La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le strutture fondali superficiali: plinti e travi rovesce Le strutture fondali superficiali: plinti e travi rovesce.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le strutture fondali superficiali: plinti e travi rovesce Le strutture fondali superficiali: plinti e travi rovesce."— Transcript della presentazione:

1 Le strutture fondali superficiali: plinti e travi rovesce Le strutture fondali superficiali: plinti e travi rovesce

2 LE STRUTTURE FONDALI SUPERFICIALI: PLINTI E TRAVI ROVESCE AUTORE: PASQUALE NASSO CONSULENZE TECNICHE: ANTONIO NASSO; FRANCESCO NASSO; PASQUALE NASSO; LEONARDO PAOLINI SI RINGRAZIA PER LA COLLABORAZIONE: EDILNORD S.R.L, MONDOVÌ (CN) COLLABORAZIONE TECNICO-DIDATTICA : LAURA BLUA; SERGIO BRERO; PAOLO GERBALDO; ELSA RABBIA; PIERANGELO SPERTINO; SERGIO VIGLIETTI; FULVIO PASTORELLI SI RINGRAZIA INOLTRE: MARIA MADDALENA MANA, CON L’ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “MAURIZIO EULA” DI SAVIGLIANO (CN) PER POTER VISIONARE AL MEGLIO LA PRESENTAZIONE, SEGUIRE QUESTI SUGGERIMENTI: BOLLINO ROSSO IN BASSO A DESTRA: ATTENDERE, ANIMAZIONI IN CORSO FRECCIA VERDE IN BASSO A DESTRA: SI PUÒ PASSARE ALLA DIAPOSITIVA SUCCESSIVA CON UN CLICK DEL MOUSE BUONA VISIONE FARE CLIC CON IL MOUSE

3 NAXCOD IL CIGLIO DELLO SCAVO DEVE ESSERE MESSO IN SICUREZZA CON BARRIERE DI PROTEZIONE DELLO SCAVO DI SBANCAMENTO ESEGUITO LO SCAVO DI SBANCAMENTO OCCORRE TRACCIARE LA POSIZIONE DELLE FONDAZIONI DELLA NUOVA COSTRUZIONE CAVALLETTI IN LEGNO PER I PUNTI DI RIFERIMENTO DEI TRACCIAMENTI FONDALI

4 TRACCIAMENTO DEGLI ASSI DELLE FONDAZIONI A TRAVI ROVESCE, LUNGO I QUALI OCCORRE ESEGUIRE SCAVI LONGITUDINALI A SEZIONE OBBLIGATA F E T 1 T 3 T 5 T 7 E T 2 T 4 T 6 T 8 F L’INCROCIO FRA GLI ASSI DELLE TRAVI Ti E QUELLI ORTOGONALI E, F… INDIVIDUA I PUNTI DI RIFERIMENTO PER IL POSIZIONAMENTO DEI PILASTRI

5 NAXCOD LUNGO GLI ASSI Ti DELLE TRAVI ROVESCE ESEGUIREMO SCAVI A SEZIONE OBBLIGATA PER LA FORMAZIONE DELLE NOSTRE FONDAZIONI

6 PER L’ESECUZIONE DI SCAVI A SEZIONE OBBLIGATA SI USA UN ESCAVATORE A BENNA MORDENTE DI LARGHEZZA OPPORTUNA NAXCOD

7 NAXCOD DURANTE LO SCAVO SI CERCA DI MANTENERE PIÙ REGOLARE POSSIBILE IL FONDO DELLO SCAVO

8 NAXCOD FASE DI GETTO CLS (MAGRONE) f SUL FONDO DELLO SCAVO SI ESEGUE UN “GETTO DI PULIZIA” REALIZZATO CON CALCESTRUZZO A BASSO TENORE DI CEMENTO, IL C.D. MAGRONE

9 NAXCOD 000A20 NAXCOD TALVOLTA, INVECE DI ESEGUIRE SCAVI A SEZIONE OBBLIGATA CON ANDAMENTO IRREGOLARE O POCO DISTANTI FRA LORO, SI PREFERISCE ESEGUIRE UNO SCAVO GENERALE (DI SBANCAMENTO A LARGA SEZIONE) E REALIZZARE SU QUESTO I NASTRI DI MAGRONE DI ALTEZZA TALE DA RAGGIUNGERE IL LIVELLO UTILMENTE PORTANTE DEL TERRENO FORMAZIONE DEI NASTRI DI MAGRONE

10 IL MAGRONE FINITO DIRETTAMENTE SULLO SCAVO DI SBANCAMENTO

11 NAXCOD T 3 T 6 T 5 T 4 FILO DI ALLINEAMENTO TRAMITE IL QUALE SI RIPORTANO LE VERTICALI IN FONDO ALLA TRAVE IN QUESTO CASO IL GETTO DEL MAGRONE È INVECE ESEGUITO SUL FONDO DEGLI SCAVI A SEZIONE OBBLIGATA (SULL’ALLINEAMENTO T5 SI NOTA LA TRAVE ROVESCIA GIÀ GETTATA)

12 Riassumiamo graficamente le operazioni di tracciamento: questo è il grafico di partenza

13 Individuazione degli allineamenti e dei picchetti di riferimento

14 Operazioni di tracciamento delle fondazioni PARTICOLARE NELLA SLIDE SUCCESSIVA

15

16 TRACCIAMENTO PILASTRI P7, P8, P9 P9 P7 P8 cm. 30 x 30 SUL MAGRONE ESEGUITO SI TRACCIA LA POSIZIONE DEI FUTURI PILASTRI P1, P2… Pi, PRIMA DELLA STESA DELLE ARMATURE METALLICHE

17 SI INIZIA A DISTRIBUIRE L’ARMATURA METALLICA PER LA FORMAZIONE DELLE TRAVI ROVESCE L’ACCIAIO È LAVORATO IN UN CENTRO DI TRASFORMAZIONE E ARRIVA IN CANTIERE OPPORTUNAMENTE “CARTELLINATO” PERCHÉ SIA POSSIBILE RICONOSCERE L’ESATTA POSIZIONE DELLE VARIE TRAVI

18 SI PROSEGUE IL MONTAGGIO DELL’ARMATURA, CHE IL DIRETTORE DEI LAVORI HA L’OBBLIGO DI CONTROLLARE PRIMA DEL GETTO

19 SEZIONE DELLE TRAVI ARMATURA DI SPICCO PER LA FORMAZIONE DEI PILASTRI

20 LA CASSERATURA DELLE TRAVI DI FONDAZIONE E LA STESA DELLE ARMATURE SONO COMPLETATE, IN ATTESA DEL GETTO DI CALCESTRUZZO

21 FASE DI GETTO DEL CALCESTRUZZO PER LA FORMAZIONE DELLE TRAVI DI FONDAZIONE

22 PRIMA DEL GETTO DEL CALCESTRUZZO DOPO IL GETTO DEL CALCESTRUZZO

23 LE TRAVI DI FONDAZIONE FINITE: IL CANTIERE È PRONTO PER L’INIZIO DELLA FORMAZIONE DELLE STRUTTURE IN ELEVAZIONE FINE PRESENTAZIONE


Scaricare ppt "Le strutture fondali superficiali: plinti e travi rovesce Le strutture fondali superficiali: plinti e travi rovesce."

Presentazioni simili


Annunci Google