La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AUTOVALUTAZIONE 3° CIRCOLO DI PAVIA INCONTRO RAPPRESENTANTI GENITORI PRIMARIA E INFANZIA 10 MARZO 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AUTOVALUTAZIONE 3° CIRCOLO DI PAVIA INCONTRO RAPPRESENTANTI GENITORI PRIMARIA E INFANZIA 10 MARZO 2011."— Transcript della presentazione:

1 AUTOVALUTAZIONE 3° CIRCOLO DI PAVIA INCONTRO RAPPRESENTANTI GENITORI PRIMARIA E INFANZIA 10 MARZO 2011

2 Che cosè lautovalutazione? Lautovalutazione è un processo interno utile per leggere e comprendere le proprie prestazioni organizzative e per individuare le priorità rispetto alle quali intervenire, pianificare i processi di cambiamento e le azioni di miglioramento. Il processo di autovalutazione consente quindi di definire chiaramente i punti di forza e quelli di debolezza e le aree potenziali di miglioramento

3 PERCHE VALUTARE? Per autoregolare il proprio operato Per rendere leggittime le responsabilità progettuali Per valorizzare lidentità della scuola Per rendere significativa ogni azione Per migliorare lefficienza della gestione Per migliorare i servizi per i clienti (studenti - genitori). Per aumentare la qualità dellinsegnamento/apprendimento

4 CAF ( Common Assessment Framework / Griglie comuni per la valutazione) Il CAF è un strumento messo a punto per la valutazione delle pubbliche amministrazioni e adattato alla scuola. Considera 9 aspetti dellorganizzazione: 1.Leadership 2.Politiche e strategie 3.Personale 4.Partnership e risorse 5.Processi 6.Risultati orientati al territorio / al cliente 7.Risultati relativi al personale 8.Risultati relativi alla società 9.Risultati relativi alle performance chiave

5 Gruppo di autovalutazione ( GAV) Il Gruppo è così composto: Dirigente Scolastico dott.ssa Delfrate Giuseppina Dirigente Amministrativo dottor Iacoi Francesco Docenti Scuola Primaria: Brizzolesi Stefania, Camera Maria Teresa, Ceriotti Antonella, Culacciati Antonella, Sacchi Angela, Tallone Maria Paola Docenti Scuola dellInfanzia: Baccalini Gloria, De Matteo Anna ATA: Bertoletti Mauro I docenti e gli Ata si sono autocandidati per far parte del gruppo e sono stati selezionati in base ai criteri di conoscenza dellorganizzazione scolastica,alle proprie competenze professionali e personali.

6 FORMAZIONE GRUPPO AUTOVALUTAZIONE Formazione per conoscere lo strumento CAF Formazione a cascata: i docenti che partecipano alla formazione erogata dallUfficio Scolastico Regionale in collaborazione con il Polo Qualità riportano quanto appreso a tutti i componenti del GAV

7 Customer satisfaction ( Questionari) Poiché lultima indagine nella scuola è stata svolta 2 anni fa bisogna ripeterla somministrando un questionario alle diverse componenti della scuola: Docenti Alunni Genitori Ata

8 Questionario genitori primaria Il questionario sarà somministrato ai genitori delle classi quarte del Circolo perché: ormai conoscono lorganizzazione e il funzionamento della scuola possono verificare, nel prossimo anno scolastico, lefficacia del piano di miglioramento che sarà messo in atto dalla scuola alla luce dei risultati dellindagine

9 Questionario genitori Infanzia Il questionario sarà somministrato ai genitori dei bambini di quattro anni del Circolo perché: ormai conoscono lorganizzazione e il funzionamento della scuola possono verificare, nel prossimo anno scolastico, lefficacia del piano di miglioramento che sarà messo in atto dalla scuola alla luce dei risultati dellindagine

10 Questionario alunni Il questionario sarà somministrato agli alunni delle classi quarte del Circolo perché: sono ormai in grado di esprimere un proprio parere indipendente nel prossimo anno scolastico sarà possibile verificare se la scuola avrà messo in atto le strategie necessarie a migliorare eventuali punti di debolezza emersi dallindagine

11 Applicazione CAF Alla luce dei dati raccolti attraverso i questionari somministrati alle varie componenti della scuola e della documentazione agli atti della scuola, iI gruppo di autovalutazione compila il CAF individuando i punti di forza e di debolezza nelle varie aree Viene redatto il report di autovalutazione Si definisce un piano di miglioramento per il prossimo anno scolastico

12 Verifica esterna Valutazione report Visita presso la scuola di 2 valutatori Se si rientra negli standard si ottiene un riconoscimento formale.

13 PERCHE TANTA FATICA? Se non si misurano i risultati,Se non si misurano i risultati, non è possibile distinguerenon è possibile distinguere i successi dai fallimenti.i successi dai fallimenti. Se non si distinguono i successi,Se non si distinguono i successi, non è possibile premiarli.non è possibile premiarli. Se non si premiano i successi,Se non si premiano i successi, si finisce quasi sempre per premiare gli insuccessi.si finisce quasi sempre per premiare gli insuccessi. Se non si distinguono i successi,Se non si distinguono i successi, non si può apprendere dai successi.non si può apprendere dai successi. Se non è possibile riconoscere gli insuccessi,Se non è possibile riconoscere gli insuccessi, non è possibile correggerli.non è possibile correggerli. Se si possono dimostrare i risultati,Se si possono dimostrare i risultati, si può guadagnare il supporto dellopinione pubblica.si può guadagnare il supporto dellopinione pubblica. David Obsorne, Ted Gardner - Reinventing Government-David Obsorne, Ted Gardner - Reinventing Government-


Scaricare ppt "AUTOVALUTAZIONE 3° CIRCOLO DI PAVIA INCONTRO RAPPRESENTANTI GENITORI PRIMARIA E INFANZIA 10 MARZO 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google