La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 PERMESSI RETRIBUITI (ex Legge 104/92) CONGEDO STRAORDINARIO (ex Legge 388/2000) Diminuzione capacità lavorativa DISABILI PRESTAZIONI Permessi per persone.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 PERMESSI RETRIBUITI (ex Legge 104/92) CONGEDO STRAORDINARIO (ex Legge 388/2000) Diminuzione capacità lavorativa DISABILI PRESTAZIONI Permessi per persone."— Transcript della presentazione:

1 1 PERMESSI RETRIBUITI (ex Legge 104/92) CONGEDO STRAORDINARIO (ex Legge 388/2000) Diminuzione capacità lavorativa DISABILI PRESTAZIONI Permessi per persone con disabilità grave A cura di Anna Suriano

2 2 Spetta - alle persone diversamente abili con gravità certificata dalla Commissione ASL, lavoratori dipendenti; -ai genitori, parenti e affini entro il 2° compreso il coniuge, di persone con disabilità in situazione di gravità certificata dalla Commissione ASL di cui allart 4 della Legge 104/92. lavoratori dipendenti -ai parenti e affini di terzo grado della persona con disabilità in situazione di gravità solo qualora i genitori o il coniuge della persona con disabilità grave abbiano compiuto i 65 anni di età oppure siano anche essi affetti da patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti. Tale possibilità si verifica anche nel caso in cui uno solo dei soggetti menzionati si trovi nelle situazioni descritte Non spetta ai lavoratori a domicilio e alle COLF o BADANTI PRESTAZIONI L.104/92 permesso retribuito Diminuzione capacità lavorativa Legge 104 del 1992: permesso retribuito

3 3 Compatibilità e Incompatibilità dei permessi I permessi orari per il figlio handicappato, in via generale, sono incompatibili con i permessi per allattamento dello stesso figlio. Qualora però, il dirigente medico della Sede INPS ravvisi, in relazione alla speciale gravità dell'handicap, l'effettiva necessità, sarà possibile il cumulo Il lavoratore con disabilità grave che fruisce dei permessi per se stesso può fruire di permessi per assistere un proprio familiare con disabilità grave. E possibile cumulare nello stesso mese i permessi di cui allart.33 della Legge 104/92 con periodi di congedo straordinario Un lavoratore parente o affine,di soggetto con disabilità grave che già fruisce dei permessi per se stesso, può fruire dei permessi per assistere il parente/affine solo a seguito di parere favorevole del sanitario di Sede PRESTAZIONI L.104/92 permesso retribuito Diminuzione capacità lavorativa Legge 104 del 1992: permesso retribuito

4 4 PRESTAZIONI L.104/92 permesso retribuito Diminuzione capacità lavorativa Legge 104 del 1992: permesso retribuito Compatibilità e Incompatibilità dei permessi Referente unico Non può essere riconosciuta a più di un lavoratore dipendente la possibilità di fruire dei permessi per lassistenza alla stessa persona con disabilità grave. Fanno eccezione : I genitori, anche adottivi, di figli con disabilità grave, a cui viene riconosciuta la possibilità di fruire dei permessi alternativamente nello stesso periodo sempre nel limite di 3 giorni al mese per soggetto disabile Il lavoratore dipendente può cumulare i permessi per assistere più persone con disabilità grave, solo a condizione che il familiare da assistere sia il coniuge o un parente o affine entro il primo grado o il secondo grado qualora uno dei genitori o il coniuge della persona con disabilità grave abbiano compiuto i 65 anni di età o siano affetti da patologie invalidati o siano deceduti o mancanti

5 5 Rapporti di parentela o affinità A titolo esemplificativo sono: parenti di: parenti di: primo grado: genitori, figli secondo grado: nonni, fratelli, sorelle, nipoti in quanto figli dei figli terzo grado: zii, nipoti in quanto figli di fratelli/sorelle, bisnonni, pronipoti in linea retta affini di : affini di : primo grado : suocero/a, nuora, genero secondo grado : cognati terzo grado : zii acquisiti, nipoti acquisiti PRESTAZIONI L.104/92 permesso retribuito Diminuzione capacità lavorativa Legge 104 del 1992: permesso retribuito

6 6 Cosa spetta - Persone disabili = 2 ore al giorno o 3 giorni al mese anche frazionabili in mezze giornate. -Genitori, parenti o affini e coniuge = 3 giorni al mese retribuiti -Genitori di figli minori possono fruire dei seguenti benefici alternativi tra loro nellarco del mese : -Prolungamento congedo parentale fino ad un massimo di tre anni ( compreso il normale congedo parentale ) entro gli otto anni di vita del minore disabile -Prolungamento dei riposi orari (allattamento) entro i tre anni di vita del minore -Tre giorni di permesso mensile I 3 giorni al mese sono frazionabili ad ore fino ad un massimo di ore derivanti da un preciso algoritmo ( orario di lavoro settimanale/numero giorni lavorativi settimanali x 3 = ore mensili fruibili). Il limite orario mensile opera solamente nel caso in cui i permessi giornalieri vengano utilizzati, anche solo parzialmente, frazionandoli in ore. PRESTAZIONI L.104/92 permesso retribuito Diminuzione capacità lavorativa Legge 104 del 1992: permesso retribuito

7 7 Criteri di concedibilità -i permessi retribuiti sono concedibili anche in presenza di familiari non lavoratori conviventi con il disabile in grado di dare assistenza, il familiare sarà scelto dal disabile o dal suo tutore; - l'esclusività dell'assistenza non esclude qualsiasi altra forma di assistenza pubblica o privata infatti è compatibile con il personale badante e con l'assistenza "non profit" anche se proveniente da strutture pubbliche, per esclusività si intende quindi che per lo stesso disabile nello stesso periodo uno solo degli aventi diritto può fruire dei permessi; -i benefici possono essere riconosciuti anche ai lavoratori che risiedono in luoghi distanti dalla residenza del disabile. Se la distanza stradale tra le due residenze è superiore ai 150 Km il soggetto che fruisce dei permessi ha lobbligo di attestare con documento di viaggio o altra documentazione idonea il raggiungimento del luogo di residenza dellassistito. La documentazione deve essere esibita al datore di lavoro che ha il diritto/dovere di concedere i permessi nellambito del singolo rapporto di lavoro PRESTAZIONI L.104/92 permesso retribuito Diminuzione capacità lavorativa Legge 104 del 1992: permesso retribuito

8 8 Criteri di concedibilità Nel caso in cui il disabile sia ricoverato a tempo pieno (per le intere 24 ore) presso strutture ospedaliere o simili, pubbliche o private che assicurano assistenza sanitaria continuativa, non si ha diritto al beneficio. Fanno eccezione a tale presupposto le seguenti ipotesi: ricovero a tempo pieno di un soggetto con disabilità grave per il quale risulti documentato dai sanitari della struttura, il bisogno di assistenza da parte di un genitore o di un familiare, ricovero a tempo pieno di un soggetto disabile in situazione di gravità in stato vegetativo persistente e/o con prognosi infausta a breve termine; Interruzione del ricovero a tempo pieno per necessità del disabile in situazione di gravità di recarsi al di fuori della struttura che lo ospita per effettuare visite e terapie appositamente certificate; PRESTAZIONI L.104/92 permesso retribuito Diminuzione capacità lavorativa Legge 104 del 1992: permesso retribuito

9 9 Domanda AllInps e al datore di lavoro su modello HAND1, 2,3, HAND AGR corredati della documentazione, la domanda avrà validità fino al verificarsi di eventi che fanno venir meno il diritto(decesso, ricovero a tempo pieno,modifica nella scelta del familiare …). Pagamento Lindennità viene generalmente pagata dal datore di lavoro con il metodo del conguaglio Viene pagata direttamente dallInps agli operai agricoli a tempo determinato e indeterminato con: - bonifico bancario o postale (IBAN) - allo sportello di un qualsiasi Ufficio Postale del territorio nazionale o localizzato per CAP, previo accertamento della identità del percettore. La prestazione può essere pagata anche allestero. PRESTAZIONI L.104/92 permesso retribuito Diminuzione capacità lavorativa Legge 104 del 1992: permesso retribuito

10 10 La disabilità grave deve essere riconosciuta dalla Commissione della ASL, La certificazione provvisoria, ai fini del diritto dei permessi retribuiti, può essere presentata e presa in considerazione, solo dopo che siano trascorsi 90 giorni (o 15 giorni in caso di patologie oncologiche)dalla domanda di riconoscimento dellhandicap grave qualora la Commissione ASL non abbia ancora emesso il provvedimento definitivo. Se la Commissione non si pronuncia entro 90 giorni, la certificazione provvisoria avrà efficacia fino all'accertamento definitivo. La domanda di riconoscimento dellHandicap grave dovrà essere presentata alla sede INPS di residenza in via telematica: - dai cittadini in possesso del PIN rilasciato dallIstituto e/o da soggetti da questi autorizzati; - dagli Enti di patronato; - dalle Associazioni di categoria dei disabili. PRESTAZIONI L.104/92 permesso retribuito Diminuzione capacità lavorativa Legge 104 del 1992: permesso retribuito

11 11 Aventi diritto Hanno diritto al congedo straordinario i seguenti soggetti in ordine di priorità, che degrada solo in caso di mancanza, decesso o in presenza di patologie invalidati dei primi. 1.Coniuge convivente con la persona disabile in situazione di gravità; 2.genitori anche non conviventi con la persona disabile in situazione di gravità nel caso in cui il coniuge convivente del disabile sia mancante, deceduto o affetti da patologie invalidanti; 3.uno dei figli conviventi della persona con disabilità grave nel caso in cui il coniuge convivente ed entrambi i genitori del disabile siano mancanti, deceduti o affetti da patologie invalidanti; 4.Uno dei fratelli o sorelle conviventi nel caso in cui, il coniuge convivente, entrambi i genitori, ed i figli conviventi del disabile siano mancanti, deceduti o affetti da patologie invalidanti. PRESTAZIONI L. 388/2000: congedo straordinario Diminuzione capacità lavorativa Congedo straordinario (art 80, comma 2 legge 388/2000)

12 12 PRESTAZIONI L. 388/2000: congedo straordinario Diminuzione capacità lavorativa Congedo straordinario (art 80, comma2 legge 388/2000) Referente unico Non può essere riconosciuta a più di un lavoratore dipendente la possibilità di fruire del congedo per lassistenza alla stessa persona con disabilità grave.Qualora risulti già un titolare per lo stesso soggetto disabile dei permessi legge 104/92, il congedo straordinario potrà essere concesso solo a tale soggetto che nello stesso mese potrà cumulare i due benefici purché in giorni diversi Fanno eccezione : I genitori, anche adottivi, di figli con disabilità grave, a cui viene riconosciuta la possibilità di fruire alternativamente del congedo straordinario e la possibilità di fruire,per lo stesso figlio alternativamente,sia dei permessi legge 104/92 sia del congedo straordinario purché in giorni diversi

13 13 Criteri di concedibilità Nel caso in cui il disabile sia ricoverato a tempo pieno (per le intere 24 ore) presso strutture ospedaliere o simili, pubbliche o private che assicurano assistenza sanitaria continuativa, non si ha diritto al beneficio. Fanno eccezione a tale presupposto le seguenti ipotesi: ricovero a tempo pieno di un soggetto con disabilità grave per il quale risulti documentato dai sanitari della struttura, il bisogno di assistenza da parte di un genitore o di un familiare, ricovero a tempo pieno di un soggetto disabile in situazione di gravità in stato vegetativo persistente e/o con prognosi infausta a breve termine; Interruzione del ricovero a tempo pieno per necessità del disabile in situazione di gravità di recarsi al di fuori della struttura che lo ospita per effettuare visite e terapie appositamente certificate; PRESTAZIONI L. 388/2000: congedo straordinario Diminuzione capacità lavorativa Congedo straordinario (art 80, comma2 legge 388/2000)

14 14 Durata massimo 2 anni per ciascuna persona con disabilità grave e nellarco della vita lavorativa. I congedi possono essere frazionati a giorni. Tali permessi rientrano nei limiti personali di 2 anni,nellintera vita assicurativa, dei permessi anche non retribuiti richiesti per gravi e documentati motivi familiari ( art.4, comma 2, della legge 08 marzo 2000, n. 53) PRESTAZIONI L. 388/2000: congedo straordinario Diminuzione capacità lavorativa Congedo straordinario (art 80, comma 2 legge 388/2000)

15 15 Misura Retribuzione percepita nellultimo mese di lavoro che precede il congedo, esclusi gli emolumenti variabili della retribuzione. Il tetto massimo complessivo dellindennità per congedo straordinario viene fissato annualmente secondo gli indici Istat. I periodi di congedo straordinario non sono computati ai fini della maturazione di ferie, tredicesima e trattamenti di fine rapporto, ma sono validi ai fini del calcolo dellanzianità assicurativa. Domanda AllInps in modalità telematica e al datore di lavoro in forma cartacea. PRESTAZIONI L. 388/2000: congedo straordinario Diminuzione capacità lavorativa Congedo straordinario (art 80, comma 2 legge 388/2000)

16 16 La documentazione da allegare accertamento della gravità dellhandicap, anche in copia dichiarata autentica; dichiarazione di responsabilità sul fatto che non sono intervenute nel frattempo variazioni nel riconoscimento della gravità dellhandicap; provvedimento di affidamento (nel caso di figlio affidato). PRESTAZIONI L. 388/2000: congedo straordinario Diminuzione capacità lavorativa Congedo straordinario (art 80, comma 2 legge 388/2000)

17 17 La disabilità grave deve essere riconosciuta dalla Commissione della ASL, La certificazione provvisoria, ai fini del diritto dei permessi retribuiti, può essere presentata e presa in considerazione, solo dopo che siano trascorsi 90 giorni (o 15 giorni in caso di patologie oncologiche)dalla domanda di riconoscimento dellhandicap grave qualora la Commissione ASL non abbia ancora emesso il provvedimento definitivo. Se la Commissione non si pronuncia entro 90 giorni, la certificazione provvisoria rilasciata dal medico curante avrà efficacia fino all'accertamento definitivo. La domanda di riconoscimento dellHandicap grave dovrà essere presentata alla sede INPS di residenza in via telematica: - dai cittadini in possesso del PIN rilasciato dallIstituto e/o da soggetti da questi autorizzati; - dagli Enti di patronato; - dalle Associazioni di categoria dei disabili. PRESTAZIONI L. 388/2000: congedo straordinario Diminuzione capacità lavorativa Congedo straordinario (art 80, comma 2 legge 388/2000)

18 18 La fruizione del congedo straordinario comporta la sospensione del rapporto di lavoro. Il pagamento è effettuato dal datore di lavoro con il sistema del conguaglio La contribuzione figurativa Il periodo di fruizione del congedo straordinario è coperto da contribuzione figurativa valida per il diritto e per la misura della pensione contribuzione figurativa PRESTAZIONI L. 388/2000: congedo straordinario Diminuzione capacità lavorativa Congedo straordinario (art 80, comma 2 legge 388/2000)


Scaricare ppt "1 PERMESSI RETRIBUITI (ex Legge 104/92) CONGEDO STRAORDINARIO (ex Legge 388/2000) Diminuzione capacità lavorativa DISABILI PRESTAZIONI Permessi per persone."

Presentazioni simili


Annunci Google