La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Workshop: Certificazione dei requisiti di qualità per le società medico-scientifiche. Fiera di Milano, 3 novembre 2004.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Workshop: Certificazione dei requisiti di qualità per le società medico-scientifiche. Fiera di Milano, 3 novembre 2004."— Transcript della presentazione:

1 Workshop: Certificazione dei requisiti di qualità per le società medico-scientifiche. Fiera di Milano, 3 novembre 2004

2 LA QUALITÀ NEL SETTORE SANITARIO E DEI SERVIZI SOCIALI Certificazione di conformità e accreditamento Stato attuale, problemi e prospettive Alberto MUSA Direttore SINCERT

3

4 ACCREDITAMENTO Procedimento con cui un Organismo riconosciuto attesta formalmente la competenza di un Organismo o persona a svolgere funzioni specifiche UNI CEI EN

5 Attraverso laccreditamento, SINCERT accerta la conformità a norme e guide internazionali degli OdC, in modo da generare negli utenti/consumatori un alto grado di fiducia nelle certificazioni, rilasciate sul mercato italiano ACCREDITAMENTO

6 Laccreditamento è perciò garanzia di: IMPARZIALITA la rappresentatività di tutte le parti interessate nel Consiglio Direttivo garantisce luniformità di trattamento per chiunque presenti domanda di Certificazione e/o Ispezione; INDIPENDENZA lautorità preposta al rilascio della certificazione è strutturata in maniera tale da garantire lassenza di conflitti dinteresse;

7 Laccreditamento è perciò garanzia di: CORRETTEZZA le norme europee vietano la prestazione di consulenze sia direttamente che attraverso società collegate; COMPETENZA è necessario che il personale addetto allattività di certificazione sia culturalmente, tecnicamente e professionalmente qualificato

8 Laccreditamento è perciò garanzia di: FIDUCIA garanzia continua nel tempo della validità della certificazione di parte Terza a tutela del mercato INTERNAZIONALITA riconoscimento reciproco degli accreditamenti come passo fondamentale per il mutuo riconoscimento dei certificati e/o attestati emessi

9 Verifica dei risultati Comitato di Indirizzo e Controllo Struttura Operativa - Tecnica Consiglio Direttivo Assemblea dei Soci (Parti Interessate) Comitato di Accreditamento Indirizzi Operativi Indirizzi etici e strategici SINCERT Struttura

10 SINCERT Organigramma

11 SINCERT, Sistema Nazionale per lAccreditamento degli Organismi di Certificazione e Ispezione, è stato costituito nel 1991, in forma di Associazione senza scopo di lucro, legalmente riconosciuta dallo Stato Italiano con Decreto Ministeriale del 16 Giugno LACCREDITAMENTO SINCERT Generalità

12 La compagine associativa di SINCERT comprende attualmente 36 Associati, fra cui rientrano: i principali Soggetti istituzionali, scientifici e tecnici, economici e sociali aventi interesse diretto e indiretto nelle attività di accreditamento e certificazione, quali: LACCREDITAMENTO SINCERT Generalità

13 le Pubbliche Amministrazioni e i maggiori Enti Pubblici Tecnici e di Ricerca, le Associazioni dei Consumatori, le Associazioni di categoria della industria, commercio e agricoltura, le Camere di Commercio, i grandi Fornitori di servizi di pubblica utilità (energia e trasporti), le Associazioni rappresentative degli Organismi di Certificazione e Ispezione e delle Società e Professionisti della consulenza, nonché numerosi altri Soggetti facenti riferimento a o riponenti affidamento su le attività di accreditamento. LACCREDITAMENTO SINCERT Generalità

14 SINCERT accredita gli: Organismi di Certificazione di sistemi di gestione aziendale sistemi di gestione per la qualità, sistemi di gestione ambientale, sistemi di gestione per la sicurezza e salute sul lavoro, sistemi di gestione per la sicurezza delle informazioni, ecc..; Organismi di Certificazione di prodotti; Organismi di Certificazione di personale; Organismi di Ispezione. LACCREDITAMENTO SINCERT Generalità

15 Il 21 Maggio 2004 è stata costituita la Federazione Italiana degli Enti di Accreditamento - FIDEA. I Soci Fondatori iniziali sono SINCERT e SINAL ed è prevista a breve ladesione da parte del nuovo Istituto Metrologico Nazionale Unificato (INRIM), in cui sono confluite le attività di accreditamento di SIT. FIDEA

16 La creazione della Federazione Italiana degli Enti di Accreditamento (FIDEA) ha rappresentato un primo fondamentale passo verso il traguardo finale di costituzione dellEnte Unico Italiano di Accreditamento, sia sul piano politico (forte segnale di unificazione nel contesto nazionale ed internazionale, particolarmente apprezzato in ambito EA, IAF ed ILAC) sia sul piano operativo (avvio concreto del processo di integrazione, armonizzazione e miglioramento). FIDEA

17 I compiti della Federazione sono i seguenti: Promuovere lo sviluppo della cultura e della prassi dellaccreditamento; Promuovere la collaborazione tra gli Associati, favorendo ladozione di procedure armonizzate, in funzione della futura costituzione di un Ente Unico Italiano di Accreditamento; Raccogliere ed archiviare i documenti di accreditamento emessi dai singoli Soggetti federati; Promuovere una rappresentanza unitaria del sistema italiano di accreditamento a livello nazionale ed internazionale. FIDEA

18 SINCERT accredita gli OdC e OdI accertandone la conformità ai requisiti delle Norme e Guide nazionali ed internazionali applicabili, nonché a prescrizioni proprie in termini tali da ingenerare, in tutte le parti sociali ed economiche interessate, e in particolare, nel mercato degli utenti e consumatori, un elevato grado di fiducia nelloperato di tali Soggetti e nelle attestazioni di conformità da essi rilasciate. LACCREDITAMENTO SINCERT Generalità

19 In data Novembre 2004, operano sotto accreditamento SINCERT: 98 Organismi di Certificazione e Ispezione che detengono complessivamente 167 accreditamenti, con la seguente ripartizione: Certificazioni di sistemi di gestione per la qualità 59 Certificazioni di sistemi di gestione ambientale 26 Certificazioni di sistemi per la salute e sicurezza 9 Certificazioni di sistemi sicurezza delle informazioni 4 Certificazioni di prodotti/servizi 34 Certificazioni di personale 8 Ispezioni 26 Dichiarazione ambientale di prodotto 1 LACCREDITAMENTO SINCERTGeneralità

20 In pari data, le certificazioni di sistemi di gestione rilasciate sotto accreditamento SINCERT risultano approssimativamente (siti produttivi certificati): Sistemi di gestione per la qualità (ISO 9000, EN 46001/2, ISO 13485, QS 9000, AVSQ94) Sistemi di gestione ambientale (ISO 14001) Sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro (OHSAS 18001) 265 Sistemi di gestione per la sicurezza delle informazioni (BS 7799) 27 LACCREDITAMENTO SINCERTGeneralità

21 Le famiglie di prodotti (beni strumentali e di consumo durevoli e non) certificati sotto accreditamento SINCERT sono in continua crescita (oltre ), con un notevole incremento proprio nel settore dei prodotti agroalimentari. Iniziano inoltre a rientrare sotto accreditamento anche i primi schemi di certificazione di servizi (es. servizi di formazione, servizi di controllo). LACCREDITAMENTO SINCERT Generalità

22 Le persone certificate sotto accreditamento SINCERT sono oltre 1000, se si considerano solo le figure professionali operanti nel settore della qualità e affini (valutatori e progettisti di sistemi di gestione), mentre risultano oltre , ove si considerino altre figure professionali operanti in settori specifici correlati ai processi di costruzione e assicurazione della qualità (addetti a controlli non distruttivi di vario tipo, operatori di saldatura, addetti a macchine e misure speciali, ecc..). I rapporti di ispezione emessi sotto accreditamento SINCERT sono anchessi in forte e continua crescita, specie nel settore dei controlli sulle costruzioni. LACCREDITAMENTO SINCERT Generalità

23 In virtù della partecipazione di SINCERT agli Accordi internazionali di Mutuo Ri- conoscimento tra Enti di accreditamento dei diversi paesi, le certificazioni di prodotti, sistemi e personale, nonché i rapporti di ispezione, emessi sotto accreditamento SINCERT, sono riconosciuti ed accettati in Europa e nel mondo. LACCREDITAMENTO SINCERT Generalità

24 SINCERT opera tradizionalmente nel settore volontario, ma un numero sempre maggiore di PPAA e Organi Tecnici dello Stato fa riferimento allaccreditamento SINCERT e alla certificazione accreditata: Come garanzia negli appalti pubblici; Come elemento di valutazione per il rilascio di autorizzazioni. Laccreditamento SINCERT gode pertanto, oltre che di un ampio riconoscimento da parte del mercato, anche di una chiara legittimazione giuridica, peraltro confermata da recenti sentenze della magistratura. LACCREDITAMENTO SINCERT Generalità

25 ACCREDITAMENTO delle certificazioni nel settore sanitario Nel contesto di tale convenzionale e per molti versi imperfetta classificazione, i servizi sanitari sono ascritti al settore EA 38 Sanità ed altri servizi sociali.

26 ACCREDITAMENTO delle certificazioni nel settore sanitario Allo scopo di assicurare una certificazione ottimizzata in funzione delle caratteristiche e peculiarità delle diverse tipologie di servizi sanitari, il macro settore EA 38 è stato suddiviso da SINCERT – ai fini dellaccertamento delle competenze degli Organismi di Certificazione (accreditamento) – in opportuni sottosettori e precisamente: 38a –Servizi ospedalieri; 38b – Servizi degli studi medici e odontoiatrici; 38c –Laboratori sanitari; 38d –Attività paramediche; 38e –Servizi veterinari; 38f –Assistenza sociale

27 ACCREDITAMENTO delle certificazioni nel settore sanitario Inoltre, al fine di garantire un approccio efficace ed omogeneo alle certificazioni in oggetto, per conferire alle medesime un reale valore di garanzia della qualità dei servizi sanitari, valorizzando le competenze ed esperienze degli stakeholders, SINCERT ha costituito e reso operativo un apposito Gruppo di Lavoro Sanità (in funzione ormai da 5 anni), aperto alla partecipazione di tutti i soggetti aventi competenze ed interessi diretti o indiretti in materia (Organismi di certificazione, operatori sanitari, esperti medico scientifici, Amministrazioni ed Enti Pubblici, ecc..).

28 ACCREDITAMENTO delle certificazioni nel settore sanitario Le attività del Gruppo hanno consentito di formulare indirizzi, raccomandazioni e prescrizioni (ad interpretazione e integrazione di quanto previsto dalle Norme e Guide internazionali applicabili) che sono stati formalizzati in un apposito documento SINCERT, RT-04 Prescrizioni integrative per la valutazione e la certificazione dei sistemi di gestione per la qualità nel settore EA 38 – Sanità ed altri servizi sociali

29 ACCREDITAMENTO delle certificazioni nel settore sanitario Fra i punti oggetto di specifiche prescrizioni SINCERT RT-04, si citano, con riferimento alle certificazioni di conformità alla Norma ISO 9001:2000: La definizione di criteri di impostazione generale dei sistemi di gestione per la qualità che, in questo più che in altri settori, devono chiaramente ispirarsi all approccio per processi (identificazione, sequenze e interazioni, criteri e metodi per il funzionamento e controllo, misurazioni, monitoraggi e analisi, miglioramento continuo), evitando altresì di contrapporre i requisiti della gestione per la qualità a quelli propri degli accreditamenti professionali e istituzionali, ma bensì favorendone lintegrazione.

30 ACCREDITAMENTO delle certificazioni nel settore sanitario Il sistema deve porre al centro la figura del cliente e ciò deve risultare evidente dalla politica (per la qualità) sanitaria definita dallorganizzazione. Presupposto essenziale per la concessione della certificazione è altresì costituito dal rispetto delle legislazioni vigenti (nazionali e regionali). In tal senso, la nuova Norma ISO 9001:2000, supportata dallapposita Guida di applicazione SINCERT, costituisce un valido riferimento ed un prezioso strumento per la realizzazione della qualità nel settore sanitario.

31 ACCREDITAMENTO delle certificazioni nel settore sanitario La definizione della documentazione tecnica (nella fattispecie medico scientifica) a descrizione e supporto dei processi curativi e assistenziali realizzati. Nulla togliendo alla professionalità e specializzazione degli operatori sanitari e nel rispetto del giusto grado di autonomia riconosciuto ai medici nel trattamento dei singoli casi, occorre diffondere e rendere applicativi, anche attraverso interventi formativi continui, i riferimenti documentali a cui la struttura si ispira. Lidentificazione dei processi primari e dei processi di supporto e dei relativi indicatori di qualità e misurazioni applicabili.

32 ACCREDITAMENTO delle certificazioni nel settore sanitario I comportamenti degli auditor in presenza di violazioni di norme di legge non direttamente afferenti ai servizi erogati nellambito del sistema di gestione per la qualità oggetto di valutazione, ma comunque rilevanti ai fini della qualità complessiva del servizio erogato. I requisiti relativi alla progettazione e sviluppo (es. definizione e messa a punto di nuove metodiche diagnostiche, mediche, chirurgiche, terapeutiche; iter diagnostico terapeutico dedicato al singolo paziente).

33 ACCREDITAMENTO delle certificazioni nel settore sanitario Le problematiche relative alla corretta gestione dei processi affidati in outsourcing e distinzioni rispetto al caso di approvvigionamenti di beni e servizi. La qualificazione delle risorse umane, con particolare riferimento al saper fare e saper essere. La identificazione, gestione e validazione dei processi produttivi, inclusi quelli volti a coinvolgere il cliente principale (paziente) ed i clienti secondari (famigliari, medici curanti, associazioni, ecc..).

34 ACCREDITAMENTO delle certificazioni nel settore sanitario Le modalità di tenuta sotto controllo dei dispositivi di monitoraggio e misurazione, proiettate nellottica della qualità metrologica delle attività sperimentali (validità dei metodi di analisi e diagnostica, in termini di accuratezza, rappresentatività, riproducibilità e ripetibilità) ed impostate con riferimento alla Monografia SINCERT Linee Guida per la gestione delle incertezze nei processi di prova e misurazione. La definizione dei requisiti minimi di competenza del Gruppo di Valutazione (competenze generali sui SGQ e conduzione delle verifiche ispettive e competenze specialistiche di area, servizi generali, diagnostica, area medica, area chirurgica, area emergenza, ecc..).

35 ACCREDITAMENTO delle certificazioni nel settore sanitario La certificabilità di strutture interne o parti di esse, generalmente sconsigliata; La definizione dei tempi minimi richiesti per le verifiche ispettive, con opportune integrazioni e specificazioni delle Tabelle EA. I criteri per la definizione dello scopo di certificazione (processi coperti dal SGQ, macro ambiti operativi, tipologie di attività, tipologie di discipline, regimi di erogazione, ecc..). criteri per la certificazione di organizzazioni multi sito.

36 ACCREDITAMENTO delle certificazioni nel settore sanitario Alla luce di quanto precede, risulta evidente che le certificazioni di SGQ emesse in conformità alle prescrizioni SINCERT di cui sopra sono meritevoli di fiducia, in quanto caratterizzate da indubbio rigore e professionalità.

37 Stato dellaccreditamento e delle certificazioni accreditate SINCERT nel settore sanitario Gli Organismi accreditati da SINCERT per certificazioni di SGQ, nel settore EA 38, sono, complessivamente, in numero di 22 (pari al 37 % del numero totale di Organismi accreditati per certificazioni di SGQ).

38 Stato dellaccreditamento e delle certificazioni accreditate SINCERT nel settore sanitario Un Organismo è accreditato limitatamente ai sotto-settori 38b e 38c; Un Organismo è accreditato limitatamente ai sotto-settori 38b e 38f; uno limitatamente ai sotto-settori 38c, 38d e 38f uno limitatamente al sotto-settore 38e; quattro limitatamente al sotto-settore 38f; I restanti 14 sono accreditati per tutti i sotto-settori (settore EA 38 completo). Lofferta di certificazioni accreditate di SGQ risulta, quindi, adeguata a soddisfare le esigenze del mercato, sia in termini attuali, sia in funzione degli auspicabili sviluppi futuri.

39 Stato dellaccreditamento e delle certificazioni accreditate SINCERT nel settore sanitario Gli Organismi accreditati da SINCERT per certificazioni di SGA nel settore EA 38 sono in numero di 2 (pari al 7 % circa del numero totale di Organismi accreditati per certificazioni di SGA). Qui lofferta di certificazione è limitata e deve essere ampliata.

40 Stato dellaccreditamento e delle certificazioni accreditate SINCERT nel settore sanitario 3 sono anche gli Organismi accreditati per certificazioni di sistemi di gestione per la sicurezza delle informazioni (SSI). Anche se, al momento, non risulta che tali Organismi abbiano emesso certificazioni accreditate, il fatto stesso che abbiano richiesto laccreditamento indica lesistenza di unincipiente domanda di certificazione al riguardo, dato di per sé positivo.

41 Stato dellaccreditamento e delle certificazioni accreditate SINCERT nel settore sanitario Sorprendentemente invece, non vi sono, a tuttoggi, accreditamenti per le certificazioni di sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro (SCR), evidentemente per mancanza di richiesta di certificazione, il che sembra indicare una scarsa sensibilità al riguardo da parte delle strutture sanitarie.

42 Stato dellaccreditamento e delle certificazioni accreditate SINCERT nel settore sanitario Settore EA 38 pieno (strutture ospedaliere e affini) 540 Sottosettore EA 38b (studi medici) 438 Sottosettore EA 38c (laboratori) 1315 Sottosettore EA 38d (attività paramediche) 101 Sottosettore EA 38e (servizi veterinari) 1 Sottosettore EA 38f (assistenza sociale) 978 Il totale delle certificazioni nel settore EA 38 al è 3372, pari al 4 % circa del totale delle certificazioni accreditate.

43 Stato dellaccreditamento e delle certificazioni accreditate SINCERT nel settore sanitario Come già detto, è invece tuttora assolutamente marginale il numero di certificazioni di SGA (4 sole certificazioni) e sono assenti: le certificazioni di sistemi di gestione per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e per la sicurezza delle informazioni.

44 Lo stato della qualità, nel settore dei servizi sanitari e affini, risente tuttora dei ritardi e delle criticità che hanno caratterizzato e tuttora contraddistinguono la maggior parte dei settori dei servizi e, in particolare, di quelli a forte presenza pubblica. CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE

45 Pur tuttavia, vi sono chiari segnali di tendenza al superamento di tali ritardi e difficoltà, quanto meno relativamente allintroduzione dei sistemi di gestione per la qualità, il che rappresenta, indubbiamente, un dato positivo. Il ritmo di crescita annuo delle certificazioni di SGQ nel comparto continuerà ad essere probabilmente superiore alla media del totale dei settori produttivi e di servizio, attestandosi, nel prossimo futuro, su valori superiori al 50 %. CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE

46 È altresì prevedibile che si affermi un, sia pur lento, ma significativo sviluppo delle certificazioni di sistema di gestione ambientale, congiuntamente ad un prossimo avvio anche delle prime certificazioni dei sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro e per la sicurezza delle informazioni, nel quadro di un approccio globale alla qualità. CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE

47 Lo sviluppo della certificazione di servizio – basata su riferimenti normativi che definiscono puntualmente le caratteristiche qualitative del servizio e su adeguate procedure di valutazione della conformità a tali requisiti – richiede ancora unimportante maturazione culturale ma non si esclude che si possano avere, a breve, i primi esempi di servizi sanitari certificati, quantomeno limitatamente a talune tipologie di servizi più agevolmente identificabili e valutabili in termini di caratteristiche qualitative dei servizi medesimi (es. servizi di analisi/diagnostica, servizi di dialisi, servizi di ricezione e ricovero). CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE

48 Anche per quanto attiene alla certificazione di parte terza del personale sanitario e affini, non si può escludere che linevitabile superamento dei limiti del sistema delle professioni regolamentate possa condurre allinstaurazione di meccanismi di formazione e monitoraggio continui, a tutti gli effetti riconducibili ai classici schemi di certificazione del personale. CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE

49 Il settore dei servizi sanitari – di cui è superfluo ricordare lassoluta rilevanza socio-economica – appare, pertanto, potenzialmente ricettivo ed aperto alla qualità. Occorre perciò promuovere la concretizzazione di tali opportunità, supportando le scelte di qualità sostanziali e consapevoli da parte delle strutture interessate e valorizzandole e confermandole agli occhi dei cittadini tramite lo sviluppo e la diffusione delle varie forme di certificazione applicabili (sistema, servizio, personale), in unottica di complementarietà e sinergie. CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE

50 SINCERT, tramite la propria attività di accreditamento ed iniziative correlate, è impegnato a svolgere, in tale contesto, un ruolo importante: promovendo il miglioramento dellofferta di qualità, tramite il perfezionamento delle regole di accreditamento ed il rigoroso controllo della competenza e della serietà professionale degli Organismi accreditati operanti nel settore; favorendo la crescita di una domanda di qualità sempre più ampia e consapevole da parte dei cittadini; contribuendo alla creazione della fiducia CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE

51 PER ULTERIORI INFORMAZIONI dr. ing. Alberto MUSA Direttore SINCERT SINCERT – Via Saccardo Milano Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Workshop: Certificazione dei requisiti di qualità per le società medico-scientifiche. Fiera di Milano, 3 novembre 2004."

Presentazioni simili


Annunci Google