienti dagli utenti Valore residuo solo se effettivamente liquidato

26 Analisi di sostenibilità finanziaria - Uscite Costi di investimento Costi di sostituzione Costi operativi Costo del rimborso dei prestiti e degli interessi Tasse dirette (ad es, su reddito e capitale)

27 Analisi economica Correzioni fiscali Passaggio da prezzi di mercato a prezzi ombra Valutazione degli impatti che non hanno un mercato Tasso sociale di sconto (preferenza intertemporale per costi e benefici)

28 Analisi economica – Correzioni fiscali Tasse e sussidi rappresentano trasferimenti all’interno della società. Da impiegare: Valori al netto dell’IVA Valori al netto di tasse dirette ed indirette Prezzi del servizio al netto di trasferimenti e sussidi

29 Analisi economica – Prezzi ombra Trasformazione dei prezzi di mercato in prezzi ombra (costo opportunità) attraverso impiego di fattori di conversione

30 Analisi economica – Benefici diretti Beneficio diretto: legato all’uso dei beni e/o servizi offerti Stima del surplus sociale, composto da: - Surplus del consumatore - Surplus del produttore

31 Analisi economica – Surplus del consumatore Eccesso di disponibilità a pagare (Willingness To Pay – WTP) rispetto al costo generalizzato Costo generalizzato= Costi monetari (ad es, tariffe, carburante) + Valore tempo di viaggio (valore monetario)

32 Il tempo di viaggio Diversi motivi di spostamento con specifici valori (€/h) Spostamento per motivo di lavoro Spostamento per motivi non di lavoro Spostamento legato al trasporto merci

33 Analisi economica – surplus del produttore Differenza tra ricavi percepiti e costi sostenuti Per la domanda esistente, ricavi/tariffe vengono eliminati dall’analisi Per la domanda generata ciò non accade (benefici stimati tramite regola della metà) Neanche per la domanda attratta (se benefici stimati tramite regola della metà)

34 Regola della metà U0U0 U1U1 V0V0 V1V1 Curva di domanda Volume di spostamenti AB D E C Costo percepito per spostamento Surplus del consumatore

35 Regola della metà (2) Viaggiatori che già utilizzavano il sistema: –Compiono V 0 viaggi –Beneficiano di riduzione di costo pari a U 0 -U 1 –Beneficio = V 0 ·(U 0 -U 1 ) –Surplus = area del rettangolo ABDE Nuovi spostamenti attratti/generati: –Si hanno V 1 -V 0 viaggi in più rispetto a prima –Creano progressivamente meno surplus (seguono la curva di domanda) –Beneficio = (V 1 -V 0 ) ·(U 0 -U 1 )/2 –Surplus = area del triangolo BCD

36 Regola della metà (3) B = (V 1 +V 0 ) ·(U 0 -U 1 )/2 Area del trapezio ABCDE U0U0 U1U1 V0V0 V1V1 Volume di spostamenti AB D E C

37 Altri impatti Impatti senza valore di mercato rilevanti per la società Non interessano solo gli utenti e possono costituire delle “esternalità” Alcune tipologie: –Impatto ambientale –Sicurezza

38 Altri impatti (2) Impatto ambientale: variazione in termini di inquinanti e/o gas serra Sicurezza: variazione del rischio di incidentalità

39 Impatto ambientale Costo ambientale legato alla percorrenza giornaliera: –VKM k,j =percorrenza in veh·km del modo j-esimo nell’alternativa k-esima –ca j =costo ambientale associato alla percorrenza unitaria per il modo j-esimo

40 Impatto ambientale (2) Impatto ambientale legato al consumo energetico –E k = consumo energetico nell’alternativa k-esima –Ca = costo ambientale associato al consumo di unità di energia

41 Rischio di incidentalità –Costo associato: –VKM k,j =percorrenza in veh·km del modo j-esimo nell’alternativa k-esima –cs j =costo di percorrenza unitaria per il modo j-esimo associato alla sicurezza

42 Redditività economica Valore Attuale Netto Economico (VANE) Tasso Interno di Rendimento Economico (TIRE) Rapporto costi-benefici: Un progetto risulta fattibile se B/C>1

43 Indicatori decisionali Fonte: Guide to Cost Benefit Analysis of Investments projects – European Commission

44 Indicatori decisionali (2) Fonte: Guide to Cost Benefit Analysis of Investments projects – European Commission

45 Indicatori decisionali (3) Ulteriori inconvenienti del Tasso Interno di Rendimento rispetto al Valore Attuale Netto - Sensibile alla vita economica del progetto: tende a favorire progetti con una vita economica inferiore - Sensibile al timing dei benefici: TIR più basso in progetti con scarsi benefici in diversi anni rispetto a quello di progetti con benefici più costanti nel tempo - Non applicabile nel caso di tassi di sconto variabili

46 Indicatori decisionali (4) Eventuali inconvenienti del B/C Ratio - Dipendente dalla definizione di costo e di beneficio - Non considera l’ammontare totale dei benefici netti ed in una selezione può favorire progetti che contribuiscono meno al welfare pubblico

47 Analisi di sensibilità e di scenario Verifica la stabilità dei risultati economici al variare delle variabili che possono essere considerate critiche Una variabile è definita critica quando una sua variazione dell’1 % produce un’identica o superiore variazione nel VANE Switching values (valori soglia di una variabile per i quali il VANE diviene negativo) L’analisi di scenario considera l’effetto sul VANE della variazione di un insieme di variabili

48 Esempio di analisi di scenario Investimento in CTS con VANE di circa 1,1 M/€ e TIRE del 5% (tasso di sconto impiegato 3,5%)

49 Analisi di rischio Mentre l’analisi di sensibilità è del tipo “what if”, l’analisi di rischio associa una probabilità ad un determinato evento Fonte: Guide to Cost Benefit Analysis of Investments projects – European Commission

50 Analisi di rischio (2) I risultati dell’analisi potrebbero essere ponderati per le probabilità. Esempio: - TIRE stimato: 10% - Pr(TIRE 4%-10%) = 0,7 - Pr(TIRE 10%-13%) = 0,3 - TIRE atteso = 8,35% Nella decisione di investimento sono fondamentali - La definizione di un livello accettabile di rischio - Azioni di prevenzione del rischio

51 Analisi di rischio (3) Fonte: Guide to Cost Benefit Analysis of Investments projects – European Commission

52 Analisi di rischio (4) Metro C di Roma Fonte: Corte dei Conti %

53 Analisi distributiva StakeholdersStatoUtentiOperatoreCollettivitàTot Effetti Effetto 1 Effetto 2 Effetto 3 Effetto 4 TotVANE

54 CBA Sistema di mobilità sostenibile Reggio Calabria CBA condotta all’interno di Studio di Fattibilità Fonti di finanziamento: FESR, FAS, Comune Sistemi sottoposti a valutazione –CTS (Cybernetic Transport System) – PRT (Public Rapid Transit) –ABRT (Advanced Bus Rapid Transit)

55 Inquadramento dell’Analisi CBA condotta a prezzi costanti Orizzonte temporale di analisi: 27 anni (2 anni di costruzione e 25 di gestione) Tasso di sconto finanziario: 5% Tasso sociale di sconto: 3.5%

56 Inquadramento territoriale dei sistemi

57 Corridoio Nord - Percorso CTS/PRT

58 Corridoio Nord – Percorso ABRT

59 Corridoio Sud - Percorso CTS/PRT

60

61 Caratteristiche dei sistemi Corridoio Nord – Estensione: 2.4 km –CTS: 6 veicoli necessari –PRT: 22 veicoli necessari –ABRT: 2 veicoli necessari Corridoio Sud – Estensione: 4.3 km –CTS: 10 veicoli necessari –PRT: 38 veicoli necessari –ABRT: 3 veicoli necessari

62 Analisi finanziaria - Costi degli interventi e valore residuo Costi di investimento e costi di operazione e manutenzione Valore residuo pari al 50% dei costi di investimento (al netto del materiale rotabile)

63 Costi di investimento – Es. CTS Nord (valori non attualizzati) Voce di costoUnitàCosto unitario (M€)Costo (M€) Corsie (km)Raso0.941/km 0.94 Sopr.0.248/km 1.92 StazioniRaso Sopr Veicoli Sistema di controllo Depositi11 1 Oneri per sicurezza 0.16 Somme a disposizione 1.4 Totale 6.8

64 Costi di op. e man. – Es. CTS Nord (1°anno di gestione) Voce di costoImporto (€) (valori non attualizzati) Responsabile18,000 Operatori72,000 Addetti pulizie18,000 Ricambi veicoli25,000 Manutenzione opere civili20,900 Energia elettrica3,195 Totale157,095

65 Ricavi – Es. CTS Nord (1° e ultimo anno di gestione) RicaviImporto (€) (valori non attualizzati) 1° anno di gestione28,554 Ultimo anno di gestione154,901

66 Sintesi dei risultati Analisi Finanziaria Corridoio NordVANF (C) (€) TIRF (C) CTS - 7,805,703 n.d PRT - 8,650,017 n.d ABRT - 5,389,667 n.d Corridoio Sud CTS - 19,758,348 n.d PRT - 24,537,340 n.d ABRT - 12,987,853 n.d

67 Analisi economica Impatti stimati: – Tempi di percorrenza – Costi operativi dei veicoli (VOC) –Impatto ambientale Domanda distinta in: – Domanda esistente – Domanda attratta (da veicolo privato e/o da mezzo pubblico) –Domanda generata

68 Tempi di percorrenza – Es. CTS Corridoio Nord Motivo di spostamento – Lavoro: 80% – Tempo libero: 20% Valore del tempo applicato* – Tempo di lavoro: €/h – Tempo libero: 3.75 € Beneficio complessivo attualizzato su intero arco di analisi: 6.4 M/€ *Fonte: Linee Guida per la misurazione dei Costi Esterni nell’ambito del PON Trasporti

69 Impatto ambientale – Es. Corridoio Nord Fonte: Linee Guida per la misurazione dei Costi Esterni nell’ambito del PON Trasporti Beneficio complessivo attualizzato su intero arco di analisi: 0.72 M/€ Inquinante€/g CO COVNM CO NOX SO PM 2,

70 VOC – Es. Corridoio Nord Costo operativo dei veicoli privati – €/km Beneficio complessivo attualizzato sull’intero orizzonte di analisi: 1.8 M€

71 Composizione dei benefici – Es. CTS Corridoio Nord

72 Indicatori di redditività - Corridoio Nord Indicatori di redditività CTSPRTABRT VANE (€/milioni) TIRE5.0%8.8%10.4% B/C Ratio

73 Andamento del VANE – Corridoio Nord

74 Indicatori di redditività - Corridoio Sud Indicatori di redditività CTSPRTABRT VANE (€/milioni) TIREn.d 4.7% B/C Ratio

75 Andamento del VANE – Corridoio Sud

76 B/C Ratio delle ipotesi progettuali


Scaricare ppt "Corso di Sistemi di Trazione Lezione 33: L’analisi costi-benefici di un sistema di trasporto, applicazione a CTS PRT e ABRT A. Alessandrini - R. Alfonsi."

Presentazioni simili


Annunci Google