La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LE IDONEITA DIFFICILI IL CONTRIBUTO DELLA UOOML Dr.ssa Rossana Borchini Medicina del Lavoro e Preventiva AO Ospedale di Circolo – Fondazione Macchi CORSO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LE IDONEITA DIFFICILI IL CONTRIBUTO DELLA UOOML Dr.ssa Rossana Borchini Medicina del Lavoro e Preventiva AO Ospedale di Circolo – Fondazione Macchi CORSO."— Transcript della presentazione:

1 LE IDONEITA DIFFICILI IL CONTRIBUTO DELLA UOOML Dr.ssa Rossana Borchini Medicina del Lavoro e Preventiva AO Ospedale di Circolo – Fondazione Macchi CORSO DI FORMAZIONE SUL CAMPO ANNO 2010 Varese, 15 ottobre 2010

2 Il giudizio di idoneità non riguarda una mansione specifica, ma un individuo che svolge una mansione specifica e la valutazione espressa è tanto più efficace quanto più è personalizzata per il lavoratore. In questottica risulta fondamentale unadeguata definizione del profilo clinico-funzionale del soggetto oltre che una perfetta conoscenza dellattività svolta. Lespressione del giudizio di idoneità diventa difficile quando la definizione della compatibilità tra il profilo clinico-funzionale del lavoratore e i rischi caratteristici della mansione svolta è complessa e richiede la messa in campo di risorse diverse da quelle che normalmente la routine richiede. Generalmente le difficoltà maggiori sono quelle legate alla definizione del profilo clinico-funzionale del soggetto. Idoneità Difficile

3 Il contributo della UOOML può risultare particolarmente prezioso nella definizione del profilo clinico-funzionale del lavoratore e lo studio della sua compatibilità con i rischi lavorativi propri della mansione specifica. Possibilità di una valutazione complessa multidisciplinare in collaborazione con gli specialisti ospedalieri di varie discipline Possibilità di valutazioni di medicina del lavoro attraverso le specificità sviluppate per: Allergopatie Malattie respiratorie Malattie dermatologiche Malattie cardiovascolari Psicopatologie e patologie stress-correlate Patologie muscolo-scheletriche Idoneità Difficile

4 Patologie Respiratorie Studio della funzionalità respiratoria Test a riposo Spirometria a riposo con studio dei volumi polmonari statici e dinamici Test di Reversibilità con β-2 agonista short-acting Test di Diffusione Alveolo-Capillare del CO (DLCO) Test provocativi Test di Provocazione Bronchiale Aspecifica con Metacolina Spirometria da sforzo al cicloergometro Test sul rendimento funzionale Walking Test (6MWT) Diagnostica per immagini Approccio multidisciplinare alle interstiziopatie in consolidata collaborazione con specialista radiologo (HRTC torace)

5 SKIN PRICK TEST Allergoteca ambulatoriale Comuni aeroallergeni Comuni allergeni alimentari Allergeni professionali Allergopatie TEST IN VIVO TEST EPICUTANEI – PATCH TEST Allergoteca ambulatoriale patch test Serie Standard SIDAPA* INTEGRATA (36 apteni) * Società Italiana di Dermatologia Allergologica Professionale ed Ambientale Serie Professionali Serie METALLI, GOMMA, COLORANTI, DISINFETTANTI- ANTIMICOTICI, METALMECCANICI, RESINE, PARRUCCHIERI, ODONTOIATRI, PROTESI Possibilità di testare sostanze utilizzate in ambiente lavorativo, attraverso la preparazione di patch test ad hoc, in collaborazione con il Laboratorio di Tossicologia dellUO.

6 Allergopatie Determinazione IgE specifiche sieriche con metodo immunochimico in chemiluminescenza Allergoteca di laboratorio (165 allergeni disponibili) Aeroallergeni Allergeni alimentari Veleni di imenotteri Farmaci Allergeni professionali: Latice, Cotone, Seta, Polvere di Legno, Farine vegetali, Isocianati (TDI – MDI –HDI), Ossido di Etilene, Anidride Ftalica, Formaldeide, Cloramina, Anidride Metiltetraidroftalica, Anidride Maleica TEST IN VITRO

7 Definizione del profilo clinico-funzionale del lavoratore Valutazione funzionale Patologie Cardiovascolari Capacità Funzionale Valutazione della capacità di lavoro muscolare in termini quantitativi, facendo riferimento a parametri teorici di normalità EGC da sforzo: Watt/kg Test da sforzo cardiopolmonare: Unità Metabolica (MET) Rendimento funzionale 6MWT (six minute walking test) Questionari Studio delladattamento cardiovascolare al lavoro Monitoraggio della PA delle 24 ore Registrazione dinamica ECG secondo Holter Durante lattività lavorativa (anche in condizioni e turni differenti) Durante il giorno di riposo

8 Definizione del profilo clinico-funzionale del lavoratore Patologie Cardiovascolari Particolarmente importante in medicina del lavoro per il potenziale rischio di disabilità improvvisa Questo tipo di valutazione deve basarsi su dati clinico-strumentali obiettivi. I test attualmente utilizzati: Test da sforzo, ECO stress, Scintigrafia miocardica da sforzo – da stress Studio elettrofisiologico sono dotati di un potere predittivo negativo: consentono di identificare soggetti con rischio di evento coronarico molto basso. Stratificazione prognostica

9 Esposizione a carichi usuranti Rilievo di condizioni di ipersuscettibilità Valvulopatie emodinamicamente significative Scompenso cardiaco o condizione di precario compenso Angina instabile Rischio biologico rilevante Trapiantati in trattamento immunodepressivo Esposizione a campi elettromagnetici Portatori di PM o ICD Stress da lavoro Tutti i pz cardiopatici Definizione del profilo clinico-funzionale del lavoratore Patologie Cardiovascolari

10 Patologie Muscolo-scheletriche Indagine anamnestica lavorativa con ricostruzione del ciclo lavorativo ed esecuzione, sul riferito anamnestico, dei più comuni metodi di valutazione del rischio (NIOSH, OCRA, MAPO ecc.); fisio-patologica. Accertamenti specialistici analisi posturologica e dell'appoggio podalico; analisi delle alterazioni funzionali del sistema di controllo posturale; esami di diagnostica per immagine (RX,TAC,RMN,ECO); elettromiografia con misurazione dei potenziali elettrici e della velocità di conduzione nervosa.

11 Psicopatologie e patologie stress-correlate CLINICO - Esordio, Caratteristiche, Evoluzione della Sintomatologia a livello cognitivo, emozionale, psicofisiologico e comportamentale ANAMNESTICO PERSONALE - Indicazioni su Risorse, Vulnerabilità, Possibili disturbi di Personalità ANAMNESTICO LAVORATIVO - Indicazioni su problematiche lavorative Pregresse ed Attuali COLLOQUIO TEST PSICOMETRICI CBA Descrizione ad ampio spettro delle problematiche del soggetto e del loro legame con situazione ambientale e caratteristiche della persona MMPI-2 - Indicazioni sullattuale profilo di personalità del soggetto SBI - Indicazioni sulla percezione soggettiva dello stress e sullo stile relazionale del soggetto

12 Ipoacusia da rumore Metodi di indagine Cartella clinica e di rischio lavorativo dedicata, con scheda di anamesi audiologica per i fattori di rischio lavorativi ed extralavorativi Acquisizione ed analisi dei dati espositivi fonometrici (se disponibili) Audiometria tonale per via aerea ed ossea, con otoscopia, in condizioni di riposo acustico, in cabina silente: a. utilizzo di audiometro clinico con possibilità di mascheramento sincronizzato, ampia gamma di test (vocale, soglia automatica, etc.) b. frequenze indagate da 125 a 8000 Hz c. esecuzione di impedenziometria per escludere una possibile patologia dellapparato di trasmissione Possibilità di invio dei pazienti a visita audiovestibologica

13 I Casi Valutati Casistica valutata presso la UOOML di Varese dal settembre 2008 al settembre 2010, suddivisa per tipo di patologie e Medico Committente: Medico di Medicina Generale (MMG) e Medico Competente (MC)


Scaricare ppt "LE IDONEITA DIFFICILI IL CONTRIBUTO DELLA UOOML Dr.ssa Rossana Borchini Medicina del Lavoro e Preventiva AO Ospedale di Circolo – Fondazione Macchi CORSO."

Presentazioni simili


Annunci Google