La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Sistema Informativo La Banca dati e i rapporti INAIL sono adeguati per: descrivere trend su infortuni su lunghi periodi su macroaree (regioni-province)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Sistema Informativo La Banca dati e i rapporti INAIL sono adeguati per: descrivere trend su infortuni su lunghi periodi su macroaree (regioni-province)"— Transcript della presentazione:

1 Il Sistema Informativo La Banca dati e i rapporti INAIL sono adeguati per: descrivere trend su infortuni su lunghi periodi su macroaree (regioni-province) su lavoro regolare

2 Il Sistema Informativo non sono adeguati per rappresentare : malattie professionali (sottostima inaccettabile) anni recenti (i dati si consolidano dopo due anni) microaree (ad es. ASL) lavoro irregolare tempestivamente urgenze di prevenzione

3 Il Sistema Informativo Si devono promuovere e affinare : I flussi di dati INAIL-ISPESL Regioni ASL I registri ad hoc nazionali regionali ma anche locali (ad es. infortuni mortali, infortuni agricoli, mesoteliomi, malattie professionali) I flussi di dati sui ricoveri ospedalieri I flussi dati di mortalità Alcune fonti esterne al SSN (incidenti stradali)

4 Alcuni imperativi Documentare i risultati ottenuti: Sui processi virtuosi (monitoraggio 626 idem andrebbe fatto su 494) sulle buone pratiche sulla riduzione dei rischi sulla riduzione dei danni sugli indennizzi Comunicare i risultati ottenuti

5 Un esempio Che risultati hanno prodotto le campagne di prevenzione delle cadute dallalto (30% dei morti sul lavoro) promossi da Unione Europea, Istituti centrali e Regioni, e attuati dalle ASL in questi ultimi anni?

6

7 Le invalidità permanenti sul territorio nazionale sono scese da nel 2000 a nel 2004 (-59.2%) In Lombardia da 692 nel 2000 a 221 nel 2004 (-68.1%)

8 Le malattie da lavoro Ricerca attiva per far emergere il sommerso (bisogna lavorare su MMG e Ospedali) la ricerca e lo studio sulle nuove malattie lindividuazione delle componenti professionali causali delle patologie di origine multifattoriale (cronico- degenerative, neoplastiche)

9 Le risorse Vanno assegnate su progetti e su priorità (DGR n. VII/18344 del Interventi operativi per la promozione della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro in Lombardia per il triennio )Vincolate al raggiungimento di risultati documentabili (ad es. (DGR n. VII/18344 del Interventi operativi per la promozione della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro in Lombardia per il triennio ) Recupero delle sanzioni per interventi formativi Eliminare atti e interventi inutili

10 Le nuove sfide Lavoratori extracomunitari Contratti atipici Telelavoro Lavoro a domicilio Medicina di comunità in fabbrica LUnione Europea

11 Qualche provocazione Più formazione - sicurezza o più formazione – lavoro? Nelle scuole, lora di sicurezza o più educazione alla legalità? Per i lavoratori extracomunitari, formazione - sicurezza o offerta di pacchetto salute Con questo sistema di regole (o peggio di non regole) di mercato è possibile scendere sotto lo zoccolo duro degli infortuni?

12 Quindi: Lotta al lavoro irregolare e alle infiltrazioni malavitose Lotta agli appalti irregolari Armonizzazione e semplificazione della normativa senza ridurre i livelli di tutela Incentivi a chi rispetta le regole


Scaricare ppt "Il Sistema Informativo La Banca dati e i rapporti INAIL sono adeguati per: descrivere trend su infortuni su lunghi periodi su macroaree (regioni-province)"

Presentazioni simili


Annunci Google