La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Documento Ipasviversione 6 novembre 20031 Lattività delloperatore socio sanitario Loperatore socio sanitario svolge attività indirizzata Loperatore socio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Documento Ipasviversione 6 novembre 20031 Lattività delloperatore socio sanitario Loperatore socio sanitario svolge attività indirizzata Loperatore socio."— Transcript della presentazione:

1 documento Ipasviversione 6 novembre Lattività delloperatore socio sanitario Loperatore socio sanitario svolge attività indirizzata Loperatore socio sanitario svolge attività indirizzata a soddisfare i bisogni primari della persona, in un contesto sia sociale che sanitario, a soddisfare i bisogni primari della persona, in un contesto sia sociale che sanitario, a favorire il benessere e lautonomia della persona, in contesti operativi sociali, sanitari, misti, residenziali e semiresidenziali, ospedalieri e domiciliari. a favorire il benessere e lautonomia della persona, in contesti operativi sociali, sanitari, misti, residenziali e semiresidenziali, ospedalieri e domiciliari.

2 documento Ipasviversione 6 novembre Lintersezione tra le attività delloss e dellinfermiere Tale enunciato evidenzia un ambito di intersezione tra le competenze delloss e quelle dellinfermiere. A determinare questa intersezione non è tanto lambito di lavoro (ospedaliero, domiciliare, residenziale, ecc.), quanto la natura del bisogno assistenziale: sociale o sanitario. In questo quadro si riconosce il pai - piano assistenziale individuale, definito in sede di equipe multiprofessionale, quale strumento di lavoro essenziale per ogni tipo di intervento. Tale enunciato evidenzia un ambito di intersezione tra le competenze delloss e quelle dellinfermiere. A determinare questa intersezione non è tanto lambito di lavoro (ospedaliero, domiciliare, residenziale, ecc.), quanto la natura del bisogno assistenziale: sociale o sanitario. In questo quadro si riconosce il pai - piano assistenziale individuale, definito in sede di equipe multiprofessionale, quale strumento di lavoro essenziale per ogni tipo di intervento.

3 documento Ipasviversione 6 novembre La responsabilità dellassistenza infermieristica La responsabilità dellassistenza infermieristica, che concorre a rispondere al bisogno sanitario, è per legge attribuita, dal decreto ministeriale n° 739 del 1994, allinfermiere: «linfermiere è responsabile dellassistenza generale infermieristica; …. identifica i bisogni di assistenza infermieristica della persona e formula i relativi obiettivi; pianifica, gestisce e valuta lintervento assistenziale infermieristico». La responsabilità dellassistenza infermieristica, che concorre a rispondere al bisogno sanitario, è per legge attribuita, dal decreto ministeriale n° 739 del 1994, allinfermiere: «linfermiere è responsabile dellassistenza generale infermieristica; …. identifica i bisogni di assistenza infermieristica della persona e formula i relativi obiettivi; pianifica, gestisce e valuta lintervento assistenziale infermieristico».

4 documento Ipasviversione 6 novembre Gli ambiti di responsabilità È pertanto fondamentale per gli infermieri, al fine di definire il proprio ambito di responsabilità professionale, determinare quali attribuzioni e quali condizioni possono ricondurre il «soddisfacimento dei bisogni primari della persona» in ambiti di propria competenza. Infatti il concetto di assistenza infermieristica è stato ampiamente sviluppato dalla comunità scientifica internazionale. È pertanto fondamentale per gli infermieri, al fine di definire il proprio ambito di responsabilità professionale, determinare quali attribuzioni e quali condizioni possono ricondurre il «soddisfacimento dei bisogni primari della persona» in ambiti di propria competenza. Infatti il concetto di assistenza infermieristica è stato ampiamente sviluppato dalla comunità scientifica internazionale.

5 documento Ipasviversione 6 novembre Un elemento comune A prescindere dalle singole definizioni adottate, emerge un elemento comune: loccuparsi delle risposte volontariamente intraprese dalle persone, dalle famiglie, dalle comunità, per mantenere il massimo dellautonomia possibile nella vita quotidiana; autonomia nel prendersi cura di sé che, a volte, per problemi di salute reali o potenziali che si ripercuotono sulle condizioni fisiche, psicologiche, socio-economiche della persona, può venire meno o non essere più funzionale alle proprie esigenze. A prescindere dalle singole definizioni adottate, emerge un elemento comune: loccuparsi delle risposte volontariamente intraprese dalle persone, dalle famiglie, dalle comunità, per mantenere il massimo dellautonomia possibile nella vita quotidiana; autonomia nel prendersi cura di sé che, a volte, per problemi di salute reali o potenziali che si ripercuotono sulle condizioni fisiche, psicologiche, socio-economiche della persona, può venire meno o non essere più funzionale alle proprie esigenze.

6 documento Ipasviversione 6 novembre La valutazione clinica competenza dellinfermiere La valutazione della complessità clinica e relazionale delle condizioni della persona da assistere, la discrezionalità e la scientificità nello stabilire con lei obiettivi realistici, nel pianificare e valutare gli interventi, rientrano in un ambito di responsabilità propria di un professionista quale è linfermiere La valutazione della complessità clinica e relazionale delle condizioni della persona da assistere, la discrezionalità e la scientificità nello stabilire con lei obiettivi realistici, nel pianificare e valutare gli interventi, rientrano in un ambito di responsabilità propria di un professionista quale è linfermiere

7 documento Ipasviversione 6 novembre La garanzia della applicazione delle prescrizioni Agli ambiti di esclusività infermieristica si aggiunge la funzione di «garantire la corretta applicazione delle prescrizioni diagnostiche e terapeutiche» laddove è sottesa una elevata capacità clinica del professionista nellorganizzare un percorso diagnostico-terapeutico, nel gestire prestazioni diagnostico terapeutiche che comportano utilizzo di tecnologie avanzate, nel monitorare sistematicamente gli effetti desiderati e indesiderati dei programmi terapeutici applicati. Agli ambiti di esclusività infermieristica si aggiunge la funzione di «garantire la corretta applicazione delle prescrizioni diagnostiche e terapeutiche» laddove è sottesa una elevata capacità clinica del professionista nellorganizzare un percorso diagnostico-terapeutico, nel gestire prestazioni diagnostico terapeutiche che comportano utilizzo di tecnologie avanzate, nel monitorare sistematicamente gli effetti desiderati e indesiderati dei programmi terapeutici applicati.

8 documento Ipasviversione 6 novembre Quando linfermiere può richiedere laiuto delloss Lo stesso decreto ministeriale afferma che «linfermiere, per lespletamento delle sue funzioni si avvale, ove necessario, dellopera di personale di supporto» sottolineando la responsabilità dellinfermiere stesso nel valutare, nel quadro delle suddette sue peculiari responsabilità, per quali circostanze e per quali attività può richiedere laiuto di personale di supporto (in questo contesto loss) Lo stesso decreto ministeriale afferma che «linfermiere, per lespletamento delle sue funzioni si avvale, ove necessario, dellopera di personale di supporto» sottolineando la responsabilità dellinfermiere stesso nel valutare, nel quadro delle suddette sue peculiari responsabilità, per quali circostanze e per quali attività può richiedere laiuto di personale di supporto (in questo contesto loss)

9 documento Ipasviversione 6 novembre I diversi livelli di autonomia delle attività attribuite alloss Le attività attribuite alloperatore socio- sanitario possono essere svolte a diversi livelli di autonomia, sulla base del principio secondo il quale loss può «collaborare con linfermiere nello svolgimento di alcune attività assistenziali in base allorganizzazione dellunità funzionale di appartenenza e conformemente alle direttive del responsabile dellassistenza infermieristica o sotto la sua supervisione» Le attività attribuite alloperatore socio- sanitario possono essere svolte a diversi livelli di autonomia, sulla base del principio secondo il quale loss può «collaborare con linfermiere nello svolgimento di alcune attività assistenziali in base allorganizzazione dellunità funzionale di appartenenza e conformemente alle direttive del responsabile dellassistenza infermieristica o sotto la sua supervisione»

10 documento Ipasviversione 6 novembre Attribuzioni delloss su tre livelli di operatività Il Collegio infermieri ha proposto una suddivisione delle attribuzioni delloss su tre livelli di operatività: Il Collegio infermieri ha proposto una suddivisione delle attribuzioni delloss su tre livelli di operatività: loss opera in autonomia loss opera in autonomia loss opera in cooperazione loss opera in cooperazione loss opera su prescrizione loss opera su prescrizione

11 documento Ipasviversione 6 novembre AUTONOMIA loss opera in autonomia loss opera in autonomia quando, per protocollo o altra disposizione, svolge attività pertinenti alla propria figura e programmate nel piano di lavoro e/o di assistenza. quando, per protocollo o altra disposizione, svolge attività pertinenti alla propria figura e programmate nel piano di lavoro e/o di assistenza.

12 documento Ipasviversione 6 novembre COOPERAZIONE loss opera in cooperazione loss opera in cooperazione diretta con linfermiere quando, nello svolgimento delle attività, è necessaria la presenza dellinfermiere diretta con linfermiere quando, nello svolgimento delle attività, è necessaria la presenza dellinfermiere

13 documento Ipasviversione 6 novembre PRESCRIZIONE loss opera su prescrizione loss opera su prescrizione quando svolge unattività eseguibile solo su precisa attribuzione dellinfermiere e con la sua supervisione quando svolge unattività eseguibile solo su precisa attribuzione dellinfermiere e con la sua supervisione

14 documento Ipasviversione 6 novembre I livelli di operatività e di responsabilità Quanto più loss opera fuori dallambito autonomo, ovvero quanto più la sua azione è subordinata a unattribuzione dellinfermiere, tanto più la responsabilità riconosciutagli è limitata alla corretta esecuzione delle prestazioni nellambito delle istruzioni ricevute: protocolli, procedure operative, indicazioni dirette. Quanto più loss opera fuori dallambito autonomo, ovvero quanto più la sua azione è subordinata a unattribuzione dellinfermiere, tanto più la responsabilità riconosciutagli è limitata alla corretta esecuzione delle prestazioni nellambito delle istruzioni ricevute: protocolli, procedure operative, indicazioni dirette.

15 documento Ipasviversione 6 novembre Le regole dellinfermiere Linfermiere nellattribuire alloss lo svolgimento di unattività deve, al fine di garantire sicurezza e qualità della prestazione, seguire le seguenti regole Linfermiere nellattribuire alloss lo svolgimento di unattività deve, al fine di garantire sicurezza e qualità della prestazione, seguire le seguenti regole

16 documento Ipasviversione 6 novembre GIUSTO COMPITO lattività attribuita alloss deve essere compatibile con quanto stabilito dalla norma, dalle competenze delloperatore designato e appropriata alle condizioni cliniche dellassistito e al contesto operativo lattività attribuita alloss deve essere compatibile con quanto stabilito dalla norma, dalle competenze delloperatore designato e appropriata alle condizioni cliniche dellassistito e al contesto operativo

17 documento Ipasviversione 6 novembre GIUSTA INDICAZIONE lattribuzione dellattività, in forma verbale o scritta, deve essere espressa con chiarezza e precisione e verificando la corretta comprensione dellindicazione lattribuzione dellattività, in forma verbale o scritta, deve essere espressa con chiarezza e precisione e verificando la corretta comprensione dellindicazione

18 documento Ipasviversione 6 novembre Possibilità di valutazione e supervisione qualora non sussistano le condizioni per poter garantire una adeguata supervisione e valutazione della qualità delle prestazioni, linfermiere, escluso lo stato di necessità, non può attribuire attività che rientrano in tale punto qualora non sussistano le condizioni per poter garantire una adeguata supervisione e valutazione della qualità delle prestazioni, linfermiere, escluso lo stato di necessità, non può attribuire attività che rientrano in tale punto

19 documento Ipasviversione 6 novembre Léquipe multiprofessionale Léquipe multiprofessionale è la sede in cui vengono definite le funzioni e i livelli di responsabilità degli operatori, il pai è lo strumento attraverso il quale tali funzioni e livelli di responsabilità vengono esplicitati Léquipe multiprofessionale è la sede in cui vengono definite le funzioni e i livelli di responsabilità degli operatori, il pai è lo strumento attraverso il quale tali funzioni e livelli di responsabilità vengono esplicitati

20 documento Ipasviversione 6 novembre Competenze tecniche In sostituzione e appoggio dei familiari e su indicazione del personale preposto è in grado di: aiutare per la corretta assunzione dei farmaci prescritti questa attività deve essere riferita a farmaci assunti attraverso vie naturali: per os, per via rettale, topica, inalatoria, instillazioni oculari e auricolari

21 documento Ipasviversione 6 novembre Somministrare, azione dellinfermiere Aiutare l'assunzione comporta un'azione di supporto alla persona ed è da distinguere dalla somministrazione che, invece, comporta decisioni e azioni proprie di un professionista

22 documento Ipasviversione 6 novembre Come si concretizza l«aiuto» delloss L'aiuto nell'assunzione richiede che loss legga correttamente la prescrizione farmacologica sui carteggi controllati e aggiornati dall'infermiere o altro personale sanitario preposto

23 documento Ipasviversione 6 novembre Loss individua la confezione individui la confezione, apra la confezione e prelevi il farmaco secondo le modalità previste per ogni composizione farmaceutica: compresse, capsule, sciroppi, gocce, supposte, pomate, soluzioni per aerosol

24 documento Ipasviversione 6 novembre Loss aiuta la persona assistita aiuti la persona ad assumere il farmaco utilizzando, se necessario, l'attrezzatura idonea (ad esempio lapparecchio per aerosol)

25 documento Ipasviversione 6 novembre Il corretto uso di apparecchiature medicali aiutare per il corretto utilizzo di apparecchiature medicali di semplice uso

26 documento Ipasviversione 6 novembre Apparecchiature non invasive e ad alta automazione Per apparecchiature medicali di semplice uso si intendono apparecchi non invasivi e ad alta automazione che non richiedono operazioni discrezionali per il loro utilizzo o valutazioni particolari durante il loro funzionamento l'utilizzo dell'apparecchio deve avvenire secondo le specifiche istruzioni operative


Scaricare ppt "Documento Ipasviversione 6 novembre 20031 Lattività delloperatore socio sanitario Loperatore socio sanitario svolge attività indirizzata Loperatore socio."

Presentazioni simili


Annunci Google