La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lavoro svolto da Veronica Mancin. Il PageRank è un algoritmo di analisi che assegna un peso numerico ad ogni elemento di un collegamento ipertestuale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lavoro svolto da Veronica Mancin. Il PageRank è un algoritmo di analisi che assegna un peso numerico ad ogni elemento di un collegamento ipertestuale."— Transcript della presentazione:

1 Lavoro svolto da Veronica Mancin

2

3 Il PageRank è un algoritmo di analisi che assegna un peso numerico ad ogni elemento di un collegamento ipertestuale d'un insieme di documenti, come con lo scopo di quantificare la sua importanza relativa all'interno della serie. L'algoritmo può essere applicato a tutti gli insiemi di oggetti collegati da citazioni e riferimenti reciproci. Il PageRank è facilmente riconducibile al concetto di popolarità tipico delle relazioni sociali umane, ed indica le pagine o i siti di maggiore rilevanza in relazione ai termini ricercati. Gli algoritmi che rendono possibile l'indicizzazione del materiale presente in rete utilizzano anche il grado di popolarità di una pagina web per definirne la posizione nei risultati di ricerca.

4 Dove: PR[A] è il valore di PageRank della pagina A che vogliamo calcolare. N è il numero totale di pagine note. n è il numero di pagine che contengono almeno un link verso A. Pk rappresenta ognuna di tali pagine. PR[Pk] sono i valori di PageRank di ogni pagina Pk. C[Pk] sono il numero complessivo di link contenuti nella pagina che offre il link. d (damping factor) è un fattore deciso da Google e che nella documentazione originale assume valore 0,85. Può essere aggiustato da Google per decidere la percentuale di PageRank che deve transitare da una pagina all'altra e il valore di PageRank minimo attribuito ad ogni pagina in archivio. Dalla formula si nota quindi che all'aumentare del numero di link complessivi dei siti che puntano ad A il PageRank aumenta.

5 Il servizio è stato lanciato il 28 giugno 2011, in fase test e solo su invito. Il giorno seguente, gli utenti esistenti sono stati autorizzati a invitare gli amici al servizio per creare il proprio account, ma questo è stato rapidamente sospeso il giorno successivo a causa delle numerose richieste. Il 20 settembre 2011 apre la beta pubblica, non è quindi più necessario l'invito. L'11 agosto 2011 viene annunciato il lancio dei social games.

6 Assomiglia in molte caratteristiche con gli altri social network In più cè la possibilità di scambiarsi contenuti multimediali attraverso la chat Rispetto ad altri social network, Google + rispetta molto la privacy degli utenti dando loro la possibilità di creare delle cerchie, Cyrcles, di amici, colleghi, familiari, in modo da preservare al meglio le informazioni che si vogliono condividere. Un'altra importante funzione di Google+ è detta "Sparks", in italiano "Spunti". Questa funzione permette di creare dei feed semplicemente dopo aver inserito in un box l'argomento interessato. Si creerà uno stream di contenuti inerenti all'argomento scelto, che saranno poi condivisibili con i nostri amici.

7 A differenza di Facebook dove l'utente non sa se la persona da lui cercata è quella stessa, Google+ dispone di un sistema che identifica persone famose: un'icona con un visto accanto al nome del profilo, ciò ci permette di capire "chi c'è dall'altra parte dello schermo". L'interfaccia di Google+ è molto semplice e permette anche ai meno esperti di avere un controllo totale del proprio profilo e quindi anche delle persone che possono accedervi e mettersi in contatto con l'utente. Dal 1º settembre 2009, dopo una richiesta da parte di Google inoltrata nel 2004, è stato accettato dall'United States Patent and Trademark Office un brevetto che mira a difendere il design minimalista della celebre pagina principale di Google. Il fatto in questione è senza precedenti, si tratta infatti del primo caso in assoluto in cui una pagina web o parte di essa viene protetta da un brevetto allo scopo di proteggerne l'unicità.

8 Nymwar è il nome dato ai conflitti sulle politiche che obbligano gli utenti del servizio internet di identificarsi con nomi reali. Nel luglio 2011 al momento delle iscrizioni alla versione di test del social networking di Google+, è stata applicata una politica di sospensione degli account degli utenti ritenuti in violazione. Pseudonimi, soprannomi e nomi reali non- standard sono stati tutti bloccati. Il termine è stato coniato da "pseudonimo" e hanno assunto un certo rilievo gli hashtag "#nymwars" su Twitter.

9 Il 14 luglio 2011, dopo solo due settimane dal lancio, Larry Page annuncia il superamento di quota 10 milioni di utenti registrati. Il 13 agosto 2011, dopo 43 giorni dal lancio, vengono stimati più di 25 milioni di utenti. Il 29 settembre 2011 vengono raggiunti i 50 milioni di utenti. Il 27 dicembre dello stesso anno vengono superati i 62 milioni di iscritti. Il 19 gennaio vengono raggiunti i 90 milioni di iscritti. Il primo febbraio secondo i dati raccolti da Paul Allen il social network avrebbe raggiunto i 100 milioni di iscritti. L'11 aprile 2012 vengono raggiunti i 170 milioni di utenti e contemporaneamente all'annuncio viene rinnovata la grafica del sito. Il 27 giugno 2012, a un anno dal lancio, vengono superati i 250 milioni di iscritti, mentre nel mese di settembre 2012 vengono raggiunti i 400 milioni di iscritti

10


Scaricare ppt "Lavoro svolto da Veronica Mancin. Il PageRank è un algoritmo di analisi che assegna un peso numerico ad ogni elemento di un collegamento ipertestuale."

Presentazioni simili


Annunci Google