La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Ingegneria Industriale Prof. Francesco Castellani -

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Ingegneria Industriale Prof. Francesco Castellani -"— Transcript della presentazione:

1 Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Ingegneria Industriale Prof. Francesco Castellani - TRATTAMENTI TERMICI Calore utile per: Cottura; Conservazione Concentrazione; Essiccamento; Stabilizzazione. MECCANISMI DI SCAMBIO oConduzione oConvezione oIrraggiamento

2 Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Ingegneria Industriale Prof. Francesco Castellani - CESSIONE DI CALORE SOLUBILIZZAZIONE COAGULAZIONEPastorizzazione Sterilizzazione EVAPORAZIONE SEPARAZIONEDistillazione

3 Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Ingegneria Industriale Prof. Francesco Castellani - SCAMBIO DI CALORE Equazione di Fourier: Q = A * k * DT Calore da combustione: Calore di evaporazione: 539 Kcal/kg

4 Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Ingegneria Industriale Prof. Francesco Castellani - PRODUZIONE DEL FREDDO Fluido refrigerante: Ammoniaca Anidride solforosa Cloruro di metile Freon

5 Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Ingegneria Industriale Prof. Francesco Castellani - PASTORIZZAZIONE E STERILIZZAZIONE Riscaldamento a temperatura controllata per un determinato tempo di trattamento. IMPORTANZA DEL CONTROLLO DEL PROCESSO A 100°C occorrono 32 ore per uccidere i microbi resistenti mentre la vitamina B1 viene distrutta in soli 32 minuti. A 130°C gli stessi microbi vengono annientati dopo 116 secondi mentre la vitamina B1 può resistere per 238 secondi.

6 Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Ingegneria Industriale Prof. Francesco Castellani - ESSICCAZIONE Per ebollizione Per trascinamento LIOFILIZZAZIONE O CRIOESSICCAZIONE Raffreddando il materiale fino a congelarlo e poi mantenendolo sotto vuoto fino alla sublimazione. CONCENTRAZIONE PER EVAPORAZIONE Facendo evaporare lacqua sotto vuoto in modo da avere temperature di evaporazione tali (35-60°C) da non danneggiare il prodotto. CRIOCONCENTRAZIONE

7 Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Ingegneria Industriale Prof. Francesco Castellani - EVAPORATORE A VUOTO

8 Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Ingegneria Industriale Prof. Francesco Castellani - DISTILLAZIONE Miscele azeotropiche: miscele per le quali seppur i liquidi hanno differente volatilità la fase vapore ha la stessa concentrazione.


Scaricare ppt "Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Ingegneria Industriale Prof. Francesco Castellani -"

Presentazioni simili


Annunci Google