La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione NUOVO SISTEMA DI CONVENZIONI TRA IL COMUNE DI BOLOGNA E LE SCUOLE DINFANZIA PARITARIE PRIVATE Bologna, 19 giugno 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione NUOVO SISTEMA DI CONVENZIONI TRA IL COMUNE DI BOLOGNA E LE SCUOLE DINFANZIA PARITARIE PRIVATE Bologna, 19 giugno 2012."— Transcript della presentazione:

1 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione NUOVO SISTEMA DI CONVENZIONI TRA IL COMUNE DI BOLOGNA E LE SCUOLE DINFANZIA PARITARIE PRIVATE Bologna, 19 giugno 2012

2 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione Il sistema nazionale distruzione delle scuole dinfanzia Il sistema regionale delle scuole dinfanzia Il sistema integrato bolognese delle scuole dinfanzia Indirizzi per la prosecuzione delle convenzioni fra i quartieri cittadini e i gestori delle scuole dInfanzia paritarie I contenuti del nuovo sistema di convenzioni Il sistema di monitoraggio delle convenzioni Bologna, 19 giugno 2012

3 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione IL SISTEMA Il legislatore ha prefigurato un sistema scolastico per i bambini da 3 a 5 anni costituito da: - scuole dellinfanzia statali - scuole dellinfanzia non statali: - paritarie (private o degli Enti Locali) - non paritarie (private o degli Enti Locali) Ai sensi della legge di parità, fanno parte del sistema nazionale di istruzione le scuole statali e le scuole riconosciute paritarie; entrambe le categorie, pertanto, assolvono ad un servizio pubblico. Bologna, 19 giugno 2012

4 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO Legge 10 marzo 2000, n. 62, Norme per la parità scolastica e disposizioni sul diritto allo studio e allistruzione Legge 3 febbraio 2006, n. 27, Norme in materia di scuole non statali DM 29 novembre 2007, n. 267, Regolamento recante disciplina delle modalità procedimentali per il riconoscimento della parità scolastica e per il suo mantenimento DM 29 novembre 2007, n. 263, Regolamento recante disciplina delle modalità procedimentali per linclusione e il mantenimento nellelenco regionale delle scuole non paritarie DM 9 gennaio 2008, n. 23, Regolamento in materia di convenzioni con le scuole primarie paritarie DM del 10 ottobre 2008, n. 82, Linee guida per linclusione nellelenco regionale delle scuole paritarie DM del 10 ottobre 2008, n. 83, Linee guida per il riconoscimento della parità scolastica e il suo mantenimento DM del 10 ottobre 2008, n. 84, Linee guida per lattuazione delle norme in materia di convenzioni con le scuole primarie paritarie DLgs 16 aprile 1994, n. 297, Testo unico Bologna, 19 giugno 2012

5 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione REQUISITI PER IL RICONOSCIMENTO DELLA PARITA SCOLASTICA – L. 62/2000 E DM 83/2008 COMMA 4 ART. 1 L. 62/2000 La parità è riconosciuta alle scuole non statali che ne fanno richiesta e che, in possesso dei seguenti requisiti, si impegnano espressamente a dare attuazione a quanto previsto dai commi 2 e 3: a) un progetto educativo in armonia con i princípi della Costituzione; un piano dell'offerta formativa conforme agli ordinamenti e alle disposizioni vigenti; attestazione della titolarità della gestione e la pubblicità dei bilanci; b) la disponibilità di locali, arredi e attrezzature didattiche propri del tipo di scuola e conformi alle norme vigenti; c) l'istituzione e il funzionamento degli organi collegiali improntati alla partecipazione democratica; (segue) Bologna, 19 giugno 2012

6 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione d) l'iscrizione alla scuola per tutti gli studenti i cui genitori ne facciano richiesta, purché in possesso di un titolo di studio valido per l'iscrizione alla classe che essi intendono frequentare; e) l'applicazione delle norme vigenti in materia di inserimento di studenti con handicap o in condizioni di svantaggio; f) l'organica costituzione di corsi completi: non può essere riconosciuta la parità a singole classi, tranne che in fase di istituzione di nuovi corsi completi, ad iniziare dalla prima classe; g) personale docente fornito del titolo di abilitazione; h) contratti individuali di lavoro per personale dirigente e insegnante che rispettino i contratti collettivi nazionali di settore. Bologna, 19 giugno 2012

7 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione I titoli di studio I docenti della scuola dellinfanzia paritaria debbono essere in possesso di idonei titoli di studio con valore abilitante: - laurea in scienza della formazione primaria indirizzo infanzia - diploma di scuola o istituto magistrale conseguito prima del 2001 Precisazione del D.M. 83/2008: Al personale docente in servizio presso le scuole dellinfanzia paritarie è riconosciuto il valore abilitante allinsegnamento dei titoli di studio di cui allarticolo 334 del decreto legislativo n. 297 del Il rapporto di lavoro La legge di parità prevede per i soggetti gestori lobbligo di applicare al personale docente i contratti collettivi nazionali di categoria. Bologna, 19 giugno 2012

8 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione LA SCUOLA DELLINFANZIA NON STATALE – I DATI NAZIONALI La scuola dellinfanzia non statale complessivamente intesa, paritaria e non paritaria, copre a livello nazionale il 39% dellutenza complessiva Il 9% è dato dallintervento diretto degli Enti Locali Il 30% è coperto dallintervento dei soggetti privati religiosi e laici Fonte: Miur a.s. 2009/2010 Bologna, 19 giugno 2012

9 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione La distribuzione territoriale delle scuole comunali La distribuzione sul territorio nazionale è decisamente disomogenea e varia sia per aree (nord, centro, sud) che per suddivisione regionale e in alcuni casi provinciale. A titolo esemplificativo: nel sud e nelle isole le scuole comunali sono poco diffuse (7,5-9% del totale), nel nord la presenza statale e comunale non supera in media il 50%. nel centro il rapporto fra le diverse tipologie è di norma equilibrato su quote di circa il % per ciascuna Bologna, 19 giugno 2012

10 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione LA SCUOLA DELLINFANZIA NON STATALE - I DATI DELLEMILIA- ROMAGNA La scuola dellinfanzia non statale complessivamente intesa, paritaria e non paritaria, copre a livello regionale il 54% dellutenza complessiva Il 20% è dato dallintervento diretto degli Enti Locali Il 34% è coperto dallintervento dei soggetti privati religiosi e laici Fonte: Regione Emilia-Romana – a.s. 2010/2011 Bologna, 19 giugno 2012

11 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione Bologna, 19 giugno 2012

12 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione LA SCUOLA DELLINFANZIA NON STATALE - I DATI DEL COMUNE DI BOLOGNA La scuola dellinfanzia non statale complessivamente intesa, paritaria e non paritaria, copre nel Comune di Bologna l83% dellutenza complessiva Il 60% è dato dallintervento diretto degli Enti Locali Il 23% è coperto dallintervento dei soggetti privati religiosi e laici Fonte: Comune di Bologna – a.s. 2011/2012 Bologna, 19 giugno 2012

13 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione Bologna, 19 giugno 2012

14 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione IL SISTEMA CITTADINO DELLE SCUOLE DINFANZIA – I DATI SISTEMA INTEGRATO (SCUOLE STATALI, PARITARIE COMUNALI E PARITARIE PRIVATE) 25 scuole statali 63 sezioni posti 70 scuole paritarie comunali 208 sezioni posti 28 paritarie aderenti alla Fism 71 sezioni posti (di cui 26 convenzionate) 1 paritaria non aderente Fism 3 sezioni - 60 posti (Associazione Steineriana convenzionata) SCUOLE NON PARITARIE 4 non paritarie (nessuna convenzionata) 10 sezioni posti Bologna, 19 giugno 2012

15 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione Scuola dinfanzia: sistema integrato anno Iscritti complessivi al sistema integrato 8883 Residenti in età da scuola 94% Tasso di copertura del sistema integrato Scuole comunali 5137 iscritti Scuole statali 1495 iscritti Scuole convenzionate 1726 iscritti Scuole comunali 5137 iscritti Scuole statali 1495 iscritti Scuole convenzionate 1726 iscritti

16 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione Bologna, 19 giugno 2012 l'obiettivo della GENERALIZZAZIONE della scuola d'infanzia (azzeramento della lista dattesa, entro il mese di novembre di ogni anno) è stato perseguito negli anni, coerentemente con la legge nazionale 62/2000, attraverso lo sviluppo del sistema integrato, costituito da scuole dell'infanzia statali, comunali e private paritarie (convenzionate) L'A.C. ha promosso accordi di collaborazione con le scuole private paritarie, definendo modalità e criteri per la sottoscrizione di convenzioni (c.d. sistema delle convenzioni) Premessa INDIRIZZI

17 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione Bologna, 19 giugno 2012 ANDAMENTO CONTRIBUTI ALLE PRIVATE CONVENZIONATE NEL COMUNE DI BOLOGNA NEL PERIODO

18 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione Bologna, 19 giugno 2012 Individuazione di obiettivi condivisi e coerenti, ma originali e aggiuntivi rispetto a quanto previsto dalla normativa sulla parità e sul diritto allo studio: + integrazione gestionale + qualità dellofferta formativa + equità tariffaria + trasparenza attraverso il riequilibrio nel sistema del peso della parte fissa a favore della parte variabile e la parallela revisione degli indicatori di qualità e di criticità Obiettivi INDIRIZZI

19 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione CONTENUTI DEL NUOVO SISTEMA DI CONVENZIONI Bologna, 19 giugno 2012

20 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione Bologna, 19 giugno 2012 favoriscono la gestione integrata del sistema cittadino delle scuole dinfanzia promuovono lo sviluppo della qualità dellofferta educativa in tutte le tipologie di gestione presenti facilitano laccesso alle famiglie residenti e a reddito medio basso promuovono una informazione su tutte le scuole presenti sul territorio Il Gestore e il Comune/Quartiere, in collaborazione CONTENUTI

21 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione Bologna, 19 giugno 2012 assicurare la precedenza ai bambini residenti nella città di Bologna o equiparati favorire il tendenziale azzeramento delle domande in lista di attesa a mantenere ed aggiornare gli standard di qualità del servizio a favorire la partecipazione delle famiglie alla vita della scuola attraverso la costituzione e la regolare attività di organi collegiali Il Gestore si impegna a: CONTENUTI

22 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione STRUMENTI ATTUATIVI DEL NUOVO SISTEMA CONVENZIONI Bologna, 19 giugno 2012

23 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione Bologna, 19 giugno 2012 Contributi a carico dellamministrazione comunale CONTRIBUTI FISSI euro per ogni sezione quale contributo per le spese di funzionamento in analogia con le scuole statali euro per scuola finalizzato al servizio di coordinamento pedagogico (per promozione di progetti di formazione e qualificazione offerta formativa) e monitoraggio delle convenzioni A partire dalla.s. 2008/09 il contributo per sezione viene aumentato o ridotto in base rispettivamente agli indicatori di qualità e criticità definiti con il nuovo sistema la tipologia di contributo per scuola verrà aumentato o meno di un importo corrispondente al risultato raggiunto in ordine al quadro degli obiettivi di miglioramento

24 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione Bologna, 19 giugno Contributi a carico dellamministrazione comunale CONTRIBUTI VARIABILI Indicatori di qualità maturati nel corso della.s. di riferimento Sistema tariffario differenziato standard: 3 fasce in base a reddito, sconti per pluriutenza, costo annuo onnicomprensivo, al netto del pasto e serv. integr., inferiore a euro annuali Adozione di uno o più strumenti finalizzati ad implementare un sistema di autovalutazione della qualità Attivazione di progetti di qualificazione dellofferta formativa e/o il sostegno alla genitorialità aumento del contributo comunale per scuola di euro aumento del contributo comunale per scuola pari a

25 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione Bologna, 19 giugno Contributi a carico dellamministrazione comunale CONTRIBUTI VARIABILI Indicatori di qualità maturati nel corso della.s. di riferimento Numero di famiglie iscritte e frequentanti destinatarie di contributo in luogo della refezione scolastica Numero di iscritti stranieri pari a 4 per scuola e/o di bambini disabili (1 per scuola) Qualificazione ammissione bambini anticipatari in numero pari a 4 per scuola (secondo la normativa nazionale e gli accordi regionali vigenti) contributo comunale per scuola, pari a 800 euro pro capite per ciascun iscritto aumento del contributo comunale per scuola pari a euro aumento del contributo comunale per scuola pari a

26 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione Bologna, 19 giugno Indicatori di criticità maturati nel corso dellanno scolastico di riferimento Saldo di bilancio attivo pari o superiore a euro Numero iscritti residenti nei comuni della provincia in numero pari o superiore a 5 per sezione Assenza o non pubblicizzazione o non conformità della Carta dei Servizi Non conformità documentazione a rendiconto (quadro entrate e uscite, rendiconto indicatori, scheda informativa servizio anno successivo) Per ognuno degli indicatori maturati si applica una riduzione del contributo comunale per sezione pari a euro

27 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione Bologna, 19 giugno Indicatori di criticità maturati nel corso dellanno scolastico di riferimento Non conformità sistema tariffario standard (differenziazione, max euro annuo omnicomprensivo netto pasto e serv integr., rateizzazione) Carente gestione del sistema informativo Costo annuo onnicomprensivo di frequenza a tempo pieno (senza refezione ed eventuali servizi integrativi) superiore a 3.500, 4.000, euro Per ognuno degli indicatori maturati si applica una riduzione del contributo comunale per sezione pari a euro Riduzione del 20%, 50%,100% del contributo fisso sulle spese di funzionamento se il costo annuo onnicomprensivo supera gli importi soglia di 3500, 4000, 5000 euro anno indicati sopra che corrispondono circa al 55%, 65%,75% del costo medio annuo di un posto di scuola infanzia comunale

28 COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione SISTEMA DI MONITORAGGIO Il sistema delle convenzioni prevede strumenti di monitoraggio, che in particolare riguardano: L - La completezza della scheda informativa del servizio - ll sistema tariffario (grado di differenziazione, livelli, ecc.) - Limmissione dati sulla tipologia di utenza nel sistema informativo del Comune (handicap, stranieri, anticipatari) L - La carta dei servizi L - La pubblicità del bilancio (quadro entrate e uscite) L - La rendicontazione dellutilizzo dei contributi pubblici - Laccesso alla documentazione depositata presso USR Bologna, 19 giugno 2012


Scaricare ppt "COMUNE DI BOLOGNA Settore Istruzione NUOVO SISTEMA DI CONVENZIONI TRA IL COMUNE DI BOLOGNA E LE SCUOLE DINFANZIA PARITARIE PRIVATE Bologna, 19 giugno 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google