La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

OPERATORE OGGETTO IL LAVORO MANUALE 2 1 3 Spazio lavorativo 1= azione fisica diretta 2= feed-back di regolazione 3= adattamento propriocettivo, cinestetico,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "OPERATORE OGGETTO IL LAVORO MANUALE 2 1 3 Spazio lavorativo 1= azione fisica diretta 2= feed-back di regolazione 3= adattamento propriocettivo, cinestetico,"— Transcript della presentazione:

1 OPERATORE OGGETTO IL LAVORO MANUALE Spazio lavorativo 1= azione fisica diretta 2= feed-back di regolazione 3= adattamento propriocettivo, cinestetico, ecc IN SINTESI vi è una retro-azione di contatto

2 IL LAVORO MANUALE CON UTENSILI SEMPLICI Spazio lavorativo OGGETTOOPERATOREUTENSILE = azione mediata 2= retro-azione utensile-operatore 3= retro-azione oggetto-utensile 4= retro-azione percettivo-visuale, ecc. IN SINTESI vi è una retro-azione mediata, loggetto è più distante

3 IL LAVORO CON UNA MACCHINA Spazio lavorativo OGGETTOOPERATOREUTENSILE - Lattività motoria è trasformata - Il riferimento spaziale delloperatore è trasformato nel riferimento proprio della macchina - Le informazioni di ritorno sullo stato (delloggetto e della macchina) sono percepiti in modo mediato (controllo) mediante organi specializzati IN SINTESI lutensile non è più azionato, ma è comandato DISPOSITIVO DI COMANDO DISPOSITIVO DI SEGNALAZIONE

4 IL LAVORO CON UNA MACCHINA AUTOMATICA (ESEMPIO: TORNIO A CONTROLLO NUMERICO) Spazio lavorativo OGGETTO OPERATORE UTENSILE - la parte comando implica la pianificazione - la parte controllo implica la sorveglianza del funzionamento - vi è una separazione logica e temporale tra pianificazione dellazione, comando propriamente detto ed effetti nelloggetto lavorato - le informazioni di ritorno sono filtrate; hanno un carattere percettivo-visivo IN SINTESI la separazione dei due sottosistemi è abbastanza netta e può implicare inconvenienti (tempo di risposta del sistema) DISPOSITIVO DI COMANDO DISPOSITIVO DI SEGNALAZIONE CALCOLATORE COMANDO CONTROLLO

5 LAVORO IN CONDIZIONI DI CONTROLLO DI PROCESSI (ESEMPIO: INDUSTRIA NUCLEARE) - sotto-sistemi separati - sale di controllo, non semplici pannelli - informazioni di ritorno completamente mediate - attività operatore soprattutto di sorveglianza - vi è separazione funzionale tra lattività delloperatore e lesecuzione del compito. Tale separazione (rispetto alla macchina automatica) è anche spaziale (non solo logica e temporale) - con laumento delle separazioni si ha si ha un aumento delle difficoltà a realizzare/correggere il compito da parte delloperatore OGGETTO OPERATORE UTENSILE DISPOSITIVI DI COMANDO Spazio operatoreSpazio del compito CALCOLATORE PER I COMANDI GESTIONE INFORMAZIONI VISUALIZZAZIONE

6 OGGETTO OPERATORE UTENSILE DISPOSITIVI DI COMANDO Spazio operatoreSpazio del compito RIPARTITORE CALCOLATORE PER I COMANDI COORDINATORE GESTIONE INFORMAZIONI DI RITORNO VISUALIZZAZIONE LAVORO COOPERATIVO UOMO-MACCHINA (ESEMPIO: ROBOTICA MEDICA) - linterazione uomo-macchina è rinforzata e resa possibile da un sistema di coordinamento che sincronizza lattività delle due unità U x M - i compiti sono di volta in volta ripartiti. La decisione spetta alloperatore o al sistema esperto collegato al calcolatore di comando - analisi della situazione, osservazione dello stato del sistema e delle componenti, determinazione degli obiettivi, decisioni (ripartizioni) e controllo (coordinamento) sono FUNZIONI COGNITIVE CONDIVISE DALLOPERATORE E DALLA MACCHINA


Scaricare ppt "OPERATORE OGGETTO IL LAVORO MANUALE 2 1 3 Spazio lavorativo 1= azione fisica diretta 2= feed-back di regolazione 3= adattamento propriocettivo, cinestetico,"

Presentazioni simili


Annunci Google