La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COSTRUIRE LEFFICIENZA ENERGETICA primo bando del Fondo Sperimentale per la promozione e lincentivazione dellefficienza energetica in edilizia 03 luglio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COSTRUIRE LEFFICIENZA ENERGETICA primo bando del Fondo Sperimentale per la promozione e lincentivazione dellefficienza energetica in edilizia 03 luglio."— Transcript della presentazione:

1 COSTRUIRE LEFFICIENZA ENERGETICA primo bando del Fondo Sperimentale per la promozione e lincentivazione dellefficienza energetica in edilizia 03 luglio 2009 Palazzo Belgrado - Udine

2 10 febbraio 2014www.ape.ud.it2 OBIETTIVI DELLAGENZIA Diffusione locale di una cultura del risparmio e dellefficienza energetica non solo tra i professionisti ma anche tra i cittadini Sviluppare localmente competenze professionali autonome in grado di coniugare comfort e risparmio energetico

3 10 febbraio 2014www.ape.ud.it3 GENNAIO 2008 CONVENZIONE CON LAGENZIA CASACLIMA DI BOLZANO Responsabili della certif. energetica degli edifici per la Provincia Autonoma di Bolzano NASCE CASACLIMA FVG

4 10 febbraio 2014www.ape.ud.it4 CASACLIMA FVG: QUALI OBIETTIVI? Massimizzare lefficienza energetica degli edifici

5 10 febbraio 2014www.ape.ud.it5 CASACLIMA FVG: QUALI OBIETTIVI? Sostenibilità ambientale

6 10 febbraio 2014www.ape.ud.it6 CASACLIMA FVG: QUALI OBIETTIVI? Contribuire alla riduzione del consumo di fonti fossili

7 10 febbraio 2014www.ape.ud.it7 CASACLIMA FVG: QUALI OBIETTIVI? Contribuire a contrastare i cambiamenti climatici

8 CAMBIAMENTI CLIMATICI

9 GHIACCIAIO DEL MONTE CANIN, FRIULI FONTE: ARCHIVIO PRIVATO CAMBIAMENTI CLIMATICI

10 10 febbraio 2014www.ape.ud.it10 LARIA CHE RESPIRIAMO

11 8 maggio 2009www.ape.ud.it : il protocollo di Kyoto viene definito 2005: il protocollo di Kyoto diventa operativo 2008: comincia il periodo di adempimento 2012: verifica degli obiettivi da raggiungere ENERGIA – EMISSIONI – CAMBIAMENTI CLIMATICI

12 NON STIAMO FACENDO I COMPITI! OBIETTIVO ,5% RISPETTO ALLE EMISSIONI DEL 1990 SITUAZIONE ATTUALE (2009) + 12,5% RISPETTO ALLE EMISSIONI DEL 1990 NUOVO OBIETTIVO % RISPETTO ALLE EMISSIONI DEL 1990 IL MANCATO RISPETTO DEGLI OBBLIGHI DI KYOTO COMPORTERA DEI COSTI PER IL SISTEMA ITALIA (comè andata a finire con le quote latte?) OBIETTIVI E DISTANZA DALLOBIETTIVO DI KYOTO

13 ITALIA: QUANTO CI COSTERA KYOTO Dal 1° gennaio 2008 lItalia accumula ogni giorno un debito di 3,6 milioni (42 /s) per il mancato raggiungimento degli obiettivi del Protocollo di Kyoto

14 EDIFICI 30% TRASPORTI 26% INDUSTRIA 44% SITUAZIONE ENERGETICA REGIONALE: DIPENDENZA (95%IMPORTAZIONI) PRIMATO DI INTENSITÀ ENERGETICA (industria manifatturiera) CONSUMO DI ENERGIA ELETTRICA PRO CAPITE RISPETTO ALLA MEDIA NAZIONALE > DEL 52% 2° POSTO PER EMISSIONI PRO CAPITE DI CO2 ITALIA FONTE: ENEA, PER 2007 CONSUMI ENERGETICI PER SETTORE DI USO FINALE – FVG 2007

15 10 febbraio 2014www.ape.ud.it15 APRIRE DI PIU' IL RUBINETTO O TAPPARE I BUCHI? QUALE ENERGIA PER IL FUTURO?

16 8 maggio 2009www.ape.ud.it16 AMBIENTE – ENERGIA - EDILIZIA 2002 ENERGY PERFORMANCE BUILDING DIRECTIVE DIRETTIVA EUROPEA 2002/91/EU PREMESSE: TUTELA DELLAMBIENTE ADEMPIMENTO IMPEGNI DEL PROTOCOLLO DI KYOTO (2005) VALUTAZIONE CONSUMI E POTENZIALI RISPARMI SETTORE CIVILE/RESIDENZIALE INTRODUCE LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

17 8 maggio 2009www.ape.ud.it17 RISPARMIO ENERGETICO UTILIZZO PIÙ RAZIONALE DELLENERGIA CAMBIARE LE MODALITÀ DI UTILIZZO DELLENERGIA ELIMINANDO GLI SPRECHI EFFICIENZA ENERGETICA UTILIZZO PIÙ EFFICIENTE DELLENERGIA OTTIMIZZARE IL MODO DI TRASFORMARE LENERGIA MIGLIORANDO LE PRESTAZIONI FONTI RINNOVABILI UTILIZZO DI ENERGIA PULITA ED ACCESSIBILE INTEGRARE E DIFFERENZIARE LE FONTI ENERGETICHE fonte: UNI TS CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

18 8 maggio 2009www.ape.ud.it18 MINIMIZZARE IL FABBISOGNO DI ENERGIA COPRIRE IL RIMANENTE (MINIMO) FABBISOGNO CON ENERGIE RINNOVABILI O CON CALORE RESIDUO STRATEGIA: LA SCELTA VINCENTE

19 FONTE: EUBIOS VERSO UNA PIU ELEVATA QUALITA DELLABITARE

20 10 febbraio 2014www.ape.ud.it20 ESSERE CONSAPEVOLI DEI CONSUMI DI ENERGIA

21 PER LA COMMITTENZA MAGGIOR CONSAPEVOLEZZA = SAPER SCEGLIERE PRIORITA E SCELTE EFFICIENZA ENERGETICA NELLE ABITAZIONI: REQUISITO PRIORITARIO!

22 LA PRIMA FONTE DI RISPARMIO E LA RIDUZIONE DEI CONSUMI INVECE DI PARLARE DI MEGAWATT e produzione di energia DOVREMMO PARLARE DI NEGAWATT ed efficienza energetica QUANDO IL BUONSENSO DIVENTA RIVOLUZIONE

23 10 febbraio 2014www.ape.ud.it23 una casa energeticamente efficiente contribuisce a… …MIGLIORARE LE CONDIZIONI DI COMFORT E IL BENESSERE ALLINTERNO DELLE ABITAZIONI SENZA DIMENTICARSI DELLAMBIENTE QUANDO IL BUONSENSO DIVENTA RIVOLUZIONE

24 GRAZIE PER LATTENZIONE CONTATTI Tel: Fax: Web:


Scaricare ppt "COSTRUIRE LEFFICIENZA ENERGETICA primo bando del Fondo Sperimentale per la promozione e lincentivazione dellefficienza energetica in edilizia 03 luglio."

Presentazioni simili


Annunci Google