La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Laguna di Venezia o Laguna Veneta è una laguna del Mare Adriatico settentrionale, lungo le coste del Veneto.VenezialagunaMare AdriaticoVeneto La superficie.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Laguna di Venezia o Laguna Veneta è una laguna del Mare Adriatico settentrionale, lungo le coste del Veneto.VenezialagunaMare AdriaticoVeneto La superficie."— Transcript della presentazione:

1 La Laguna di Venezia o Laguna Veneta è una laguna del Mare Adriatico settentrionale, lungo le coste del Veneto.VenezialagunaMare AdriaticoVeneto La superficie della laguna è di circa 550 km², di cui l'8% sono occupati da terra (Venezia stessa e le molte isole minori). Circa l'11% è permanentemente composto d'acqua, o canali dragati, mentre circa l'80% sono piane fangose, paludi d'acqua salata o le artificiali casse di colmata. È collegata al Mar Adriatico da tre bocche. Nell'ordine, da nord:canalidragaticasse di colmataMar Adriatico Lido-San NicolòLido-San Nicolò, MalamoccoMalamocco, ChioggiaChioggia. Essendo situata all'estremità di un mare chiuso, la laguna è soggetta a grandi escursioni del livello delle acque, la più vistose delle quali (soprattutto nei periodi autunnali e primaverili) provocano fenomeni come l'acqua alta, che allaga periodicamente le isole più basse, o l'acqua bassa, che rende talvolta impraticabili i canali meno profondi. Per agevolare la navigazione i canali lagunari sono segnalati attraverso file di pali: le bricole. L'accesso al mare sarà presto regolato dalle colossali opere del progetto moseSuddivisione amministrativa [modifica]acqua altabricoleprogetmodifica La Laguna di Venezia ricade quasi interamente nel territorio della provincia di Venezia e si suddivide essenzialmente tra i comuni di Venezia, Cavallino-Treporti e Chioggia. Porzioni minori ricadono però nei comuni di Jesolo, Quarto d'Altino, Mira, Campagna Lupia e Codevigo (quest'ultimo in provincia di Padova). Sulle acque lagunari hanno giurisdizione anche altri enti pubblici, quali le Capitanerie di Porto di Venezia e di Chioggia ed il Magistrato alle Acque.provincia di Venezia comuniVeneziaCavallino-TreportiChioggiaJesoloQuarto d'Altino MiraCampagna LupiaCodevigoprovincia di PadovaCapitanerie di PortoMagistrato alle Acque

2 Murano, la più famosa delle tre isole. Capitale mondiale del vetro artistico, Murano brulica di vetrerie ancora attive, che tuttoggi lo lavorano con i metodi inventati secoli fa dai primi maestri vetrai. Il Museo d'Arte Vetraria raccoglie pezzi di grande valore artistico e pregiatissima fattura. Merita una visita anche la Chiesa dei Santi Maria e Donato, una delle più antiche della laguna, ottimo esempio dello stile romanico- bizantino e che conserva ancora intatto il pavimento in mosaico di marmo e vetro.vetro

3 La prima isola che si incontra lungo il percorso è l'isola di Burano. Isola di pescatori con una forte identità idiomatica, ha nella varietà cromatica delle case la sua caratteristica più evidente.È famosa nel mondo soprattutto per i suoi manufatti di merletto, orgogliosamente esposti al "Museo del Merletto" situato sulla piazza dedicata al famoso musicista Baldassare Galuppi. Ottimi ristoranti rendono la visita all'isola molto gradevole anche dal punto di visto gastronomico.

4 Torcello è un isola della laguna di Venezia delimitata a Sud-ovest dal canale di Burano, a Nord e a Est confina con le formazioni paludose della Rosa e della Centrega. È un luogo turistico molto frequentato. È sede di uno degli insediamenti umani più antichi della zona, essendo stata fondata tra il V e il VI secolo. Ebbe tempi di grande splendore in cui gli abitanti raggiungevano le ventimila unità. In seguito declinò ed attualmente conta poche decine di residenti.

5 Il Lido di Venezia (anche detto semplicemente Lido) è una sottile isola lunga e stretta che si allunga per circa 11 km tra la laguna di Venezia ed il mare Adriatico, delimitata dai porti di San Nicolò e Malamocco, collegata alla città ed alla terraferma solamente mediante vaporetti di linea e motozattere per il trasporto di veicoli (ferry-boat). È una delle poche isole della laguna su cui sono presenti strade carrozzabili; è presente anche un piccolo aeroporto turistico. Con la vicina isola di Pellestrina costituisce una municipalità del comune di Venezia.laguna di Veneziamare AdriaticoSan NicolòMalamoccoferry-boataeroporto turisticoPellestrinamunicipalitàVenezia Il toponimo Lido si riferisce, nello specifico, al centro abitato principale, distinto da altre località dell'isola come Malamocco e gli Alberoni.Malamocco Alberoni

6 Situata al lato più meridionale della laguna, vicino a Chioggia, con cui è molto legata storicamente, il litorale è rinforzato a est in direzione del mare Adriatico dai noti Murazzi. Vi sorgono tre centri abitati principali, di cui due minori a Nord (San Pietro in Volta e Portosecco), e uno maggiore che è Pellestrina paese. L' isola di Pellestrina è una frazione del comune di Venezia.ChioggiaMurazziSan Pietro in Volta frazionecomune di Venezia

7 San Lazzaro degli Armeni è una piccola isola nella laguna veneziana, che si trova immediatamente ad ovest del Lido; completamente occupata da un monastero che è la casa madre dell'ordine dei Mekhitaristi. L'isola è uno dei primi centri del mondo di cultura armena. L'isolotto, ad una certa distanza dalle isole principali che formano il centro storico di Venezia, era nella posizione ideale per lo stazionamento in quarantena e fu perciò usato dal dodicesimo secolo come lebbrosario (lazzaretto), ricevendo il relativo nome da San Lazzaro mendicante, patrono dei lebbrosi.lagunaLidoordine dei MekhitaristiVenezialebbrosariolazzarettoSan Lazzaro mendicante

8 L'isola una delle più grandi della Laguna di Venezia, è situata in una zona di grande importanza strategica per il collegamento tra la Laguna Nord (Murano, Burano, Torcello, ecc..) ed il Litorale di Punta sabbioni, Treporti e Cavallino; ma tale prerogativa, nonostante i numerosi progetti per il suo collegamento al litorale (Miozzi, Ronconi, ecc.), non è mai stata portata a termine, sia per volontà politica, che per problemi di ordine finanziario. Sant'Erasmo, con il tempo, si è sempre trovata più isolata ed abbandonata a sé stessa, dimenticata da molte amministrazioni comunali e da qualsiasi tipo di investimento, pubblico o privato, a medio o lungo termine. L'abbandono, pur mantenendo intatto ed incontaminato l'ecosistema dell'isola, ha aggravato i problemi di questa terra: la mancanza di abitazioni e di servizi, l'esodo verso la terraferma, la diminuzione delle nascite, la perdita delle tradizioni. Per la salvezza di questo "polmone verde" della Laguna è necessaria una crescente sensibilizzazione dell'opinione pubblica, capace di coinvolgere maggiormente ed in maniera più concreta l'interesse dell'amministrazione cittadina. Questo numero di "ArcheoVenezia", che offre alcune informazioni dal punto di vista storico-ambientale, intende dare un contributo in tal senso. Per favorire una visita all'isola, dal 1 al 31 luglio (vale a dire nel periodo del campo estivo Archeoclub al Lazzaretto Nuovo) saranno a disposizione per i Soci alcune biciclette (previa telefonata al ) alla prima fermata di S. Erasmo. (Capannone).

9 La Laguna di Grado è una laguna situata in Friuli - Venezia Giulia che si estende da Fossalon di Grado fino all'isola di Anfora, all'altezza della foce dei fiumi Ausa e Corno.lagunaFriuli - Venezia GiuliaGradoAusaCorno La laguna, che occupa una superficie di circa 90 chilometri quadri, è divisa in un settore orientale (palù de sora) ed in uno occidentale (palù de soto) dalla diga sulla quale si snoda la strada che collega Grado alla terraferma.diga Le origini della laguna sono recenti. Fino al V secolo nell'area prevaleva infatti la terraferma, come testimoniato da numerosi ritrovamenti archeologici, tra i quali la via romana, ora interamente coperta dall'acqua, che collegava Aquileia al suo scalo di Grado.V secoloAquileia Caratteristica della laguna è la presenza dei casoni, semplici abitazioni con tetto di paglia e porta orientata a occidente utilizzate in passato dai pescatori gradesi.casonipaglia Dal punto di vista naturalisitico, la laguna si presenta ricca di essenze arboree, e in particolare di tamerici, olmi, pioppi, ginepri e pini. La fauna presenta una notevole varietà di volatili, tra i quali gabbiani, garzette, aironi cinerini, germani reali, rondini di mare. Di rilievo l'itticoltura, con la presenza di numerose valli da pesca.tamericiolmipioppiginepripinigabbianigarzette aironi cinerinigermani realirondini di mareitticoltura L'imbarcazione tipica degli abitanti della laguna è la "batéla", a fondo piatto e manovrata a remi. La batéla, lunga in genere dai 5 ai 10 metri, è condotta da un rematore in piedi a poppa e può essere dotata di un albero. La laguna, che confina a occidente con la Laguna di Marano, è attraversata in senso longitudinale dalla Litoranea Veneta, una via d'acqua che collega Venezia con la foce dell'Isonzo e TriesteMaranoLitoranea VenetaVeneziaIsonzoTrieste


Scaricare ppt "La Laguna di Venezia o Laguna Veneta è una laguna del Mare Adriatico settentrionale, lungo le coste del Veneto.VenezialagunaMare AdriaticoVeneto La superficie."

Presentazioni simili


Annunci Google