La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Beowulf Un romanzo olografico del XXIV secolo. La saga di Star Trek La serie televisiva star trek ha inizio nel1966. Lautore è Gene Roddenberry. Dal 1966.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Beowulf Un romanzo olografico del XXIV secolo. La saga di Star Trek La serie televisiva star trek ha inizio nel1966. Lautore è Gene Roddenberry. Dal 1966."— Transcript della presentazione:

1 Beowulf Un romanzo olografico del XXIV secolo

2 La saga di Star Trek La serie televisiva star trek ha inizio nel1966. Lautore è Gene Roddenberry. Dal 1966 sono state realizzate 5 serie di star trek: : star trek : next generation : deep space nine : voyager 2002-: enterprise Sono stati inoltre prodotti dieci film a partire dal 1979 (lultimo, Nemesis, non ancora distribuito)

3 Star trek: una novità nella fantascienza La fantascienza classica degli anni Cinquanta è caratterizzata dal terrore nei confronti dellinvasione aliena, che può avvenire con un attacco improvviso o infiltrandosi nel tessuto della comunità (Linvasione degli ultracorpi, 1956) e rappresenta una perfetta trasposizione simbolica del clima maccartista della Guerra fredda. In Star trek si riconoscono i cambiamenti di clima politico e culturale degli anni Sessanta. Lintegrazione razziale - ancora un obiettivo da raggiungere nella società - è realizzata a bordo dellEnterprise, e anche il processo di distensione con lUrss ha il suo corrispettivo immaginario nella presenza sullastronave del guardiamarina russo Pavel Chekov.

4 Star trek: unodissea nello spazio e un viaggio di scoperta La prima e la seconda serie di Star trek consistono in un susseguirsi di episodi in cui lequipaggio dellastronave incontra popoli alieni e viene coinvolto in situazioni difficili dal punto di vista militare, diplomatico ed etico. Il comportamento degli uomini della Federazione (la specie terrestre) deve osservare la Prima direttiva, che proibisce di interferire con lo sviluppo di popolazioni aliene. Si deve inoltre rispettare ogni forma di vita intelligente.

5 Star trek voyager: unodissea nello spazio Nella serie Voyager la struttura mitico- narrativa del difficile ritorno a casa delleroe diventa più esplicita: Lastronave Voyager si è perduta in un lontano quadrante della galassia, il quadrante Delta, a anni luce dalla Terra. Gli episodi della serie narrano del viaggio dellastronave verso casa, e soprattutto dei molteplici incontri con razze aliene e fenomeni sconosciuti.

6 Il ponte ologrammi Tra le innovazioni tecnologiche immaginate dagli autori di Star trek [le più celebri sono probabilmente il teletrasporto e il motore a curvatura] una posizione a parte occupa il ponte ologrammi. Ogni membro dellequipaggio può utilizzare lo spazio dellastronave e attivare un programma olografico che gli permette di vivere allinterno di un mondo fittizio in una perfetta illusione di realtà. Il ponte ologrammi può avere funzione di addestramento, ma soprattutto è utilizzato come momento di relax.

7 Androidi, ologrammi e ambiguità dellumano Il confine tra umano e non umano è frequentemente al centro degli episodi delle varie serie di Star trek. Questa esitazione non riguarda solo fenomeni alieni cui non si sa se attribuire intelligenza e individualità, ma riguarda anche le intelligenze artificiali. Uno dei personaggi principali di Next generation è landroide Data, creatura artificiale intelligente alla ricerca dellesperienza emotiva per sentirsi pienamente umana. In Voyager, The Doctor è un programma olografico di emergenza attivato dopo la morte del vero dottore umano, allinizio della serie. The Doctor è però dotato di autonomia e sentimenti, e aspira a essere riconosciuto come uomo.

8 Beowulf: Romanzo olografico Nellepisodio Heroes and demons (aprile1995) della serie Voyager, il guardiamarina Harry Kim scompare mentre sta usufruendo del romanzo olografico Beowulf sul ponte ologrammi. Le spedizioni di soccorso per recuperare Kim allinterno del romanzo olografico bloccato danno vita a un gioco di interazione tra realtà (nella finzione) e finzione (nella finzione), di evidente significato ironico.

9 La riscrittura olografica / fedeltà al testo medievale Se prendiamo in esame la riscrittura olografica presentata nellepisodio notiamo che: - lambientazione è quella classica, in una sala nordica detà vichinga - i dialoghi utilizzano in parte la traduzione di Beowulf eseguita da M.H. Abrams nel Ampio spazio viene assegnato alla figura di Unferð, assente nelle altre rielaborazioni cinematografiche esaminate

10 La riscrittura olografica / rovesciamento ironico Leffetto comico che indubbiamente lepisodio persegue è dato essenzialmente da: - La ripetizione (ogni volta il programma riparte utilizzando le stesse formule) - lincontro tra mondo/linguaggi di un futuro di tecnologia avanzata e di un passato arcaico -la sconfitta di Grendel è opera non delleroico Beowulf ma del medico olografico. Questo rovesciamento è simboleggiato dallesito della battaglia: non Grendel, ma il suo antagonista perde il braccio, che viene poi ricostruito nellinfermeria del Voyager.

11 Beowulf o dottor Schweitzer? Il contenuto antieroico dellepisodio si manifesta nel suo protagonista. A combattere Grendel è il medico olografico, che ha finalmente occasione di vivere unavventura umana. Dovendosi scegliere un nome, sceglie quello del celebre filantropo Albert Schweitzer, e nella sua spedizione di salvataggio ha modo di vivere una storia damore con lologramma Freyja, figlia di re Hrothgar inesistente nel testo medievale del Beowulf, ma centrale nella sua riscrittura olografica.

12 Il Grendel sofferente Il rovesciamento rispetto alla narrazione medievale è anche evidente nella figura di Grendel. In realtà ignoriamo cosa prevedesse il romanzo olografico per questa figura: il Grendel che compare nellepisodio è un essere di energia fotonica che si insinua nei circuiti dellastronave per liberare altri esseri della sua specie inconsapevolmente imprigionati dallequipaggio del Voyager. Si delinea quindi più che altro come Madre che prende in ostaggio i membri dellequipaggio per realizzare infine uno scambio e liberare le entità minori prigioniere [cfr. romanzi/film di spionaggio].

13 Spunti di riflessione: a) il gioco realtà / finzione Nella costruzione dellepisodio, il punto di vista dello spettatore deve identificarsi con quello dellequipaggio. Lo spettatore è quindi proiettato in un lontano futuro che si trova a interagire con un passato arcaico. Nota bene: a)Questo passato arcaico è un programma costruito nel futuro, è un testo letterario non una realtà obiettiva raggiunta con un viaggio nel tempo b)Chi si inoltra nella finzione del romanzo olografico è a sua volta personaggio di invenzione: un testo (moderno ma ambientato nel futuro) ricostruisce dunque al suo interno un altro testo (moderno ma fabbricato con mattoni tratti da un testo antico) creando una interazione totalmente di immaginazione, ma con un senso che parla allextra-testo contemporaneo. c)Il romanzo olografico si manifesta come segnato dalla ripetizione, ma al contempo reagisce agli interventi del fruitore-lettore e si modifica di volta in volta d)Il suo carattere di finzione non impedisce di produrre emozioni (storia damore tra Freyja e Schweitzer = in che misura è reale?)

14 Spunti di riflessione: b) chi è laltro? Nel Beowulf medievale, il mostro è la rappresentazione del male demoniaco che minaccia lordine umano e che deve essere distrutto. Nelle rielaborazioni cinematografiche contemporanee (Tredicesimo guerriero, Beowulf) Grendel e sua Madre continuano a rappresentare una incarnazione del male assoluto, come proiezione degli aspetti più nascosti e inaccettabili della storia collettiva (Tredicesimo guerriero) o individuale (Beowulf di Graham Baker). Heroes and demons continua invece la tradizione liberal propria di Star trek per quanto riguarda la rappresentazione dellalterità: Grendel è un alieno ostile di cui vanno comprese le ragioni. Solo a quel punto è possibile aprire una trattativa e arrivare a un accordo.


Scaricare ppt "Beowulf Un romanzo olografico del XXIV secolo. La saga di Star Trek La serie televisiva star trek ha inizio nel1966. Lautore è Gene Roddenberry. Dal 1966."

Presentazioni simili


Annunci Google