La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ITIS Planck - 4B/Inf - 2007/20081 Copiare onestamente da Internet A cura della 4B/Inf. A.s. 2007/2008 ( Prof. Francesca Meneghetti ) ITIS Max Planck di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ITIS Planck - 4B/Inf - 2007/20081 Copiare onestamente da Internet A cura della 4B/Inf. A.s. 2007/2008 ( Prof. Francesca Meneghetti ) ITIS Max Planck di."— Transcript della presentazione:

1 ITIS Planck - 4B/Inf /20081 Copiare onestamente da Internet A cura della 4B/Inf. A.s. 2007/2008 ( Prof. Francesca Meneghetti ) ITIS Max Planck di Lancenigo (TV)

2 4 B/INF Indice 1. Ricercare in Internet e in biblioteca: analogie e differenze Ricercare in Internet e in biblioteca: analogie e differenze 2. La ricerca in biblioteca La ricerca in biblioteca 3. La ricerca in Internet La ricerca in Internet 4. Siti attendibili e non: valutare in modo critico Siti attendibili e non: valutare in modo critico 5. Dal copia incolla al testo onesto Dal copia incolla al testo onesto

3 4 B/INF Ricerca in Internet e in biblioteca: analogie - Per effettuare una ricerca si deve partire da parole-chiave (o loro sinonimi); una volta raccolto il materiale: si scartano le informazioni superflue o che non sono coerenti con largomento trattato; si prende nota delle fonti (per i libri si tratta di titolo, autore, ecc…; per Internet invece dei siti o degli URL); bisogna tenere conto della diversità di fonti a disposizione e della pertinenza di esse rispetto allargomento che si tratta; la rielaborazione delle informazioni trovate va fatto personalmente, mettendoci del proprio, sia che si tratti di una ricerca sui libri sia in rete. …Torna allindice principale…

4 4 B/INF In Internet si ha a che fare con uno spazio di ricerca immenso, quasi sconfinato. Una biblioteca, invece, per quanto grande e ricca, è sempre un ambiente finito (e tuttavia talvolta non si trova ciò che si cerca nemmeno qui); Internet è molto più difficile da controllare, a causa della sua vastità, pertanto informazioni fasulle o scorrette possono essere prese per vere. In biblioteca lacquisto dei libri (cioè le fonti) è frutto di una scelta professionale: quindi il rischio è basso; la rete di Internet è in continua crescita ed è ripetutamente aggiornata. Una biblioteca, per aggiornarsi, ha invece bisogno di molti anni; per collegarsi a Internet bastano pochi secondi, mentre la biblioteca non è altrettanto facilmente accessibile; resta tuttavia un riferimento insostituibile per una ricerca seria Ricerca in biblioteca e Internet: differenze

5 4 B/INF La ricerca in biblioteca Per svolgere correttamente una ricerca in biblioteca non basta definire largomento (su cosa vogliamo trovare informazioni). Bisogna anche sapere che tipo di informazione vogliamo: esistono infatti in biblioteca libri, periodici, quotidiani (emeroteca). La ricerca può essere effettuata tramite un catalogo (cartaceo o digitale), che può essere consultato per categorie come: 1. titolo 2. autore 3. soggetto Nei primi due casi, bisogna già sapere che un dato autore (o un dato libro) contiene le informazioni che ci interessano. Ma se non sappiamo assolutamente cosa cercare, dobbiamo usare il catalogo per soggetti. …Torna allindice principale…

6 4 B/INF Dopo aver scelto la fonte (libro o periodico) è bene elaborare una scheda di lettura che riassuma con metodo le informazioni trovate. TitoloAutoreCittàCasa editriceAnno Pag. …Note di sintesi o citazione/i tra virgolette Pag. …Note di sintesi o citazione/i tra virgolette In questo modo possiamo ricordarci dove abbiamo trovato linformazione, se ci serve ritornare con velocità in quel punto e possiamo dare la possibilità anche ad altri di rifare lo stesso percorso Dopo la ricerca, la scheda di lettura

7 4 B/INF La ricerca in Internet 3.1. I motori di ricerca 3.2. Gli operatori 3.3. La ricerca delle immagini 3.4. Alcuni trucchi …Torna allindice principale…

8 4 B/INF Che cosa sono i motori di ricerca Il motore di ricerca o search engine è un server che consente, a chi lo interroga, di individuare siti e risorse attinenti con le parole di ricerca utilizzate: tutte le pagine trovate dal motore, attraverso un software chiamato spider, vengono inserite in un archivio consultabile. L'importanza dei motori di ricerca è direttamente proporzionale alla quantità di visitatori che ne fanno uso.

9 4 B/INF Motori di ricerca più utilizzati I motori di ricerca più utilizzati sono: Google Virgilio ricerca MSN Search Libero ricerca Yahoo! Search Altavista

10 4 B/INF Altre risorse Biblioteca elettronica: è una biblioteca materiale, in cui la catalogazione e la gestione dei documenti, messi a disposizione degli utenti è effettuata integralmente da bibliotecari su computer, grazie ad un catalogo elettronico, come, lOPAC Istituto Centrale per il Catalogo unico delle Biblioteche Italiane: contiene info su tutti i libri pubblicati in Italia Biblioteca digitale: è una biblioteca in cui vengono conservati e resi disponibili esclusivamente documenti digitali (originali o convertiti da originali analogici), gestiti e catalogati elettronicamente. Ogni operazione può essere effettuata via rete da casa, dallo studio, dallaula didattica.

11 4 B/INF Gli operatori di ricerca Si possono ottimizzare le ricerche con un motore di ricerca mediante operatori che permettono di filtrare i risultati ottenuti, secondo i campi interessati. Questo diventa utile soprattutto quando le ricerche che si vogliono fare danno risultati molto vaghi o troppo estesi.

12 4 B/INF Alcuni comandi molto utili Virgolette ( ): ricerca il termine esatto (es: itis max planck); altrimenti vengono individuati tutti i siti che citano, separatamente, le tre parole Operatore Not (-): esclude i termini inseriti dalla ricerca (es: - itis) Simbolo Asterisco (*): sostituisce a * qualsiasi termine (es: itis max *) Siti specifici (site: ): ricerca solo nei siti inseriti (es: site: Google Ricerca Avanzata

13 4 B/INF La ricerca immagini Si procede come per altre ricerche nel web. Per avere una maggiore disponibilità di immagini si consiglia di scrivere il nome in inglese o nella lingua originale (ad esempio Paris anziché Parigi; nel dubbio utilizzare un dizionario di lingue on line). Nelle ricerche avanzate possiamo specificare: dimensione, ricordando che le immagini grandi occupano più spazio; formato : JPEG occupa meno spazio perché limmagine è meno definita; PNG invece pesa perché è un formato di immagini di lavoro; colore: possiamo restringere il campo optando per immagini colorate, in bianco e nero o grigi sfumati (si opterà per questultima opzione se vogliamo una foto depoca); dominio: viene selezionato per restringere il campo (ad es. si circoscrive la ricerca ad un Paese).

14 4 B/INF Trucchi per navigare meglio mai inserire una frase negli operatori; trovare dei sinonimi; ridurre il campo di ricerca; allargare il campo. Innanzitutto bisogna evitare errori tali da accrescere tempi e volumi della ricerca e poi usare alcune strategie che consentono di allargare o restringere il campo a seconda delle necessità. Ecco come fare:

15 4 B/INF Mai inserire una frase Non si deve mai inserire una frase come operatore se si vuole una ricerca su un argomento generico! Bisogna cercare di togliere preposizioni, congiunzioni ed altre parti del discorso comuni e mantenere solamente ciò che è specifico e caratterizzante. Lunica eccezione a questa norma è la ricerca di un testo classico (es. Nel mezzo del cammin di nostra vita ).

16 4 B/INF Se la parola è poco usata nel gergo comune o i criteri di ricerca non fossero ancora soddisfacenti, si dovrebbero inserire dei sinonimi. Ad esempio, se si fa una ricerca sui terremoti, oltre a questo termine, si può usare espressioni come sisma, movimento tellurico. Facendo una ricerca su un poeta, si può ricorrere anche a scrittore, autore, letterato. Ci si può aiutare nella ricerca di tali sinonimi con la funzione thesaurus che è prevista da Word (strumenti / lingua / thesaurus). Se sono in dubbio tra parola al singolare o al plurale, posso sostituire la desinenza con * Trovare dei sinonimi

17 4 B/INF Ridurre il campo di ricerca Per ridurre il campo di analisi, oltre ad usare i comandi di cui al punto ci si può avvalere delle opzioni previste dalla ricerca avanzata, in particolare quelle presenti nella maschera sottostante.

18 4 B/INF Allargare il campo Se si vuole invece una ricerca più ampia, si possono inserire le parole chiave in inglese, poiché è la lingua più parlata al mondo nel web. Utile ricorrere ad altre lingue,traducendo il contenuto tramite appositi traduttori on-line (Google- translater, Babel Fish, Altavista). Se largomento di cui ci occupiamo è localizzato in un area geografica, ad esempio se facciamo una ricerca sul 68, parole come mai (maggio), Paris possono fornire maggiori documenti.

19 4 B/INF Criteri di attendibilità dei siti Per giudicare che un sito Internet sia attendibile, si può far ricorso a diversi criteri: 4.1. Nome del sito 4.2. Verifica sullautore 4.3. Attendibilità della fonte 4.4. Eventuali commenti …Torna allindice principale…

20 4 B/INF Nome del sito Verificare che il nome del sito sia coerente con la ricerca in corso di svolgimento e che non contenga scritte con accenni al pagamento; sapere che i domini edu rinviano ad una istituzione educativa, e sono affidabili; idem se lURL inizia con il prefisso uni, cui segue la sigla della provincia: si tratta di una università (se MIUR: ministero università e ricerca); non fare affidamento ai blog, dove chiunque può scrivere e nemmeno a siti gestiti da studenti dove viene immesso qualsiasi contenuto, senza un feedback di scientificità.

21 4 B/INF Verifica sullautore Bisogna assicurarsi che lautore del documento trovato abbia adeguate competenze in quel campo e che risulti possibilmente conosciuto; una valida controprova è cercare delle informazioni usando come chiavi nome e cognome. Può essere utile Wikipedia, la più nota enciclopedia libera della Rete, abbastanza affidabile in quanto molto visitata e quindi soggetta a verifiche, critiche e correzioni da parte dei visitatori.Wikipedia

22 4 B/INF Attendibilità della fonte È necessario che anche le fonti citate siano attendibili, ovvero che il risultato della ricerca venga condiviso anche da altri autori, così da evitare testi inventati. Per verificare questo basta controllare che la citazione sia presente in diversi luoghi. Da tener presente che alcuni siti istituzionali contengono indirizzi per ritrovare in Rete risorse utili per la scuola. Es: (vasto repertorio di indirizzi utili per ricerche, anche di carattere multimediale) (elenco ipermedia) 4.3. Attendibilità della fonte

23 4 B/INF Eventuali commenti È utile scorrere eventuali commenti rilasciati da altri utenti così da valutare un aspetto globale della pagina internet da un punto di vista oggettivo. Es. diffidare dei testi nei cui commenti si trovano numerose critiche o insulti.

24 4 B/INF Dal copia-incolla al testo onesto 5.1. Selezionare le info 5.2. Copia-incolla 5.3. Dal collage al testo …Torna allindice principale…

25 4 B/INF Organizzare e selezionare le info Non è utile copiare e salvare tutto ciò che passa sotto gli occhi: tenendo presente il focus della ricerca, bisogna prima farsi unidea degli elementi di maggior interesse e di quelli che sono rilevanti, ma che gerarchicamente vengono dopo, così da capire quali info vanno selezionate. Fatto questo sarà bene predisporre nelle risorse del computer, nel disco dati, una cartella nuova il cui nome corrisponda al tema della ricerca e che includa delle sottocartelle per i sottotemi. Una di queste potrebbe raccogliere solo i materiali multimediali: immagini, filmati, o file audio.

26 4 B/INF Copia-incolla e collage Per essere più veloci nella selezione (specie se non possediamo lADSL) possiamo salvare i paragrafi più utili su un file di testo, ricopiando anche lURL del sito, per poterlo reperire nuovamente in caso di dubbi e/o perplessità. Lideale sarebbe che ad ogni fonte corrispondesse un file, lequivalente della scheda di lettura che si fa in biblioteca. Può andare bene tuttavia anche anche un unico file-collage, come risultato di diverse operazioni di taglia-incolla: limportante è che ogni pezzo abbia il proprio URL e il nome dellautore, se espresso. NB: se possibile utilizzare le opzioni di incolla per uniformare il formato (applica formato di destinazione; oppure: salva solo il testo). Alla fine, è bene stampare il file-collage, per cogliere più facilmente ripetizioni di concetti, passaggi dubbi, frasi da citare.

27 4 B/INF Dal collage al testo Riproporre il semplice copia-incolla di tutti (o alcuni) brani salvati nel file di supporto rende il testo disomogeneo, privo di una struttura logica e di ordine espositivo, pieno di ripetizioni, quindi pessimo! Utilizzando la versione cartacea del collage e la penna (!), bisogna allora collegare in modo logico le informazioni reperite, inserendo nessi, parole e paragrafi di produzione propria, in modo da personalizzare lelaborato. Può essere utile anche citare una frase, se il testo è firmato, riportando in nota a piè pagina lURL. Infine, bisogna trasferire il tutto in digitale, alternando la digitazione delle frasi personali con il copia-incolla di brevi passaggi presi dal/dai file di supporto.

28 4 B/INF Ed ora non avere più la scusa che non lo sapevi…


Scaricare ppt "ITIS Planck - 4B/Inf - 2007/20081 Copiare onestamente da Internet A cura della 4B/Inf. A.s. 2007/2008 ( Prof. Francesca Meneghetti ) ITIS Max Planck di."

Presentazioni simili


Annunci Google