La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L'albero parlante.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L'albero parlante."— Transcript della presentazione:

1 L'albero parlante

2 Nelle vicinanze della scuola dell’Infanzia di Cumiana si trova un albero. Questo è molto grosso, è grande, ha le spine, ha dei piccoli pezzettini di rami, ha anche le noccioline ed è tutto secco e senza foglie. L’albero è tutto spelacchiato.

3 Un giorno alcuni bambini decidono di andare a trovarlo, uno di loro si avvicina e dice: perché non pensiamo ad un nome per questo albero? Così ognuno di loro disse un nome, Alessandro, Enetto, Nanetto, Pinetto, Albero senza foglie e così via.

4 I bambini dopo aver parlato fra loro decisero di chiamarlo Pinetto, uno di loro disse: perché non diciamo i nostri nomi se no lui non ci conosce mai.

5 Così tutti i bambini dicono il loro nome a Pinetto, uno di loro sente l’albero ripetere i loro nomi e dice: io non ho mai sentito un albero parlare.

6 Osservano: il vento gli ha portato via tutte le foglie
Osservano: il vento gli ha portato via tutte le foglie! Sui rami ci sono dei fiori chiusi che poi in primavera sbocciano!

7 La corteccia è marrone e sotto è verde e ruvida, ed è anche bagnata
La corteccia è marrone e sotto è verde e ruvida, ed è anche bagnata! Le sue foglie sono per terra tutte bagnate perché ha piovuto. Ha tanti rami!

8 I bambini, fanno un po’ di silenzio, cercano di ascoltarlo e di capire il linguaggio degli alberi. Uno dei bambini sente Pinetto che dice: Se mi rompete i rami, non voglio essere vostro amico!

9 Un bambino dice a tutti gli altri: se gli facciamo male Pinetto è triste e gli vengono le lacrime dagli occhi. Ma i bambini non hanno nessun intenzione di fargli del male, al contrario, vogliono conoscerlo.

10 Pinetto è proprio contento, perché prima se ne stava tutto solo a dormire e poi ad un tratto ha sentito le voci di tutti questi bambini così si è svegliato. I bimbi erano andati lì proprio per conoscere lui e per offrirgli la loro amicizia.

11 L’albero ringrazia i bambini e dice loro che è tanto felice e che li vuole bene. D’inverno non viene mai nessuno a trovarmi, qualche volta si posa sui miei rami qualche uccellino e poi va via subito.

12 Dopo aver fatto un po’ di silenzio, Pinetto tutto infreddolito dice ai bambini che non li dimenticherà mai, e loro, rispondono che non lo lasceranno più solo.

13 L’albero dice ai bimbi: venite a trovarmi nei prossimi mesi e se volete potete anche andare a trovare gli altri miei amici alberi, vi voglio tanto bene bambini, non vi lascerò mai!

14 Adesso però sono stanco, mi rimetterò a dormire.

15 Ciao bambini. A presto. Ciao
Ciao bambini! A presto! Ciao! A questo punto i bambini vanno via felici di aver trovato un albero amico. I PALLONCINI GIALLI SCUOLA DELL’INFANZIA CUMIANA

16 QUESTA STORIA è STATA CREATA DAI BAMBINI DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA DI CUMIANA:
Classe D.

17 I NOSTRI DISEGNI

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

32

33

34

35

36

37

38

39

40

41

42 L’albero non è il frutto della fantasia dei bambini in quanto, si trova in prossimità della nostra scuola dell’Infanzia.

43 Noi siamo andati a trovarlo, così nasce la storia e il legame con questo albero, che ogni tanto andremo a visitare fino alla fine dell’anno scolastico.

44

45 È PRIMAVERA TUTTI INSIEME ANDIAMO NUOVAMENTE A TROVARE L’ALBERO.
I palloncini gialli fanno la copia dal vero di Pinetto e osservano i cambiamenti.

46

47

48

49 ANNO SCOLASTICO 2007/2008

50 THE END!!!!!


Scaricare ppt "L'albero parlante."

Presentazioni simili


Annunci Google