La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Tecnico Agrario Il Perito agrario Le competenze per unagricoltura di qualità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Tecnico Agrario Il Perito agrario Le competenze per unagricoltura di qualità"— Transcript della presentazione:

1 Il Tecnico Agrario Il Perito agrario Le competenze per unagricoltura di qualità

2 Ambiti operativi del perito agrario Territoriale Ecologico-Ambientale Economico-Estimativo Igienico-Sanitario

3 Ambiti operativi del perito agrario Territoriale Progettazione e manutenzione del verde pubblico Progettazione degli interventi di realizzazione e riconversione delle aree boscate Elaborazione programmi di multifunzionalità aziendale

4 Progettazione e Manutenzione del verde pubblico Significa : Realizzazione di aree da destinarsi ad attività ludico-ricreative Individuazione degli interventi necessari alla salvaguardia di piante di particolare interesse paesaggistico

5 Progettazione e Manutenzione del verde pubblico Predisposizione di piani di intervento fitosanitario per prevenire o curare malattie parassitarie Analisi del patrimonio esistente con individuazione delle piante a rischio in termini di schianti e sbrancamento

6 Predisposizione di piani di intervento fitosanitario per prevenire o curare malattie parassitarie Insetti fitofagi

7 Progettazione degli interventi di realizzazione e riconversione delle aree boscate Significa Rilevazione degli patrimonio boschivo esistente Progettazione degli interventi di implementazione e riconversione di tale patrimonio

8 Progettazione degli interventi di realizzazione e riconversione delle aree boscate Progettazione degli interventi per la difesa del bosco da incendi, patologie, inquinamento Determinazione degli assortimenti mercantili presenti e predisposizione dei piani di taglio Predisposizione della idonea documentazione al fine di ottenere le autorizzazioni necessarie

9 Elaborazione programmi di multifunzionalità aziendale Le aziende agrarie possono produrre beni e servizi secondari di varia natura costituiti dalla trasformazione e vendita dei prodotti finiti ottenuti dalla coltivazione e dallallevamento, nonché dalla produzione e vendita di servizi culturali, ricreativi, sociali, riabilitativi, ambientali.

10 Elaborazione programmi di multifunzionalità aziendale Cicloturismo Ippoturismo Percorsi verdi Tree climbing Fattorie didattiche Agriturismo

11 Tree climbing

12 Cicloturismo

13 Ippoturismo

14 Elaborazione programmi di multifunzionalità aziendale sistemazione e manutenzione del territorio, salvaguardia del paesaggio agrario e forestale, per la cura e mantenimento dellassetto idrogeologico, per la manutenzione delle aree verdi e il verde urbano per la pulizia dei rii e dei fossi, per il restauro ambientale (filari, siepi, etc), per la promozione delle vocazioni produttive del territorio.

15 Fattorie didattiche

16 Elaborazione programmi di multifunzionalità aziendale Le aziende agrarie possono valorizzare le proprie produzioni (zootecniche, ortofrutticole, ecc.) mediante la fase di lavorazione e la successiva vendita presso spacci aziendali.

17 Aziende bio

18 Elaborazione programmi di multifunzionalità aziendale Nellambito della multifunzionalità occupa un ruolo di primo piano lattività agrituristica. AGRITURISMO Territorio Strutture aziendali Risorse umane

19 Elaborazione programmi di multifunzionalità aziendale Agriturismo significa: Agricoltura Trasformazione dei prodotti Vendita prodotti Accoglienza Ristorazione Attività ricreative, didattiche e culturali Comunicazione con gli ospiti Evoluzione delle professionalità

20

21 escursionismo e attività equestre sono attività relativamente più diffuse in Toscana, Sardegna e Lombardia. Le aziende agrituristiche offrono servizi quali: attività sportive, ricreative, didattiche e culturali, escursionismo, attività equestre, degustazione; attività sportive, ricreative, didattiche e culturali essenzialmente in Toscana e Umbria degustazione maggiormente localizzata in Umbria, Veneto e Toscana

22 Ambiti operativi del perito agrario Ecologico - ambientale Progettazione dei piani di intervento per la difesa delle colture Consulenza alle aziende per il rispetto della normativa agroambientale Progettazione dei piani di intervento per lutilizzo delle energie rinnovabili

23 Progettazione dei piani di intervento per la difesa delle colture Eseguire un adeguata diagnosi delle patologie e/o delle parassitosi Predisporre piani di intervento fitosanitario a minor impatto ambientale Adottare le misure di ordine preventivo Rispettare le norme relative allimpiego- detenzione – utilizzo dei prodotti fitoiatrici

24 Eseguire un adeguata diagnosi delle patologie e/o delle parassitosi Patogeni della vite

25 Eseguire un adeguata diagnosi delle patologie e/o delle parassitosi Patologie della frutta

26 Consulenza alle aziende per il rispetto della normativa agroambientale Predisporre piani colturali per il rispetto delle norme relative alla condizionalità Predisporre piano di utilizzo delle deiezioni zootecniche (PUA) Predisporre piani di autocontrollo aziendale (pacchetto igiene)

27 Progettazione dei piani di intervento per lutilizzo delle energie rinnovabili Caldaie a biomassa per utilizzo degli scarti agricoli (scarti di potatura) Predisposizione piani colturali per la produzione di biomasse altamente energetiche Introduzione dei pannelli solari e fotovoltaici Produzione e vendita dei certificati verdi

28 Introduzione dei pannelli solari e fotovoltaici Pannello fotovoltaico e solare

29 Caldaie a biomassa per limpiego di scarti agricoli (potatura) Biomasse agricole

30 Ambiti operativi del perito agrario Economico - estimativo Stima dei fabbricati e dei terreni agricoli in caso di compravendita, successione etc.. Valutazione di impatto ambientale delle opere pubbliche e private Predisposizione dei piani di sviluppo rurale

31 Stima dei fabbricati e dei terreni agricoli in caso di compravendita, successione etc.. Predisporre relazioni estimative riguardanti i beni immobili oggetto di transazione Fornire consulenza al tribunale nel corso di cause civili come CTU

32 Valutazione di impatto ambientale delle opere pubbliche e private La VIA nasce come strumento per individuare, descrivere e valutare gli effetti diretti ed indiretti di un progetto sulla salute umana e su alcune componenti ambientali quali la fauna, la flora, il suolo, le acque, laria, il clima, il paesaggio e il patrimonio culturale e sullinterazione fra questi fattori e componenti. Obiettivo del processo di VIA è proteggere la salute umana e ambientale

33 Valutazione di impatto ambientale delle opere pubbliche e private Redigere relazioni peritali che valutino attentamente limpatto ambientale di opere pubbliche e private- in collaborazione con altre figure professionali-

34 Predisposizione di piani di sviluppo rurale Eseguire consulenze aziendali allo scopo di far pervenire finanziamenti comunitari che consentano di eseguire determinati investimenti Presentare agli Enti competenti le pratiche di richiesta di intervento/investimento Favorire la comunicazione fra ente pubblico e imprenditore agricolo.

35 Ambiti operativi del perito agrario Igienico – sanitario Consulenza per il rispetto della normativa inerente la condizionalità Predisposizione piani di autocontrollo HACCP

36 Consulenza per il rispetto della normativa inerente la condizionalità Che cosa è la condizionalità? Una serie di impegni tesi alla corretta gestione agronomica dei terreni, alla salvaguardia dellambiente, alla salute pubblica e degli animali, al rispetto del benessere animale.

37 Consulenza per il rispetto della normativa inerente la condizionalità LUnione Europea vuole che gli agricoltori si impegnino nellesercizio di pratiche agricole compatibili con la tutela dellambiente: Cura degli spazi naturali(ripristinare spazi paesaggistici o elementi naturali) Lallevamento di razze animali minacciate di estinzione

38 Consulenza per il rispetto della normativa inerente la condizionalità La cura dei pascoli e dei boschi Il rispetto della normativa riguardante ligiene e la sicurezza alimentare Ladozione di pratiche colturali che riducano lerosione dei suoli e incrementino il livello di fertilità.

39 Consulenza per il rispetto della normativa inerente la condizionalità PROTEZIONE DELLE ACQUE SOTTERRANEE DALLINQUINAMENTO PROVOCATO DA CERTE SOSTANZE PERICOLOSE" Tali sostanze in quanto tossiche persistenti e non devono confluire nei sistemi idrici sotterraneiche rappresentano la fonte da cui si prelevano circa i delle acque utilizza

40 Consulenza per il rispetto della normativa inerente la condizionalità Che cosa deve fare lallevatore Adempimenti relativi a tutte le specie animali Lallevatore deve: a) richiedere il codice aziendale b) richiedere i codici identificativi dei capi (marchi auricolari) c) tenere ed aggiornare il registro di stalla che deve recare informazioni

41 Predisposizione dei piani di autocontrollo Definire requisiti generali e specifici in materia di igiene, validi anche per la produzione primaria; Analizzare i pericoli e i punti critici di controlli per elaborare manuali di autocontrollo (HACCP)come strumento di analisi e di controllo delle condizioni di igiene e sicurezza delle produzioni alimentari;

42 Predisposizione dei piani di autocontrollo La metodologia di autocontrollo consiste nella valutazione sistematica e preventiva che ogni operatore nel settore della produzione di alimenti deve mettere in atto al fine di valutare e stimare pericoli e rischi e stabilire misure di controllo per prevenire l'insorgere di problemi igienici e sanitariLa metodologia di autocontrollo consiste nella valutazione sistematica e preventiva che ogni operatore nel settore della produzione di alimenti deve mettere in atto al fine di valutare e stimare pericoli e rischi e stabilire misure di controllo per prevenire l'insorgere di problemi igienici e sanitari


Scaricare ppt "Il Tecnico Agrario Il Perito agrario Le competenze per unagricoltura di qualità"

Presentazioni simili


Annunci Google