La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lezione 3 informatica di base per le discipline umanistiche vito pirrelli Istituto di Linguistica Computazionale CNR Pisa Dipartimento di linguistica Università

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lezione 3 informatica di base per le discipline umanistiche vito pirrelli Istituto di Linguistica Computazionale CNR Pisa Dipartimento di linguistica Università"— Transcript della presentazione:

1 lezione 3 informatica di base per le discipline umanistiche vito pirrelli Istituto di Linguistica Computazionale CNR Pisa Dipartimento di linguistica Università di Pavia (per iniziare…)

2 lezione 3 terza lezione la semantica del calcolatore vito pirrelli Istituto di Linguistica Computazionale CNR Pisa Dipartimento di linguistica Università di Pavia (continua…)

3 lezione 3 il calcolatore è programmabile... è in grado di comprendere ed eseguire istruzioni che operano su dati rappresentati come quantità discrete...istruzionidatiquantità discrete (continua…) (per saperne di più clicca sulle parole evidenziate in giallo)

4 lezione 3 terza lezione la semantica del computer fine terza lezione (lezione 4)

5 lezione 3 numeri (1011, 23, …) numeri caratteri alfabetici(A, b, j, L,, …) caratteri alfabetici dati logici o booleani(VERO, FALSO)logici o booleani strutture complesse di dati: vettori matrici dati che contengono altri dati tipologia dei dati (fine excursus) (per saperne di più clicca sulle parole sottolineate) (torna alla lezione 2)

6 lezione 3 tipologia dei dati numeri (1011, 23, …) numeri caratteri alfabetici (A, b, j, L,, …) caratteri alfabetici dati logici o booleani (VERO, FALSO)logici o booleani strutture complesse di dati: vettori matrici dati che contengono altri dati (fine excursus) (per saperne di più clicca sulle parole sottolineate) (torna alla lezione 2)

7 lezione 3 tipologia dei dati numeri (1011, 23, …) numeri caratteri alfabetici (A, b, j, L,, …) caratteri alfabetici dati logici o booleani (VERO, FALSO)logici o booleani strutture complesse di dati: vettori matrici dati che contengono altri dati (fine excursus) (per saperne di più clicca sulle parole sottolineate) (torna alla lezione 2)

8 lezione 3 un esempio di dato strutturato... (torna indietro…)

9 lezione 3 tipologia di istruzioni operazioni di input/output carica da RAM... scarica su RAM... leggi da tastiera… scrivi su video… operazioni aritmetico-logiche somma due numeri nega una condizione strutture di controllo confronta due numeri (stabilisci il più grande) continua a leggere fino a fine riga se trovi un punto, vai a capo ricorda! la cpu è in grado di eseguire solo istruzioni codificate in linguaggio macchina (per saperne di più vai alla lezione 4 con un click...) ricorda! la cpu è in grado di eseguire solo istruzioni codificate in linguaggio macchina (per saperne di più vai alla lezione 4 con un click...) (fine excursus)

10 lezione 3 la transcodifica (da codice a codice) come si traduce una lettera dellalfabeto in una parola digitale? la tabella ascii (fine excursus) (per approfondire, vai alla 6)

11 lezione 3 valori di verità espressionelogico-artimetica valore di verità 7 > 41 2 * 5 = > 30 3 = 3.10 (continua…)

12 lezione 3 connettivi logici: NOT A NOT (A) tavola di verità (continua…) (torna indietro…)

13 lezione 3 connettivi logici: AND AB (A) and (B) (continua…) (torna indietro…)

14 lezione 3 connettivi logici: OR (inclusivo) AB (A) or (B) (fine excursus) (torna indietro…)

15 lezione 3 analogico e digitale le grandezze numerali possono essere continue o discrete continuo: la temperatura discreto: il numero di abitanti di una nazione le grandezze continue si rappresentano con i numeri reali le grandezze discrete con i numeri naturali (continua…)

16 lezione 3 analogico e digitale (II) numeri razionali: A/B con A e B in N si possono esprimere frazioni un terzo di una torta 2/3 di un giorno possiamo pensare ad un numero razionale come ad una indicazione di quante sotto unità considerare 2/3 = prendere 2 sotto unità da 1/3 se disponiamo di un modo per indicare la sotto unità per rappresentare i razionali ci bastano i naturali (continua…) (torna indietro…)

17 lezione 3 analogico e digitale (III) si può approssimare un numero reale con un numero razionale in pratica significa che ci fermiamo dopo un certo numero di cifre decimali 2,34 significa: scegli come sotto unità 0,01 e prendine 234 si possono dare approssimazioni razionali arbitrariamente vicine ad un reale: 3,14 = 314 x , = x (continua…) (torna indietro…)

18 lezione 3 analogico e digitale (IV) (continua…) (torna indietro…)

19 lezione 3 analogico e digitale (V) linformatica vuole trattare linformazione ogni tipo di informazione può essere elaborata come se stessimo elaborando informazione numerica (con opportune restrizioni sulle operazioni e relazioni ammesse) il calcolatore tratta solo grandezze discrete (torna indietro…) (fine excursus) (torna alla lezione 2)


Scaricare ppt "Lezione 3 informatica di base per le discipline umanistiche vito pirrelli Istituto di Linguistica Computazionale CNR Pisa Dipartimento di linguistica Università"

Presentazioni simili


Annunci Google