La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Graham Baker Beowulf 1999 Dallepos al fantasy. Linee di riscrittura filmica/il tempo Nel film non si indica in che epoca si svolge lazione. Labbigliamento,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Graham Baker Beowulf 1999 Dallepos al fantasy. Linee di riscrittura filmica/il tempo Nel film non si indica in che epoca si svolge lazione. Labbigliamento,"— Transcript della presentazione:

1 Graham Baker Beowulf 1999 Dallepos al fantasy

2 Linee di riscrittura filmica/il tempo Nel film non si indica in che epoca si svolge lazione. Labbigliamento, le armi, quel che si può vedere della tecnologia rimandano a un tempo misto, a un medioevo futuro post- catastrofe o a una linea temporale altra.

3 Linee di riscrittura filmica/lo spazio Lazione si svolge tutta allinterno della Fortezza. I personaggi non ne possono uscire, perché stretti in un assedio che deve impedire al male di contagiare il mondo circostante. Leffetto è di accentuazione della cupezza e della creazione di un senso claustrofobico, dimpossibilità di fuga

4 Linee di riscrittura filmica/i modelli Oggi abbiamo bisogno di una nuova musica, di un nuovo ritmo e di una nuova visualità. E qualcosa che ci arriva dai videogames. […] Tutto è cominciato con Mortal Kombat. Una contaminazione di generi che sta alla base di un nuovo genere di film dazione. Quando quasi ventanni fa ho vistoMad Max mi sono detto Mio Dio, ma cosè questo? [Chtistopher Lambert]

5 Linee di riscrittura filmica/i modelli Da Mad Max il film riprende lo scenario di un medioevo post-catastrofe, mentre a Mortal Kombat (film e videogioco) rimandano le sequenze di combattimento. Modelli cinematografici antecedenti sono evidentemente anche i film orientali di Kung Fu e il western [Scena iniziale con la comparsa di Beowulf a cavallo]. Al Western rimanda anche la lapidarietà del dialogo, con la ricerca di frasi eroiche ad effetto

6 Cambiamenti di linea narrativa La riscrittura cinematografica di Baker conserva alcuni elementi fondamentali della narrazione medievale: - Irruzione ricorrente del mostro Grendel - Lotta di Beowulf con Grendel e conquista del braccio come trofeo - Scontro con la Madre di Grendel e secondo combattimento Questi stessi elementi vengono però inseriti in un contesto totalmente diverso, cambiandone il significato allinterno della narrazione.

7 Grendel: mostro dellesterno o dellinterno? Nel testo medievale, Grendel è lescluso, abitante della tenebra che contempla dallesterno la gioia della reggia e vi fa irruzione ogni notte uccidendo e sbranando il guerriero. Nel film, Grendel abita la Fortezza e si manifesta ogni notte come bestia assassina. Grendel è dunque interno alla Fortezza, e questa sua caratteristica viene confermata quando viene rivelato che Grendel è figlio di re Hrothgar e della potenza demoniaca che abitava il luogo in origine.

8 La madre di Grendel Nel film, la Madre di Grendel si presenta come demone lascivo e tentatore. Concilia in sé la figura dellincubo/succubo medievale e (nel finale) quella del vampiro della letteratura gotica. Al momento del disvelamento si manifesta come entità aliena, antropomorfa solo nel volto, con tratti che richiamano vagamente i mostri di Alien e di altri film horror e di fantascienza.

9 Beowulf: figlio di una donna e di un demonio? Nellattribuire a Beowulf unascendenza mista, umana e diabolica, il film riprende un motivo ricorrente nelle leggende medievali. Il più celebre figlio del diavolo è Myrddin (Merlino) che però si votò al bene e sconfisse la sua parte demoniaca. Andò diversamente a Roberto di Normandia (Robert le diable), anchegli figlio del demonio e servo del male

10 Beowulf: un mostro? Nis Þæt eower sið, ne gemet mannes, nefne min anes… [Beowulf, vv ] Questa non è unimpresa per voi, non è a misura duomo, ma solo alla mia… Næs ða long to ðon, Þæt ða aglæcean hy eft gemetton [Beowulf, vv ] Non passò molto, e i due mostri tornarono a misurarsi. Nel poema medievale, Beowulf non è figlio del demonio, è anzi discendente di una stirpe regale, ma la sua eccezionalità lo distingue dagli altri uomini e quasi lo accomuna ai mostri che combatte.

11 Un nuovo senso alla narrazione Nel poema medievale, tutta lattenzione del narratore è concentrata nel mostrare un eroe esemplare che si mette alla prova per affrontare e sconfiggere esseri di forza superiore. Le imprese delleroe permettono di rappresentare il modello cui tendere e, contemporaneamente, di illustrare schemi positivi e negativi di comportamento [la vita di corte, il dono, la fedeltà in battaglia ecc.] Il film di Baker trasferisce il conflitto dallesterno allinterno: - Grendel è figlio del re e abita la fortezza - Sua madre è lentità demoniaca primordiale che abita la fortezza - Lottando con Grendel, Beowulf combatte una parte di sé

12 Ambiguità del film: tra mito e psicoanalisi Nel processo di riscrittura, la narrazione acquisisce carattere ambiguo, può essere cioè letta almeno secondo due griglie interpretative, una mitologica laltra moderna, postfreudiana e conservatrice. - La sciagura si abbatte sullordine cosmico perché due mondi incompatibili si sono mescolati: lunione tra Hrothgar e la Madre di Grendel rappresenta una confusione di piani e dunque uninfrazione irreparabile - La sciagura deriva dal cedimento del re alla tentazione della sensualità. Donna e peccato si identificano e la rottura dellordine normativo produce Grendel, frutto del peccato e ritorno del rimosso.

13 Il tredicesimo guerriero e Beowulf: spunti per un confronto - Diversa strategia di ricreazione di un mondo fantastico collocato su un altro punto del continuum spazio-temporale - Diversa scelta di modelli rappresentativi cinematografici - Diversa strategia di proiezione del male sullaltro (dimensione sociale/dimensione individuale) - E (quindi?) diverso messaggio ideologico?


Scaricare ppt "Graham Baker Beowulf 1999 Dallepos al fantasy. Linee di riscrittura filmica/il tempo Nel film non si indica in che epoca si svolge lazione. Labbigliamento,"

Presentazioni simili


Annunci Google