La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IN CASO DI CONTATTO CON LA CORRENTE ELETTRICA IL CONTATTO DI UNA PERSONA CON PARTI IN TENSIONE DETERMINA IL PASSAGGIO DI UNA CORRENTE ELETTRICA ATTRAVERSO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IN CASO DI CONTATTO CON LA CORRENTE ELETTRICA IL CONTATTO DI UNA PERSONA CON PARTI IN TENSIONE DETERMINA IL PASSAGGIO DI UNA CORRENTE ELETTRICA ATTRAVERSO."— Transcript della presentazione:

1 IN CASO DI CONTATTO CON LA CORRENTE ELETTRICA IL CONTATTO DI UNA PERSONA CON PARTI IN TENSIONE DETERMINA IL PASSAGGIO DI UNA CORRENTE ELETTRICA ATTRAVERSO IL CORPO CON CONSEGUENZE ANCHE MORTALI. DANNI: 1-SEMPLICE SCOSSA SENZA COSEGUENZE 2-SCOSSA CON GRAVI CONTRAZIONI MUSCOLARI (CUORE E POLMONI) MORTALI GLI EFFETTI: 1- TETANIZZAZIONE CONTRAZIONE DEI MUSCOLI CHE IMPEDISCE ALLA PERSONA DI LASCIARE LA PRESA DLLA PARTE IN TENSIONE CON LA QUALE E IN CONTATTO; 1- ARRESTO DELLA RESPIRAZIONE; 3- ALTERAZIONE DELLATTIVITA CARDIACA; 4- USTIONE E LESIONI DELLA PELLE COSA FARE: 1- NON TOCCARLO 2- PRENDI UN MANICO DI LEGNO E CON UN COLPO DECISO ALLONTANA IL FILO CHE HA PROVOCATO LA SCOSSA O STACCA LINTERRUTTORE GENERALE 3- CHIAMA SUBITO QUALCUNO

2 PERICOLI DELLELETTRICITA IN UNA ABITAZIONE

3 IL GAS I gas più utilizzati sono il metano e il GPL Il GPL ( gas di petrolio liquefatto) è composto da butano e propano, ottenuti dalla raffinazione del petrolio, è fornito in bombole. I gas sono tutti inodori: per questo vengono odorizzati affinché lodore ne possa segnalare la presenza. Il gas rappresenta la maggiore fonte di pericolo di incendio in casa, si incendia facilmente allo scoccare di una qualsiasi scintilla. È di fondamentale importanza fare installare limpianto da un tecnico qualificato e farsi rilasciare il certificato di sicurezza (L.46/90) È obbligo predisporre negli ambienti, dove è installato un apparecchio a gas, degli appositi fori che permettono unadeguata aerazione dellambiente.

4 REGOLE DI COMPORTAMENTO : GAS COSA NON SI DEVE MAI FARE SISTEMARE CALDAIE O STUFE A GAS IN CUCINA O BAGNO. LASCIARE INCUSTODITE LE PENTOLE SUL FUOCO ACCESO. LASCIARE LINTERRUTTORE DEL GAS APERTO SE SI ESCE DI CASA. LE BOMBOLE DEL GAS NON VANNO TENUTE IN CASA, MA FUORI RIPARATE DAL SOLE E NEMMENO IN CANTINA.

5 COSA SI DEVE SEMPRE FARE CONTROLLARE IL TUBO FLESSIBILE DI GOMMA CHE COLLEGA LUTILIZZATORE ALLIMPIANTO. E BENE SOSTITUIRLO OGNI 5 ANNI. CHIUDERE IL RUBINETTO DEL GAS SEMPRE. AREARE LE STANZE DOVE CI SONO GLI IMPIANTI DEL GAS. CI SONO CUCINE CON DISPOSITIVI DI SICUREZZA CHE INTERROMPONO LAFFLUSSO DEL GAS. REGOLE DI COMPORTAMENTO : GAS

6 I PERICOLI DEL GAS

7 MONOSSIDO DI CARBONIO Il monossido di carbonio è un gas incolore e insapore che si sviluppa nel corso della combustione incomplete ( ad esempio un caminetto con poco tiraggio o lo scaldabagno a gas in un luogo piccolo). Bisogna sempre fare attenzione e aerare lambiente. Il monossido di carbonio sostituisce lossigeno nel sangue e può provocare numerosi danni fino alla morte. Che cosa si deve fare TRATTIENI IL FIATO PER NON INALARE IL MONOSSIDO E VAI SUBITO AD APRIRE FINESTRE E PORTE PER AREARE LA STANZA SPEGNI LA STUFA O LO SCALDABAGNO TRASCINA LA PERSONA ALLAPERTO, AVVOLGILA IN UNA COPERTA E MANTIENILA TRANQUILLA. CHIAMA IL MEDICO

8 IL METANO È un gas naturale che si estrae dal sottosuolo e arriva in casa attraverso un sistema di condutture, passando per un contatore installato allesterno dellabitazione, è il più ecologico perché privo di composti dello zolfo ( causa principale dellinquinamento atmosferico). È lunico combustibile presente nel nostro sottosuolo e circa il 40% viene estratto da giacimenti situati nella Pianura Padana, Abruzzo, Puglia, Basilicata, Sicilia, Mar Adriatico e Ionio. Ricorda che: LIMPIANTO DEL GAS HA BISOGNO DI VERIFICHE PERIODICHE. QUANDO NON USI GLI APPARECCHI, CHIUDI IL RUBINETTO DEL CONTATORE, PRIMA DI USCIRE DI CASA, PRIMA DI CORICARSI. RICORDATI DI AREARE LE STANZE DOVE CI SONO GLI IMPIANTI.

9 VELENI IN CASA Alcune regole valide per qualsiasi stanza: eliminate le piante dappartamento che possono essere tossiche nel caso il vostro bambino ingerisse qualche parte. Ecco le più pericolose: Stella di Natale, edera, filodendro, ortensia, azalea, oleandro. Edera Stella di Natale Ortensia Azalea Filodendro

10 VELENI MEDICINE GIOCHI CONSERVARE IN LUOGHI INACCESSIBILI AI BAMBINI, POSSIBILMENTE SOTTO CHIAVE, MEDICINALI, PRODOTTI PER LA PULIZIA DELLA CASA, DETERSIVI, INSETTICIDI O ALTRE SOSTANZE POTENZIALMENTE NOCIVE. NON SCAMBIARE MAI I CONTENITORI, TRAVASANDO LE SOSTANZE IN BOTTIGLIE NON APPROPRIATE (ACQUA MINERALE, BEVANDE, ECC).

11 LA FORMALDEIDE La formaldeide è un potente battericida,le soluzioni acquose di formaldeide trovano largo impiego come disinfettanti per uso domestico, e nella produzione di tessuti a livello industriale viene utilizzata come battericida. Soluzioni di aldeide formica vengono anche utilizzate per conservare campioni di materiale biologico. Trova del resto vasto impiego anche nelle tecniche di imbalsamazione. La formaldeide è impiegata come vernice collante di pannelli in legno di truciolato, nobilitato e contenuta nei pannelli fonoassorbenti dei controsoffitti, nelle pareti divisorie degli uffici open space. TENDE A DISTACCARSI NEGLI ANNI E A VOLATILIZZARSI NELL'AMBIENTE CIRCOSTANTE. la formaldeide è uno dei più diffusi inquinanti di interni. A concentrazioni nell'aria superiori a 0,1 ppm può irritare per inalazione le mucose e gli occhi. L'ingestione o l'esposizione a quantità consistenti sono potenzialmente letali.

12 I rischi della formaldeide L'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) sin dal 2004 ha inserito la formaldeide nell'elenco delle sostanze considerate con certezza cancerogene per la specie umana. Va considerato che le concentrazioni di formaldeide presenti normalmente all'interno degli edifici sono generalmente basse, mentre vanno accuratamente valutati i rischi per gli addetti alle lavorazioni industriali che impiegano formaldeide. Come è? Cosa può provocare ? La formaldeide ha un odore pungente che irrita gli occhi, naso, gola e polmoni. Può anche innescare attacchi di asma ed è una sostanza cancerogena. Alcune persone addirittura diventano sempre più sensibili alla formaldeide con il passare degli anni e i sintomi possono così riscontrarsi a concentrazioni molto basse.

13 COME RIDURRE la presenza di FORMALDEIDE nelle nostre case Aprire le finestre per aumentare la ventilazione. Ventilare una casa per un paio dore, più volte alla settimana dovrebbe essere sufficiente nella maggior parte dei casi. Una protezione perenne attraverso le piante dappartamento è possibile infatti ridurre la quantità di formaldeide nellaria Utilizzare dei condizionatori daria o dei deumidificatori o ventilare la casa durante le ore serali o le ore più fresche della giornata. Il calore e lumidità aumento infatti le emissioni di formaldeide dai materiali da costruzione. Selezionare al meglio i materiali da costruzione che emettono poco o nessuna formaldeide. Selezionare le pitture e le finiture in legno che emettono poco o nessuna formaldeide. Alcuni prodotti naturali infatti sono esenti da formaldeide. Utilizzare materiali da costruzione o arredamento riciclati quando e quanto è possibile. I vecchi prodotti in legno emettono meno formaldeide.

14 IL RADON (GAS) Il radon (o rado, precedentemente niton) è lelemento chimico che nella tavola periodica viene rappresentato dal simbolo Rn e numero atomico 86. Scoperto nel 1898 da Pierre e Marie Curie, è un GAS NOBILE E RADIOATTIVO che si forma dal decadimento del radio (con espulsione di un nucleo di elio), generato a sua volta dal decadimento dellUranio. cosa è: IL RADON È UN GAS MOLTO PESANTE, PERICOLOSO PER LA SALUTE UMANA SE INALATO. A TEMPERATURA E PRESSIONE STANDARD IL RADON È INODORE E INCOLORE IL RADON È SOLUBILE IN ACQUA. L'ACQUA NATURALE DI SUPERFICIE A CONTATTO CON L'ATMOSFERA (SORGENTI, FIUMI, LAGHI...) LO RILASCIA PER VOLATILIZZAZIONE ANCHE SE IN QUANTITÀ MOLTO LIMITATE

15 LE FONTI DI RADON TUFO O I GRANITI E L'ACQUALA PRINCIPALE FONTE DI QUESTO GAS RISULTA ESSERE IL TERRENO (ALTRE FONTI POSSONO ESSERE IN MISURA MINORE I MATERIALI DI COSTRUZIONE, SPECIALMENTE SE DI ORIGINE VULCANICA COME IL TUFO O I GRANITI E L'ACQUA), DAL QUALE FUORIESCE E SI DISPERDE NELL'AMBIENTE, ACCUMULANDOSI IN LOCALI CHIUSI OVE DIVENTA PERICOLOSO. SI STIMA CHE SIA LA SECONDA CAUSA DI TUMORE AL POLMONE DOPO IL FUMO DI SIGARETTA, ED ALCUNI STUDI EVIDENZIANO SINERGIE FRA LE DUE CAUSE.

16 COME DIFENDERSI UN METODO IMMEDIATO PER PROTEGGERSI DALL'ACCUMULO DI QUESTO GAS È L'AERAZIONE DEGLI AMBIENTI, SOPRATTUTTO NEI CASI IN CUI QUESTI SIANO INTERRATI O A CONTATTO DIRETTO COL TERRENO. LA PRIMA COSA DA FARE, NEI CASI IN CUI SI SAPPIA DI ESSERE IN UNA ZONA A RISCHIO, È DI EFFETTUARE DELLE MISURAZIONI DI CONCENTRAZIONE PRESSO LA PROPRIA ABITAZIONE ATTE A DETERMINARE SE QUESTO PROBLEMA ESISTE VERAMENTE.

17 LINCENDIO LINCENDIO È UNA RAPIDA OSSIDAZIONE DI MATERIALI, CON NOTEVOLE SVILUPPO DI CALORE, FIAMME, FUMI E GAS CALDI. Affinché si verifichi un incendio è necessario che siano soddisfatte contemporaneamente 3 condizioni: 1.Presenza di combustibile 2.Presenza di comburente ( ossigeno) 3.Presenza di calore ( un fiammifero). Se viene a mancare uno di questi lincendio non si innesca. Troppo spesso le cause sono da addebitarsi a sigarette dimenticate o al cattivo funzionamento dellimpianto elettrico. Il maggior rischio che si corre è quello di rimanere intrappolati tra le fiamme, obbligati a inalare fumi tossici: È opportuno imparare alcune basilari norme di sicurezza e di comportament o

18 NON LASCIARE PENTOLE INCUSTODITE SUI FORNELLI ACCESI. NON LASCIARE FIAMMIFERI O ACCENDINI ALLA PORTATA DEI BAMBINI. NON SOVRACCARICARE LIMPIANTO ELETTRICO. NON LASCIARE SIGARETTE ACCESE VICINO AI DIVANI. COSA DEVO FARE PER RIDURRE IL RISCHIO DI INCENDIO

19 COSA DEVO FARE IN CASO DI INCENDIO ADOTTARE TUTTI I CONSIGLI PRECEDENTEMENTE ESPOSTI PER EVITARE FUGHE DI GAS, CORTOCIRCUITI E QUINDI INNESCARE LINCENDIO. TELEFONA AL 115. METTITI IN SALVO SCENDENDO LE SCALE, NON USARE LASCENSORE. SE RIMANI INTRAPPOLATO: CONTROLLA CHE LA VIA DI FUGA SIA VALIDA O SIGILLA CON STRACCI BAGNATI LA PORTA O SDRAIATI SUL PAVIMENTO. MANTIENI LA CALMA E ASPETTA I SOCCORSI.

20 PIANO DI EMERGENZA PER LA TUA CASA DISEGNA LA PIANTA DELLA TUA CASA E DELLE SCALE DISEGNA DELLE FRECCE VERDI CHE EVIDENZIANO IL PERCORSO DA EFFETTUARE IN CASO DI EMERGENZA INDIVIDUA UN LUOGO ESTERNO DOVE TUTTI SI POSSONO RITROVARE SCRIVI VICINO AL TELEFONO TUTTI I NUMERI UTILI. PROVA A METTERLO IN ATTO CON I TUOI FAMILIARI.

21 COSA NON DEVO FARE CORRERE PER LE SCALE E I CORRIDOI LASCIARE SEDIE VICINO ALLA FINESTRA O SUL BALCONE LASCIARE CASSETTI O SPORTELLI APERTI CORRERE NEI PRESSI DELLE VETRATE O FINESTRE UTILIZZARE IN MODO NON APPROPRIATO GIOCHI COME ALTALENE, DONDOLI GIOCARE CON SACCHETTI DI PLASTICA METTERE IN BOCCA TAPPI, BIGLIE,MONETE, ECC. GIOCARE CON LE FORBICI,AMI DA PESCA. AVERE MOBILI PERICOLOSI PER IL BIMBO CON SPIGOLI TAGLIENTI O DONDOLANTI.

22 REGOLE PER UNA CAMERETTA SICURA GIOCHI E ALCUNI GIOCATTOLI POSSONO ESSERE PERICOLOSI E IL D.L.N°313 DEL 1991 STABILISCE DEI CRITERI PER LA COSTRUZIONE DEI GIOCATTOLI PER EVITARE RISCHI ALLA SALUTE E LINCOLUMITÀ FISICA. È STATO CREATO IL MARCHIO CE O GIOCATTOLI SICURI. I FATTORI DI MAGGIOR RISCHIO SONO: BORDI TAGLIENTI, PUNTE ACUMINATE, PRESENZA DI SOSTANZE INFIAMMABILI, TOSSICITÀ DELLE SOSTANZE, RISCHI DI FOLGORAZIONE, PERICOLI DI SOFFOCAMENTO PER INGESTIONE DI PICCOLE PARTI. ANCHE LA TELEVISIONE E I VIDEOGIOCHI SONO DANNOSI ALLA VISTA, AL SISTEMA NERVOSO E SOPRATTUTTO ALLO SVILUPPO PSICOFISICO, È MEGLIO GIOCARE ALLARIA APERTA CON GLI AMICI.

23 LA CORRETTA POSTURA

24 La cameretta ideale

25 Lo studio ideale

26

27 EDUCAZIONE STRADALE C ODICE DELLA STRADA: 1.E UNA RACCOLTA DI LEGGI CHE REGOLANO IL COMPORTAMENTO DEI PEDONI E DI VEICOLI FISSANDO UNA SERIE DI OBBLIGHI E DEI DIVIETI E DETTANDO UNA SERIE DI COMPORTAMENTI, ALLO SCOPO DI RENDERE IL TRAFFICO PIU ORDINATO E SICURO POSSIBILE. 2.PREVEDE ANCHE UNA SERIE DI SANZIONI ( MULTE ) PER I TRASGRESSORI. NEI CASI PIU GRAVI, SI ARRIVA AL RITIRO DELLA PATENTE E RECENTEMENTE, E ENTRATO IN VIGORE IL SISTEMA DELLA PATENTE A PUNTI.

28 CAUSE DEGLI INCIDENTI COMPORTAMENTI SCORRETTI ALLA GUIDA SONO DOVUTI ALLO STATO PSICOFISICO ALTERATO DEL CONDUCENTE A CAUSA DI ALCOOL, DROGHE O FARMACI.

29 LA STRADA DELLA SICUREZZA GLI ELEMENTI CHE DISTRAGGONO IL GUIDATORE: LUSO DEL CELLULARE SENZA AURICOLARE O PER SCRIVERE I MESSAGGI; GLI ANIMALI IN AUTO LIBERI E NON CHIUSI IN GABBIA LA CONTEMPLAZIONE DEL PANORAMA; LA LETTURA DELLE PUBBLICITÀ A BORDO STRADA; LASCOLTO DI MUSICA IN CUFFIE O A UN VOLUME TROPPO ALTO; I BAMBINI CHE LITIGANO, URLANO O DISTURBANO LADULTO ALLA GUIDA; MANGIARE O BERE AL VOLANTE; LA STANCHEZZA O SONNO; LEGGERE IL GIORNALE, CONSULTARE UNA GUIDA O UNA CARTINA. OLTRE AL RISPETTO DEI SISTEMI DI SICUREZZA E A UNA GUIDA PRIVA DI DISTRAZIONI, PER GUIDARE CON PRUDENZA È NECESSARIO: RISPETTARE I LIMITI DI VELOCITÀ E LE REGOLE DEL CODICE DELLA STRADA; MANTENERE LA DISTANZA DI SICUREZZA DAL VEICOLO CHE CI PRECEDE. LUSO DELLA CINTURA.

30 SULLE STRISCE PEDONALI CON IL SEMAFORO Ogni colore ha un significato ben preciso: ROSSO Non puoi attraversare. GIALLO Non attraversare. Se scatta mentre hai già iniziato lattraversamento, devi affrettarti. VERDE Puoi attraversare.

31 GLI OBBLIGHI: Pedalare lungo il margine destro della carreggiata per non arrecare disturbo agli altri veicoli; Procedere sulla pista ciclabile, quando essa è presente; Avanzare in fila, uno dietro laltro, quando si viaggia sulla carreggiata in compagnia di amici; Rispettare i sensi unici; Rispettare la segnaletica stradale, le indicazioni dei semafori e dei vigili urbani; Segnalare la svolta con il braccio e accertarsi che i veicoli consentano lo spostamento; Occuparsi della manutenzione del proprio mezzo, assicurandosi sempre che la bici disponga di catadiottri sulle ruote, di un campanello e luci funzionanti IN BICI


Scaricare ppt "IN CASO DI CONTATTO CON LA CORRENTE ELETTRICA IL CONTATTO DI UNA PERSONA CON PARTI IN TENSIONE DETERMINA IL PASSAGGIO DI UNA CORRENTE ELETTRICA ATTRAVERSO."

Presentazioni simili


Annunci Google