La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Umberto Balottin – Fausta Piazza – Erika Maffioletti Marta Tamburini – Nicole DAdda – Matteo Chiappedi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA FONDAZIONE ISTITUTO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Umberto Balottin – Fausta Piazza – Erika Maffioletti Marta Tamburini – Nicole DAdda – Matteo Chiappedi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA FONDAZIONE ISTITUTO."— Transcript della presentazione:

1 Umberto Balottin – Fausta Piazza – Erika Maffioletti Marta Tamburini – Nicole DAdda – Matteo Chiappedi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA FONDAZIONE ISTITUTO NEUROLOGICO C. MONDINO Clinica di Neuropsichiatria Infantile Abilità e fragilità in bambini allultimo anno di scuola dellinfanzia: bisogni abilitativi ed educativi

2 Impariamo a imparare - PERCHE?- progetto di continuità dalla scuola dellinfanzia alla scuola primaria identificare fattori di rischio significa poter intervenire precocemente, in modo non medico ma attraverso una modulazione dellattività didattica quindi permette di ottenere un apprendimento con la normale fatica, senza chiedere più del necessario al bambino dalla letteratura: difficoltà di regolazione comportamentale e difficoltà di apprendimento sono frequentemente associate nel periodo di transizione dalla scuola dellinfanzia alla scuola primaria

3 Impariamo a imparare - PERCHE?- creazione di prerequisiti e rinforzi delle competenze sono la base per riuscire ad entrare a scuola e ad affrontare il percorso scolastico in modo proficuo e gratificante lassenza di un adeguato percorso di valutazione si traduce spesso in una spirale negativa: ciò che si ignora non può essere affrontato; linsuccesso scolastico, anche parziale, tende a produrre: giudizi esterni negativi diminuzione dellautostima perdita della motivazione rinuncia ad investire nelle attività scolastiche

4 Valutazione dei Prerequisiti - PERCHE?- I prerequisiti sono abilità che costituiscono le basi su cui sarà possibile sviluppare successivamente competenze specifiche quali lettura, scrittura, calcolo e comprensione del testo, sulla base anche dellesperienza emotiva vissuta dal bambino Valutazione Prerequisiti Assessment (accertamento) Giudizio di Valore

5 Importanza del ruolo della scuola dellinfanzia IMPORTANTE: valutazione dei precursori critici con particolare attenzione alla lettura, alla scrittura, alluso di numeri / calcolo; informazione e formazione insegnanti - Luogo per cogliere le modalità di espressione; - Terreno per la prevenzione e la progettazione. Scopo della scuola dellinfanzia è fornire un bagaglio di socialità e di basilare coscienza di sé

6 Apprendere modificazione del comportamento prodotta dallesperienza e che dura nel tempo tipicamente riferito ad abilità scolastiche si caratterizza per lesistenza di: prerequisiti (caratteristiche personali) esigenze (esperienza adeguata) andamento progressivo nel tempo NB: in italiano la lingua (soprattutto scritta) si impara diversamente rispetto ad altri idiomi (es. inglese)

7 Leggere e scrivere non è una competenza innata si compone di due aspetti: leggere / scrivere per leggere / scrivere (decodifica) leggere / scrivere per capire / comunicare si sviluppa sulla base di numerose altre capacità (pre- esistenti): attenzione linguaggio (fonologia, metafonologia) memoria funzioni esecutive (pianificazione programmazione)

8 Matematica si compone di due parti: conoscenza e uso del numero (lingua matematica) capacità di utilizzare i dati per risolvere problemi attraverso regole fisse sono necessarie molte competenze: attenzione funzioni esecutive memoria aspetti di linguaggio

9 M = 33 - F = 25 Abbiamo incontrato bambini Età compresa tra 5-6 anni Plesso 1: 26 - Plesso 2: 22 - Plesso 3: 10 Provenienti da 3 scuole dellinfanzia del Terzo Circolo didattico di Pavia Criteri di inclusione: frequenza per la prima volta dellultimo anno della scuola dellinfanzia; accettazione della partecipazione al progetto da parte dei genitori Criteri di esclusione: bambini già seguiti presso altri Centri o strutture di NPI

10 Insegnanti Conners Rating Scale Batteria Valutazione Neuropsicologica 5-11 FONTI PER LA VALUTAZIONE IPDA Genitori Child Behaviour CheckList Bambino stesso Matrici Progressive di Raven Test delle Campanelle Modificato

11 Funzionamento cognitivo generale (Matrici Progressive di Raven – forma colorata) RISULTATI Valutazione del bambino

12 Punti ancora migliorabili? migliorare lattenzione attraverso esercizi: ricerca di dove collocare lattenzione mantenimento dellattenzione a lungo termine capacità di staccare lattenzione quando serve capacità di pianificare, progettare e monitorare lesito delle proprie azioni correggendosi (processo che dura fino almeno alletà adulta…) rinforzare gli aspetti di linguaggio (metafonologia), attraverso lattività specifica ma anche mediante il gioco

13 I bambini non sono diversi dalle rose nel loro sviluppo: nascono con la capacità e il desiderio di imparare, Imparano in tempi diversi, e in modi diversi. Se riuscissimo a incontrare i loro bisogni, provvedere alla loro sicurezza, nutrire l'ambiente in cui crescono senza che i nostri dubbi, le nostre ansie e i nostri impegni interferiscano con loro, così come le rose sbocceranno nel loro tempo migliore. Jan Hunt - "Learning Disability": A Rose by Another Name

14 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Umberto Balottin – Fausta Piazza – Erika Maffioletti Marta Tamburini – Nicole DAdda – Matteo Chiappedi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA FONDAZIONE ISTITUTO."

Presentazioni simili


Annunci Google