La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE NEL CREDITO FORNITORE E CREDITO ACQUIRENTE LA BEST MARKET PRACTICE Roma, 31 gennaio 2006Cristina Morelli – ECI Corporate Finance.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE NEL CREDITO FORNITORE E CREDITO ACQUIRENTE LA BEST MARKET PRACTICE Roma, 31 gennaio 2006Cristina Morelli – ECI Corporate Finance."— Transcript della presentazione:

1 DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE NEL CREDITO FORNITORE E CREDITO ACQUIRENTE LA BEST MARKET PRACTICE Roma, 31 gennaio 2006Cristina Morelli – ECI Corporate Finance – Resp. Energy e Transportation Roma, 31 gennaio 2006 Cristina Morelli – ECI Corporate Finance – Resp. Energy e Transportation

2 2 1.Il principio dichiarativo delle Polizze 2.Il Credito Fornitore 3.Il Contratto Commerciale 4.Il Credito Acquirente 5.Convenzione finanziaria e Polizza 6.Alcune Clausole rilevanti 7.Intercreditor Agreement 8.Conclusioni Agenda

3 3 1.Il principio dichiarativo Le polizze credito fornitore e credito acquirente sono stipulate sulla base delle dichiarazioni rese dallAssicurato (e dallEsportatore nel caso del credito acquirente) in risposta al questionario contenuto nel modulo di domanda. PERTANTO Laddove si verificasse un disaccordo tra le dichiarazioni rese e la documentazione contrattuale prevale quanto dichiarato Con la sottoscrizione delle suddette polizze lAssicurato conferma ai sensi e per gli effetti di cui agli articoli 1892 e 1893 del codice civile che tutte le informazioni fornite sono corrispondenti a verità e che non è stata taciuta o omessa alcuna circostanza rilevante per la valutazione e lassunzione del rischio

4 4 1.Il principio dichiarativo Il principio dichiarativo comporta due principali conseguenze SACE non verifica la validità della documentazione contrattuale LAssicurato deve verificare che la documentazione contrattuale contenga disposizioni in linea con la Polizza La documentazione contrattuale viene comunque richiesta da SACE per tutte le operazioni di importo superiore a euro 5 milioni al fine di consentire una migliore valutazione del rischio

5 5 Esportatore Acquirente Promissory Notes Bills of Exchange Banca Sconto pro soluto Promissory Notes Bills of Exchange $ Voltura Merci, servizi, studi e progettazioni Contratto Commerciale 2.Il Credito Fornitore 2.Il Credito Fornitore Polizza Credito Fornitore

6 6 3.Il Contratto Commerciale 3. Il Contratto Commerciale Indicazione dei termini di resa riferimento agli Incoterms che regolano la problematica della consegna delle merci, il passaggio dei rischi, la ripartizione delle spese Clausola compromissoria risoluzione delle controversie affidata ad un foro arbitrale con sede in un Paese che abbia aderito alla Convenzione di NY del 10/06/1958 sul riconoscimento ed esecuzione dei lodi arbitrali stranieri, con indicazione del regolamento di procedura applicabile, numeri degli arbitri e modalità di nomina, sede dellarbitrato e lingua Legge applicabile al contratto Modalità di liberazione degli effetti cambiari lettera di istruzioni che la banca dellAcquirente trasmette alla banca dellEsportatore per il deposito fiduciario degli effetti Requisiti contrattuali per la Voltura di Polizza

7 7 3.Il Contratto Commerciale 3. Il Contratto Commerciale Convenzione ONU siglata a Vienna l11/04/1980 che disciplina il diritto materiale uniforme sui contratti di vendita internazionale di merci (66 Stati aderenti) La Convenzione ONU è stata recepita dai singoli Stati aderenti con la promulgazione di leggi interne uniformi pertanto, in caso di controversia il giudice applicherà la legge uniforme sempre che: le società contraenti abbiano la loro sede in Stati aderenti oppure con norme di diritto internazionale privato che rinviano alla legge di uno Stato aderente; le parti non abbiano escluso lapplicazione al contratto della legge uniforme.

8 8 3.Il Contratto Commerciale 3. Il Contratto Commerciale oggetto e prezzo della fornitura regolamento del prezzo modalità di liberazione degli effetti cambiari laddove previsti Contestazioni (clausola di decadenza del beneficio del termine, sospensione o risoluzione del contratto qualora lAcquirente non adempia ai propri obblighi di pagamento o mutino sostanzialmente le sue condizioni patrimoniali artt. 7 e 8 delle CGP aggravamento del rischio e/o minaccia di sinistro) Termini di consegna e condizioni di resa della merce riferimento agli Incoterms montaggio e collaudo (verbale di accettazione) e periodo di garanzia trasferimento della proprietà (con inclusione della cd. Riserva di proprietà)

9 9 3.Il Contratto Commerciale 3. Il Contratto Commerciale ritardi, penalità e forza maggiore (delimitazione del regime di responsabilità dellEsportatore) Modifiche contrattuali (art. 6 delle CGP) - Divieto di cessione del contratto – Cessione dei crediti Garanzie finanziarie a favore dellAcquirente imposte e tasse inadempimento – risoluzione legge applicabile e regolamento delle controversie (ARBITRATO) entrata in vigore del contratto

10 10 Acquirente/Debitore Banca Esportatore SACE Pagamento con Erogazione del finanziamento Fornitura beni e servizi Garanzia Rimborso del finanziamento 4.Il Credito Acquirente 4. Il Credito Acquirente

11 11 4.Il Credito Acquirente 4. Il Credito Acquirente La Convenzione finanziaria deve contenere disposizioni tali da consentire allAssicurato il rispetto delle disposizioni della polizza SACE ed in particolare gli artt. 7,9,10,11,15 e 17 delle Condizioni Generali di Polizza La Convenzione finanziaria deve contenere disposizioni atte a monitorare e proteggere e tutelare adeguatamente il credito concesso prima e dopo leventuale default

12 Convenzione finanziaria e Polizza La Convenzione deve contenere disposizioni tali da consentire allAssicurato il pieno rispetto della polizza SACE. Ad esempio: Art. 7 CGP: Modifiche della Convenzione, della Garanzia e delle Garanzie Accessorie modifiche di Convenzione, Garanzia e Garanzie accessorie subordinate alla espressa approvazione della banca assicurata (e SACE). Art. 9 CGP: Aggravamento del rischio obbligo del debitore di comunicare ogni modifica del Contratto commerciale strumenti di monitoraggio del rischio Art. 10 CGP: Minaccia e verificarsi di EGS (Evento Generatore di Sinistro) sospensione delle erogazioni del finanziamento qualora lo richieda SACE

13 13 5.Convenzione e Polizza 5. Convenzione e Polizza Art. 11 CGP: Obblighi dellAssicurato modalità di erogazione con indicazione della documentazione da acquisire per ogni singola Erogazione del finanziamento esame della documentazione di esportazione nel rispetto delle norme ed usi uniformi per i crediti documentari Art. 15 CGP: Decadenza, risoluzione e recesso dellAssicurazione possibilità per la banca assicurata di sospendere le erogazioni e/o risolvere la Convenzione Art. 17 CGP: Potere di controllo di SACE sospensione delle erogazioni del finanziamento qualora lo richieda SACE

14 14 6.Alcune Clausole rilevanti 6. Alcune Clausole rilevanti CONDITIONS PRECEDENT Alcuni esempi: Consegna di copia conforme del contratto commerciale con attestazione di validità ed entrata in vigore Copia di tutte le autorizzazioni, licenze, approvazioni registrazioni etc. necessarie a rendere obblighi del debitore legali, validi, vincolanti ed enforceable Poteri di firma di chi sottoscrive la convenzione per il debitore Consegna di corporate documents e informazioni finanziarie Legal opinions sul debitore, garante (se previsto) devono attestare validità ed efficacia delle clausole della Convenzione in base al diritto applicabile e alla legislazione del paese del debitore, poteri e obbligazioni del debitore e relativi adempimenti, possibilità di avviare valide ed idonee azioni di recupero del credito, riconoscimento delle sentenze straniere, arbitrali o del giudice ordinario Conditions precedent per ogni erogazione che prevedano no events of default, ripetizione di representations e warranties, no breach di undertakings e covenants, no richiesta di SACE di sospendere erogazioni

15 15 6.Alcune Clausole rilevanti 6. Alcune Clausole rilevanti REPRESENTATIONS AND WARRANTIES Obbligano il debitore a fare alcune dichiarazioni Consentono al creditore di intraprendere alcune azioni se non vengono rispettate o si rivelano false, in particolare: - sospensione delle Erogazioni - facoltà di accelerare il rimborso Alcuni esempi: Status del debitore Capacità e potere di sottoscrivere la Convenzione ed esercitare diritti e adempiere alle obbligazioni ivi previste Legalità, validità e obbligatorietà delle obbligazioni assunte Possesso di tutte le autorizzazioni, licenze a approvazioni richieste Assenza di azioni o procedimenti amministrativi a carico che possono pregiudicare la sua condizione finanziaria Assenza di breach o default Assenza di deduzioni o withholding Ranking pari passu Deroga ad eventuali immunità Validità della scelta di legge applicabile e foro competente

16 16 6.Alcune Clausole rilevanti 6. Alcune Clausole rilevanti UNDERTAKINGS impegnano il debitore a fare qualcosa (undertakings positivi) impegnano il debitore a non fare qualcosa (undertakings negativi) Impegnano il debitore a fornire alcune informazioni Il mancato rispetto degli impegni assunti dal debitore consente al creditore di sospendere le erogazioni e/o accelerare il rimborso Alcuni esempi: POSITIVI: ottenere approvazioni, licenze, permessi Pagare le tasse, rispettare la legge, adempiere alle proprie obbligazioni, rispettare il pari passu NEGATIVI: Non modificare il controllo/proprietà - ownership clause No creare securities sui propri assets, revenues e azioni senza concedere lo stesso tipo di security ai finanziatori - negative pledge Non sottoscrivere ulteriori debiti fatta eccezione per le tipologie di debito previste dalla Convenzione - limiti allindebitamento Non procedere a fusioni INFORMATIVI: Fornire periodicamente bilanci e informazioni di carattere finanziario Notificare dispute, azioni legali, events of default anche potenziali

17 17 6.Alcune Clausole rilevanti 6. Alcune Clausole rilevanti FINANCIAL COVENANTS monitorano il rischio assunto impegnando il debitore a rispettare alcuni indici finanziari per tutta la durata del prestito Il mancato rispetto dei Financial Covenants consente al creditore di sospendere le erogazioni e/o accelerare il rimborso Alcuni esempi: Rapporto debiti finanziari/patrimonio netto Livello minimo di patrimonio netto Livello minimo di Interest coverage ratio Indici di copertura del servizio del debito da mantenere Limiti alla distribuzione dei dividendi

18 18 6.Alcune Clausole rilevanti 6. Alcune Clausole rilevanti ISABEL CLAUSE: impegno incondizionato ed irrevocabile del debitore a rimborsare il finanziamento indipendentemente dalla corretta performance del contratto commerciale sottostante EVENTS OF DEFAULT: a titolo esemplificativo mancato pagamento, breach di undertakings, representations, warranties, covenants, nazionalizzazione, moratoria generale, inefficacia del contratto commerciale, mancato pagamento o default di un altro rapporto di credito (cross default), altri eventi che vengono considerati fondamentali nella specifica transazione (i.e. cambiamento di controllo societario) ACCELERATION: in base alla polizza SACE ogni accelerazione del rimborso del credito deve essere preventivamente autorizzata da SACE, quindi in Convenzione laccelerazione del prestito non può in linea di principio essere automatica a meno che la mancata accelerazione al verificarsi di certi eventi non pregiudichi i diritti del creditore

19 19 6.Alcune Clausole rilevanti 6. Alcune Clausole rilevanti GROSS UP: disposizione in base alla quale, anche nel caso in cui per le rate di rimborso fossero applicate delle trattenute alla fonte a titolo di imposta, il debitore si impegna a rimborsare lintero importo della rata come se la Trattenuta non fosse stata applicata. CLAUSOLE AMBIENTALI: disposizioni a volte necessarie per garantire il rispetto della normativa locale in materia ambientale e/o gli standard della Banca Mondiale o per permettere un monitoraggio adeguato attraverso la richiesta di invio di rapporti periodici sulla prestazione ambientale del progetto.

20 20 7.Intercreditor Agreement 7. Intercreditor Agreement Cosè E un accordo attraverso il quale due o più creditori stabiliscono i rispettivi diritti e obbligazioni nei confronti di uno stesso debitore Quando è richiesto Quando un progetto prevede una esposizione finanziaria significativa di più finanziatori Quando si ritiene che gli altri finanziatori possano esercitare diritti e poteri che interferiscono sui diritti del creditore garantito da SACE Cosa contiene Regola il processo e la maggioranza richiesta per assumere decisioni Può subordinare alcuni creditori ad altri Disciplina lordine di distribuzione dei pagamenti Stabilisce la procedura da seguire per acceleration e enforcement delle securities

21 21 8.Conclusioni 8. Conclusioni non esiste uno standard di documentazione da utilizzare per tutte le operazioni Lopportunità e a volte la necessità di prevedere talune clausole a tutela del credito in ogni caso dipende tra laltro da: Natura del debitore (sovrano, pubblico, banca, corporate) Le dimensioni dellinvestimento rispetto alle dimensioni della società debitrice La compagine azionaria del debitore Il livello di indebitamento del debitore Il livello di privilegi esistenti su assets, revenues, shares La presenza di altri finanziatori La qualità della documentazione contrattuale incide sulla valutazione del profilo di rischio delloperazione, pertanto un accurato esame del debitore da parte del richiedente e SACE prima della finalizzazione del contratto può essere utile e a volte indispensabile per lindividuazione delle clausole più appropriate da prevedere nella documentazione contrattuale

22 DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE NEL RAMO CAUZIONI BEST MARKET PRACTICE Marco Schiattone Marco Schiattone Responsabile Cauzioni su estero

23 23 Sommario 1.Vantaggi ed implicazioni del regime dichiarativo 2.Struttura e contenuti della modulistica cauzioni 3.Riferimenti normativi sulle dichiarazioni rese 4.Analisi della documentazione sottostante 5.Principali tipologie di contratti garantiti 6.Legge, foro ed altre clausole rilevanti 7.Ulteriore documentazione utile 8.Incidenze sul premio 9.Conclusioni

24 24 Semplificazione e riduzione dei tempi Si evita una serie di collazioni e verifiche documentali (formali e sostanziali) Possibilità di inquadrare il rischio nei suoi elementi principali Rapida quotazione (come valore minimo o come range) Accelerazione dellistruttoria nel suo complesso Chiara definizione dei compiti e delle responsabilità 1. Vantaggi ed implicazioni del dichiarativo RICHIEDENTESACE Diligenza e trasparenzaAssistenza alla compilazione Inserimento di tutti i dati richiestiModuli chiari e sintetici Allegare i testi essenziali (manleva e bond)Richiedere integrazioni Responsabilità integrale per le informazioni reseValutazione in buona fede Poiché le transazioni oggetto delle garanzie fudejussorie sono raramente standardizzate, il regime documentale coesiste al dichiarativo e mantiene un forte peso sia nellanalisi del rischio che nella gestione della copertura.

25 25 2. Struttura e contenuti della modulistica COVER (modulo) Veridicità dei dati resi ed impegno a comunicare variazioni Rispetto della legge italiana ed estera (disposizioni penali, L.300/2000), eventuale esclusione dagli albi delle O.I. Codice etico (D.Lgs 231/2001), normativa anticorruzione, illeciti amministrativi Riservatezza e trattamento delle informazioni in generale QUESTIONARIO Sez. 1: obbligo di completare integralmente il questionario Sez. 2: soggetti e forme di supporto alloperazione Sez. 3: contratto, termini pagamento e cronogramma Sez. 4: fidejussione (caratteristiche e modalità svincolo) Sez. 5: manleva (caratteristiche e riferimento ad allegato) Sez. 6: eventuale fidejussione controgarantita Sez. 7: garanzie (collaterali) nel dettaglio Sez. 8: altri elementi (pricing, fees, scoperto etc.) ALLEGATO Dati anagrafici dei soggetti e coordinate dei contatti Informazioni ad hoc sul garante e sul beneficiario Relazioni tra i soggetti

26 26 3. Riferimenti normativi sulle dichiarazioni rese Art 1892 Cod. civile: dichiarazioni inesatte/reticenze con dolo e colpa grave Art 1893 Cod. civile: dichiarazioni inesatte e reticenze Conseguenze per lEsportatore Sorge lobbligazione risarcitoria, come da Accordo di Manleva. Nella migliore delle ipotesi, SACE compie atti amministrativi per sanare le irregolarità (il che può comportare nuove condizioni). Conseguenze per lAssicurato Se le reticenze sono dolose, si può chiedere lannullamento (1892) Altrimenti, lindennizzo sarà ridotto proporzionalmente (1893) Nella migliore delle ipotesi, si tiene in vita il rapporto (a nuovi termini) Si ricorda che SACE rincuncia, nel controgarantire le banche, ai benefici derivanti dagli artt e 1898 del Codice civile (aggravamento di rischio e minaccia di sinistro). Nel caso di garanzia diretta, limpegno di SACE è irrevocabile.

27 27 4. Analisi della documentazione sottostante SACE ( Controgarante ) Beneficiario ( Importatore ) Banca ( Garante ) Esportatore Meccanica delloperazione e rapporti tra soggetti: Esportatore – Importatore: contratto commerciale, da cui nascono tutte le obbligazioni garantite tramite le fidejussioni. Banca – Beneficiario: garanzia fidejussoria, che indica il tenore (irrevocabile, spesso autonomo) e la durata dellimpegno assunto verso lImportatore/ Beneficiario. Esportatore – Banca: richiesta di emissione delle garanzie, termini e condizioni di pagamento, manleva ed eventuali collaterali (generalmente vincoli su c/c, titoli, beni immobili) (SACE – Banca: polizza Fidejussioni) Sace come garante diretto In questo caso, SACE si sostituisce alla banca nello schema e negozia direttamente col beneficiario il testo della fidejussione, generalmente non autonomo e condizionato alleffettivo adempimento dellesportatore. Questultimo rilascerà la manleva a SACE, che ne predispone il testo.

28 28 5. Principali tipologie di contratti garantiti Ogni tipologia di contratto è associata ad un grado di complessità/rischiosità: - Compravendite internazionali (soggette alle Convenzioni di Vienna e dellAja) - Contratti di ingegneria civile tipo FIDIC (elevata standardizzazione) - Countertrade (Buy-back, Offset, BOT, counterpurchase) - Forniture chiavi in mano, EPC, OEM I progetti infrastrutturali comportano la valutazione dei seguenti aspetti: studi di prefattibilità e fattibilità analisi geognostiche, delle materie prime, dimpatto ambientale e socio-economico progettazione preliminare, ricerca di know-how, progettazione esecutiva cantieristica e forniture di materiali, attrezzature, macchinari trasporto, montaggio, messa in opera formazione professionale ed assistenza tecnica

29 29 6. Legge, foro ed altre clausole rilevanti La legge regolatrice può dipendere sia dalla natura della commessa che dal potere negoziale delle parti: Civil Law Common Law Sharìa (hanbalita, hanafita, malekita etc.) Legge neutrale stabilita ad hoc (inglese, svizzera, etc.) Il foro è un ulteriore indicatore della parte più forte, può essere a sua volta neutrale e costituisce un fattore di rischio importante (per mercati di riferimento litigiosi, iniquità delle corti, tempi etc) 1.Scope of works : indica tutte le prestazioni e può includere compiti più gravosi quali la progettazione, calcoli strutturali (idoneità statica), perizie idrogeologiche 2.Termini di pagamento : contribuiscono a determinare la curva di cash-flow del progetto, sono spesso speculari alle cauzioni da prestare, indicano possibili sinergie tra coperture 3.Collaudi, PAC, FAC : indicano quando cessa la responsabilità del fidejussore e come si svolgono le verifiche delle prestazioni (perizie e controperizie, ispezioni, test, etc.) 4.Warranties e penali : indicano la portata della responsabilità del contractor (e spesso del fidejussore) sulla qualità e le caratteristiche delle prestazioni, nonché sulla tempistica 5.Default, early termination, resiliation : indicano gli aspetti patologici della commessa 6.Risoluzione controversie (arbitrato/independent engineer/dispute settlement board etc.)

30 30 7. Ulteriore documentazione utile Aspetti finanziari Convenzione finanziaria Prospetti dei cash-flows futuri Piano ammortamento garanzie Aspetti commerciali Joint Venture Agreement Concession Agreement Sub-contracts Aspetti tecnici Cronogramma lavori e specifica dei pagamenti per milestones Track record per tipologia progetto e per Paese/area geografica Lista contenziosi in essere e relativa incidenza sulle riserve in bilancio NB: indispensabili sono i dati di bilancio completi relativi agli ultimi tre o cinque anni

31 31 8. Incidenza sul premio FattoreCaricamento relativo % Rischio tecnologicoFino a 12,5 Litigiosità mercatoFino a 12,5 Rischio politicoFino a 17,5 Penali coperte: ritardiFino a 5 difformitàFino a 10 WarrantiesFino a 15 Rapporti commerciali tra le PartiFino a 10 Testo di garanzia incondizionatoAlmeno 7,5 Garanzia finanziariaAlmeno 10 Fattori che generalmente si combinano/coesistono Fattori che possono comportare uno sconto sul premio naturale, non oltre il 20%

32 32 9. Conclusioni 1.Le fidejussioni garantiscono ladempimento di obbligazioni contrattuali o ex lege 2.E indispensabile per SACE avere un quadro di tutti gli oneri dellEsportatore 3.Affidare una società implica conoscerla a fondo Il rischio che SACE si assume è duplice: - Anticipare somme al beneficiario in caso di escussione (debita od indebita) per poi recuperarle dallEsportatore - Liquidare somme al beneficiario in caso di insolvenza permanente dellEsportatore e quindi subire una perdita definitiva - Resistere in giudizio anche per conto dellEsportatore in caso di escussioni dolose su fidejussioni condizionate Tramite le dichiarazioni rilasciate e la documentazione disponibile, SACE deve valutare: - Il rischio di non performance (sia generale che relativo alla singola commessa) - Il rischio di default temporaneo e permanente. - Il rischio di comportamenti abusivi del beneficiario delle fidejussioni


Scaricare ppt "DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE NEL CREDITO FORNITORE E CREDITO ACQUIRENTE LA BEST MARKET PRACTICE Roma, 31 gennaio 2006Cristina Morelli – ECI Corporate Finance."

Presentazioni simili


Annunci Google