La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RIGENERAZIONE DEL FONDO STRADALE; RIGENERAZIONE DEL FONDO STRADALE; CURVE E TORNANTI CON BATTUTO DI CEMENTO; CURVE E TORNANTI CON BATTUTO DI CEMENTO;

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RIGENERAZIONE DEL FONDO STRADALE; RIGENERAZIONE DEL FONDO STRADALE; CURVE E TORNANTI CON BATTUTO DI CEMENTO; CURVE E TORNANTI CON BATTUTO DI CEMENTO;"— Transcript della presentazione:

1

2

3 RIGENERAZIONE DEL FONDO STRADALE; RIGENERAZIONE DEL FONDO STRADALE; CURVE E TORNANTI CON BATTUTO DI CEMENTO; CURVE E TORNANTI CON BATTUTO DI CEMENTO; OPERE TRASVERSALI: CANALETTE ; OPERE TRASVERSALI: CANALETTE ; MESSA IN SICUREZZA TRACCIATO MONTE LUSSARI MESSA IN SICUREZZA TRACCIATO MONTE LUSSARI CON RETI MACCAFERRI; CON RETI MACCAFERRI; RIPRISTINO PROTEZIONI STRADALI; RIPRISTINO PROTEZIONI STRADALI; RIPRISTINO DEL VERSANTE MEDIANTE GEOSTUOIE; RIPRISTINO DEL VERSANTE MEDIANTE GEOSTUOIE; PROTEZIONE IMBOCCO GOLENA; PROTEZIONE IMBOCCO GOLENA; MURI SOTTOSCARPA; MURI SOTTOSCARPA; RIPRISTINO OPERA MISTA ARCE O BRAGHERI. RIPRISTINO OPERA MISTA ARCE O BRAGHERI. OPERE PREVISTE:

4 RIGENERAZIONE DEL FONDO STRADALE La tecnica di rigenerazione del fondo stradale è costituita dalla stesura di uno strato di ghiaia e sabbia dello spessore di 5-10 cm,opportunamente costipato con rullo e con ripetuti passaggi dei mezzi usati per il movimento terra provvedendo di intasare il materiale grossolano con il materiale fino (macadam ordinario).

5 CURVE E TORNANTI CON BATTUTO DI CEMENTO In prossimità delle curve e soprattutto dei tornanti, gli arresti e le riprese, oltre a peggiorare la qualità e la sicurezza del transito, aumentano la possibilità di creare solchi sul piano stradale. Una soluzione efficace risulta essere un rivestimento di battuto di cemento. Questo tipo di rivestimento è costituito da una gettata di calcestruzzo, preceduta dalla posa di una rete elettrosaldata per migliorare la portanza del terreno naturale. Sulla superficie stradale verranno creati dei solchi di circa 2 cm per migliorare la presa.

6 OPERE TRASVERSALI: CANALETTE Lo stato delle canalette esistenti in c.a.v. prefabbricate è in completo deterioramento dovuto alla rottura dei bordi esterni. Pertanto verranno tutte rimosse e sostituite con delle nuove canalette. Nel nostro intervento è stato scelto di utilizzare delle canalette in acciaio annegate in un getto di calcestruzzo con protezione allo sbocco mediante lammucchiare delle pietre di diametro adeguato. Linterasse delle stesse è stato studiato in funzione alla pendenza e alla natura del fondo stradale. Le canalette trasversali, interrompendo lo scorrimento dellacqua, ne riducono il potere erosivo e limitano la formazione di solchi e lapprofondimento delle tracce lasciate dalle ruote dei veicoli.

7 . Messa in sicurezza del tracciato sotto il Monte Lussari mediante la posa di reti tipo maccaferri sui tratti di scarpate di circa 2000 mq, a protezione di versanti individuati come pericolosi. MESSA IN SICUREZZA TRACCIATO In questo tratto è previsto anche il ripristino della barriera stradale dove danneggiata. MONTE LUSSARI CON RETI MACCAFERRI

8 RIPRISTINO PROTEZIONI STRADALI Per i parapetti allocati nella zona del Santuario, riferendosi al Decreto Ministeriale n. 223, si è scelto di adottare il ripristino dei danni su barriere esistenti nel rispetto delle tipologie preesistenti come previsto dallart. 2 punto 3.

9 RIVESTIMENTO DELLE SCARPATE: GEOSTUOIE In corrispondenza dellultimo tornante, a circa 2300 m dal Monte Lussari, è prevista la stesura della geostuoia tridimensionale in materiale sintetico, assicurata al terreno mediante linfissione di picchetti ed interrata in solchi appositamente approntati sia a monte che a valle del versante. La stuoia sarà abbinata ad un intasamento con materiale inerte terroso e a idrosemina con messa a dimora con specie arbustive autoctone.

10 PROTEZIONE IMBOCCO GOLENA Protezione a valle delle golene nelle zone dei ruscellamenti, mediante canalizzazione con tondame in legno nei primi otto metri circa della stessa tipologia esistente dove necessita.

11 MURI DI SOSTEGNO SOTTOSCARPA realizzazione di nuovi muri ove la larghezza della carreggiata risulta eccessivamente ridotta a causa di cedimenti del terreno. Sistemazione di alcuni muri di sottoscarpa in cemento che presentano evidenti cedimenti, lesioni e dissesti, mediante la realizzazione di un nuovo muro in c.a. contro lesistente, eventualmente tirantato ove necessario, e

12 ARCE O BRAGHERI Sistemazione opera di consolidamento sottoscarpa esistente in legname tipo arce o bragheri a protezione del versante su uno sviluppo di circa 100 metri.


Scaricare ppt "RIGENERAZIONE DEL FONDO STRADALE; RIGENERAZIONE DEL FONDO STRADALE; CURVE E TORNANTI CON BATTUTO DI CEMENTO; CURVE E TORNANTI CON BATTUTO DI CEMENTO;"

Presentazioni simili


Annunci Google