La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL LAVORO AGRICOLO Riferimento: Guerrieri G., Pennacchi F. Sediari T., Istituzioni di Economia e Politica Agraria, Edagricole, Bologna, 1995 CAPITOLO 11.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL LAVORO AGRICOLO Riferimento: Guerrieri G., Pennacchi F. Sediari T., Istituzioni di Economia e Politica Agraria, Edagricole, Bologna, 1995 CAPITOLO 11."— Transcript della presentazione:

1 IL LAVORO AGRICOLO Riferimento: Guerrieri G., Pennacchi F. Sediari T., Istituzioni di Economia e Politica Agraria, Edagricole, Bologna, 1995 CAPITOLO 11

2 POPOLAZIONE RESIDENTE E POPOLAZIONE ATTIVA - Popolazione attiva e popolazione non attiva - Classificazione della popolazione attiva: - occupati ; - disoccupati: - in cerca di nuova occupazione; - in cerca di prima occupazione. - Suddivisione degli occupati per settore di attività economica - Trend della popolazione residente ed attiva in Italia: - dalla società agricola a quella industriale, a quella post- industriale o post-moderna; - il processo di terziarizzazione delleconomia; - gli effetti dei cambiamenti sociali sulloccupazione agricola.

3 LE SPECIFICITA DEL LAVORO AGRICOLO - Classificazione dei lavoratori agricoli: lavoratori autonomi e lavoratori dipendenti (salariati); in base al diverso grado di interessamento dei lavoratori alla produzione: o lavoratori interessati: in forma integrale; in forma parziaria; o lavoratori non interessati; salariati a tempo indeterminato; salariati a tempo determinato; o figure miste; il contoterzismo. - I caratteri del lavoro agricolo: - varietà; - variabilità; - i calendari di lavoro. - Il part-time in agricoltura.

4 SITUAZIONE DELLOCCUPAZIONE AGRICOLA IN ITALIA - Popolazione agricola e popolazione rurale - Evoluzione della popolazione attiva in Italia - la fase dellesodo; - esodo agricolo ed esoso rurale; - lesodo delle categorie di lavoro non professionale; - stabilità e saldo positivo delle categorie di lavoro professionale; - diffusione del part-time. - Aziende agricole ed occupati agricoli - 2,5 milioni di aziende agricole - 8 milioni di persone presenti nelle aziende agricole; occupati agricoli.

5 PROBLEMI STRUTTURALI DEL LAVORO AGRICOLO - Invecchiamento della popolazione attiva agricola - occupati agricoli per classi di età - Distribuzione territoriale diversificata; - Femminilizzazione del lavoro agricolo - Posizione professionale - evoluzione del lavoratori dipendenti/indipendenti - Problemi economici del lavoro agricolo - Lavoro agricolo ed immigrati extracomunitari - la carenza della manodopera in agricoltura - immigrazione e problemi nellutilizzo di manodopera extracomunitaria.

6 Contrattazione sindacale e previdenza La contrattazione sindacale: accordi tra lavoratori e datori di lavoro relativo al livello salariale ed alle condizioni di lavoro. Specificità della contrattazione collettiva in agricoltura: - effettività contrattuale; - articolazione territoriale. I contratti collettivi Le categorie professionali degli operai agricoli La previdenza in agricoltura: - versamenti contributi INPS (ex-SCAU) da parte di lavoratori dipendenti e lavoratori autonomi; - forte sperequazione tra contributi versati dai lavoratori e le prestazioni ad essi erogate; - circolazione caotica di prestazioni lavorative di breve durata.


Scaricare ppt "IL LAVORO AGRICOLO Riferimento: Guerrieri G., Pennacchi F. Sediari T., Istituzioni di Economia e Politica Agraria, Edagricole, Bologna, 1995 CAPITOLO 11."

Presentazioni simili


Annunci Google