La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dipartimento di Prevenzione Area Promozione ed Educazione alla Salute Dott.ssa Carla Geuna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dipartimento di Prevenzione Area Promozione ed Educazione alla Salute Dott.ssa Carla Geuna."— Transcript della presentazione:

1 Dipartimento di Prevenzione Area Promozione ed Educazione alla Salute Dott.ssa Carla Geuna

2 Quando salgo a bordo di un veicolo sono consapevole del fatto che, se non rispetto alcune regole, il mio comportamento può arrecare danni a me stesso ed agli altri!!!!!!!!

3 La maggior parte degli incidenti stradali è riconducibile a

4 Devo ricordarmi che la velocità mi può far provare emozione, ma può risultare fatale! Devo ricordarmi che la velocità mi può far provare emozione, ma può risultare fatale!

5 Effetti della velocità Luomo è un animale ad andatura relativamente lenta (il campione del mondo dei 100 metri piani percorre questa distanza compiendo 36 km/h) di conseguenza le sue capacità fisiologiche gli permettono di gestire al meglio soltanto la sua mobilità naturale. Luomo è un animale ad andatura relativamente lenta (il campione del mondo dei 100 metri piani percorre questa distanza compiendo 36 km/h) di conseguenza le sue capacità fisiologiche gli permettono di gestire al meglio soltanto la sua mobilità naturale.

6 Quando luomo vuole raggiungere velocità superiori deve avvalersi di mezzi meccanici (automobile, motoveicolo…), Quando luomo vuole raggiungere velocità superiori deve avvalersi di mezzi meccanici (automobile, motoveicolo…), ma le sue capacità fisiologiche non gli consentono di gestire altrettanto efficacemente la velocità acquisita. ma le sue capacità fisiologiche non gli consentono di gestire altrettanto efficacemente la velocità acquisita.

7 Con il crescere della velocità, il cervello Con il crescere della velocità, il cervello riceve un numero via via crescente di immagini, incontrando progressive difficoltà a immagazzinarle e ad analizzarle. riceve un numero via via crescente di immagini, incontrando progressive difficoltà a immagazzinarle e ad analizzarle.

8 Così, per fronteggiare il surplus di informazioni fotografate dall organo della visione Così, per fronteggiare il surplus di informazioni fotografate dall organo della visione il cervello opera una drastica selezione dei dati da processare: il cervello opera una drastica selezione dei dati da processare: la visione viene ristretta al centro del campo visivo, come in un tunnel. la visione viene ristretta al centro del campo visivo, come in un tunnel. la percezione si fa meno distinta la percezione si fa meno distinta si avvertono minori dettagli, perdendo così informazioni importanti, come la presenza di altri utenti della strada o di segnali si avvertono minori dettagli, perdendo così informazioni importanti, come la presenza di altri utenti della strada o di segnali

9 All andatura di un pedone All andatura di un pedone noi disponiamo di un campo visivo di 180 gradi

10 Quando si viaggia a velocità elevate il campo visivo è ristretto alla parte centrale della strada (visione a tunnel) Quando si viaggia a velocità elevate il campo visivo è ristretto alla parte centrale della strada (visione a tunnel)

11 Gioco dellacceleratore e visione a tunnel Gioco dellacceleratore e visione a tunnel

12 Consigli per usare al meglio i nostri occhi Il 90 % delle informazioni necessarie per condurre un veicolo passano attraverso gli occhi. Cerchiamo quindi di usare al meglio questo strumento Il 90 % delle informazioni necessarie per condurre un veicolo passano attraverso gli occhi. Cerchiamo quindi di usare al meglio questo strumento COME? COME? 1. Prendiamo labitudine a guardare 2 o 3 vetture davanti al nostro veicolo. Se il veicolo che ci precede ci ostacola la vista, lasciamo più spazio, per allargare il campo visivo. 2. Manteniamo lo sguardo sempre in movimento. Esploriamo la strada dal punto più lontano a quello più vicino, in diverse direzioni. Non ci soffermiamo troppo a lungo su un dettaglio, perché potrebbe farci trascurare un elemento importante per la sicurezza. 3. Attenzione !!! Quello che accade ai lati del nostro veicolo ci sfugge. 4. Prima di cambiare direzione, controlliamo lo specchietto retrovisore!!!

13 La velocità aumenta la distanza darresto, La velocità aumenta la distanza darresto, cioè lo spazio percorso dal veicolo dal punto in cui il conducente percepisce il pericolo fino al punto di arresto. cioè lo spazio percorso dal veicolo dal punto in cui il conducente percepisce il pericolo fino al punto di arresto.

14 Immagini frenata e velocità darresto Immagini frenata e velocità darresto

15 Devo ricordarmi che lalcol può influire molto negativamente sulla mia performance alla guida

16 Lalcol etilico o etanolo è un composto organico liquido ed incolore che si ottiene dalla fermentazione degli zuccheri presenti nella frutta, nei cereali (orzo), in alcuni semi (luppolo) e tuberi (patata). Lalcol etilico o etanolo è un composto organico liquido ed incolore che si ottiene dalla fermentazione degli zuccheri presenti nella frutta, nei cereali (orzo), in alcuni semi (luppolo) e tuberi (patata).

17 Viaggio dellalcol etilico nel corpo umano Lalcol etilico ingerito sottoforma di bevanda alcolica viene assorbito Lalcol etilico ingerito sottoforma di bevanda alcolica viene assorbito per il 20% dallo stomaco per il 20% dallo stomaco per il 80% dalla prima parte dellintestino per il 80% dalla prima parte dellintestino

18 Lalcol assorbito raggiunge il sangue Lalcol assorbito raggiunge il sangue

19 Lalcol è una sostanza tossica Lalcol è una sostanza tossica che deve essere eliminata dal nostro organismo che deve essere eliminata dal nostro organismo

20 Il sangue trasporta il 90-98% dellalcol ingerito al fegato che ha il compito di distruggerlo Il sangue trasporta il 90-98% dellalcol ingerito al fegato che ha il compito di distruggerlo

21 Fino a quando il fegato non ha terminato il suo lavoro di distruzione lalcol continua a circolare nel sangue diffondendosi ai vari organi. Fino a quando il fegato non ha terminato il suo lavoro di distruzione lalcol continua a circolare nel sangue diffondendosi ai vari organi.

22 Il restante 2-10% di alcol assorbito viene eliminato attraverso: Il restante 2-10% di alcol assorbito viene eliminato attraverso: lurina lurina le feci le feci il respiro il respiro le lacrime le lacrime il sudore il sudore il latte materno il latte materno

23 Effetti dellalcol sulla guida tempi di reazione più lunghi tempi di reazione più lunghi sonnolenza e minor capacità di concentrazione sonnolenza e minor capacità di concentrazione alterazione della capacità visiva: chi guida in stato di ebbrezza tende a dirigersi verso il centro della strada a causa della visione a tunnel alterazione della capacità visiva: chi guida in stato di ebbrezza tende a dirigersi verso il centro della strada a causa della visione a tunnel maggiore sensibilità allabbagliamento maggiore sensibilità allabbagliamento alterazione del senso della distanza e della velocità alterazione del senso della distanza e della velocità In generale, avviene una sottovalutazione del pericolo dovuta allo stato di euforia con conseguente aumento del rischio In generale, avviene una sottovalutazione del pericolo dovuta allo stato di euforia con conseguente aumento del rischio

24 VARIABILITA DEGLI EFFETTI DA ALCOOL Gli effetti precedentemente descritti possono variare da persona a persona, anche in rapporto a fattori quali: Gli effetti precedentemente descritti possono variare da persona a persona, anche in rapporto a fattori quali: il peso della persona il peso della persona il sesso il sesso lassunzione della bevanda alcolica a stomaco pieno o vuoto (se lo stomaco è vuoto lassorbimento è più veloce) lassunzione della bevanda alcolica a stomaco pieno o vuoto (se lo stomaco è vuoto lassorbimento è più veloce) labitudine a bere alcolici labitudine a bere alcolici letà del soggetto (sono molto vulnerabili i bambini, i giovani al di sotto dei 18 anni e gli anziani a causa di una ridotta capacità del loro organismo a metabolizzare lalcol) letà del soggetto (sono molto vulnerabili i bambini, i giovani al di sotto dei 18 anni e gli anziani a causa di una ridotta capacità del loro organismo a metabolizzare lalcol) la sensibilità individuale la sensibilità individuale

25 La legge vieta la somministrazione di bevande alcoliche ai minori di anni 16 la somministrazione di bevande alcoliche ai minori di anni 16

26 FALSE LEGGENDE Attenzione! Esistono false credenze Esistono false credenze che fanno ritenere di più facile eliminazione lalcol qualora si beva un caffè o si faccia dello sforzo fisico, oppure se ne ritardi lassorbimento mangiando patate, cipolle o liquirizia. sono leggende alle quali non si deve prestare attenzione! il tempo di eliminazione dellalcool dipende dalla quantità assunta ed è sempre influenzato da fattori individuali

27 LUOGHI COMUNI DA SFATARE (interamente tratto da Ministero della Salute-Alcol: sai cosa bevi? Più sai meno rischi) L'alcol aiuta la digestione. NON è vero! La rallenta e determina un alterato svuotamento dello stomaco. NON è vero! La rallenta e determina un alterato svuotamento dello stomaco. Lalcol dà forza. NON è vero! L alcol è un sedativo e produce soltanto una diminuzione del senso di affaticamento e della percezione del dolore. Inoltre, solo una parte delle calorie fornite dallalcol possono essere utilizzate per il lavoro muscolare... NON è vero! L alcol è un sedativo e produce soltanto una diminuzione del senso di affaticamento e della percezione del dolore. Inoltre, solo una parte delle calorie fornite dallalcol possono essere utilizzate per il lavoro muscolare...

28 Il vino fa buon sangue NON è vero! Il consumo di alcol può essere responsabile di varie forme di anemia NON è vero! Il consumo di alcol può essere responsabile di varie forme di anemia Lalcol protegge dal freddo NON è vero! Lalcol provoca dilatazione dei vasi della cute, ciò produce una momentanea ed ingannevole sensazione di calore in superficie che, in breve, comporta un ulteriore raffreddamento del corpo ed aumenta il rischio di assiderameto, se fa freddo o se si è in un ambiente non riscaldato o allaperto NON è vero! Lalcol provoca dilatazione dei vasi della cute, ciò produce una momentanea ed ingannevole sensazione di calore in superficie che, in breve, comporta un ulteriore raffreddamento del corpo ed aumenta il rischio di assiderameto, se fa freddo o se si è in un ambiente non riscaldato o allaperto Lalcol aiuta a riprendersi da uno shock NON è vero! L 'alcol è un vasodilatatore e determina un diminuito afflusso di sangue agli organi interni, soprattutto al cervello NON è vero! L 'alcol è un vasodilatatore e determina un diminuito afflusso di sangue agli organi interni, soprattutto al cervello

29 L'alcol rende sicuri NON è vero! Lalcol disinibisce, eccita, fa diminuire la percezione del rischio ed aumenta il senso di socializzazione anche nelle persone più timide salvo poi, superata tale fase di euforia iniziale, agire come un potente depressivo del sistema nervoso centrale. NON è vero! Lalcol disinibisce, eccita, fa diminuire la percezione del rischio ed aumenta il senso di socializzazione anche nelle persone più timide salvo poi, superata tale fase di euforia iniziale, agire come un potente depressivo del sistema nervoso centrale. Gli alcolici sono dissetanti Gli alcolici sono dissetanti NON è vero! Disidratano: lalcol richiede una maggiore quantità di acqua per il suo metabolismo in quanto provoca un blocco dellormone antidiuretico, quindi fa urinare di più aumentando la sensazione di sete. NON è vero! Disidratano: lalcol richiede una maggiore quantità di acqua per il suo metabolismo in quanto provoca un blocco dellormone antidiuretico, quindi fa urinare di più aumentando la sensazione di sete.

30 Gli effetti dellalcol sono strettamente correlati alla quantità presente nel sangue. La misura di questo valore è detta TASSO ALCOLEMICO. Gli effetti dellalcol sono strettamente correlati alla quantità presente nel sangue. La misura di questo valore è detta TASSO ALCOLEMICO.

31 Lalcol etilico ingerito consumando una bevanda alcolica si misura in grammi Lalcol etilico ingerito consumando una bevanda alcolica si misura in grammi

32 Come si calcola la quantità di alcol ingerita? ml di bevanda alcolica x grado alcolico x 0,8 _______________________________________ rappresenta la densità dellalcool

33 Come si calcola lalcolemia? maschio: Quantità di grammi di alcol ingerita ___________________________ Peso in Kg x 0,7 femmina: Quantità di grammi di alcol ingerita ___________________________ Peso in kg x 0,6

34

35

36 Guidare in stato di ebbrezza è un reato! Lattuale Codice della Strada – art. 186 – punisce chi guida in stato di ebbrezza. Lattuale Codice della Strada – art. 186 – punisce chi guida in stato di ebbrezza. Questa condizione è attribuibile non solo a chi manifesta uno stato di evidente alterazione psico-fisica dovuto allassunzione di bevanda alcolica, ma anche a chiunque presenti un tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l. Questa condizione è attribuibile non solo a chi manifesta uno stato di evidente alterazione psico-fisica dovuto allassunzione di bevanda alcolica, ma anche a chiunque presenti un tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l.

37 il guidatore fermato viene sottoposto, senza bisogno del consenso, ad un accertamento alcolimetrico attraverso uno strumento chiamato etilometro che misura la quantità di alcol contenuta nellaria espirata il guidatore fermato viene sottoposto, senza bisogno del consenso, ad un accertamento alcolimetrico attraverso uno strumento chiamato etilometro che misura la quantità di alcol contenuta nellaria espirata

38 SANZIONI La sanzione consiste: la sospensione immediata della patente la sospensione immediata della patente una sanzione amministrativa pari a 258 euro una sanzione amministrativa pari a 258 euro una sottrazione di 10 punti (o di 20 punti se trattasi di neopatentato da meno di 3 anni) dalla patente di guida una sottrazione di 10 punti (o di 20 punti se trattasi di neopatentato da meno di 3 anni) dalla patente di guida

39 A causa dellalcol in Italia circa 3000 persone allanno muoiono sulle strade! A causa dellalcol in Italia circa 3000 persone allanno muoiono sulle strade!

40

41

42 Parti del casco a) Calotta esterna b) Calotta interna c) Rivestimento interno d) Prese d'aria e) Cinturino sottogola f) Visiera infrangibile

43 Il casco si deve indossare sempre!!!

44 Ricordati che… Decorazioni e decalcomanie (anche le scritte con i pennarelli) se non acquistate nei negozi specializzati, possono arrecare gravi danni alla calotta esterna del casco, erodendola con il rischio di rotture del casco anche per traumi banali. Decorazioni e decalcomanie (anche le scritte con i pennarelli) se non acquistate nei negozi specializzati, possono arrecare gravi danni alla calotta esterna del casco, erodendola con il rischio di rotture del casco anche per traumi banali.

45 La pulizia del casco Si effettua solo con acqua e sapone neutro, mai con detergenti, che possono erodere la calotta esterna. Si effettua solo con acqua e sapone neutro, mai con detergenti, che possono erodere la calotta esterna.

46 Devi sapere che ci sono differenti tipi di caschi: per motocicletta, per bicicletta, per praticare lippica,... non utilizzare un casco da ippica per andare in motocicletta, può essere peggiore il rimedio che la malattia. Se ti compri un casco scegli quello che sia indicato per lattività che fai! Devi sapere che ci sono differenti tipi di caschi: per motocicletta, per bicicletta, per praticare lippica,... non utilizzare un casco da ippica per andare in motocicletta, può essere peggiore il rimedio che la malattia. Se ti compri un casco scegli quello che sia indicato per lattività che fai!

47 Quando stai per acquistare un casco, pensa che non devi risparmiare in cose che coinvolgono la tua sicurezza. Quando stai per acquistare un casco, pensa che non devi risparmiare in cose che coinvolgono la tua sicurezza. La cosa importante non è il prezzo, ma che sia un casco omologato e sicuro. La cosa importante non è il prezzo, ma che sia un casco omologato e sicuro.

48 Esigi che il casco sia omologato secondo la normativa europea. Accertati che porti cucita al suo interno letichetta di omologazione Esigi che il casco sia omologato secondo la normativa europea. Accertati che porti cucita al suo interno letichetta di omologazione

49 Sull'etichetta ECE sono riportati: Sull'etichetta ECE sono riportati: il marchio di omologazione internazionale composto da un cerchio all'interno del quale è posta una lettera E seguita dal numero distinto che identifica il Paese che ha rilasciato l'omologazione (E1 Germania, E2 Francia, E3 Italia, E4 Olanda, etc.); il marchio di omologazione internazionale composto da un cerchio all'interno del quale è posta una lettera E seguita dal numero distinto che identifica il Paese che ha rilasciato l'omologazione (E1 Germania, E2 Francia, E3 Italia, E4 Olanda, etc.); una prima serie di numeri " " che corrisponde agli estremi dell'omologazione, i primi due numeri di questa serie "04" (in futuro 05, 06,...) indicano la serie di emendamenti al Regolamento 22 in base alla quale è stata concessa l'approvazione del casco; una prima serie di numeri " " che corrisponde agli estremi dell'omologazione, i primi due numeri di questa serie "04" (in futuro 05, 06,...) indicano la serie di emendamenti al Regolamento 22 in base alla quale è stata concessa l'approvazione del casco; la seconda serie di numeri "009607" identifica il codice progressivo di produzione. la seconda serie di numeri "009607" identifica il codice progressivo di produzione.

50 Quando ti rivolgi ad un negozio specializzato, chiedi consiglio al venditore e provati, con calma, differenti marche, modelli e taglie. Quando ti rivolgi ad un negozio specializzato, chiedi consiglio al venditore e provati, con calma, differenti marche, modelli e taglie.

51 Affinché tu possa vedere bene, è meglio che compri un casco che abbia la visiera chiara, che non sia tinta, che non si righi, e, se è possibile, antiappannante. Affinché tu possa vedere bene, è meglio che compri un casco che abbia la visiera chiara, che non sia tinta, che non si righi, e, se è possibile, antiappannante.

52 Ricorda che il casco deve essere ben regolato, ma senza stringere nessuna zona della testa o il collo. Non deve muoversi se giri rapidamente la testa. Prenditi tutto il tempo necessario per scegliere il casco! Ricorda che il casco deve essere ben regolato, ma senza stringere nessuna zona della testa o il collo. Non deve muoversi se giri rapidamente la testa. Prenditi tutto il tempo necessario per scegliere il casco!

53 Nel momento di allacciarti la chiusura del casco, questo deve rimanere perfettamente aderente, poiché altrimenti sarebbe la prima cosa a saltare in caso di caduta a terra. Nel momento di allacciarti la chiusura del casco, questo deve rimanere perfettamente aderente, poiché altrimenti sarebbe la prima cosa a saltare in caso di caduta a terra.

54 Un casco va sempre sostituito se ha subito un trauma o è caduto da unaltezza superiore a 1,50 metri poiché può aver riportato danni alla sua struttura, e perciò non più protettivo in caso di incidente. Un casco va sempre sostituito se ha subito un trauma o è caduto da unaltezza superiore a 1,50 metri poiché può aver riportato danni alla sua struttura, e perciò non più protettivo in caso di incidente.

55 Ogni 5 anni il casco, anche se in perfette condizioni, va sostituito perché la protezione interna si deforma e non è più sicura Ogni 5 anni il casco, anche se in perfette condizioni, va sostituito perché la protezione interna si deforma e non è più sicura

56 Ricordati In moto è obbligatorio andare con il casco allacciato. In moto è obbligatorio andare con il casco allacciato. Andare in moto senza casco significa incorre in gravi sanzioni!!!! Andare in moto senza casco significa incorre in gravi sanzioni!!!! Il casco ti protegge solo se lo porti messo in testa. Se porti il casco appeso al braccio, in caso di caduta, puoi romperti il braccio e la testa. Il casco ti protegge solo se lo porti messo in testa. Se porti il casco appeso al braccio, in caso di caduta, puoi romperti il braccio e la testa.

57 Niente casco niente miracoli!!!!!!!!!!!


Scaricare ppt "Dipartimento di Prevenzione Area Promozione ed Educazione alla Salute Dott.ssa Carla Geuna."

Presentazioni simili


Annunci Google