La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

OPERAZIONI A MEDIO/LUNGO TERMINE I prodotti per le Aziende: la Polizza Credito Fornitore, la Polizza Lavori e la Polizza Investimenti Milano, 5 giugno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "OPERAZIONI A MEDIO/LUNGO TERMINE I prodotti per le Aziende: la Polizza Credito Fornitore, la Polizza Lavori e la Polizza Investimenti Milano, 5 giugno."— Transcript della presentazione:

1 OPERAZIONI A MEDIO/LUNGO TERMINE I prodotti per le Aziende: la Polizza Credito Fornitore, la Polizza Lavori e la Polizza Investimenti Milano, 5 giugno 2006 Marco Ferioli, Senior Account Manager Business Development Ufficio di Milano

2 I prodotti per le aziende di SACE S.p.A. I rischi assicurati ed i benefici della copertura La Polizza Credito Fornitore La Polizza Lavori La Polizza Investimenti

3 La Linea Prodotti AZIENDE di SACE S.p.A. Assicurazione dei crediti a a medio-lungo termine (> 24 mesi) derivanti da esportazioni verso tutti i Paesi ed a breve termine (< 24 mesi) solo nel caso di controparti non domestiche e non residenti in UE, Australia, Canada, Giappone, Islanda, Nuova Zelanda, Norvegia, Stati Uniti e Svizzera 100% 70% Prodotti Finanziar i Prodotti Bancari PRODOTTI AZIENDE LINEE DI BUSINESS SACE SPA Prodotti destinati alle imprese italiane ed alle loro controllate estere (ramo PMI e ramo Large Corporate) -Polizza Credito Fornitore -Polizza Lavori -Polizza Investimenti -Export Plus -Fidejussioni/Bond

4 I prodotti per le aziende di SACE S.p.A. I rischi assicurati ed i benefici della copertura La Polizza Credito Fornitore La Polizza Lavori La Polizza Investimenti

5 Nazionalizzazione o atti dimperio Moratoria generale Mancato trasferimento valutario Embargo Guerre e catastrofi naturali Rischi coperti da SACE Insolvenza di diritto o di fatto Inadempimento Sospensione o revoca arbitraria Eventi Generatori di Sinistro (EGS) * * Fonte: Delibera Cipe Natura politica Natura commerciale Mancato recupero dei costi di produzione Mancato pagamento parziale o totale del credito vantato Mancata o ritardata restituzione parziale o totale delle cauzioni, depositi o anticipazioni Escussione delle fidejussioni previste per concorrere ad aste e appalti, a fronte di pagamenti anticipati o a garanzia di buona esecuzione del contratto Distruzione o danneggiamento di beni strumentali alloperazione assicurata Requisizione, confisca o altro comportamento arbitrario da parte di uno Stato estero Investimento allestero a cui è esposto loperatore nazionale nel caso in cui costituisca, partecipi o controlli unimpresa estera Rischi assicurati da SACE al verificarsi di un EGS

6 SACE come Asset Class di natura commerciale Incrementare loperatività su mercati e clienti già consolidati mediante la concessione di dilazioni di pagamento più ampie, creando così nuove possibilità di penetrazione Trasferire la gestione del rischio sia politico che commerciale, derivante da vendite allestero, direttamente allassicuratore Esplorare nuovi mercati esteri (Paesi industrializzati OCSE e non OCSE) Avvicinare nuovi clienti di cui non è nota la solvibilità di natura finanziaria Miglioramento del profilo di rischio del portafoglio crediti aziendale (minori oneri finanziari); Ottimizzazione costi di raccolta (smobilizzo dei crediti a prezzi competitivi); Abbattimento degli accantonamenti per rischi su crediti (quota assicurata); Aumento cash flow e/o riduzione dei debiti; Miglioramento redditività aziendale Benefici della copertura assicurativa:

7 La gestione dei rischi La gestione dei rischi assicurativi avviene attraverso un insieme di linee guida che comprendono: politiche assicurative che definiscono per ciascun paese latteggiamento di SACE relativamente alle varie componenti di rischio (paese, banche, corporate), alla durata (breve e medio-lungo termine) e ai prodotti; Analisi dellesportatore e della sua capacità di completare la fornitura; Valutazione del merito di credito della controparte estera anche al fine di determinare lo scoring ed il premio assicurativo; Analisi di eventuali rischi ambientali e di reputazione; Monitoraggio delle condizioni di erogazione della fornitura e, per i grandi progetti, della fase di costruzione; Monitoraggio del merito di credito della controparte e delle fasi di realizzazione del progetto, per tutto il periodo di rimborso del prestito; Monitoraggio del portafoglio attraverso modelli di Value at Risk che controllano anche ladeguatezza delle riserve tecniche.

8 Le condizioni di assicurabilità Laggiornamento delle Condizioni di Assicurabilità è reso disponibile periodicamente sul sito alla sezione Rischi e Politica Assicurativawww.sace.it

9 Le condizioni di assicurabilità Le Condizioni di Assicurabilità descrivono latteggiamento assicurativo di SACE nei confronti di ciascun paese. I paesi sono suddivisi per continente, secondo cinque macroaree geoeconomiche: Africa, Americhe, Asia orientale ed Oceania, Europa e Asia Centrale, Medio Oriente. Gli elementi distintivi delle condizioni di assicurabilità sono: 1.Paese: per ciascuno è indicata la data dellultima revisione della politica assicurativa; 2.Categoria OCSE: da 0 a 7, ove 0 rappresenta il rischio minore e 7 il mischio massimo; 3.Condizioni di Assicurabilità: Nessuna Restrizione: apertura per tutti i tipi di operazione. Si applica ai paesi industrializzati e ad alcuni paesi emergenti che non presentano aspetti di rischiosità particolarmente rilevanti; Apertura con restrizioni: in relazione alla situazione economico-finanziaria dei paesi possono essere fissate delle restrizioni; Sospensiva: in questo caso non è consentita loperatività ordinaria. 4.Rapporti con il Fondo Monetario Internazionale (FMI): eventuale presenza di un accordi con il FMI, con indicazione della data di scadenza dello stesso e dei limiti o divieti imposti per il debito sovrano. 5.Accordo con il Club di Parigi/Iniziativa HIPC: esistenza di un accordo con il Club di Parigi. Inserimento del paese nelliniziativa di cancellazione del debito per i paesi altamente indebitati (HIPC – Heaviliy Indebted Poor Countries) del FMI-Banca Mondiale. 6.Impegni in essere: importi per cui SACE è a rischio, derivanti dallassunzione di nuove coperture assicurative; 7.Esposizione Complessiva: complesso delle posizioni di SACE (attive e indennizzate)= composa da: impegni in essere, sinistri in corso e indennizzi da recuperare (salvo che per i paesi HIPC).

10 I prodotti per le aziende di SACE S.p.A. I rischi assicurati ed i benefici della copertura La Polizza Credito Fornitore La Polizza Lavori La Polizza Investimenti

11 A chi si rivolge: ad aziende italiane che effettuano esportazioni di merci, prestazioni di servizi, studi e progettazioni con lestero, concedendo dilazioni di pagamento sia di breve che di medio/lungo termine Rischi assicurabili: Rischi di mancato pagamento, revoca del contratto, distruzione, requisizione, confisca, indebita escussione delle fideiussioni, generati da eventi di natura politica e commerciale Livello di copertura massimo: 100% I vantaggi offerti: Copertura dei rischi relativi a singole transazioni verso lestero Monetizzazione dei crediti su base pro soluto* Polizza Credito Fornitore Caratteristiche SACE Società italiana Società estera Garanzia Esportazione di merci/servizi/stu di e progettazioni Pagamento delle merci esportate * Voltura di Polizza: SACE consente inoltre la cessione della polizza ad una banca o altro intermediario finanziario per ottenere (dalla stessa banca/intermediario) la liquidità del credito a seguito di sconto pro-soluto dei titoli. Schema operazione

12 Polizza Credito Fornitore (2) MODALITA DI INTERVENTO: La polizza Credito Fornitore è utilizzabile per i crediti con dilazioni di pagamento a breve termine e a medio e lungo termine, nel rispetto degli accordi internazionali in sede di: UNIONE DI BERNA: la International Union of Credit and Investment Insurers nasce a Berna nel 1934 ed ha come obiettivi lanalisi e limplementazione da parte dei membri di sound principles nel settore del credito alle esportazioni e la collaborazione nello sviluppo del credito e degli investimenti allestero. Merci e servizi vengono classificati sulla base di 5 criteri fondamentali (definizione, punto di partenza del credito, durata del credito, anticipi, rateizzazioni); OCSE (regole del CONSENSUS): nel 1978 I maggiori paesi industrializzati sottoscrivono un accordo informale sulle Linee Direttrici in Materia di Credito allEsportazione meglio noto con il nome di Consensus i cui elementi salienti riguardano: –La percentuale minima dei pagamenti anticipati o contestuali alla consegna delle merci (15%); –Le dilazioni di pagamento (da 2 a 10 anni), il punto di partenza del credito e la cadenza dei rimborsi; –I tassi di interesse: i cosiddetti CIRR comunicati mensilmente dallOCSE Per le operazioni a medio-lungo termine (rimborso del credito con durata uguale o superiore a 2 anni) è richiesta – in linea con gli impegni assunti dal Governo Italiano in sede internazionale - la compilazione di un questionario sullimpatto ambientale delloperazione allegato al modulo di domanda, fermo restando che SACE si riserva di effettuare ulteriori accertamenti. Le operazioni a breve termine (rimborso del credito inferiore a 2 anni) su Paesi UE ed OCSE 1^ cat. sono assicurabili da SACE BT.

13 Polizza Credito Fornitore (3) UNIONE DI BERNA: le merci e i servizi sono classificati in 7 categorie: Categoria Durata del credito Punto di partenza del credito Cadenza delle rate Beni di Consumo e Servizi ad uso dei consumatori Beni di Consumo durevoli e relativi Servizi Parti o componenti (beni intermedi e relativi servizi) Beni semi- strumentali e relativi servizi Beni strumentali e servizi su progetti Impianti completi Normalmente 6 mesi e non oltre 2 anni Normalmente 6 mesi e eccezionalmente sino a 5 anni Data effettiva/media ponderata di accettazione per le merci, data del commissioning se lesportatore è responsabile del collaudo. Data presentazione fatture o accettazione per i servizi 5 anni o più secondo le linee direttrici e gli accordi settoriali Data effettiva/media ponderata di entrata in possesso di beni immediatamente utilizzabili o … 6 mesiNessun obbligo Data effettiva/media ponderata di accettazione per le merci. Data presentazione fatture o accettazione per i servizi. Nessun obbligo se durata del credito < 2 anni. Altrimenti il 15% di anticipo pagabile al momento o prima del punto di partenza del credito. Nessun obbligo se durata del credito 1 anno, rate semestrali costanti. Massimo 5 anni con limite di: 3 anni se importo < 80k$, 4 anni se importo < 175k$, 5 anni se importo < 350k$, esclusi interessi. Materie prime e semilavorati … del possesso della totalità dei beni destinati alla realizzazione di un impianto. Data del commissioning/accettazione preliminare se lesportatore è responsabile anche del collaudo. Data presentazione fatture o accettazione per i servizi. Anticipo

14 Polizza Credito Fornitore (4) CONSENSUS: stabilisce essenzialmente che le operazioni con dilazioni di pagamento oltre 24 mesi vengano così regolate: – 15% in via anticipata o contestuale e comunque prima del punto di partenza del credito; – 85% dilazionato in rate con cadenza massimo semestrale e con quote capitale uguali decorrenti per la fornitura di beni strumentali dalla spedizione (dalla data delle operazioni doganali) o dallaccettazione o dal collaudo e per gli impianti dallaccettazione provvisoria (la data di scadenza della prima rata deve essere compresa entro sei mesi dallevento contrattuale definito) Il tasso di interesse minimo applicabile: -per le operazioni a tasso fisso: CIRR (Commercial Interest Reference Rate) definito mensilmente in sede OCSE -per le operazioni a tasso variabile: tasso di mercato La durata massima della dilazione è fissata in base a due fasce di Paesi: –Paesi di 1° categoria: fino a 5 anni (eccezionalmente fino a 8,5 anni) –Paesi di 2° categoria: fino a 10 anni –salvo alcuni casi che si discostano dalla disciplina generale, ovvero: Centrali elettriche:durata del credito fino a 12 anni Navi:durata del credito fino a 8,5 anni Centrali nucleari:durata del credito fino a 15 anni Aerei (ed elicotteri):durata del credito fino a 12 anni Project financing:durata del credito fino a 14 anni

15 Polizza Credito Fornitore (6) RISCHI ASSICURABILI: La Polizza Credito Fornitore può avere ad oggetto, singolarmente o congiuntamente, i seguenti rischi: –Rischio del Credito –Rischio di Produzione –Rischio di Distruzione - Danneggiamento e di Requisizione - Confisca –Rischio di (indebita) escussione delle Fideiussioni –Rischio di mancata restituzione di Cauzioni - Depositi - Anticipazioni Tali rischi sono assicurabili contro eventi generatori di sinistro (EGS) di natura politica e/o commerciale, di cui alla delibera CIPE n. 93/99.

16 Polizza Credito Fornitore (7) Rischio di Credito: Rischio di mancato pagamento totale o parziale del Credito derivante da uno degli EGS di tipo politico e/o commerciale con copertura sino al 100% del credito ammesso in copertura pari al: 100% del valore contrattuale nel caso di dilazione a breve termine; 85% del valore contrattuale nel caso di dilazione di pagamento a medio/lungo termine; Il Termine Costitutivo di Sinistro è fissato in 90 giorni

17 Polizza Credito Fornitore (8) Rischio di Produzione: Rischio di mancato recupero dei costi di produzione (revoca di commessa, mancato ritiro delle merci) derivante da uno degli EGS di tipo politico e/o commerciale con copertura sino al 95% dellimporto ammesso in copertura calcolabile secondo una delle seguenti opzioni: 100% del valore contrattuale; 100% del valore, inferiore allintero valore contrattuale, dichiarato dallesportatore sulla base di unautonoma curva di valutazione; Il Termine Costitutivo di Sinistro è fissato in 6 mesi

18 Polizza Credito Fornitore (9) Rischio di Distruzione – Danneggiamento – Requisizione - Confisca: Rischio di distruzione-danneggiamento per i soli EGS relativi alle circostanze di forza maggiore quali guerre, rivoluzioni, catastrofi naturali… e agli atti dello Stato Estero che impediscano la riesportazione e/o la libera disponibilità di beni esportati in temporanea per lesecuzione della commessa o per tentarne la vendita. Rischio di escussione delle Fideiussioni: Rischio di indebita escussione di fideiussioni prestate: –per partecipare ad aste o appalti; –per anticipi ricevuti; –per buona esecuzione del contratto; –in sostituzione di trattenute a garanzia. Sono assicurabili soltanto fideiussioni escutibili a prima richiesta. Rischio di mancata restituzione di Cauzioni – Depositi - Anticipazioni: Rischio di mancata restituzione di cauzioni, depositi o anticipazioni prestati: –per partecipare ad aste o appalti; –per anticipi ricevuti; –per buona esecuzione del contratto; –in sostituzione di trattenute a garanzia, derivante da uno degli stessi EGS di tipo politico e/o commerciale previsti per il Rischio di Credito.

19 Polizza Credito Fornitore (10) PREMIO: Il premio di Assicurazione è in funzione delle seguenti variabili: –Paese (Categoria 0 – 7); –merito di credito della Controparte; –importo ammesso allAssicurazione; –durata del rischio. SPESE DI ISTRUTTORIA: Il Richiedente dovrà corrispondere – allatto della presentazione della domanda di Promessa / Garanzia Assicurativa – spese di istruttoria, non rimborsabili, in relazione allimporto dei rischi assumibili, nella seguente misura: – 500 per rischi fino a 2,5 milioni di euro; – per rischi superiori a 2,5 e fino a 12,5 milioni di euro; – per rischi superiori a 12,5 e fino a 50 milioni di euro; – per rischi superiori a 50 milioni di euro. Non sono dovute spese di istruttoria per operazioni effettuate da: –Piccole e Medie Imprese italiane; –Grandi imprese per rischi assumibili fino a euro

20 Polizza Credito Fornitore (11) PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA (I): Le imprese esportatrici possono chiedere a SACE, già fin dalla prime trattative commerciali, un parere preliminare sulla fattibilità delloperazione. Fornendo a SACE dettagli sulle condizioni di pagamento richieste e copia dei bilanci della controparte estera, SACE si impegna a rispondere entro 5 giorni lavorativi indicando le condizioni di fattibilità: merito di credito e dilazione di pagamento concedibile (il parere preliminare ha carattere indicativo e non è vincolante per SACE). Richiesta di promessa di garanzia (domanda da effettuarsi sulla modulistica di SACE quando non è stato ancora perfezionato, ossia firmato il contratto commerciale della fornitura). Tempi per lstruttoria e la risposta ca. 60 giorni dal ricevimento della domanda e della documentazione completa. Richiesta di garanzia assicurativa (domanda da effettuarsi sulla modulistica di SACE quallora il contratto commerciale di fornitura è già stato siglato e dunque entrato in vigore) Richiesta di passaggio in garanzia (da promessa di garanzia)

21 Polizza Credito Fornitore (12) PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA (II): Il modulo di domanda (Credito Fornitore Semplificato se si è interessati al solo Rischio del Credito, con esclusione del settore difesa; Credito Fornitore negli altri casi) integralmente e correttamente compilato, comprensivo di tutti gli allegati previsti (cover – allegato1 dati analitici – allegato 2 screening ambientale), deve essere inviato a SACE unitamente alla seguente documentazione: - copia conforme del contratto ed eventuali modifiche; -copia conforme delle eventuali garanzie di pagamento e/o accessorie; -copia dello statuto e/o dellatto costitutivo (ed eventuali modifiche) del Richiedente; -copia dei bilanci del Richiedente relativi agli ultimi 3 esercizi comprensivi di verbale di approvazione e nota integrativa; -originale del certificato di iscrizione (comprensivo di vigenza) del Richiedente alla C.C.I.A.A.. Le richieste di Garanzia Assicurativa dovranno pervenire prima dellinizio delle prestazioni contrattuali (SACE si riserva di valutare eventuali domande pervenute dopo linizio delle prestazioni contrattuali, purchè adeguatamente motivate). LAssicurazione è stipulata sulla base delle dichiarazioni rese nel modulo di domanda. Ogni variazione alle informazioni rese deve essere prontamente comunicata e, a seguito di dette variazioni, è fatta salva la facoltà di SACE di rivedere i termini delle Assicurazioni già concesse.

22 SACE ha recentemente introdotto nuove modalità operative relative ad alcune attività del processo assuntivo per operazioni di importo inferiore ai 5 milioni di euro. Sono state create 3 tipologie di processi ai quali corrispondono differenti requisiti e modalità, nonché tempi di istruttoria e delibera. case by case 25 giorni 15 giorni Processo ROSSO Per operazioni di importo superiore ai 5 milioni di euro e per quelle di importo inferiore con carattere di particolare complessità. La gestione verrà eseguita previo esame caso per caso delloperazione e del modulo di domanda con eventuale richiesta di ulteriore documentazione di supporto. Processo GIALLO Per operazioni di importo inferiore ai 5 milioni di euro con richiesta di copertura del rischio di credito e/o di produzione, durata massima di 60 mesi. E richiesta la presentazione del modulo di domanda. Liter di assunzione e delibera non prevede lanalisi documentale. Processo VERDE 1.Importi fino a euro: copertura del rischio di credito e eventualmente di produzione, durata massima di 36 mesi. E richiesta la presentazione del modulo di domanda completo. Liter di assunzione/delibera non prevede lanalisi documentale. 2.Importi fino a euro: copertura del rischio di credito e/o di produzione (max 1.5M), durata massima di 60 mesi. E richiesta la presentazione del modulo di domanda corredato di bilanci ufficiali per almeno due annualità. Liter di assunzione/ delibera non prevede lanalisi documentale. PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA (III): Polizza Credito Fornitore (13)

23 Polizza Credito Fornitore: la voltura (14) La voltura della Polizza Credito Fornitore (cessione del contratto di Assicurazione, a seguito di cessione pro-soluto dei titoli di credito - promissory notes o bills of exchange - redatti secondo i principi di astrattezza,autonomia e negoziabilità indicati nella Convenzione di Ginevra del 1930, legge uniforme sulla cambiale ed il vaglia cambiario) permette da un lato alle Banche Cessionarie di non effettuare accantonamento di mezzi propri per la percentuale di rischio coperta con la polizza SACE e dallaltro allEsportatore Cedente di rendere più facilmente liquidi i propri crediti e di utilizzare i limiti di affidamento bancari per altre necessità. Criteri per la volturabilità: –copertura del Rischio del Credito; –credito dilazionato rappresentato da effetti cambiari; –previsione nel contratto commerciale dei seguenti aspetti: a) termini di resa delle merci; b) modalità di liberazione degli effetti cambiari; c) clausola compromissoria che stabilisca la devoluzione di eventuali controversie ad un foro arbitrale ubicato in un Paese che abbia aderito alla Convenzione di New York del 10 Giugno 1958 (riconoscimento ed esecuzione dei lodi stranieri), sempreché il Paese del Debitore abbia aderito a detta Convenzione [*];[*] d) legge applicabile al contratto; e) applicazione ai titoli di credito ceduti del Diritto di un Paese che abbia aderito alla Convenzione di Ginevra o di altro ordinamento giuridico che ne abbia recepito i principi. [*][*] La clausola compromissoria dovrà stabilire espressamente: legge/regolamento di procedura applicabili allarbitrato; numero di arbitri e modalità di nomina; sede dell'arbitrato; lingua ufficiale del giudizio arbitrale.

24 Polizza Credito Fornitore: la voltura (15) Requisiti per la voltura: –Assicurazione valida ed efficace; –dal momento che la cessione dei titoli di credito viene di norma effettuata dopo lintegrale adempimento delle obbligazioni contrattuali da parte dellesportatore, (i) esistenza di un verbale di accettazione e/o positivo collaudo da parte dell'Acquirente ovvero acquisizione di una dichiarazione dello stesso Acquirente attestante la corrispondenza della merce resa a quanto contrattualmente pattuito; (ii) attestazione per iscritto dellesportatore, sotto la sua responsabilità ai sensi e per gli effetti del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e successive modifiche ed integrazioni, che non esistono controversie in corso derivanti o comunque connesse con il Contratto; –cessione dei crediti pro-soluto dallesportatore ad una banca o primaria società finanziaria nazionale od estera (listituto scontante), previa positiva valutazione del cessionario da parte di SACE, con esplicita assunzione della garanzia dellesistenza del credito; –verifica dellistituto scontante circa la regolarità e validità formale dei titoli di credito oggetto di cessione; –dichiarazione dellistituto scontante sullo stato dei propri rapporti con lesportatore; –impegno dellesportatore, espressamente previsto nel contratto di sconto, ad assicurare la necessaria collaborazione allistituto scontante per ladempimento degli obblighi ed oneri relativi a trasmissione di documenti ed informazioni previsti dalla Polizza, nonché degli obblighi ed oneri gravanti sullesportatore quale parte del contratto commerciale, con specifico, ma non esclusivo, riferimento alla probazione delleventuale sussistenza di sinistri e del relativo ammontare indennizzabile; –impegno dellistituto scontante di voler succedere negli obblighi, oneri e diritti derivanti dalla Polizza. Per inadempimenti commessi precedentemente alla voltura, lesportatore cedente ne resta responsabile ed il diritto allindennizzo per listituto scontante non viene pregiudicato; –impegno dellistituto scontante a non riscontare in futuro i titoli di credito acquistati senza la specifica ed espressa approvazione di SACE dell'operazione di risconto a favore del giratario successivo, il quale subentrerà in tutti gli obblighi, oneri e diritti derivanti dalla Polizza. Di eventuali inadempimenti commessi dal precedente intestatario della Polizza ne continuerà a rispondere questultimo, e così per tutte le eventuali successive operazioni di risconto (che dovranno riguardare l'intero credito oggetto del contratto commerciale).

25 I prodotti per le aziende di SACE S.p.A. I rischi assicurati ed i benefici della copertura La Polizza Credito Fornitore La Polizza Lavori La Polizza Investimenti

26 A chi si rivolge: ad imprese di costruzione o di impiantistica italiane (o loro partecipate estere) impegnate in lavori e/o forniture con posa in opera all'estero che prevedono termini di regolamento a SAL o a Milestones Rischi assicurabili: Rischi di produzione/credito abbinati per eventi di natura politica e commerciale; Rischi Accessori: escussione fideiussioni, rischio di requisizione/confisca e distruzione dei beni esportati per l'esecuzione delle opere Livello di copertura massimo: 100% per produzione e credito abbinati, 95% per quelli accessori I vantaggi offerti: Massimale unico determinato dall'impresa con unautonoma valutazione della curva di rischio Flessibilità, automatismi per modifiche contrattuali e possibilità di includere merci e servizi locali e/o di paesi terzi Sconti per coperture all risk Polizza Lavori Caratteristiche SACE Società Italiana Committente estero Garanzia Esecuzione lavori Pagamento lavori Schema operazione

27 Polizza Lavori: rischi coperti Rischio di Produzione : LAssicurazione copre il mancato rimborso dei costi di produzione e si realizza quando lesecuzione delle obbligazioni contrattuali dellAssicurato è interrotta per un periodo di sei mesi consecutivi a causa del verificarsi di eventi generatori di sinistro politici e/o commerciali Rischio del Credito: Mancato pagamento dei corrispettivi dovuti allAssicurato per il verificarsi di eventi generatori di sinistro politici e/o commerciali I rischi di produzione e credito, abbinati ma alternativi tra loro, vengono coperti nellambito di un massimale assicurato sino al 100%. Oltre agli eventi di natura politica, sono coperti anche gli eventi commerciali puri (risoluzione arbitraria del contratto e inadempimento della controparte per qualsiasi ragione – protracted default) Rischio di Indebita Escussione di Fideiussioni per: Pagamenti anticipati Buona esecuzione Sostituzione di trattenute a garanzia Rischio di Distruzione / Requisizione / Confisca Riguarda beni esportati temporaneamente (es. materiale e macchinari di cantiere) Eventi politici : forza maggiore o atti dello Stato estero che impediscano la riesportazione e/o la libera disponibilità dei beni

28 Polizza Lavori: la gestione semplificata Non è richiesta la preventiva autorizzazione di SACE per le seguenti modifiche: Maggiorazioni dellimporto del Contratto fino al 25% dellimporto originario, aumentato degli incrementi intervenuti a seguito di revisione prezzi Estensione dei termini di esecuzione del Contratto fino a 6 mesi; Semplificazione degli adempimenti a carico dellAssicurato: Relazione semestrale dello stato di avanzamento dei lavori

29 Polizza Lavori: il costo assicurativo Rischi Produzione/Credito:calcolato sullammontare del Massimale richiesto dallImpresa Altri Rischi:calcolato in base ai singoli importi ammessi a copertura (importo delle fideiussioni e/o cauzioni, importo dei macchinari). E previsto uno sconto fino al 50% sullammontare del premio dovuto per la copertura di uno dei rischi accessori in caso di copertura combinata dei Rischi di Produzione/Credito più Indebita Escussione delle Fideiussioni e/o Distruzione e Danneggiamento)

30 Polizza Lavori: case study 1 Esempio di costo assicurativo (controparte rischio sovrano): Progetto:EPC contract – settore infrastrutture e costruzioni ContractorConsorzio misto italo algerino (60/40) Committente/GaranteEnte Pubblico con garanzia del Ministero delle Finanze Paese:Algeria – 3^ categoria OCSE Importo del Contratto:-euro 50mln più dinari 3.4bln (totale in euro equiv. 90.5mln ca.) Composizione delle Forniture50% ca. origine italiana 20% ca. merci di origine UE 30% per spese locali Time Schedule Lavoridurata del rischio totale oltre 60 mesi di cui, -30 mesi per esecuzione lavori; -60 mesi manutenzione Condizioni di Pagamento-15% anticipato -85% a SAL mensili pagabili a 30 gg. Copertura richiestaMassimale produzione/credito: euro 15 mln (100%) Advance Payment Bond: euro 7,5mln più dinari 500mln (95%) Performance Bond: euro 2.5mln più dinari 170mln (95%) Macchinari: euro 8mln (95%) Premio Assicurativoeuro 0.50mln ca. di cui produzione/credito euro 0.19mln (pari all1.28% ca. dellimpegno assicurativo ed allo 0.55% dellintero importo contrattuale)

31 Polizza Lavori: case study 2 Esempio di costo assicurativo (controparte rischio pubblico non sovrano): Progetto:EPC contract – settore infrastrutture e costruzioni ContractorAzienda italiana in qualità di sub-contractor di un main contractor locale CommittenteEnte Pubblico non sovrano DebitoreBank Mellat a fronte L/C non confermata Paese:Iran - 4^ categoria OCSE Importo del Contratto:-USD 27mln Composizione delle Forniture100% ca. origine italiana Time Schedule Lavoridurata del rischio totale 36 mesi Condizioni di Pagamento-100% a SAL mensili accettati dal main contractor e dal committente finale pagabili mediante L/C della Bank Mellat a 56 gg. Copertura richiestaMassimale produzione/credito: usd 8mln (100%) – 36 mesi Advance Payment Bond: usd 4mln (95%) – 12 mesi Performance Bond: usd 1.3mln (95%) – 22 mesi Retention Money: usd 2.7mln (95%) – 34 mesi Macchinari: euro 3.8mln (95%) – 24 mesi Premio Assicurativousd 0.34mln ca. di cui produzione/credito usd 0.32mln (pari all1.64% ca. dellimpegno assicurativo ed allo 1.25% dellintero importo contrattuale)

32 I prodotti per le aziende di SACE S.p.A. I rischi assicurati ed i benefici della copertura La Polizza Credito Fornitore La Polizza Lavori La Polizza Investimenti

33 A chi si rivolge: a aziende italiane che eseguono: Apporti di capitale o beni strumentali, tecnologie, licenze e brevetti, servizi di progettazione, direzione e gestione lavori; Finanziamenti con carattere di partecipazione o garanzie a sostegno dei finanziamenti medesimi Investimenti indiretti ovvero realizzati tramite società estere controllate dallimpresa italiana Rischi assicurabili: Il rischio di perdite di capitale, utili, interessi e somme a qualsiasi titolo spettanti allimpresa italiana in relazione allinvestimento derivanti da eventi di natura politica Livello di copertura massimo: 95% dellinvestimento I vantaggi offerti: Facilitazione del finanziamento dellinvestimento anche attraverso la cessione dei diritti di polizza ad una controparte bancaria Possibilità di scegliere i rischi politici da coprire Riduzione del costo assicurativo Polizza Investimenti Caratteristiche Società italiana SACE Fase 1 Garanzia Caso A Società estera (destinataria) Società italiana SACE Fase 1 Garanzia Fase 2 Apporto capitale/ finanziamento Caso B Società estera controllata (veicolo ) Controllo azionario Società estera (destinataria) Fase 2 Apporto capitale/ finanziamento Schema operazione

34 Operazioni assicurabili - apporto di capitale cash o in natura (equity investment), tecnologie, licenze…. - finanziamenti con carattere di partecipazione (prestiti subordinati) - garanzie del socio su finanziamenti di terzi alla società estera Investimento indiretto possibile purchè tramite società controllata dallinvestitore italiano EGS (combinati o a scelta) - atti espropriativi / atti di imperio / change of law (con carattere discriminatorio) - restrizioni valutarie / moratoria - forza maggiore e disordini civili - mancato rispetto o modifica di impegni contrattuali sottoscritti nel contesto di investimenti allestero (breach of contract) anche da parte di un ente pubblico non sovrano Rischi assicurabili - perdite del capitale investito allestero (anche per definitiva impossibilità di prosecuzione dellattività) + utili (equity investment) - capitale + interessi (prestito subordinato e/ garanzie) - altre somme eventualmente spettanti alloperatore in relazione allinvestimento % di copertura : 95% (eccezionalmente 100%) Durata da un minimo di 3 anni ad un massimo di 15 anni Polizza Investimenti (2)

35 Pricing: in funzione di tassi base relativi ai settori di riferimento (manufatturiero, servizi, risorse naturali, infrastrutture, oil & gas) che variano entro un range dello 0.90% -1.20% p.a. per la copertura congiunta di tutti gli EGS standard (art. 2.1 Delibera CIPE 99 - lettere d, e, f, g, i) ma è possibile anche la copertura dei singoli EGS. I tassi base vengono aggiustati (+/-20%) in funzione del rischio effettivo sulloperazione (rilevante a questo fine è pure la presenza di Accordi Bilaterali con lItalia e ladesione alla Convenzione di Washington). Sugli importi sospesi assicurati ma non ancora a rischio è dovuta una commissione pari allo 0.30% p.a. Benefici della polizza per il cliente: focalizzazione sui soli rischi dimpresa, scelta degli EGS e riduzione costo assicurativo, cessione diritti di polizza a controparte bancaria per facilitare il finanziamento dellinvestimento, inesistenza di limiti per settore, taglia, struttura, Paese TCS: 90 giorni dalla perdita patrimoniale/espletamento procedure necessarie per trasferimento fondi o 9 mesi in caso di definitiva impossibilità di prosecuzione dellattività. Lindennizzo è effettuato in rapporto al valore dellinvestimento (normalmente quello iscritto nel bilancio dellinvestitore) nel giorno dellEGS e viene deliberato entro 30 gg e pagato nei successivi 20. Sono dovuti da Sace gli interessi per ritardato pagamento. Possibile indennizzo provvisorio (sui ¾ dellimporto). Recupero: SACE è costituita mandataria per il recupero delleventuale quota di scoperto o non assicurata Polizza Investimenti (3)


Scaricare ppt "OPERAZIONI A MEDIO/LUNGO TERMINE I prodotti per le Aziende: la Polizza Credito Fornitore, la Polizza Lavori e la Polizza Investimenti Milano, 5 giugno."

Presentazioni simili


Annunci Google