La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

U.O.C. Urologia II – Andrologia e Riproduzione Assistita European Training Centre for Clinical Andrology certified by EUROPEAN ACADEMY of ANDROLOGY LE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "U.O.C. Urologia II – Andrologia e Riproduzione Assistita European Training Centre for Clinical Andrology certified by EUROPEAN ACADEMY of ANDROLOGY LE."— Transcript della presentazione:

1 U.O.C. Urologia II – Andrologia e Riproduzione Assistita European Training Centre for Clinical Andrology certified by EUROPEAN ACADEMY of ANDROLOGY LE PROBLEMATICHE ANDROLOGICHE SPECIFICHE DELLETA ADOLESCENZIALE: DIAGNOSI, CRITERI DI GESTIONE, LE PROBLEMATICHE ANDROLOGICHE SPECIFICHE DELLETA ADOLESCENZIALE: DIAGNOSI, CRITERI DI GESTIONE, ASPETTI SOCIO-SANITARI ED ECONOMICI ASPETTI SOCIO-SANITARI ED ECONOMICI Ciociola Francesco Varese, 22 Maggio 2012

2 Anomalie di più frequente riscontro VARICOCELE: 20-30% CISTI DELLEPIDIDIMO: 15-30% FIMOSI: 5,5-10% IDROCELE: 1-3% CRIPTORCHIDISMO: <1% Weidner at al., Urologe 2010 Posey ZQ et al., J Urol; 2010 Liang C et al., 1997; Zivkovic D et al., 2004 Sijstermans K et al., Int J Androl; 2008

3 Ectasia del sistema venoso funicolo-pampiniforme caratterizzato da: - reflusso venoso basale nella vena spermatica interna - aumento della temperatura testicolare - produzione di sostanze ad azione gonadotossica - stimolo ipossico apoptosico DANNO PROGRESSIVO DEL TESTICOLO Nel 78-93% casi esso è evidente a sinistra (per ragioni anatomiche: la vena spermatica si inserisce, da questo lato, ad angolo retto nella vena renale). Ghabili, 2009; Mostata et al, 2006 VARICOCELE

4 DANNO SPERMATOGENESI FERTILITA FUTURA ??? ALTERATO SVILUPPO TESTICOLARE NELLEPOCA DELLO SVILUPPO PUBERALE: VARICOCELE NEL MASCHIO DELLA COPPIA INFERTILE ??? VARICOCELE

5 Le Linee Guida della European Association of Urology (EAU) raccomandano il trattamento del varicocele nel maschio infertile con un livello di evidenza B (cioè: si nutrono dubbi sul fatto che quella particolare procedura o intervento debbano essere sempre raccomandati,ma si ritiene che la loro esecuzione debba essere attentamente considerata). VARICOCELE

6 PREVALENZA IN LETTERATURA DEL VARICOCELE NELLADOLESCENTE: Weidner et al, 2010; Kumanov et al, 2008; EAU Guidelines, 2008; 9 – 26%

7 PAZIENTI INFERTILI AFFETTI DA VARICOCELE: % Naughton, 2001; Chan & Goldstein, 2002; Robinson, 2010; Weidner, 2010 GIOVANI ADOLESCENTI AFFETTI DA VARICOCELE CLINICO (ETA: 17 – 20 ANNI) CHE EVOLVONO IN PROBABILE INFERTILITA DOPO I 30 ANNI: 25% U.O.C. Urologia II - Andrologia e Riproduzione assistita - A.O.San Paolo - Milano (200 casi) VARICOCELE E FERTILITA

8 I bambini o gli adolescenti a rischio di varicocele hanno spesso caratteristiche morfologiche tipiche, in particolare un peso ed una altezza maggiore rispetto ai soggetti della stessa età, contraddistinti da un basso BMI. La presenza di un varicocele in età inferiore (< 5 anni) deve destare sospetto per forma SECONDARIA (neoplasia renale, masse addominali…). May, 2006; Kumanov, 2008 VARICOCELE

9 Nei casi di sospetto o di evidenza di varicocele è importante un corretto inquadramento clinico-strumentale. - ESAME OBIETTIVO VOLUME E CONSISTENZA DELLE GONADI - ECOCOLORDOPPLER SCROTALE - calcolare lesatto volume gonadico - valutare lecostruttura della polpa testicolare - valutare tipologia e grado del reflusso venoso May, 2006; Cimador, 2006; EAU Guidelines, 2008 VARICOCELE: LA DIAGNOSI

10 ASIMMETRIA TESTICOLARE Fattore spesso associato al varicocele nelladolescente, tale per cui viene indicato lintervento, previo un adeguato periodo di osservazione per la possibilità che tale asimmetria di sviluppo sia transitoria. Tuttavia, un reflusso venoso continuo ad alta velocità con una asimmetria volumetrica superiore al 20% può essere già considerata indicazione immediata allintervento, poiché un recupero spontaneo risulta molto improbabile. Poon et al, 2010; Kozakowski et al, 2009 VARICOCELE: LA DIAGNOSI

11 Un recente studio di Zampieri et al (2010) ha per lappunto posto a confronto due popolazioni di adolescenti affetti da varicocele con asimmetria volumetrica tra le due gonadi maggiore del 20% il primo gruppo, sottoposto ad intervento di varicocelectomia (legatura microchirurgica), ha mostrato una riduzione della asimmetria nell85% dei pazienti, mentre il secondo gruppo, tenuto in osservazione ecografica a 3, 6 e 12 mesi, ha mostrato un miglioramento del volume solo nell8% dei casi. Necessità di studi che correlino istologicamente lipoplasia testicolare con il danno germinale e la riduzione della fertilità futura ASIMMETRIA TESTICOLARE VARICOCELE: LA DIAGNOSI

12 Il meccanismo emodinamico patologico del varicocele è il reflusso di sangue nella vena spermatica verso il testicolo. TIPI DI REFLUSSO a) Spontaneo - continuo - intermittente b) Solo indotto dalle manovre di: - Valsalva - spremitura-rilasciamento del funicolo VARICOCELE: TIPOLOGIA DI REFLUSSO

13 Reflusso venoso basale continuo registrato alla vena spermatica di sinistra in ortostatismo

14 I QUESITI FONDAMENTALI SONO ALLORA: - QUALI soggetti trattare e QUANDO? - quale tecnica preferire? La decisione di trattare ladolescente portatore di varicocele è senzaltro un argomento ancora controverso. Dalla nostra esperienza e dalla Letteratura emerge che lobiettivo fondamentale per lo specialista (Pediatra, Andrologo) è identificare i soggetti che avranno un maggiore rischio di sviluppare infertilità nelletà adulta… Robinson et al, 2010 … e a tuttoggi la risposta a tale quesito è senzaltro perfettibile. Aragona, 1994; Bolla, 2007; Basar et al, 2010

15 Zampieri, 2008; Cocuzza et al, 2008 Lindicazione ad operare varicoceli sintomatici e/o i casi in cui si abbia testicolo sinistro ipotrofico è confermata dai dati in Letterautra… La correzione del varicocele insorto precocemente dovrebbe essere eseguita in epoca puberale, allo scopo di ottenere un migliore recupero nella qualità seminale in età adulta (60- 80% casi). Aragona, 1994; De la Pena, 2004; EAU Guidelines, 2008 VARICOCELE: QUANDO TRATTARE

16 La nostra Scuola, viste le non trascurabili percentuali di complicanze e/o recidive del varicocele nel bambino e nelladolescente, ritiene a maggior ragione sia necessaria una accurata selezione dei varicoceli da trattare Varicoceli di II – III grado eventualmente sintomatici Reflusso venoso basale continuo al Doppler Ipotrofia testicolare relativa allecografia (differenza = o > 20%) VALUTAZIONE ANDROLOGICA

17 Qualora il varicocele nel giovane adolescente non comportasse una ipotrofia testicolare relativa e non fosse sintomatico (con o senza reflusso continuo) MONITORAGGIO ECOGRAFICO NEL TEMPO POI: SPERMIOGRAMMA (al raggiungimento dei anni)

18 SPERMIOGRAMMA NORMALE (WHO, 2010) MONITORAGGIO NEL TEMPO MONITORAGGIO NEL TEMPO (ecocolordoppler e spermiogramma annuali/semestrali) SE PEGGIORAMENTO DEI VALORI (< 25° percentile – WHO, 2010) VARICOCELECTOMIA I pazienti normospermici con varicocele vanno solo monitorati mediante esame seminale. The Practice Committee of the American Society for Reproductive Medicine Report on varicocele and infertility Fertility and Sterility 90(3); , 2008

19 CISTI EPIDIDIMARIA 15-30%

20

21

22

23 Mieusset 1997

24

25

26 Pregresso criptorchidismo Il criptorchidismo monolaterale può determinare ridotto potenziale di fertilità, e quindi maggior attesa per la gravidanza Fino al 10% dei pazienti infertili riferisce in anamnesi diagnosi di criptorchidismo e pregressa orchipessi Grasso M, 1991

27 Ipotrofia testicolare 2-3% nella nostra esperienza; asintomatica; ha richiesto una opportuna valutazione andrologica; è frequentemente associata ad alterazioni seminali in età adulta la volumetria testicolare è ben correlata alla fertilità Handelsman, 1985

28 Fimosi 7-8% asintomatica; ha richiesto una opportuna valutazione andrologica; frequentemente non riconosciuta come un problema;

29 Deficit erettivo fino al 13% dei giovani tra anni teme di avere erezioni insoddisfacenti raramente se ne parla col medico Musacchio 2006 nessuno riferiva turbe delleiaculazione!!

30 Curvatura congenita del pene 4-10% storia clinica e ed esame fisico EAU 2012

31 Dismorfofobia del pene fino al 17% dei ragazzi ritiene di esser ipodotato; la valutazione andrologica consente di ridimensionare le aspettative degli adolescenti

32 Cè una domanda importante da parte degli adolescenti in campo sessuologico che non trova sempre referenti adeguati Cè una domanda importante da parte degli adolescenti in campo sessuologico che non trova sempre referenti adeguati …..e la fertilità maschile?

33 Carlsen et al: Evidence for decreasing quality of semen during past 50 years BMJ 1992; 305:

34

35

36 tutelare il rispetto della diversità e le garanzie delle scelte; progettare interventi educativi dedicati alle comunità; promuovere la consapevolezza del rischio; favorire lefficacia della pratica sessuale responsabile; tutelare il rispetto della diversità e le garanzie delle scelte; progettare interventi educativi dedicati alle comunità; promuovere la consapevolezza del rischio; favorire lefficacia della pratica sessuale responsabile;

37 valorizzare il corretto stile di vita mediante labolizione di sostanze dabuso; supplementare linformazione attraverso attività di skill-building e counselling; sensibilizzare gli adolescenti attentamente selezionati in contesti occupazionali valorizzare il corretto stile di vita mediante labolizione di sostanze dabuso; supplementare linformazione attraverso attività di skill-building e counselling; sensibilizzare gli adolescenti attentamente selezionati in contesti occupazionali

38 Mediante la prevenzione dei danni delle condotte lesive per la fertilità, sarà possibile tutelare il patrimonio riproduttivo dei giovani uomini Lo specialista Andrologo rappresenta lo strumento di tale strategia Mediante la prevenzione dei danni delle condotte lesive per la fertilità, sarà possibile tutelare il patrimonio riproduttivo dei giovani uomini Lo specialista Andrologo rappresenta lo strumento di tale strategia

39 Campagne di sensibilizzazione presso comunità scolastiche e Centri di Aggregazione Giovanile Collaborazione con Consultori Familiari mediante Spazio Giovani Momenti educativi in corso di manifestazioni culturali Valorizzazione delle strutture territoriali delle ASL Campagne di sensibilizzazione presso comunità scolastiche e Centri di Aggregazione Giovanile Collaborazione con Consultori Familiari mediante Spazio Giovani Momenti educativi in corso di manifestazioni culturali Valorizzazione delle strutture territoriali delle ASL

40 accettare il problema; favorire la soluzione; condividerne il trattamento; gestire il controllo; acquisire la responsabilità, oltre il trattamento accettare il problema; favorire la soluzione; condividerne il trattamento; gestire il controllo; acquisire la responsabilità, oltre il trattamento

41 interventi inseriti nel contesto sociale e nelle comunità scolastiche; sensibile alle tendenze demografiche; contrasto con politiche strutturali dei fattori di rischio per comportamenti sessuali dannosi; interventi inseriti nel contesto sociale e nelle comunità scolastiche; sensibile alle tendenze demografiche; contrasto con politiche strutturali dei fattori di rischio per comportamenti sessuali dannosi;

42 Implementare i gruppi di lavoro nella comunità scolastiche, nei centri di aggregazione giovanile; garanzia della assistenza e tutela della privacy Implementare i gruppi di lavoro nella comunità scolastiche, nei centri di aggregazione giovanile; garanzia della assistenza e tutela della privacy

43 supporto delle strutture territoriali mediante inserimento dellAndrologo nelle strutture Consultoriali; attivazione di una rete di specialisti Andrologi sul territorio; supporto delle strutture territoriali mediante inserimento dellAndrologo nelle strutture Consultoriali; attivazione di una rete di specialisti Andrologi sul territorio;

44 La comunità scientifica deve quindi recepire le nuove tendenze sociali e fronteggiare certe dinamiche giovanili che abbiano un impatto negativo sulla pianificazione familiare e quindi sulla collettività La comunità scientifica deve quindi recepire le nuove tendenze sociali e fronteggiare certe dinamiche giovanili che abbiano un impatto negativo sulla pianificazione familiare e quindi sulla collettività

45


Scaricare ppt "U.O.C. Urologia II – Andrologia e Riproduzione Assistita European Training Centre for Clinical Andrology certified by EUROPEAN ACADEMY of ANDROLOGY LE."

Presentazioni simili


Annunci Google