La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Bando Regionale Contributi alle micro, piccole e medie imprese per il sostegno dellinnovazione e dellimprenditorialità nel settore dei servizi alle imprese.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Bando Regionale Contributi alle micro, piccole e medie imprese per il sostegno dellinnovazione e dellimprenditorialità nel settore dei servizi alle imprese."— Transcript della presentazione:

1 Bando Regionale Contributi alle micro, piccole e medie imprese per il sostegno dellinnovazione e dellimprenditorialità nel settore dei servizi alle imprese

2 Stimolare e sostenere linnovazione e limprenditorialità nel settore dei servizi alle imprese, attraverso: la messa a disposizione nel mercato lombardo di servizi avanzati o laumento del contenuto di tecnologia dei servizi prodotti, stimolando in particolare lutilizzo di tecnologie infotelematiche; laggregazione delle imprese di produzione di servizi, incentivandone la capacità di rispondere a una domanda sempre esigente con unofferta di servizi global service o chiavi in mano, grazie anche alla collaborazione tra specialisti che garantiscono servizi e prodotti complementari. OBIETTIVI OBIETTIVI

3 Misura A Sostegno alla Creazione di Nuove Imprese di Produzione di Servizi Innovativi Misura B Sostegno all Innovazione dei Processi e alla Produzione di Servizi Innovativi Misura C Sostegno all Aggregazione di Imprese per la Produzione di Servizi Integrati Risorse complessivamente stanziate: MISURE PREVISTE MISURE PREVISTE

4 Micro, piccole e medie imprese che, in base allattività prevalente, sono classificate ISTAT (Ateco 2002) con i seguenti codici: 72 Informatica e attività connesse – intero codice; 74 Attività di servizi alle imprese – limitatamente a 74.1 Attività legali, contabilità, consulenza fiscale e societaria; studi di mercato e sondaggi; consulenza commerciale e di gestione; 74.2 Attività degli studi di architettura, ingegneria ed altri studi tecnici; 74.3 Collaudi ed analisi tecnica; 74.4 Pubblicità; 74.5 Servizi di ricerca, selezione e fornitura di personale; 74.6 Servizi di investigazione e vigilanza; Attività fotografiche; Servizi di reprografia (riproduzioni di testi e documenti) e traduzioni; Attività dei Call Center Design e styling relativo a tessili, abbigliamento, calzature, gioielleria, mobili e altri beni personali o per la casa; Organizzazioni di fiere, esposizioni, convegni; Attività di logistica aziendale, esterna e dei flussi di ritorno. SOGGETTI BENEFICIARI SOGGETTI BENEFICIARI

5 Misura A RISORSE soggetti beneficiari del contributo sono le nuove imprese, costituite da: Imprese, singole e associate, incluse le imprese artigiane, operanti sul territorio dellUnione Europea; Persone fisiche cittadini italiani e/o di uno stato dellUnione Europea; Altri soggetti di diritto privato aventi come finalità lattività di ricerca e sede sul territorio dellUnione Europea. SOGGETTI BENEFICIARI Incentivare la creazione di imprese ad alta intensità di conoscenze per la produzione di servizi che, per il mercato lombardo, risultano essere innovativi o tecnologicamente avanzati o sensibilmente migliorati rispetto allo stato dellarte del settore, anche derivanti dallesternalizzazione di servizi interni alle imprese che vengono messi sul mercato e destinati a consolidarsi come business autonomi nel tempo. FINALITA Le agevolazioni possono coprire al massimo il 60% delle spese ammissibili del progetto di cui: 30% a fondo perduto; 70% a rimborso. Limporto complessivo delle spese ammissibili del progetto non può superare i euro. FORMA e MISURA delle AGEVOLAZIONI RISORSE MISURA A

6 100Punteggio massimo ottenibile 20%Capacità tecniche e scientifiche 40%Grado di incidenza delle tecnologie utilizzate 40%Confronto con lo stato dellarte tecnologico 40Grado di utilizzo di tecnologie avanzate 20%Trasferibilità e penetrazione in settori alternativi 20%Fattibilità gestionale 20%Fattibilità tecnica 40%Qualità dellinnovazione e valore aggiunto 60Grado di innovatività del servizio prodotto Punteggio massimoPeso indicatoriCRITERI Limpresa dovrà essere costituita, pena la revoca del contributo, entro 6 mesi dalla data del provvedimento di approvazione della graduatoria e concessione del contributo e dovrà essere partecipata, nelle forme di legge, dal soggetto richiedente. Dovrà inoltre restare attiva sul territorio lombardo per almeno 5 anni dalla data di costituzione. ALTRI REQUISITI CRITERI DI VALUTAZIONE RISORSE MISURA A

7 Misura B RISORSE Micro, piccole e medie imprese, singole e associate, aventi sede operativa in Regione Lombardia e operanti nei settori indicati dai codici ISTAT (Ateco 2002) precedentemente indicati SOGGETTI BENEFICIARI Sostenere progetti di investimento che, attraverso lutilizzo di tecnologie innovative ed in particolare attraverso lutilizzo di tecnologie dellinformazione e della comunicazione (ICT), concorrano a migliorare sensibilmente i servizi prodotti, i processi e lorganizzazione aziendale. FINALITA Le agevolazioni possono coprire al massimo il 40% delle spese ammissibili del progetto di cui: 50% a fondo perduto; 50% a rimborso. Limporto complessivo delle spese ammissibili del progetto non può essere inferiore a euro e non può superare euro. FORMA e MISURA delle AGEVOLAZIONI RISORSE MISURA B

8 70% Riproducibilità tecnica e penetrazione in settori alternativi 15 Grado di trasferibilità o replicabilità del modello o metodologia 50%Aspetti gestionali ed economici 50%Situazione del mercato 35Impatto atteso sulle performance dellimpresa 15%Grado di incidenza delle tecnologie utilizzate 15%Confronto con lo stato dellarte tecnologico 30%Qualità del progetto e del team 40%Qualità dellinnovazione e valore aggiunto 50Grado di innovatività del servizio prodotto Punteggio massimoPeso indicatoriCRITERI Il progetto, pena la revoca del contributo, deve essere realizzato al massimo entro 12 mesi dalla data del provvedimento di approvazione della graduatoria e concessione del contributo. A fronte di motivate esigenze di sviluppo e/o gestione del progetto può essere autorizzata una proroga non superiore a 6 mesi. ALTRI REQUISITI CRITERI DI VALUTAZIONE Scalabilità del modello/metodologia proposto/a 30% Punteggio massimo ottenibile100 RISORSE MISURA B

9 Misura C RISORSE SOGGETTI BENEFICIARI Promuovere la crescita e il rafforzamento competitivo delle imprese di produzione di servizi attraverso laggregazione delle imprese per la produzione di servizi complessi chiavi in mano o global service e la costituzione di reti per la condivisione di competenze e professionalità. FINALITA le aggregazioni di micro, piccole e medie imprese, anche artigiane, aventi sede operativa in Regione Lombardia e in attività presso la Camera di Commercio operanti nei settori indicati dai codici ISTAT (Ateco 2002) di cui alla sezione SOGGETTI BENEFICIARI della SCHEDA GENERALE precedentemente indicati le aggregazioni di liberi professionisti, in possesso di partita IVA, operanti in Regione Lombardia e nei settori indicati dai codici ISTAT (Ateco 2002) di cui alla sezione SOGGETTI BENEFICIARI della SCHEDA GENERALE (vedi sopra). Le aggregazioni devono essere costituite da almeno 3 imprese e/o professionisti. Possono partecipare allaggregazione, dimostrando leffettiva esigenza del loro apporto: imprese operanti in settori diversi da quelli indicati alla sezione SOGGETTI BENEFICIARI della SCHEDA GENERALE (vedi sopra) e in aree di attività non escluse dal campo di applicazione del Regolamento (CE) n. 1998/2006 o del Regolamento (CE) n. 70/2001, purché la loro partecipazione finanziaria complessiva al progetto sia inferiore al 15% delle spese ammissibili; imprese che abbiano sede operativa al di fuori del territorio della Lombardia, purché il loro complessivo apporto finanziario al progetto sia inferiore al 15% delle spese ammissibili. FORMA e MISURA delle AGEVOLAZIONI Le agevolazioni possono coprire al massimo il 60% delle spese ammissibili del progetto di cui: 30% a fondo perduto 70% a rimborso Limporto complessivo ammissibile del progetto non può superare euro. RISORSE MISURA C

10 Nessuna impresa può assumere costi di progetto inferiori al 5% o superiori al 40% delle spese ammissibili. Laggregazione dovrà essere costituita, pena la revoca del contributo, entro 6 mesi dalla data del provvedimento di approvazione della graduatoria e concessione del contributo. ALTRI REQUISITI CRITERI DI VALUTAZIONE 100Punteggio massimo ottenibile 10 Grado di solidità e permanenza dellaggregazione 20%Pervasività delle tecnologie utilizzate 20%Confronto con lo stato dellarte tecnologico 10%Pluralità di tecnologie utilizzate 25%Valore aggiunto dellinnovazione 25%Tipo di innovazione 30 Grado di innovatività e/o utilizzo di tecnologie avanzate 25%Equilibrio dei ruoli 25%Grado di complementarietà tra i partner 10%Grado di inclusione di filiere diverse 40%Valore aggiunto dellintegrazione dei soggetti coinvolti 20 Qualità dellaggregazione: livello e ruolo delle PMI e dei soggetti 10%Trasferibilità e penetrazione in settori alternativi 20%Situazione del mercato 30%Qualità del progetto e del team 40%Completezza del raggruppamento 40 Adeguatezza della dimensione/network dellaggregazione in relazione agli obiettivi e al contenuto del progetto PunteggiPeso indicatoriCRITERI

11 A Investimenti materiali e immateriali relativi a: acquisto e installazione attrezzature tecnologiche, strumentazione informatica, strumentazione avanzata per testing, simulazione, prototipazione, elaborazione e in genere di strumenti ad alta tecnologia; programmi informatici, infrastrutture di rete e collegamenti; diritti di brevetti, know how e conoscenze non brevettate. B Acquisizione di servizi (max 40% del costo ammissibile): servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini dellattività di progetto,compresi i servizi di ricerca, gli studi di fattibilità, gli studi di mercato; sono esclusi i servizi continuativi o periodici connessi alle normali spese di funzionamento dellimpresa. C Spese di formazione (max 20%del costo ammissibile): spese per la formazione specifica del personale, che comporti cioè insegnamenti direttamente o prevalentemente applicabili alla posizione e al progetto realizzato. Gli investimenti realizzati con il contributo regionale devono restare in Regione Lombardia per almeno 5 anni. Sono ritenute ammissibili le spese sostenute dopo la data di presentazione della domanda e non oltre la data di conclusione del progetto (Misura B) o i 12 mesi dalla data di costituzione della società (Misura A) o dellaggregazione (Misura C). SPESE AMMISSIBILI SPESE AMMISSIBILI

12 Il rimborso avviene in rate costanti al tasso nominale annuo di interesse dello 0,50% a partire dalla fine del primo anno dalla data di erogazione del contributo e per un massimo di 5 anni. RIMBORSO RIMBORSO

13 PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Le domande devono essere presentate obbligatoriamente in forma telematica utilizzando esclusivamente lo schema on line disponibile sul sito web della Regione Lombardia (www.servizialleimprese.regione.lombardia.it)www.servizialleimprese.regione.lombardia.it dalle ore 9.30 di lunedì 30 luglio 2007 alle ore 16:30 di mercoledì 31 ottobre 2007 PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA


Scaricare ppt "Bando Regionale Contributi alle micro, piccole e medie imprese per il sostegno dellinnovazione e dellimprenditorialità nel settore dei servizi alle imprese."

Presentazioni simili


Annunci Google