La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gruppo di lavoro “Legno Arredo” Metodi e strumenti per l’eco-innovazione nel settore legno arredo L’approccio del “Laboratorio LCA & Ecodesign” di ENEA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gruppo di lavoro “Legno Arredo” Metodi e strumenti per l’eco-innovazione nel settore legno arredo L’approccio del “Laboratorio LCA & Ecodesign” di ENEA."— Transcript della presentazione:

1 Gruppo di lavoro “Legno Arredo” Metodi e strumenti per l’eco-innovazione nel settore legno arredo L’approccio del “Laboratorio LCA & Ecodesign” di ENEA Nell’ambito delle attività del gruppo di lavoro “Legno Arredo” della Rete Italiana LCA, ENEA mette a disposizione una toolbox di metodi e strumenti sviluppati per favorire l’eco-innovazione di prodotto nelle imprese. Questa toolbox è incentrata su un approccio di settore, con soluzioni su misura, pre-elaborate e di facile utilizzo. Questo ha portato allo sviluppo di strumenti semplificati di LCA ed ECODESIGN, di banche dati di LCA specifiche per settore e di Guide Tecniche. Per il legno-arredo, si è andati oltre sviluppando anche procedure innovative di certificazione e comunicazione ambientale, come i POEMS: il settore è infatti caratterizzato dall’assenza di un etichetta ambientale di riferimento, come l’Ecolabel europeo, e vede una crescente proliferazione di marchi ecologici spesso non rispondenti alle esigenze delle aziende. Il poster descrive l’approccio del “Laboratorio LCA & Ecodesign” di ENEA e gli strumenti sviluppati. L’approccio sviluppato da ENEA si basa sul due aspetti fondamentali: l’applicazione dell’Analisi del ciclo di vita (LCA) e lo sviluppo di soluzioni a misura delle imprese, pre-elaborate, di facile utilizzo ma con una solida base scientifica e si articola in: i) Studio di settore basato sull’applicazione dell’LCA, svolto da un team multidisciplinare (imprese, pubblica amministrazione, centri servizi, esperti tecnologi di settore, centri di ricerca), per analizzare la filiera, individuare potenzialità di innovazione e criticità ambientali. ii) Sviluppo di una banca dati di LCA specifica di settore, con il coinvolgimento di tutta la filiera (dai fornitori fino al fine vita). iii) Sviluppo di procedure di LCA semplificata, per una facile applicazione da parte delle imprese. Sulla base di questo approccio sono stati sviluppati diversi metodi e strumenti, che rispondono alle diverse esigenze di analisi e comunicazione dell’azienda e che tengono conto delle peculiarità del settore cui si applicano. Studio di settore e sviluppo banche dati Toolbox: Metodi e strumenti Studio di settore (LCA) Know how Database di LCI specifico di settore Lo studio di settore ha le seguenti finalità:  Analisi della filiera  Individuazione delle potenzialità di innovazione  Identificazione delle criticità ambientali.  Sviluppo della banca dati di LCA  Sviluppo delle GUIDE TECNICHE. Guide Tecniche Guide Tecniche Comunicazione ambientale L’approccio e gli strumenti sono già stati sperimentati con successo nei distretti del legno-arredo della Regione Marche, nell’ambito del progetto EU LAIPP, con l’applicazione a tre filiere produttive: scrivanie da ufficio, cappe e cucine componibili. L’analisi dettagliata del settore basata sul ciclo di vita ha consentito di quantificare gli impatti ambientali del sistema in studio, al fine di poterli considerare parametri di progetto da ottimizzare congiuntamente alle variabili economiche e sociali. Le aziende ne hanno beneficiato anche per altri aspetti: l’adozione dell’approccio ciclo di vita consente infatti di aumentare l’influenza sui temi ambientali fuori dal cancello dell’azienda, con il coinvolgimento dell’intera filiera, stimolando quindi l’azienda ad impostare una relazione diversa sia con i propri fornitori, che possono essere coinvolti direttamente nel miglioramento del prodotto, sia con i clienti per un miglior utilizzo del prodotto. Gli strumenti sono disponibili sul portale Software on-line di uso semplice e veloce che consente di:  valutare l’impatto ambientale di prodotti nell’arco dell’intero ciclo di vita  valutare i miglioramenti ambientali introdotti sul prodotto  confrontare il prodotto base con le sue varianti di progetto, anche per supportare la selezione dei fornitori Software on-line di supporto all’eco-progettazione, che consente di valutare in maniera integrata gli aspetti ambientali e funzionali del prodotto. In particolare fornisce informazioni su:  strategie di eco-progettazione da valorizzare  punti di forza e di debolezza del prodotto rispetto al concorrente  rispondenza alle esigenze del cliente. Sistema di gestione ambientale orientato al prodotto che vede l’applicazione congiunta dell’approccio ciclo di vita e del concetto di miglioramento continuo. La comunicazione delle caratteristiche ambientali del prodotto avviene tramite il Rapporto Ambientale di Prodotto (RAP), associabile ad un etichetta di prodotto. Strumento per supportare le imprese negli interventi di miglioramento ambientale. Mettono a disposizione indicazioni di carattere tecnologico e procedurale per individuare le criticità ambientali e le relative soluzioni, ad es. tecnologie pulite, casi di successo, linee guida su come effettuare uno studio LCA, esempi. I risultati di LCA ottenuti con eVerdEE possono essere utilizzati come base informativa per un’etichetta ambientale di tipo II (autodichiarazioni). Conclusioni L’approccio di settore Per info e contatti:www.reteitalianalca.it; Autori A. Zamagni, C. Rinaldi, R. Luciani, P. Masoni


Scaricare ppt "Gruppo di lavoro “Legno Arredo” Metodi e strumenti per l’eco-innovazione nel settore legno arredo L’approccio del “Laboratorio LCA & Ecodesign” di ENEA."

Presentazioni simili


Annunci Google