La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Claudio Peri LA VISIONE INTEGRATA DEL RISCHIO: dallHACCP allIRM Workshop: LA SICUREZZA NELLE IMPRESE AGROALIMENTARI Facoltà di Agraria dellUniversità degli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Claudio Peri LA VISIONE INTEGRATA DEL RISCHIO: dallHACCP allIRM Workshop: LA SICUREZZA NELLE IMPRESE AGROALIMENTARI Facoltà di Agraria dellUniversità degli."— Transcript della presentazione:

1 Claudio Peri LA VISIONE INTEGRATA DEL RISCHIO: dallHACCP allIRM Workshop: LA SICUREZZA NELLE IMPRESE AGROALIMENTARI Facoltà di Agraria dellUniversità degli Studi di Perugia in collaborazione con CERTIQUALITY Perugia 5 Novembre 2010

2 DUE CAMBIAMENTI DI METODO

3 sicurezza rischio 1. Dalla gestione per la sicurezza alla gestione del rischio … perché? Organizations of all types and sizes face internal and external factors and influences that make it uncertain whether and when they will achieve their objectives (dalla norma ISO 31000)

4 2. Dalla gestione di un rischio alla gestione integrata di tutti i rischi … perché? DALLHACCP ALLIRM Da manager della qualità totale a multi-hazard manager

5 UN MODELLO DI IRM ( ce ne sono molti, sostanzialmente analoghi)

6 LA VALUTAZIONE DELLA GRAVITÀ DEI RISCHI (risk assessment) LA MESSA A PUNTO DI MISURE CHE RIDUCONO LA PROBABILITÀ O LENTITÀ DEI DANNI (risk control) LAPPLICAZIONE E LA VERIFICA DELLEFFICACIA DEL SISTEMA (verifica di efficacia e di efficienza: control of the risk control system) Circuito di feedback UNA POLITICA (ED UNETICA) DEL RISK MANAGEMENT UNA POLITICA (ED UNA STRATEGIA) DELLA COMUNICAZIONE SUL RISCHIO

7 Rischio è la probabilità che le persone e il contesto interessati ai processi delle filiere agroalimentari (dai consumatori ai produttori, dai lavoratori allambiente,…) subiscano dei danni. Danno è la perdita di qualcosa che ha valore per i soggetti coinvolti nel (interessati al) processo In termini matematici la gravità del rischio si calcola come prodotto della probabilità per la gravità dei danni

8 RISK ASSESSMENT 1 INDIVIDUARE LE TIPOLOGIE DEI RISCHI CHE SI INTENDONO MINIMIZZARE (è un problema strategico ed etico)

9 Rischi per la salute dei consumatori Rischi per la qualità del prodotto Rischi per la incolumità e la salute dei lavoratori Rischi per lambiente Rischi per la tracciabilità Rischi per il benessere animale Rischi per la biodiversità Rischi di emissioni di gas serra Rischi di consumo eccessivo delle risorse primarie Rischi per il paesaggio Rischi di incendio o di esplosione Rischi da eventi catastrofici naturali Frodi a danno dei consumatori e dei clienti Furti materiali a danno della proprietà Furti di materiale informatico, di proprietà intellettuali Sfruttamento della manodopera, violazione dei diritti dei lavoratori Atti di sabotaggio a danno della proprietà o dei consumatori Atti di terrorismo a danno della proprietà o dei consumatori o dei lavoratori o dellambiente I rischi non intenzionali I rischi intenzionali

10 IL TEMA DELLA SALUTE DEL CONSUMATORE La food safety La food security I consumatori sani I consumatori a rischio

11 RISK ASSESSMENT 2 INDIVIDUARE I FATTORI DI RISCHIO POSSIBILI NELLA SITUAZIONE CONCRETA DATA (è un lavoro analitico) RISK ASSESSMENT 3 INDIVIDUARE I PUNTI DI RISCHIO NELLA SITUAZIONE CONCRETA DATA (è un lavoro analitico) RISK ASSESSMENT 4 VALUTARE LA GRAVITA DEL RISCHIO NEI PUNTI CONSIDERATI (è un lavoro di documentazione e di stima) RISK ASSESSMENT 5 COMPILARE LA LISTA DELLE PRIORITA (è una scelta di congruenza con le risorse disponibili)

12 LA INDIVIDUAZIONE DELLA CAUSA (EFFICIENTE) (è un problema gestionale)

13 1. SOTTOVALUTAZIONE DEL RISCHIO E DELLE SUE CONSEGUENZE 2. INCONGRUENZE STRUTTURALI 3. INCONGRUENZE ORGANIZZATIVE 4. INCONGRUENZE COMPORTAMENTALI

14 SCEGLIERE LA TIPOLOGIA DI INTERVENTO ( è un problema economico)

15 ELIMINAZIONE DEL FATTORE DI RISCHIO (esclusione) RIDUZIONE DELLE PROBABILITÀ DEL DANNO (controllo delle cause - prevenzione) PROTEZIONE DAL DANNO (controllo degli effetti - protezione) GESTIONE DELLE EMERGENZE

16 UNA PROPOSTA DI COLLABORAZIONE Un corso di alta formazione sullIRM (corso di perfezionamento delluniversità di Perugia) applicato al settore agro-alimentare

17


Scaricare ppt "Claudio Peri LA VISIONE INTEGRATA DEL RISCHIO: dallHACCP allIRM Workshop: LA SICUREZZA NELLE IMPRESE AGROALIMENTARI Facoltà di Agraria dellUniversità degli."

Presentazioni simili


Annunci Google