La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO DECENTRAMENTO UFFICI PROVINCIALI Progetto decentramento Uffici Provinciali Stati Generali Bergamo, 29 Novembre 2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO DECENTRAMENTO UFFICI PROVINCIALI Progetto decentramento Uffici Provinciali Stati Generali Bergamo, 29 Novembre 2009."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO DECENTRAMENTO UFFICI PROVINCIALI Progetto decentramento Uffici Provinciali Stati Generali Bergamo, 29 Novembre 2009

2 NORMATIVA Lart. 6 dello Statuto provinciale introduce listituto dei circondari. Legge finanziaria 2008 (L. 244 del ) ha introdotto il principio dello svolgimento coordinato di funzioni a beneficio dei Comuni. L. 244/2007 allart. 2 comma 12° mediante la predisposizione di apposite convenzioni ai sensi dell'art. 30 del D.Lgs. 267/2000. Progetto decentramento Uffici Provinciali

3 Consulenza urbanistica (L.R. 1/2000 – L.R. 12/2005) Consulenza giuridica (L. 244/2007) Progetto decentramento Uffici Provinciali FINALITÀ DEL PROGETTO SuggerimentiConsigli ed indirizzi verbali Senza formalizzazione ed espressione di pareri urbanistici e legali scritti Senza sostituirsi ai professionisti di libera scelta dellente.

4 OBIETTIVI PRINCIPALI Progetto decentramento uffici provinciali Progetto decentramento Uffici Provinciali SOSTEGNO E SUPPORTO TECNICO- GIURIDICO FAVORIRE LA PARTECIPAZION E DEL COMUNE ALLA PIANIFICAZIONE MIGLIORARE I SERVIZI PER I COMUNI E PER IL CITTADINO SEMPLIFICAZIO- NE E EFFICIENZA NEI RAPPORTI TRA ENTI

5 OBIETTIVI CONSEGUENTI Progetto decentramento Uffici Provinciali EVITARE SPOSTAMENTI DEI TECNICI E DEI CITTADINI OTTIMIZZARE LE RISORSE UMANE ED ECONOMICHE RAGGIUNGERE BACINI DUTENZA ADEGUATI

6 Se avrà successo e riscosso il favore dei Comuni, anche altri Settori provinciali, in funzione di quanto prevede il Codice delle Autonomie, potranno offrire assistenza tecnico-amministrativa ai Comuni. Progetto decentramento Uffici Provinciali SETTORI DELLA PROVINCIA COINVOLTI Avvocatura Urbanistica Altri settori

7 Progetto decentramento Uffici Provinciali

8 1. Vilminore di Scalve c/o sede Comunità Montana 2. Piazza Brembana c/o sede Comunità Montana 3. Clusone c/o sede Comunità Montana 4. SantOmobono Terme c/o sede Comunità Montana 5. Calusco dAdda c/o sede Comune 6. Sarnico c/o sede Comune 7. Treviglio c/o sede Comune SEDI DECENTRATE Progetto decentramento Uffici Provinciali

9 Apertura quindicinale e/o mensile delle sedi decentrate Orari Nei giorni feriali dalle alle Dalle alle Personale qualificato (dirigenti e funzionari) riceve su appuntamento Calendario concordato e comunicato a tutti i comuni ATTIVAZIONE DAL 1/3/2010 INFORMAZIONI SUL PROGETTO

10 Progetto decentramento Uffici Provinciali INFORMAZIONI SUL PROGETTO Presenza del personale qualificato nei singoli Ambiti

11 Progetto decentramento Uffici Provinciali SETTORE URBANISTICA Arch. Giuseppe Epinati

12 Stato avanzamento PGT17 Novembre 2009 PGT con procedura avviata PGT in istruttoria PGT con parere di compatibilità rilasciato

13 REPORT STRUMENTI URBANISTICI DAL 01/01/2004 AL 16/11/2009 Progetto decentramento Uffici Provinciali TIPOLOGIA TOTALI Piano Regolatore Generale (PRG) Variante al PRG Programmi Integrati di Intervento - Piani Attuativi (PII - PA) Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) Piano di Governo del Territorio (PGT) TOTALI PRATICHE PER ANNO

14 Progetto decentramento Uffici Provinciali RIFERIMENTI Settore Urbanistica Dirigente: Dott. Arch. Giuseppe Epinati Per appuntamento tel e.mail: Settore Avvocatura Dirigente: Avv. Giorgio Vavassori Per appuntamento tel e.mail: Grazie per lattenzione.


Scaricare ppt "PROGETTO DECENTRAMENTO UFFICI PROVINCIALI Progetto decentramento Uffici Provinciali Stati Generali Bergamo, 29 Novembre 2009."

Presentazioni simili


Annunci Google