La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Revisione curricolo verticaleMaurizio Gentile - Feb.08 Processi di apprendimento Dalle teorie alle evidenze consolidate.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Revisione curricolo verticaleMaurizio Gentile - Feb.08 Processi di apprendimento Dalle teorie alle evidenze consolidate."— Transcript della presentazione:

1 Revisione curricolo verticaleMaurizio Gentile - Feb.08 Processi di apprendimento Dalle teorie alle evidenze consolidate

2 Revisione curricolo verticale 2 Maurizio Gentile - Feb.08 In un primo filone, con inizio negli anni 60 lindagine si è focalizzata sullinsegnante ed in particolare sulla sua … 1.Capacità di assegnare un tempo congruo allo svolgimento degli argomenti. 4.Capacità di mantenere lattenzione. 2.Capacità di dimostrare tecniche e procedure per calcolare, leggere, scrivere, ecc. 5.Capacità di organizzare in gruppi gli studenti: eterogenei, per livello, per interesse, ecc. 3.Capacità di valutare la comprensione che gli alunni hanno sviluppato di ciò che è stato spiegato. 6.Capacità di insegnare secondo uno stile attivo: dare informazioni porre domande agli studenti dare riscontri (feed-back)

3 Revisione curricolo verticale 3 Maurizio Gentile - Feb.08 In un secondo filone, con inizio negli anni 90 (fino ad oggi) lindagine si è focalizzata sui processi di apprendimento e sul curricolo 1.Si approfondisce come gli studenti imparano a comprendere specifici ambiti disciplinari (matematica, scienze, storia, ecc.). 4.Si tiene conto del curricolo: obiettivi di conoscenza, abilità e competenza da raggiungere, sussidi e mezzi didattici disponibili o necessari. 2.Si studiano pratiche didattiche strettamente connesse alle discipline e ai processi di comprensione degli studenti. 5.Si da lopportunità ai docenti di applicare nel contesto della classe ciò che viene appreso nei corsi di formazione. 3.Si supportano i docenti nellapprendimento e nella comprensione di specifici contenuti disciplinari. 6.Si tiene conto dei risultati delle valutazioni esterne: locali, nazionali, internazionali.

4 Revisione curricolo verticale 4 Maurizio Gentile - Feb.08 Uno studio condotto nel 1989 Contenuti della formazioneAzioni dei docenti in classeRisultati degli studenti Insegnanti del Gruppo 1 Partecipavano ad un corso che presentava studi su come gli alunni tentano di comprendere i meccanismi di calcolo delle addizioni e delle sottrazioni. 1.Sfidavano gli alunni con problemi complessi. 2.Osservavano e analizzavano le operazioni che gli studenti mettevano in atto per ragionare e risolvere i problemi. 3.Incoraggiavano gli studenti a trovare modi diversi di risolvere i problemi. Gli studenti che lavoravano con gli insegnanti del Gruppo 1 dimostravano una capacità più alta di ragionamento e di soluzione. Conclusioni Insegnanti del Gruppo 2 Partecipavano ad un corso che insegnava le tecniche di calcolo delle addizioni e delle sottrazione senza entrare nel merito di come gli studenti tentano di comprendere i due processi matematici. 1.Enfatizzavano lapplicazione delle tecniche di calcolo. 2.Pretendevano risposte immediate. 3.Tendevano a lavorare da soli piuttosto che a condividere piani di azione con i colleghi. I corsi di formazione che si focalizzano su come gli studenti tentano di imparare le discipline e che insegnano ai docenti a calibrare efficacemente questo processo producono risultati di apprendimento migliori.

5 Revisione curricolo verticale 5 Maurizio Gentile - Feb.08 Per sviluppare sapere abbiamo bisogno di … Richiamare, interrogare, valorizzare ciò che gli studenti sanno o credono di sapere su un tema. Favorire la costruzione di una robusta rete di conoscenze fattuali 1. Organizzare lesperienza e fornire strumenti cognitivi che facilitino il recupero e l'applicazione delle conoscenze 2. Studiare i fatti e i concetti nel contesto di unidea unitaria

6 Revisione curricolo verticale 6 Maurizio Gentile - Feb.08 Fish is Fish Un giovane pesce, molto curioso, si chiede come può essere il mondo fuori dallacqua. Un suo amico, un ranocchio, di ritorno da un giretto sulla terra, racconta al pesce quello che ha visto. «Sono stato nel mondo, andando di qua e di là» disse il ranocchio. «Ho visto delle cose straordinarie». «Che cosa hai visto?» domandò il pesce. «Uccelli» disse il ranocchio, con un alone di mistero. «Uccelli!» Ed egli parlò di uccelli con le ali, pieni di colori e con due gambe. Mentre il ranocchio parlava, il pesciolino vedeva volare dei grandi pesci con le ali. 1

7 Revisione curricolo verticale 7 Maurizio Gentile - Feb.08 Ah! Si … ho capito! Ciascuno di noi possiede un repertorio di conoscenze pre- esistenti che incidono sul tentativo di capire ciò che ascoltiamo o studiamo. Se tali conoscenze sono ignorate, o non impegnate in processi di ridefinizione, probabilmente lazione didattica fallirà nel favorire una buona comprensione di ciò che si studia. 1

8 Revisione curricolo verticale 8 Maurizio Gentile - Feb.08 Pensare come uno scienziato Attività 1: Pensare come uno scienziato Descrizione della sequenzaRiflessioni del docente 1. Introduzione alle abilità scientifiche Invita i tuoi studenti a condividere le loro idee circa il fare scienza e sottolinea alcune delle abilità che già possiedono: scrivere il proprio nome, contare fino a venti, fare addizioni, moltiplicazioni e sottrazioni, leggere, darsi spiegazioni, ecc.. Per gestire questa fase puoi usare questa domanda- stimolo: Di quali abilità pensi che uno scienziato abbia bisogno (osservare accuratamente, annotare ciò che osserva, ecc.)? Raccogli le risposte su un foglio o sulla lavagna in modo tale che la classe può sempre visualizzare, durante lattività, ciò a cui ha pensato. Questo mi sembra un buon evento per creare un legame tra lesperienza o le abilità attualmente percepite dagli studenti, e le conoscenze o le abilità che si vogliono far maturare durante lattività. 1

9 Revisione curricolo verticale 9 Maurizio Gentile - Feb.08 La divisione 1.Abbiamo letto la pagina 11 sulla divisione da soli e in silenzio 2.La maestra ci ha chiesto se cerano delle parole che conoscevamo 3.Abbiamo scritto le parole che riguardavano la divisione su un foglietto 4.La maestra ci ha spiegato un pochino il significato di invariantiva e di termini 5.Abbiamo ricavato dal testo le domande. Ogni bambino ha scritto le sue domande su un foglietto 6.Abbiamo fatto la mappa della divisione insieme 7.Oggi ci siamo interrogati usando le nostre domande 2

10 Revisione curricolo verticale 10 Maurizio Gentile - Feb.08 Conoscere parole nuove Definizione: I termini sono i limiti di un territorio o di un campo. I termini segnano il confine di qualcosa. oppure elementi di una frase (parole), di unoperazione (i numeri)… oppure limiti di tempo Sinonimi: - limiti - confini - numeri di unoperazione - parole di una frase Esempi: Il nonno ha segnato i termini del campo con dei paletti 12:5= I termini di questa divisione sono il 12 e il 5 Paletti, pietra, fossato sul confine Raffigurazione: ; 35 – 12; 35 : 7 3

11 Revisione curricolo verticale 11 Maurizio Gentile - Feb.08 Pensare come uno scienziato Postazione 2Postazione 1 Postazione 4Postazione 3 1. Osservare 2. Classificare 3. Comparare e contrastare 4. Formulare domande 3

12 Revisione curricolo verticale 12 Maurizio Gentile - Feb.08 Imparare a prendere appunti durante la lettura di testi 3

13 Revisione curricolo verticale 13 Maurizio Gentile - Feb.08 Imparare a prendere appunti durante la lettura di testi Fase individuale –Leggi attentamente la scheda (testo) –Prendi nota Fase collaborativa –Fai lo schema o il disegno (a coppie) –Produci la frase sommario (coppie) Consegna il lavoro firmato 3

14 Revisione curricolo verticale 14 Maurizio Gentile - Feb.08 Sistema circolatorio La professoressa Di Nastasi aveva da poco concluso una lettura sul sistema circolatorio. Era la terza volta che affrontava con la classe lo stesso tema. La Di Nastasi rimase sorpresa della scarsa comprensione dimostrata dagli allievi. Decise, allora, di utilizzare unattività di apprendimento alternativa: recitare il processo circolatorio del sistema sanguigno. 3

15 Revisione curricolo verticale 15 Maurizio Gentile - Feb.08 Il sistema circolatorio Chiese agli studenti di dividersi in gruppi. –Un gruppo era il sangue. –Gli altri gruppi rappresentava un organo del corpo. Ciascun gruppo-organo doveva creare dei tunnel attraverso i quali il gruppo-sangue doveva passare. Gli studenti dovevano rappresentare con i loro corpi e movimenti ciò che accade al sangue o agli organi quando avviene il passaggio del liquido. 3

16 Revisione curricolo verticale 16 Maurizio Gentile - Feb.08 Il sistema circolatorio Alcuni organi, infatti, prendono sostanze, mentre altri aggiungono sostanze; alcune volte il sangue cambia il suo colore; ecc. Appena i gruppi furono pronti, il gruppo- sangue cominciò a muoversi nella classe attraversando i diversi gruppi-organo. Al passaggio gli studenti del gruppo sangue scambiavano le posizioni con gli studenti dei gruppi-organi. 3

17 Revisione curricolo verticale 17 Maurizio Gentile - Feb.08 Curricolo verticale Un gruppo di docenti di un Istituto Comprensivo sta progettando un curricolo verticale in Matematica. Uno degli obiettivi è quello di definire la competenza matematica in termini di idee unitarie. La discussione fa emergere 4 idee: –Il numero –La misura –I problemi –Enti e rappresentazioni (Forme e spazio) 3

18 Revisione curricolo verticale 18 Maurizio Gentile - Feb.08 Se questo è vero i docenti hanno bisogno di … Insegnare in profondità le conoscenze che presentano (fare di meno imparare di più). Fornire molti esempi che dimostrano come i concetti funzionano. Dare strumenti 1, supporto e occasioni concrete per organizzare le conoscenze.

19 Revisione curricolo verticaleMaurizio Gentile - Feb.08 Visione dinsieme Una strategia generale per la progettazione del curricolo, la valutazione dellapprendimento e la didattica

20 Revisione curricolo verticale 20 Maurizio Gentile - Feb.08 Allineare curricolo, valutazione e didattica Che cosa ci aspettiamo che gli studenti imparino (obiettivi di contenuto e di processo)? Come raccogliamo le evidenze su ciò che hanno appreso? 1 2 In relazione al primo e al secondo punto come organizziamo la didattica? 3


Scaricare ppt "Revisione curricolo verticaleMaurizio Gentile - Feb.08 Processi di apprendimento Dalle teorie alle evidenze consolidate."

Presentazioni simili


Annunci Google