La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche."— Transcript della presentazione:

1 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore

2 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore Genere e modelli di genitorialità nella società contemporanea Francesca Crivellaro CSGE - Centro Studi sul Genere e lEducazione Dipartimento di Scienze dellEducazione Università di Bologna 18 ottobre 2012

3 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore partecipazione femminile al mercato del lavoro, approvazione della legge sul divorzio e sullaborto trasformazioni allinterno della famiglia quali rappresentazioni soggiacciono ai modelli di genitorialità? (NB: maternità e paternità) come cambiano i modelli di genitorialità nel confronto fra generazioni? (NB: genitori VS nonni) 18 ottobre 2012

4 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore 1- Costruzione del ruolo e dellidentità genitoriale -come madri e padri definiscono il ruolo materno e paterno? - come il ruolo materno viene definito in contrapposizione/relazione a quello paterno e viceversa?

5 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore 2- Tra nonne e mamme: generazioni a confronto 18 ottobre è cambiato qualcosa nel modo di pensare e vivere le relazioni educative sul piano del genere tra vecchie e nuove generazioni?

6 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore 18 ottobre 2012 rappresentazioni di maternità e paternità storia personale e familiare condizione sociale (NB: posizioni sociali occupate in passato e nel presente) ambiente culturale (NB: visioni di maternità e paternità elaborate – e in parte condivise - dalla società più ampia)

7 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore ! il significato attribuito da ciascun individuo allessere padre o madre è pressoché unico MA! modelli culturali condivisi che sottendono le rappresentazioni di paternità e maternità 18 ottobre 2012 maternità = predisposizione naturale madri naturalmente predisposte e più inclini a prendersi cura dei figli madri = caregiver privilegiate ! padri: fondamentali, ma ruolo di supporto

8 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore 18 ottobre 2012 Tab. 199 Grado di accordo rispetto alle seguenti affermazioni Per niente e poco daccordo Abbastanza e molto daccordo Tot. (N) 1.La donna è più incline a prendersi cura della casa 21,778,3100,0 (2771) 2.L'amore materno è un istinto naturale 8,491,6100,0 (2779) 3.È giusto che una madre con figli/e piccoli/e lavori fuori casa se vuole 14,185,9100,0 (2779)

9 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore Tab. 224 La donna è più incline a prendersi cura della casa (%) Fino a 37 anniDa 38 anni in suTot. (N) Poco e per niente daccordo 18,425,921,8 (573) Abbastanza e molto daccordo 81,674,178,2 (2059) Tot. (N)100,0 (1448) 100,0 (1184) 100,0 (2632)

10 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore Dai focus group: A., Padre 46: [...] vanno dalla mamma perché la mamma riesce a dargli qualcosa in più, ma è normale, penso che sia fisiologica, è una cosa naturale. (N. 11, Genitori, misto, 3-6, Ravenna, Ra) L., Madre 44: Per nove mesi [le madri] hanno nel loro corpo un altro corpo, quindi forse quellistinto materno che scatta, non è detto che scatti nelluomo. Quindi è una diversità importante. (N. 28, Genitori, 3-6, misto, Imola, Bo) 18 ottobre 2012

11 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore Dai focus group: F., Nonna 62: Io non vedo la differenza tra la madre e genitori adottivi e quelli naturali. Cè un istinto di maternità comunque innato, che certo non ti viene dalla gravidanza nella pancia, ma che ti spinge e motiva a cercare un figlio da adottare. (N. 20, Genitori e nonni, 3-6, Parma, Pr)

12 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore maggiore predisposizione femminile alla cura: capacità fisiologiche e riproduttive delle donne inclinazioni caratteriali (donne più pazienti, più accoglienti, più dolci) ! ! idea condivisa tanto dagli uomini, quanto dalle donne ! ! generazioni più giovani essenzialismo biologico rappresentazioni di maternità e paternità ancora ancorate ad essenzialismo biologico che naturalizza le differenze di genere riproduzione di asimmetrie di genere nella gestione della cura

13 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore sessimo benevolo sessimo benevolo: utilizzo di pregiudizi positivi nei confronti delle donne legittimazione e riproduzione di modelli tradizionali che vedono la madre quale figura primaria nella cura donne più capaci degli uomini NB: retorica riprodotta talvolta da alcune madri ! ! resistenza nel cedere potere agli uomini in ambiti tradizionalmente considerati prerogativa femminile

14 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore ! ! rappresentazioni non monolitiche: conversazioni e scambi favoriti nel contesto del focus group riconoscimento dellinfluenza delle norme socio-culturali nella costruzione del ruolo/identità genitoriale (NB: la valutazione di esperienze di cura maschili, vissute direttamente o indirettamente)

15 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore maggiore partecipazione maschile alla cura ed educazione dei figli = conquista di un diritto per alcuni padri ( frutto di una necessaria riorganizzazione della gestione delle attività legate alla sfera domestica) Sensazione che in passato i padri si perdessero qualcosa

16 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore desiderabilità di un modello di genere paritario nella distribuzione dei compiti domestici e di cura fra madri e padri NB: la ricorrenza del termine interscambiabilità MA! MA! costrizioni di natura sociale e culturale perdurare di asimmetrie nella distribuzione delle attività di cura modelli di genitorialità fortemente incentrati sulla maternità (madre = figura di cura principale)

17 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore vecchie VS nuove generazioni ! modelli tradizionali di genere e di genitorialità più frequentemente rilevati nelle narrazioni dei genitori, piuttosto che in quelle dei genitori la negoziazione di una più equa distribuzione dei compiti di cura e lassunzione di ruoli genitoriali più equilibrati non segue una linea progressiva

18 Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche sociali e di integrazione per limmigrazione, Volontariato, associazionismo e terzo settore nonne e nonni: partecipazione – anche indiretta – ai movimenti del 68 ! centralità della ridistribuzione dei compiti e dei ruoli di cura nellevoluzione delle dinamiche di genere in famiglia e nella relazione con i figli NB: la descrizione di una frattura fra generazioni (che segna un prima e un dopo) letta come elemento di emancipazione


Scaricare ppt "Assessorato Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, cooperazione allo sviluppo, progetto giovani, pari opportunità Assessorato promozione politiche."

Presentazioni simili


Annunci Google