La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

0 Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "0 Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale."— Transcript della presentazione:

1 0 Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

2 1 La banca dati Il Centro Elettronico di Documentazione della Corte Suprema di Cassazione offre un servizio di consultazione telematica di documenti di natura normativa, giurisprudenziale e di dottrina forniti da varie fonti, raccolti e organizzati in appositi archivi on-line Corte Suprema di Cassazione Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

3 2 Cenni storici Il sistema di informatica giuridica della Corte di Cassazione italiana nasce nel 1966 per liniziativa di alcuni magistrati Si sviluppa negli anni con il nome Italgiure Find come strumento modellato sulle specifiche esigenze di ricerca per loperatore giuridico Si caratterizza per le dimensioni della banca dati e per le sofisticate funzioni di ricerca Corte Suprema di Cassazione Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

4 3 Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati Corte Suprema di Cassazione Archivi Numero degli archivi in linea: 29 Totale dei documenti in linea: Negli archivi di giurisprudenza un documento è costituito o da una massima o da una sentenza o da un dispositivo Negli archivi di legislazione un documento è costituito da un atto normativo La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

5 4 Archivi principali Legislazione Italiana: Stato e leggi Regionali (LexS LexR) Sentenze della Corte costituzionale (Costit, Costsn, Costms) Massime e Sentenze della Corte Suprema di Cassazione (Civile, Penale, SnCiv, SnPen) Massime della Corte per : Consiglio di Stato, Tribunali Amministrativi Regionali (Consta, Tar) Note di commento a decisioni della Corte (Riv,Dottr) Legislazione dellUnione Europea (Eurlex) Sentenze della Corte Europea (Eurius) Corte Suprema di Cassazione Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

6 5 Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati Corte Suprema di Cassazione La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

7 6 il nuovo Italgiureweb La banca dati è stata di recente completamente ristrutturata: migrazione del sistema verso architetture aperte consultazione attraverso interfaccia web adozione degli standard XML accessibile allindirizzo www. italgiure. giustizia.it Corte Suprema di Cassazione Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

8 7 Sistema Italgiureweb Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati Grafico dellandamento storico mensile degli accessi ai 5 archivi più utilizzati: La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

9 8 Obiettivi preservare leccezionale ricchezza di funzioni di ricerca di ItalgiureFind ottenere lindipendenza economica da specifici fornitori conseguire economie di scala attraverso linteroperabilità del sistema e la cooperazione applicativa con banche dati esterne realizzare una links network per gestire le relazioni tra documenti degli archivi di ItalgiureWeb usare strumenti come il thesaurus, rete semantica e analisi spettrale per fornire una panoramica sul contenuto della banca dati, prima di iniziare a ricerca Sistema Italgiureweb Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

10 9 Linguaggio di ricerca base e avanzato Ricerca Full-text e Rete di Concetti Linguaggio Naturale Network Links tra archivi Ricerca multiarchivo Testo aggiornato Sistema Italgiureweb Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

11 10 Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati Sistema Italgiureweb i tempi di aggiornamento degli archivi sono stati ridotti a pochi secondi gli archivi delle leggi statali sono stati riunificati in un solo archivio completamente ristrutturato ricco di nuove funzionalità. Una funzionalità "aiuta" il ricercatore a ricostruire il testo aggiornato gli allarmi fra gli archivi sono notevolmente aumentati gli archivi delle massime civile e penali sono collegati ai corrispondenti archivi delle sentenze integrali. Per alcune migliaia di massime Civili è presente anche il collegamento con l'immagine (formato PDF) della sentenza Novità funzionali La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

12 11 Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati Sistema Italgiureweb E possibile interrogare il sistema utilizzando il linguaggio naturale Non è più necessaria la lemmatizzazione Un "albero" delle ricerche effettuate (tipo Esplora Risorse di Windows) permette al ricercatore di muoversi con estrema semplicità fra i vari "set" di ricerca. E' possibile effettuare operazioni booleane fra i vari set Le funzionalità di accantonamento dei documenti trovati, di stampa e di salvataggio in locale sono state notevolmente potenziate e di facile utilizzo Gli archivi comunitari (Eurlex, Eurius) sono stati completamente ristrutturati, contengono iperlink sia interni sia esterni L'utilizzo del sistema non dipende da un particolare tipo di computer posseduto: è sufficiente avere un collegamento ad Internet ed un comune browser istallato E possibile attivare una funzione (servizio PUSH) che informa il ricercatore, per , sulle novità presenti in banca dati in relazione ad una data query La ricerca La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

13 12 Sviluppi futuri Rete Semantica Unified Resource Name (URN) Realizzazione di uninterfaccia multilingua Integrazione con Eurovoc per la composizione di query in lingue diverse Creazione dinamica del testo aggiornato consolidato Sistema Italgiureweb Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

14 13 Accesso alla banca dati della Corte Suprema di Cassazione Il nuovo regolamento per laccesso alla banca dati del CED della Corte Suprema di Cassazione (DPR 17 giugno 2004, n. 195): gratuito per la legislazione e per i provvedimenti della Corte Costituzionale gratuito per determinate categorie di utenti: magistrati onorari in servizio, giudici di pace gratuito presso gli Uffici giudiziari su decisione dei capi degli uffici, per coloro che esercitano professioni legali a pagamento per i contenuti che presentano un valore aggiunto redazionale Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

15 14 Ilprogetto Norma in rete Il progetto Avviato nel 1999 su proposta del Ministero della Giustizia nellambito del piano di Azione eEurope 2002 che sancisce la gratuità di accesso ai dati pubblici Finanziato e coordinato dallAutorità per linformatica nella PA (AIPA) Costituito nel 2000 un Comitato di coordinamento interistituzionale, con AIPA, Senato, Camera, Corte di Cassazione, Ministero della giustizia Nel 2004: circa 60 amministrazioni pubbliche partecipanti tra cui Camera, Senato, Corte Costituzionale, Presidenza del Consiglio dei Ministri Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati

16 15 La visione Norma in rete La visione per i Cittadini: favorire la ricerca della documentazione giuridica pubblicata sui siti web istituzionali. per le Amministrazioni: favorire la cooperazione tra le Pubbliche Amministrazioni - senza interferire con la loro autonomia - mediante l'offerta di metodologie, servizi e strumenti software di supporto all'automazione dei processi lavorativi legati alla produzione e alla pubblicazione dei documenti normativi. Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati

17 16 Dalla visione allattuazione Norma in rete Dalla visione allattuazione Diffusione degli standard per la rappresentazione dei provvedimenti normativi in formato XML e per lutilizzo dellURN, identificazione univoca dei provvedimenti operata attraverso gli estremi identificativi (autorità emittente, data, numero, tipo). Costituzione di un modello federato in cui ogni Amministrazione attribuisce alle norme di propria competenza il nome uniforme e le mette a disposizione di Normeinrete. Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati

18 17 I grafici degli accessi e delle ricerche Norma in rete I grafici degli accessi e delle ricerche

19 18 I grafici degli accessi e delle ricerche Norma in rete I grafici degli accessi e delle ricerche

20 19 I siti che si collegano a Normeinrete Norma in rete I siti che si collegano a Normeinretewww.nir.it Linkato da circa 1500 siti web, fra i quali 30 siti esteri. Categorie di siti che puntano a Normeinrete: Pubblica Amministrazione Università Enti di formazione Biblioteche Studi legali Associazioni Portali privati a carattere giuridico Portali generalisti Altro… Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati

21 20 Comunicazione interna Norma in rete Comunicazione interna Per le Amministrazioni: Il registro delle Autorità Emittenti, che contiene lelenco aggiornato di tutte le autorità che hanno emesso norme, e la loro evoluzione storica (scissioni, fusioni,cambi di nome). Best practices: riordino del patrimonio legislativo che serve ad altre amministrazioni che vogliono intraprendere lo stesso percorso di Norme in Rete. Definizione di due standard (DTD e URN) emanati con circolari AIPA. Sensibilizzazione del progetto tramite corsi XML da parte dello staff di Norme in Rete. Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati

22 21 Comunicazione esterna Norma in rete Comunicazione esterna Per il cittadino: I servizi di ricerca delle norme Catalogo delle norme (censimento della normativa italiana dal 48 ad oggi).* Atti più rilevanti emanati nellultima settimana dalle varie Autorità emittenti divisi per materia. * Nel Catalogo delle norme sono ricercabili i titoli, i dati di pubblicazione e la classificazione degli atti più rilevanti pubblicati in Gazzetta Ufficiale dal 1948 ad oggi. La banca dati si incrementa progressivamente con tutti i provvedimenti di interesse del progetto. Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati

23 22 Linnovazione dellUfficio Pubblicazione Leggi e Decreti Alimentazione del Catalogo delle norme: estremi dellatto, estremi di pubblicazione, classificazione per materia Sperimentazione per la marcatura XML dei provvedimenti da inviare alla Gazzetta Ufficiale secondo lo standard NIR Segnalazione degli atti di prossima pubblicazione sul sito Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

24 23 Il fascicolo processuale costituisce un insieme di documenti che si formano nel corso dellesercizio della funzione giurisdizionale Tutta la documentazione prodotta (eterogenee e di formato differente) deve essere archiviata, conservata e conferita allArchivio di Stato dopo alcuni decenni. Queste attività comportano notevoli problemi logistici legati alla gestione di una notevole massa documentale (Negli Uffici Giudiziari un terzo degli spazi viene occupato dagli archivi per volume complessivo stimato tra i chilometri lineari di archivio) GLI ARCHIVI I fascicoli processuali Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale

25 24 Sono realizzate o in corso di realizzazione applicazioni di Gestione Elettronica dei Documenti che riguardano: –specifiche fasi del ciclo di vita del fascicolo processuale (gestione dellarchivio) –alcuni documenti del fascicolo che assumono una particolare rilevanza (sentenze) I fascicoli processuali Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale


Scaricare ppt "0 Floretta Rolleri Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati La conoscenza della giustizia attraverso il suo patrimonio documentale."

Presentazioni simili


Annunci Google