La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SINTASSI E SEMANTICA DEGLI ARRAY BIDIMENSIONALI Array Multidimensionale: un array per il quale sono necessarie più espressioni per accedere ad uno dei.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SINTASSI E SEMANTICA DEGLI ARRAY BIDIMENSIONALI Array Multidimensionale: un array per il quale sono necessarie più espressioni per accedere ad uno dei."— Transcript della presentazione:

1

2 SINTASSI E SEMANTICA DEGLI ARRAY BIDIMENSIONALI Array Multidimensionale: un array per il quale sono necessarie più espressioni per accedere ad uno dei suoi elementi Dimensione di un Array: numero di espressioni di sub-range richieste per accedere ad un elemento dellarray.

3 Dichiarazione di ARRAY TYPE Sub-range1=1..Max1 Sub-range2=1..Max2 NomeArray = ARRAY[Sub-range1,Sub-range2] OF real, ARRAY [ ] Type del sub-range OF Type

4 TYPE Sub-range1=1..Max1 Sub-range2=1..Max2 NomeArray = ARRAY[Sub-range1,Sub-range2] OF real VAR VotoStudente, Studente,Test : integer; Risultati: ArrayRisultati; BEGIN VotoStudente:=Risultati[Studente,Test], Accesso allarray [ ] espressioni dei sub-range identificatore

5 TEST STUDENTI TotaleStudenti=66 TotaleTest=5 Le righe rappresentano gli studenti. Le colonne rappresentano i test. Nelle caselle ci sono i risultati che ogni studente ha conseguito nei singoli test. 9 26

6 CONST MassimoStudenti=75; MasimoTest=10; TYPE TipoNumStud = 1.. MassimoStudenti; TipoNumTest = 1.. MasimoTest; ArrayRisultati = ARRAY[TipoNumStud, TipoNumTest ] OF integer; VAR TotaleStudenti, TotaleTest : integer; Risultati: ArrayRisultati; Esempio: Risultati[3,2]=28 lo studente 3 ha conseguito nel test 2 il risultato di 28.

7 Notare che non tutti gli elementi dellarray possono essere necessariamente riempiti, per cui ad alcune caselle non è assegnato nessun valore. Ogni riga e ogni colonna dellarray possono essere visti come array mono-dimensionali. Ad essi può quindi essere attribuito un significato preciso. Esempio: Nel caso dellarray precedente considerando la sola riga i-esima essa rappresenta i voti conseguiti dallo studente i-esimo nei test effettuati. Quindi ad esempio potremmo calcolare la media relativa allo studente i-esimo. Analogamente la colonna k-esima rappresenta i voti conseguiti da tutti gli studenti nel test k. Anche in questo caso potremmo fare la media ottenuta dagli studenti per quel test.

8 REGOLA 1 Accedere ad un array bidimensionale con una espressione coerente con lordine in cui larray è stato definito. Esempio: per sapere il voto che nel test 5 ha preso lo studente 3 bisogna consultare Risultati[3,5] e non Risultati[5,3] REGOLA 2 Assegnare sempre un valore alle variabili adoperate per accedere agli elementi di un array. Esempio: se vogliamo scrivere i risultati in Risultati[X,Y] le variabili X e Y devono essere state preventivamente istanziate.

9 FUNCTION MediaCorso(VAR Risultati: ArrayRisultati; NumTest, TotaleStudenti: integer): real; {calcola la media dei voti degli studenti del corso dato il test} VAR StudenteNo, SommaVoti: integer; BEGIN SommaVoti:=0; FOR StudenteNo=1 TO TotaleStudenti DO SommaVoti=SommaVoti+Risultati[StudenteNo,NumTest]; MediaCorso:=SommaVoti/ TotaleStudenti END;

10 Così come avviene per gli array monodimensionali possiamo utilizzare subrange dei tipi più diversi purché ordinali. Esempio Si vuole costruire un array in cui ogni colonna rappresenta un piccolo paese, massimo mille abitanti, e per ogni paese vogliamo registrare il nome degli abitanti. Larray quindi è di tipo stringa per cui nelle caselle vuote ci sarà la stringa nulla. CONST MassimoAbitanti=1000; TYPE TipoStringa=STRING[50]; SubrangeAbitanti=1.. MassimoAbitanti; NomePaesi=(Nessuno, Acerra, Afragola, Capri, Casoria, Ischia, Procida); NomeArray: ARRAY[SubrangeAbitanti,NomePaesi] OF TipoStringa; VAR Abitanti: NomeArray;

11 AcerraAfragolaCapriIschiaProcida Esposito A. Bianchi G. Rossi A.Russo T. Annibale T.Cesare G. Tirchio F. Ricco S.Orofino T. Esca T. Argento T.Diamante A.Orazio P. Romeo A. Rendina A.

12 Si noti che i dati presenti nellarray potrebbero essere organizzati nelle maniere più diverse: per età del cittadino alfabetico per importanza sociale etc. Noto il criterio con cui i dati sono inseriti si possono progettare opportuni algoritmi di ricerca e ordinamento.

13 Altri esempi di array bidimensionali sono le scacchiere per il gioco degli scacchi o della dama. TCAQRACT PPPPPPPP XXXXXXXX XXXXXXXX XXXXXXXX XXXXXXXX tcaqract pppppppp H G F E D C A B TYPE TipoScacchiera: ARRAY[A,..H,1..8] OF char; VAR Scacchiera:TipoScacchiera;

14 ABC D E Prodotto IndiceVend CONST MaxVend=100; TYPE TipoVend=1..MaxVend; TipoProd=A..E; ArrayVendite=ARRAY[TipoVend,TipoProd] OF integer; VAR Venduto:ArrayVendite; TotVenditori:TipoVend; ALGORITMI PER LELABORAZIONE DI ARRAY BIDIMENSIONALI

15 ELABORAZIONE RIGA PER COLONNA FOR IndiceRiga PrimaRiga TO UltimaRiga DO FOR IndiceColonna PrimaColonna TO UltimaColonna DO elabora UnArray[IndiceRiga,IndiceColonna] ELABORAZIONE COLONNA PER RIGA FOR IndiceColonna PrimaColonna TO UltimaColonna DO FOR IndiceRiga PrimaRiga TO UltimaRiga DO elabora UnArray[IndiceRiga,IndiceColonna]

16 ELABORAZIONE PER SINGOLA RIGA Assegna un IndiceRiga FOR IndiceColonna PrimaColonna TO UltimaColonna DO elabora UnArray[IndiceRiga,IndiceColonna] ELABORAZIONE PER SINGOLA COLONNA Assegna un IndiceColonna FOR IndiceRiga PrimaRiga TO UltimaRiga DO elabora UnArray[IndiceRiga,IndiceColonna]

17 PROCEDURA DI LETTURA DA UN FILE E SCRITTURA IN UN ARRAY PROCEDURE LeggiFile(VAR TotVenditori: TipoVend; VAR Venduto: ArrayVend; VAR VendFile: text); VAR IndiceVend: TipoVend; Prodotto: TipoProd ; BEGIN reset(VendFile); readln(VendFile,TotVenditori); FOR IndiceVend:=1 TO TotVenditori DO BEGIN FOR Prodotto:=A TO E DO read(VendFile, Venduto[IndiceVend, Prodotto]); readln(VendFile) END END; CONST MaxVend=100; TYPE TipoVend=1..MaxVend; TipoProd=A..E; ArrayVendite=ARRAY[TipoVend,TipoProd] OF integer; VAR Venduto:ArrayVendite; TotVenditori:TipoVend;

18 PROCEDURA DI ELABORAZIONE COLONNA PER RIGA DI UN ARRAY PROCEDURE ElaboraPerRiga(VAR Venduto: ArrayVend; VAR TotVenditori: TipoVend;) VAR IndiceVend: TipoVend; Prodotto: TipoProd ; Somma: integer; BEGIN FOR Prodotto:=A TO E DO BEGIN Somma:=0; FOR IndiceVend:=1 TO TotVenditori DO Somma:=Somma+ Venduto[IndiceVend, Prodotto]; writeln(Del prodotto,Prodotto, si sono venduti,Somma:1, pezzi.) END END; Prodotto IndiceVend CONST MaxVend=100; TYPE TipoVend=1..MaxVend; TipoProd=A..E; ArrayVendite=ARRAY[TipoVend,TipoProd] OF integer; VAR Venduto:ArrayVendite; TotVenditori:TipoVend;

19 PROGRAM ElaboraBidi(output,VendFile); CONST MaxVend=100; TYPE TipoVend=1..MaxVend; TipoProd='A'..'E'; ArrayVendite=ARRAY[TipoVend,TipoProd] OF integer; VAR VendFile:text; Venduto:ArrayVendite; TotVenditori:TipoVend; PROCEDURE LeggiFile(VAR TotVenditori: TipoVend; VAR Venduto: ArrayVendite; VAR VendFile: text); ………………………………………. PROCEDURE ElaboraPerRiga(VAR Venduto: ArrayVendite; VAR TotVenditori: TipoVend); ………………………………………. PROCEDURE Stampa(VAR Venduto: ArrayVendite; VAR TotVenditori: TipoVend); ………………………………………. BEGIN LeggiFile(TotVenditori,Venduto,VendFile); Stampa(Venduto,TotVenditori); ElaboraPerRiga(Venduto,TotVenditori); readln END.

20 Turbo Pascal Version 7.0 Copyright (c) 1983,92 Borland International A B C D E Del prodotto A si sono venduti 140 pezzi. Del prodotto B si sono venduti 151 pezzi. Del prodotto C si sono venduti 140 pezzi. Del prodotto D si sono venduti 152 pezzi. Del prodotto E si sono venduti 161 pezzi.

21 Un caso di studio Gestione stipendi impiegati Supponiamo di avere N impiegati. Ogni impiegato ha una sua paga oraria. Gli stipendi vengono pagati ogni settimana sulla base delle ore lavorate. Nel caso limpiegato lavori il Sabato o la Domenica la paga raddoppia. I dati sono così strutturati. File con la paga oraria degli impiegati. File settimanale contenente nel primo rigo la data in formato stringa e il numero totale di impiegati. Dal secondo rigo in poi contiene: Cognome^ e le ore lavorate nei 7 giorni. Es. Rossi^ Calcolare per ogni impiegato la paga della settimana, le ore totali lavorate, le ore totali lavorate ogni giorno da tutti gli impiegati, il totale complessivo delle ore e delle paghe.

22 Input Settimana: 18-24/12/2000 Output Settimana del 18-24/12/2000 Rossi ha lavorato 24 ore. Totale busta paga : Lit Bianchi ha lavorato 30 ore. Totale busta paga : Lit …………………………… Totale ore lavorate dalle 7 unità di personale: 870 Totale costo personale: File PagaOrar ……………... File Or /12/2000^ 7 Rossi^ Bianchi^ ……………...

23 Pseudo codice AssegnaFileDati(FPaghe,FSett); {leggi e apri i File dati Orxxyyzz e PagOrar} LeggiPaghe(FPaghe,POraria);{leggi PagOrar e metti dati nell'Array POraria} LeggiPrimoRigo(FSett,Data,NImp); {leggi primo rigo di Orxxyyzz, Data, NImp} LeggiSettimana(FSett,Settimana,Nomi,NImp); {legge NImp righi di Orxxyyzz dopo il primo e mette i dati nell'Array Settimana} CalcolaPagaSettimanale(POraria, Settimana, Nomi,NImp,Data); {calcola le paghe e le stampa}

24 Rappresentazione Grafica AssegnaFileDati LeggiPagheLeggiPrimoRigoLeggiSettimana CalcolaPagheSettimanali LeggiRigo Fpaghe FSett Fpaghe POraria FSett Data NImp FSett Settimana Nomi POraria Settimana Nomi Nimp Data FSett Data FSett Nome

25 PROGRAM Paghe(input,output,FPaghe,FSett); {leggi dai File dati Orxxyyzz e PagOrar le ore lavorate e le paghe orarie e calcola la paga per ogni impiegato} CONST MaxImp=25; TYPE TipoStringa=STRING[30]; TipoGiorni=(Nessuno, Dom,Lun,Mar,Mer,Gio,Ven,Sab); TipoSett=ARRAY[1..MaxImp,Dom..Sab] OF real; TipoOrar=ARRAY[1..MaxImp] OF real; TipoNome=ARRAY[1..MaxImp] OF TipoStringa; VAR FPaghe, FSett:text; Settimana:TipoSett; POraria:TipoOrar; NImp:integer; Data:TipoStringa; Nomi:TipoNome; PROCEDURE AssegnaFileDati(VAR FPaghe1,FSett1:text); BEGINEND; PROCEDURE LeggiStringa(VAR Fsett1:text;VAR Data1:TipoStringa); BEGINEND; PROCEDURE LeggiPrimoRigo(VAR FSett1:text;VAR Data1:TipoStringa; VAR NImp1:integer); BEGINEND; PROCEDURE LeggiPaghe(VAR FPaghe1:text;VAR POraria:TipoOrar); BEGINEND; PROCEDURE LeggiSettimana(VAR FSett2:text; VAR Settimana1:TipoSett; VAR Nomi1:TipoNome;NImp1:integer); {legge NImp righi di Orxxyyzz dopo il primo e mette i dati nell'Array Settimana} BEGINEND; PROCEDURE CalcolaPagaSettimanale(VAR POraria1:TipoOrar; VAR Settimana1:TipoSett;VAR Nomi1:TipoNome;NImp1:integer;Data1:TipoStringa); {calcola le paghe e le stampa} BEGINEND;

26 {******************* BODY *******************************} BEGIN AssegnaFileDati(FPaghe,FSett); {leggi e apri i File dati Orxxyyzz e PagOrar} LeggiPaghe(FPaghe,POraria);{legge PagOrar e metti dati nell'Array POraria} LeggiPrimoRigo(FSett,Data,NImp); {legge primo rigo di Orxxyyzz, Data, NImp} LeggiSettimana(FSett,Settimana,Nomi,NImp); {legge NImp righi di Orxxyyzz dopo il primo e mette i dati nell'Array Settimana} CalcolaPagaSettimanale(POraria, Settimana, Nomi,NImp,Data); {calcola le paghe e le stampa} readln END.

27 ARRAY A TRE DIMENSIONI ……………...…27…….……… Bari Roma Napoli Venezia 31 Lotto:ARRAY[Bari..Venezia,1..52,90..99] OF 1..90;


Scaricare ppt "SINTASSI E SEMANTICA DEGLI ARRAY BIDIMENSIONALI Array Multidimensionale: un array per il quale sono necessarie più espressioni per accedere ad uno dei."

Presentazioni simili


Annunci Google