La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il primo triumvirato. Pompeo e Crasso Gneo Pompeo (106-48 a.C.) Giovane generale, nel 77 a.C. fu incaricato dal Senato di reprimere una pericolosa rivolta.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il primo triumvirato. Pompeo e Crasso Gneo Pompeo (106-48 a.C.) Giovane generale, nel 77 a.C. fu incaricato dal Senato di reprimere una pericolosa rivolta."— Transcript della presentazione:

1 Il primo triumvirato

2 Pompeo e Crasso Gneo Pompeo ( a.C.) Giovane generale, nel 77 a.C. fu incaricato dal Senato di reprimere una pericolosa rivolta esplosa nella penisola iberica. Gneo Pompeo ( a.C.) Giovane generale, nel 77 a.C. fu incaricato dal Senato di reprimere una pericolosa rivolta esplosa nella penisola iberica. In Spagna, i seguaci di Mario, guidati da Quinto Sertorio, avevano creato una sorta di regno autonomo, appoggiato dalle popolazioni locali. La guerra (76-72 a.C.) si concluse con la vittoria di Pompeo. Marco Licinio Crasso ( a.C.) Seguace di Silla, tra gli uomini più ricchi di Roma. Il Senato gli affidò il compito di domare la rivolta degli schiavi. Marco Licinio Crasso ( a.C.) Seguace di Silla, tra gli uomini più ricchi di Roma. Il Senato gli affidò il compito di domare la rivolta degli schiavi. Nel 73 a.C. scoppiò una ribellione degli schiavi, guidati da Spartaco. Da Capua la rivolta si estese in tutta Italia, coinvolgendo migliaia di schiavi. Nel 71 a.C. le legioni di Crasso riuscirono finalmente ad accerchiare e vincere Spartaco e i suoi seguaci.

3 Il primo triumvirato Il consolato di Pompeo e Crasso Con le rispettive vittorie militari, Pompeo e Crasso si erano imposti sulla scena politica di Roma. Anziché combattersi, decisero di sostenersi vicendevolmente per lelezione consolare del 70 d.C. Nessuno dei due possedeva i requisiti necessari previsti dalla legge sillana sulla carriera politica (cursus honorum): non avevano ricoperto quelle magistrature minori che, secondo la legge, potevano aprire la strada al consolato. Assicuratisi il favore dei popolari, e forti dellappoggio delle loro legioni stanziate fuori Roma, Pompeo e Crasso conquistarono il consolato. Assicuratisi il favore dei popolari, e forti dellappoggio delle loro legioni stanziate fuori Roma, Pompeo e Crasso conquistarono il consolato. Il Senato intendeva far rispettare la legge e impedire lelezione dei due generali, anche perché temeva la popolarità che essi avevano conquistato.

4 Il primo triumvirato Le campagne di Pompeo Terminato lanno del consolato, Pompeo rifiutò il governo di una provincia e decise di rimanere a Roma, cercando di aumentare il proprio prestigio e il proprio potere. Nel 67 a.C. il Senato gli concesse per tre anni poteri straordinari su tutto il Mediterraneo. In soli tre mesi Pompeo riuscì a sconfiggere i pirati, che infestavano il mare mettendo a rischio i commerci. Lanno seguente il Senato gli affidò il comando della spedizione contro Mitridate che, sconfitto da Silla, aveva ripreso la sua politica espansionistica in Oriente. Tra il 66 e il 65 a.C. Pompeo conquistò il regno del Ponto. Assoggettò lArmenia e invase la Siria, che divenne provincia. Conquistò Gerusalemme e sottomise la Giudea. Pompeo riuscì a dare una stabile organizzazione ai domini orientali di Roma, pacificando tutta larea: in questo modo favorì i commerci e gli affari e assicurò a se stesso un alto prestigio e una grande popolarità.

5 Il primo triumvirato La congiura di Catilina Lucio Sergio Catilina Discendente di una famiglia patrizia ormai decaduta, aveva appoggiato Silla durante la guerra civile. Lucio Sergio Catilina Discendente di una famiglia patrizia ormai decaduta, aveva appoggiato Silla durante la guerra civile. Per due volte si candidò al consolato, ma non ebbe successo. Raccolto attorno a sé lo scontento di molti, ordì una congiura che prevedeva uninsurrezione a Roma e lassassinio dei consoli. Marco Tullio Cicerone, uno dei due consoli, scoprì il piano di Catilina e lo denunciò al Senato, che sancì la condanna a morte di tutti i congiurati. Marco Tullio Cicerone, uno dei due consoli, scoprì il piano di Catilina e lo denunciò al Senato, che sancì la condanna a morte di tutti i congiurati. Catilina scappò da Roma e cercò di organizzare lesercito che aveva reclutato in Etruria. Il Senato, convinto da Cicerone, inviò in Etruria due eserciti. Nel 62 a.C. Catilina fu sconfitto e ucciso vicino a Pistoia.

6 Il primo triumvirato Dopo le vittorie in Oriente, nel 62 a.C. Pompeo sciolse lesercito e tornò a Roma. Al Senato chiese di approvare la sistemazione che aveva dato ai territori orientali e di distribuire terre ai veterani. Il Senato, che temeva la popolarità di Pompeo, non acconsentì e rivendicò per sé la gestione della politica estera. Gaio Giulio Cesare apparteneva a unantica famiglia patrizia, la gens Iulia. Legato ai popolari, tra il 69 e il 61 a.C. Cesare percorse varie tappe del cursus honorum, facendo così carriera politica. Aspirando al consolato, Cesare cercò lappoggio dei gruppi che si opponevano alloligarchia del Senato. Cesare, Pompeo e Crasso si accordarono tra loro e diedero vita al primo triumvirato (60 a.C.). Cesare fu console nel 59 a.C. e ottenne il governo delle Gallie (Cisalpina e Narbonense) e dellIllirico per i cinque anni seguenti. Crasso vide approvata una legge che aumentava il guadagno dei pubblicani nellesazione della tasse dellAsia. Pompeo vide riconosciuta la sistemazione che aveva dato allOriente. Furono inoltre distribuite le terre ai suoi veterani.


Scaricare ppt "Il primo triumvirato. Pompeo e Crasso Gneo Pompeo (106-48 a.C.) Giovane generale, nel 77 a.C. fu incaricato dal Senato di reprimere una pericolosa rivolta."

Presentazioni simili


Annunci Google