La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Lesperienza di Senza Zaino Daniela Pampaloni Firenze 23 giugno 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Lesperienza di Senza Zaino Daniela Pampaloni Firenze 23 giugno 2011."— Transcript della presentazione:

1 1 Lesperienza di Senza Zaino Daniela Pampaloni Firenze 23 giugno 2011

2 2 Prende le mosse dalliniziativa Giornata della Responsabilità organizzata la prima volta a Lucca nel 1998 Ufficialmente parte nel 2002 adottando il metodo dellApproccio Globale al Curricolo Attualmente coinvolge 31 Istituti in Italia: 25 in Toscana, 1 in Molise, 1 nel Lazio, 1 in Puglia, 2 in Emilia, 1 in Campania La rete è costituita a norma del DPR 275/99, con particolare attenzione allart. 7 Tra i sostenitori figurano la Regione Toscana, lAnsas Toscana, lUncem Toscana

3 3 I numeri nel tempo

4 4

5 5 ISTITUZIONI SCOLASTICHE COINVOLTE Circolo Didattico n. 2 – Lucca Circolo Didattico n. 5 – Lucca Circolo Didattico n. 6 – Lucca Circolo Didattico n. 7 – Lucca Ist. Comp. Don Aldo Mei – S. Leonardo in T. (Lu) Ist. Comp. Gallicano (Lu) Ist. Comp. Massarosa 1° (Lu) Ist. Comp. Camaiore 3° (Lu) Ist. Comp. Lenci – Viareggio (Lu) Ist. Comp. Camporgiano (Lu) Ist. Comp. S. Maria a Monte (Pi) Ist. Comp. G.Mariti – Fauglia (Pi) Ist. Comp. M.K.Gandhi – Pontedera (Pi) Circolo Didattico 1° - Cecina (Li) Ist. Comp. Montespertoli (FI)

6 6 Ist. Comp. D. Da Settignano – Dicomano (FI) Ist. Comp. Sanarelli – Stia (AR) Ist. Comp. D.Lazzaretti – Arcidosso (GR) Ist. Comp. Vanni – Sorano (GR) Ist. Comp. Paganico (GR) Ist. Comp. Santa Fiora (GR) Ist. Comp. Montignoso (MS) Ist. Comp. Alfieri Bertagnini – Massa Ist. Comp. A.Manzoni – Fosdinovo (MS) Ist. Comp. I.Cocchi – Comano (MS) Ist. Comp. J.Sannazzaro – Oliveto Citra (SA) Ist. Comp. Boretto – Gualtieri (RE) Circolo Didattico n. 2 – Termoli (CB) Circolo Didattico n. 9 – Ravenna Circolo Didattico n. 16 Europa – Taranto Ist. Comp. eSpazia – Monterotondo (Roma)

7 7 Le strutture portanti ovvero i concetti su cui si fonda

8 8 ………tutto quanto detto sostanzia lAPPROCCIO GLOBALE AL CURRICOLO (da unidea pedagogica di Marco Orsi)

9 9 I TEMI DEL SENZA ZAINO Strutturare gli spazi, dotarsi di materiali e tecnologie Gestire la classe Progettare e organizzare le attività didattiche Gestire e organizzare la scuola Coinvolgere i genitori

10 10 Strutturare gli spazi, dotarsi di materiali e tecnologie Organizzare gli spazi Dotarsi di strumenti didattici e tecnologici Realizzare le aree di lavoro in aula (mini laboratori, area tavoli, agorà, zona tavoli ecc.) Organizzare gli spazi comuni come spazi di incontro e apprendimento (atri, laboratori, biblioteche, palestra, giardino….) Organizzare il giardino

11 11 Gestire la classe Dalle regole alle procedure: le istruzioni per luso La diversificazione dellinsegnamento I raggruppamenti Il lavoro personale Il metodo di studio I riti La gestione dei tavoli Luso dei materiali didattici Il manuale della classe I pannelli e i cartelloni I ruoli del docente Ruotare le attività Lavorare in contemporanea Linformazione degli alunni Progettare insieme Esercitazioni (allenarsi) e compiti autentici (giocare la partita)

12 12 Progettare e organizzare le attività didattiche Il metodo della ricerca e il problem solving Lesperienza generatrice e la progettazione Gli obiettivi e gli indicatori La valutazione autentica e i compiti autentici Le routine e gli avanzamenti Lavorare con i modelli dellapprendistato cognitivo (modeling, scaffolding, coaching, fading) La scelta dellattività (imparo scegliendo) e la scelta nellattività Le stazioni

13 13 Gestire e organizzare la scuola Il planning della scuola Dal plesso alla scuola Lo staff docenti La documentazione e la narrazione delle pratiche La scuola comunità La gestione con gli alunni: commissioni, assemblee, interclasse Consiglio di classe Alunni, docenti Genitori coinvolti

14 14 Coinvolgere i genitori Informare e far conoscere le attività Costruire materiali Sistemare gli ambienti Partecipare allattività didattica Partecipare alla gestione della scuola

15 15 RENDICONTARE IL LAVORO SVOLTO Valutazione prof. Castoldi – 4 dimensioni: didattica / valutativa / organizzativa / relazionale – 4 livelli: autopercepito / eteropercepito / dichiarato / agito – 3 target: insegnanti / genitori / alunni Autovalutazione con questionario – 3 dimensioni: i valori di Senza Zaino / 1 livello: autopercepito / 1 target: insegnanti 2008 Questionario di EDC (ed. cittadinanza): autovalutazione dirigenti, docenti, personale non docente, genitori eletti negli OO CC proposto dal Laboratorio di Scienze delle Professioni Educative dellUniversità di Sassari – Prof. Paolo Calidoni – E emerso un quadro positivo significativo dal confronto con i dati delle scuole definite a modello tradizionale UNIFI: valutazione con dipartimento di psicologia Prof.sse Pinto e Menesini con campione di controllo. Emersi risultati decisamente molto interessanti e positivi Le RUBRICHE per valutare la qualità delle prestazioni, lattuazione del SZ nelle scuole, favorire lempawerment, mantenere coerenza con la valutazione autentica attuata sul piano formativo

16 16 La documentazione e la diffusione Il sito: Le pubblicazioni I convegni e i seminari di Senza Zaino La partecipazione a seminari e convegni in Italia e allestero

17 17 Grazie per lattenzione Daniela Pampaloni


Scaricare ppt "1 Lesperienza di Senza Zaino Daniela Pampaloni Firenze 23 giugno 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google