La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Analisi Fondamentale dei Mercati Lezione 5. Contenuto della lezione precedente Analisi fondamentale –Domanda ed offerta delle commodity –Formazione del.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Analisi Fondamentale dei Mercati Lezione 5. Contenuto della lezione precedente Analisi fondamentale –Domanda ed offerta delle commodity –Formazione del."— Transcript della presentazione:

1 Analisi Fondamentale dei Mercati Lezione 5

2 Contenuto della lezione precedente Analisi fondamentale –Domanda ed offerta delle commodity –Formazione del prezzo Analisi tecnica –Importanza del prezzo nellanalisi tecnica Grafici per lanalisi dei mercati –Grafico a linee –Grafico a barre

3 Contenuto della lezione 5 Microeconomia del mercato delle commodities –Come si forma il prezzo di mercato –Spostamenti di domanda e offerta Effetti sul mercato di shock esogeni o endogeni Macroeconomia del mercato delle commodities –Prezzo di mercato e congiunture Effetti sul mercato di variabili socio-politiche

4 MICROECONOMIA DELLE COMMODITIES

5 Tipologie di commodities Energia (petrolio, gas naturale, ecc.) Metalli –Metalli preziosi (oro, argento, platini) –Metalli industriali (alluminio, zinco, nichel) –Metalli strategici (mercurio, cromo, selenio, titanio, ecc.) Plastiche (polipropilene, polietilene) Agricoli (mais, frumento, ecc.) Tropicali (caffè, cacao, ecc.) Bestiame vivo (bovini, ecc.)

6 Prezzo di mercato La domanda e lofferta sono le determinanti fondamentali del prezzo di mercato di una commodity –Quando lofferta aumenta e la domanda diminuisce, o rimane la stessa, il prezzo scende –Quando lofferta diminuisce e la domanda aumenta, o rimane la stessa, il prezzo sale –Quando la domanda aumenta e lofferta diminuisce, o rimane la stessa, il prezzo sale –Quando la domanda diminuisce e lofferta aumenta, o rimane la stessa, il prezzo scende

7 q p p alto p basso p* q*qd bassa qd alta qs bassa qs alta D S

8 p1p1 p2p2 q2q2 q1q1

9 p1p1 p2p2 q2q2 q1q1

10 p1p1 p2p2 q2q2 q1q1

11 Spostamenti lungo la curva e spostamenti della curva Gli spostamenti lungo la funzione mettono in evidenza la relazione fra prezzo e quantità (domandata/offerta) In questo caso vale la relazione fra prezzo e quantità, coeteris paribus Gli spostamenti della funzione mettono in evidenza le variazioni di stato per ogni livello di prezzo In questo caso si mantiene fermo il prezzo e si considera una variazione di altre grandezze

12 Elasticità della domanda La rappresentazione grafica è una funzione di 2° grado Lelasticità della funzione dipende dal livello del prezzo ed è rappresentabile come il coefficiente angolare della retta tangente la funzione ad ogni determinato prezzo Quanto più è alto il prezzo, tanto maggiore è la rigidità Quanto minore è il prezzo, tanto minore è lelasticità Ne deriva che, in teoria, esistono infiniti valori di elasticità della domanda Ad un prezzo elevato corrisponde una rigidità elevata perché è presumibile che tutti coloro che potevano uscire dal mercato lo abbiano già fatto e che quindi sul mercato rimangano soltanto quei compratori che non possono fare a meno di acquistare il bene Ad un prezzo basso corrisponde unelasticità alta perché è presumibile che entreranno sul mercato anche compratori che a prezzi più alti non potevano acquistare

13 q2q2 q1q1 p2p2 p1p1

14 Elasticità dellofferta La rappresentazione grafica è una funzione di 2° grado Lelasticità della funzione dipende dal livello del prezzo ed è rappresentabile come il coefficiente angolare della retta tangente la funzione ad ogni determinato prezzo Quanto più è alto il prezzo, tanto maggiore è la rigidità Quanto minore è il prezzo, tanto minore è lelasticità Ne deriva che, in teoria, esistono infiniti valori di elasticità dellofferta Ad un prezzo elevato corrisponde una rigidità elevata perché è presumibile che tutti coloro che potevano entrare sul mercato lo abbiano già fatto e che quindi sul mercato difficilmente possono entrare altri produttori Ad un prezzo basso corrisponde unelasticità bassa perché è presumibile che i produttori che potevano uscire dal mercato lo abbiano già fatto

15 q p p alto p basso p* q*qd bassa qd alta qs bassa qs alta D S

16 q p p* q* D S q**q*** p*** p** D2D2 D1D1

17 q p p* q* D S q**q*** p*** p** D1D1 D0D0 D2D2

18 q p p* q* D S0S0 S1S1 S2S2 q**q*** p** p***

19 q p p* q* D S0S0 S1S1 S2S2 q***q** p** p***

20 Variazioni della domanda vs variazioni della quantità domandata Una variazione della quantità domandata, a parità di offerta è rappresentabile come uno spostamento dellintera funzione di domanda –Lo spostamento della funzione di domanda è verso destra se la domanda aumenta –Lo spostamento della funzione di domanda è verso sinistra se la domanda diminuisce Lo spostamento avviene, per esempio, in caso di –variazioni demografiche –cambiamento dei gusti dei consumatori –spostamento della domanda su beni succedanei

21 Variazioni dellofferta vs variazioni della quantità offerta Una variazione della quantità offerta, a parità di domanda, è rappresentabile come uno spostamento dellintera funzione di offerta –Lo spostamento della funzione di offerta è verso destra se lofferta aumenta –Lo spostamento della funzione di offerta è verso sinistra se lofferta diminuisce Lo spostamento avviene, per esempio, in caso di –variazioni demografiche –cambiamento delle condizioni produttive

22 Spostamenti della funzione di domanda Spostamenti della funzione di domanda verso sinistra (diminuzione della quantità domandata per ciascun prezzo), a parità di funzione di offerta provocano –Variazioni in diminuzione sempre meno rilevanti del prezzo di mercato –Variazioni in diminuzione sempre più rilevanti della quantità domandata Spostamenti della funzione di domanda verso destra (aumento della quantità domandata per ciascun prezzo), a parità di funzione di offerta provocano –Variazioni in aumento sempre più rilevanti del prezzo di mercato –Variazioni in aumento sempre meno rilevanti della quantità domandata

23 Spostamenti della funzione di offerta Spostamenti della funzione di offerta verso sinistra (diminuzione della quantità offerta per ciascun prezzo), a parità di funzione di domanda provocano –Variazioni in aumento sempre più rilevanti del prezzo di mercato –Variazioni in diminuzione sempre meno rilevanti della quantità domandata Spostamenti della funzione di offerta verso destra (aumento della quantità offerta a ciascun prezzo), a parità di funzione di domanda provocano –Variazioni in diminuzione sempre meno rilevanti del prezzo di mercato –Variazioni in aumento sempre più rilevanti della quantità domandata

24 Commodities agricole Il mercato delle commodities agricole è particolarmente influenzato da fattori congiunturali quali: –Landamento climatico stagionale –Le condizioni di offerta di beni agricoli collegati Poiché si tratta di mercati tipicamente poco prevedibili, i segnali provenienti dallesterno sono molto importanti Inoltre, le caratteristiche entro cui si svolge il ciclo produttivo hanno grande rilevanza perché influiscono sullintera filiera

25 Mais prez zo semina Impollinazione (silk) Maturaz. (dough) Maturaz. (denting) Raccolto gfmamglasond

26 Frumento prez zo Semina Emerge Crescita (headed) Raccolto gfmamglasond

27 Avena prez zo Semina Blooming Headed Raccolto gfmamglasond

28 Soia prez zo Semina Blooming Set pods Leaf drop Raccolto gfmamglasond

29 MACROECONOMIA DELLE COMMODITIES

30 Mais (lungo periodo)

31 Mais (medio periodo)

32

33 Caffè (lungo periodo)

34 Bovini vivi (lungo periodo)

35 Alluminio (lungo periodo)

36 CONCLUSIONI

37 Variabili che influenzano i mercati Oltre alle variabili endogene ai mercati, le condizioni di domanda ed offerta delle commodities sono influenzate da variabili esogene Molte commodities hanno unelevata importanza strategica e quindi i mercati sui quali vengono trattate risentono dellinfluenza di decisioni politiche e di avvenimenti di natura geoeconomica

38 Rilevanza delle condizioni del ciclo e della filiera produttivi Il ciclo produttivo di molte commodities è complesso e presenta maggiori rischi di quanto accada per altri prodotti –Per esempio, nel caso delle commodities agricole sono rilevanti le condizioni climatiche e le previsioni sugli andamenti stagionali –Nel caso di altri prodotti come le energie, le variabili di ordine geopolitico rappresentano un fattore cruciale Molte delle filiere che si sviluppano dalle commodities sono particolarmente lunghe –Per esempio, lofferta di petrolio risente a valle della sua produzione delle capacità di raffinazione presenti a livello mondiale

39 Analisi fondamentale dei mercati La complessità dei mercati delle commodities obbliga ad uno studio attento: –Delle condizioni della domanda Elasticità, presenza di beni collegati (succedanei e complementari), presenza di condizioni di monopsonio, ecc. –Delle condizioni dellofferta Elasticità, presenza di condizioni monopolistiche o oligopolistiche, struttura dei costi di produzione –Delle caratteristiche della filiera produttiva Forza del legame della commodities a monte e a valle della produzione

40 Impatto finanziario degli strumenti contrattuali I mercati delle commodities possono essere –Mercati cash (o spot o a pronti) –Mercati futures (o a termine) La natura del ciclo produttivo delle commodities ha provocato una progressiva prevalenza dei mercati a termine sui mercati cash Con il progressivo perfezionamento della contrattualistica dei mercati a termine si è verificato un crescente interesse per questi fino a farli diventare attrattivi in quanto prodotti finanziari in sè


Scaricare ppt "Analisi Fondamentale dei Mercati Lezione 5. Contenuto della lezione precedente Analisi fondamentale –Domanda ed offerta delle commodity –Formazione del."

Presentazioni simili


Annunci Google