La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Con la collaborazione di E3 S.r.l.. Le linee guida del Progetto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Con la collaborazione di E3 S.r.l.. Le linee guida del Progetto."— Transcript della presentazione:

1 Con la collaborazione di E3 S.r.l.

2 Le linee guida del Progetto

3 La conciliazione quale valore sociale il tempo libero come patrimonio personale Per la popolazione occupata, il tempo di lavoro totale giunge ad occupare per gli uomini il 30,5% di un giorno medio e per le donne il 35,6%. Si riducono di conseguenza gli altri tempi di vita: in particolare il tempo libero scende per gli uomini occupati al 17,7 per cento della giornata e per le occupate addirittura all11,9%. Fare spazio ai tempi di lavoro significa per uomini e donne anche ridimensionare il tempo dedicato alle attività fisiologiche, mentre resta stabile il tempo per gli spostamenti. ( Fonte ISTAT - Relazione - Tempi di vita e quotidianità: caratteristiche e tendenze - Roma il 20 dicembre 2005).

4 Verso nuovo approccio alla gestione del personale e allorganizzazione del lavoro Le politiche di conciliazione in Azienda possono essere viste come un ulteriore sistema di incentivazione e gratificazione del personale, che consente, attraverso lo sviluppo delle procedure informative interne e ladeguamento dellorganizzazione del lavoro, di ottenere una migliore condivisione e reciprocità di obiettivi e dunque una maggiore efficienza operativa.

5 La conciliazione: nuovo elemento di incentivazione del personale. Più tempo libero e la possibilità di giungere ad una maggiore flessibilità oraria, conciliando le esigenze familiari con quelle lavorative, diventa un benefit di valore equiparabile a quelli tradizionalmente offerti dallimpresa ai propri dipendenti.

6 IL PROGETTO

7 La Banca delle Ore per consentire per consentire una maggiore flessibilità oraria e conciliazione lavoro e famiglia. conciliazione lavoro e famiglia. Un sistema a supporto delle politiche di conciliazione in Azienda

8 Le finalità del Progetto Sviluppare un nuovo sistema (informativo e organizzativo) in grado di consentire una corretta, formale e innovativa gestione della Banca delle Ore in base alle diverse esigenze familiari e lavorative, grazie ad una migliore capacità di monitoraggio e una migliore programmazione delle assenze e del lavoro.

9 Destinatari I destinatari del progetto sono tutti i collaboratori che hanno particolari necessità familiari: - figli; - genitori o altri famigliari. Destinatari direttamente individuati e coinvolti nel progetto: 15. Il progetto sarà però successivamente esteso a tutti i dipendenti del Gruppo.

10 Gruppo di Coordinamento Il progetto ha previsto la costituzione di un apposito Gruppo di Lavoro incaricato del coordinamento e del monitoraggio delle fasi del progetto. Il Gruppo è formato sia dai responsabili di funzione interni, sia da consulenti esterni, specialisti in organizzazione aziendale, psicologia del lavoro e informatica. Al Gruppo spetta inoltre la verifica e la presentazione dei risultati raggiunti.

11 Tutor interni ed esterni Per affiancare i destinatari del progetto sono stati individuate della figure interne ed esterne che operano in qualità di TUTOR. A queste figure si è affidato il compito di formare e accompagnare i destinatari e i responsabili di funzione nelluso della nuove modalità operative e informative sviluppate.

12 Sintesi delle azioni previste dal Progetto

13 Analisi preliminare (luglio – settembre 2005) - Lesperienza aziendale in Francia (RTT – 35 ore settimanali e fondo per accumulare i minuti); - Lattuale sistema per la rilevazione delle presenze (gestionale RilevDB di Zucchetti) - La normativa contrattuale, con particolare riferimento allutilizzo di sistemi per la flessibilità oraria - Analisi dei bisogni di conciliazione dei destinatari e dei rispetti ruoli in azienda - Analisi delle procedure organizzative e lavorative interne

14 Progettazione (ottobre – dicembre 2005 ) - Analisi dei possibili sistemi di rilevazione delle presenze e della relativa integrazione con il sistema preesistente - Definizione delle principali soluzioni tecniche e organizzative percorribili - Definizione dellinfrastruttura software ed hardware necessaria per la gestione del nuovo sistema (Banca delle Ore) - Definizione della azioni si supporto e accompagnamento dei destinatari e dei responsabili aziendali.

15 Realizzazione (gennaio – aprile 2006) Inizio dello sviluppo applicazioni software, così come preliminarmente definite; Inizio dello sviluppo applicazioni software, così come preliminarmente definite; Inizio delle azioni di supporto dei destinatari per la facilitazione alla condivisione del progetto (psicologo del lavoro) Inizio delle azioni di supporto dei destinatari per la facilitazione alla condivisione del progetto (psicologo del lavoro) Incontri individuali e di gruppo con lo psicologo del lavoro per lanalisi dei bisogni e delle competenze Incontri individuali e di gruppo con lo psicologo del lavoro per lanalisi dei bisogni e delle competenze Presentazione del progetto ai dipendenti dellAziende e agli altri soggetti coinvolti. Presentazione del progetto ai dipendenti dellAziende e agli altri soggetti coinvolti.

16 Realizzazione (maggio – luglio 2006) - Implementazione e integrazione delle applicazioni realizzate con il sistema gestionale aziendale (e suo adeguamento); - Sperimentazione tecnica del sistema da parte delle risorse interne dedicate (Ufficio IT) e loro formazione da parte dei consulenti esterni; - Verifica del rispetto della normativa sul lavoro e le necessità aziendali; - Ridefinizione delle procedure organizzative interne per ottenere una maggiore conciliazione lavoro – famiglia e un effettivo utilizzo del nuovo sistema.

17 Inizio sperimentazione (settembre dicembre 2006) Formazione dei destinatari per lutilizzo delle nuove procedure informatiche Formazione dei destinatari per lutilizzo delle nuove procedure informatiche Attivazione del nuovo sistema di gestione delle presenze e delle relative procedure (internet, cellulare) Attivazione del nuovo sistema di gestione delle presenze e delle relative procedure (internet, cellulare) Inizio sperimentazione del sistema da parte dei destinatari individuati Inizio sperimentazione del sistema da parte dei destinatari individuati Predisposizione e presentazione al Ministero della relazione intermedia Predisposizione e presentazione al Ministero della relazione intermedia

18 Azioni a supporto alla sperimentazione - Affiancamento dei destinatari nellutilizzo delle nuove procedure (personale interno – Ufficio EDP e del Personale) - Interventi di consulenza organizzativi per un adeguata implementazione e un corretto utilizzo da parte dei destinatari del nuovo sistema; - Interventi per la valutazione della corretta assimilazione del sistema e condivisione agli obiettivi del progetto.

19 Attività ancora da svolgere (entro il 30 maggio 2007) - Conclusione della sperimentazione del sistema in tutte le sue funzionalità e da parte di tutti i destinatari a cui è rivolto - Implementazione e ottimizzazione delle procedure e delle applicazioni realizzate; - Verifica dei risultatati raggiunti in termini di conciliazione lavoro – famiglia - Riorganizzazione definitiva delle procedure interne; - Verifica delle eventuali criticità di utilizzo per area e funzione aziendale.

20 Diffusione dei risultati (giugno – luglio 2007) - Predisposizione e presentazione della relazione finale (entro luglio 2007); - Applicazione del nuovo sistema a tutte le società del Gruppo Anest Iwata.

21

22


Scaricare ppt "Con la collaborazione di E3 S.r.l.. Le linee guida del Progetto."

Presentazioni simili


Annunci Google